Creato da serialantipatia il 18/10/2007
chi vuole giochi
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

m.aminifaber962aries090wertherdgl0raushana78nessunadirezionetiziana.diiorioneoforyougiuliocrugliano32autminrikfacartechpantaleoefrancaDAVIDOFFF1981keta76calefazione
 

Ultimi commenti

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« pensate che ??????Potenza della merda...... »

Giustizia Divina

Post n°858 pubblicato il 20 Dicembre 2010 da serialantipatia
Foto di serialantipatia

Roarrrrrrrrrr..... si avvicina il NATALE..... brutti chattoni merdosi..... correte a comprare l'abbacchio invece di perdere tempo qui.... ecco la CHICCA del giorno.

ROMA (19 dicembre) - L'economista ed ex ministro dell'Economia Tommaso Padoa Schioppa è morto ieri sera a Roma all'età di 70 anni a causa di un infarto. Padoa Schioppa aveva organizzato una cena a Palazzo Sacchetti, in via Giulia, dove si erano riuniti un centinaio di amici, quando verso le 21 ha avuto un malore. E' stato portato in un ospedale del centro della città dove però le cure si sono rivelate inutili. Nato a Belluno il 23 luglio 1940, figlio dell'amministratore delegato delle Generali, Fabio Padoa Schioppa, a lungo in Banca d'Italia, della quale era stato vicedirettore generale, era stato per un anno presidente della Consob. Aveva ricoperto in seguito il ruolo di membro del Board della Banca Centrale Europea per sette anni, indicato da Prodi durante la sua prima esperienza a Palazzo Chigi, prima di essere chiamato a entrare come tecnico nel secondo governo Prodi. Di recente era diventato consulente del governo greco.

                                                          ^^^^^^^

In effetti dispiace sempre quando una persona se ne va all'altro mondo..... ma lui lascia moglie e tre figli nell'agiatezza, aveva 70 anni (quindi la sua cazzo di vita l'ha fatta) e non mi sembra neppure il caso di parlarne.....

Si celebra la morte di sti POLITICASTRI PERBENISTI e ci si dimentica di una madre morta bruciata con i suoi 4 figli..... e sti cazzi del politico mediocre che era (mia opinione).

Andato a fare il ministro quando si è cominciato a parlare della restituzione del tesoro degli ebrei deportati, tesoro giacente nelle casse di Assicurazioni GENERALI S.p.a., di cui il padre è stato amministratore delegato (per intenderci un marchionne delle assicurazioni).

Da ministro ha concesso contributi a pioggia alla FIAT; al termine del mandato politico è entrato nel consiglio di amministrazione della stessa FIAT (quante coincidenze in ITALIA).

Qualche dubbio è lecito, accertato che con lui ministro non abbiamo visto i miracoli nella nostra economia, anzi l'inizio del baratro e visto che recentemente era consulente finanziario del governo greco (e si sa come è andata a finire).

Inoltre, come se non bastasse, lui che era il figlio di una persona ricca e benestante e che ha avuto la sua vita spianata ed in discesa, non avrebbe dovuto permettersi di dire ai giovani senza lavoro e senza futuro BAMBOCCIONI. Un insulto a tutti quei giovani che per costruire un futuro o si fanno un culo così o devono andare all'estero.

Per fortuna DIO ha inventato la morte...... che ci rende in fondo tutti uguali. Portate un fiore virtuale a quella madre ed a quei 4 suoi figli (di cui due gemelli di tre anni) morti bruciati in modo orribile e fregatevene il CAZZO di un politico che tutto ha avuto dalla vita e che si permetteva di dare giudizi.

Ciao chattoni e BUONA COLICA



ne ci è dato sapere la fine dei due tesoretti, pari ad finanziartia tosta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog