Creato da: tommy812007 il 11/06/2007
Ideato e curato da Gianfranco Ponte (non è un giornalista ma un grande fan del principe De Curtis). Il blog nasce per rendere omaggio al piu' grande attore di tutti i tempi: Totò. Gruppo ufficiale su facebook "I seguaci del principe Totò Official Group Fan Club"

Cookie

Il blog Signori si nasce! non invia cookie da terze parti ai suoi navigatori.

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

PREMI E RICONOSCIMENTI RICEVUTI

 

"Carissimi...

Colgo l'occasione di queste poche righe per esternare il mio compiacimento nei confronti di:

  • Gianfranco Ponte
  • Leda Scuderi

Dalla lettura (...)  ho potuto apprezzare l'impegno profuso nella preparazione e valenza artistica raggiunta.
Sono rimasta particolarmente commossa nel leggere la biografia che il giovane Gianfranco ha scritto su mio padre il Principe Antonio de Curtis, in arte "Toto'".E' anche attraverso lo studio che giovani come Gianfranco, fanno su mio padre, che si contribuisce a mantenere vivo il ricordo anche nelle nuove generazioni".

Un abbraccio

Liliana de Curtis.

 

 

 

 "Nonno sarebbe felice di sapere che ha un sostenitore come te! Continua così. La passione è l'unica cosa che ci tiene in vita. Un abbraccio". 

Simone Buffardi De Curtis, nipote di Totò.


 

 

 

La corrida

 


Gianfranco Ponte e Leda Scuderi vincitori dell'ultima puntata del "La Corrida" edizione 2008 per il 40° anniversario esibendosi ne "La cammesella - Siamo uomini o caporali?"

 

 

Area personale

 
 

Ultime visite al Blog

tafra98ivanacavallodipaolodanysilfauspattymi72cristinatieghimarcellagiardinocovuccialorenzowildrose88guidocortesePakito10Leda2006fabrizio.cicchemassimo.avv2009antoniocartagine0
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Ultimi commenti

Grazie!
Inviato da: tommy812007
il 31/03/2014 alle 12:13
 
un grande articolo
Inviato da: yemek tariflleri
il 30/03/2014 alle 19:30
 
Grazie a te e a tutti voi!
Inviato da: tommy812007
il 22/07/2013 alle 09:03
 
Totò non ha frontiere. Grazie per la tua presenza in questo...
Inviato da: lubopo
il 19/07/2013 alle 10:19
 
Buongiorno, grazie per aver scritto nel blog. Ma i...
Inviato da: tommy812007
il 12/12/2012 alle 14:49
 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

La controfigura di Toto'

QUANTI DI VOI NON SAPEVANO CHE TOTO' AVEVA UNA CONTROFIGURA,DINO VALDI.

Si dice che alcune persone sono colte da malore, per lo spavento provato nel vedere li' ai funerali, Totò vivo.

Iniziò col film I DUE ORFANELLI e da allora girò per Totò moltissime scene, in special modo negli ultimi anni quando purtroppo il Principe ebbe dei seri disturbi alla vista che gli impedirono di poter girare soprattutto a causa della luce dei riflettori. 
CARLO CROCCOLO e DINO VALDI , voce e figura, ma mentre il primo era un attore teatrale che ha poi continuato, ed ancora svolge, la sua brillante attività, a DINO VALDI  le sue prestazioni  gli hanno dato si da vivere ma non certamente la notorietà
.

Toto' si affezziono' a Valdi al punto di confidargli anche i suoi pensieri meno lieti.

"La vita in fondo non mi ha dato niente" gli diceva "sono un uomo deluso negli affetti e posso contare soltanto sulla notorieta'e pure "malamente" visto che i critici giudicano i miei film una schifezza. Stai sicuro che tu sei piu' felice di me."

Poi passando dalla tristezza alla felicita' prendeva in giro Valdi, osservando che aveva fatto la sua fortuna sostituendosi a lui " appresso a me stai rompendo 'o zito int'o piatto!",alludendo al piacere per chi mangia i gustosissimi ziti.
Valdi fu testimone anche delle molte umiliazioni che Toto' subì.
"Quando giravano con qualche "grande" artista come E. de Filippo, il Principe veniva messo in sottordine e persino svillaneggiato, tutte le lodi della troupe, regista compreso erano per l'altro, mentre dietro le spalle di Toto' sfioravano le frasi cattive.
"E' un guitto fetente" sentii dire " non e' nemmeno bravo perche' fa sempre le stesse cose".
"Un giorno non ci vidi piu' e replicai furente:-" invece di criticare il principe provate a fare quello che fa lui!"
In qul momento sopraggiunse Toto', in tempo per sentire la mia frase. Sorrise con un ombra di amarezza e disse:" Guaglio', lassa sta' , pigliammoce na ' tazzulella e cafe'".
"Era un gran signore, superiore alla meschinita' nel sentirsi poco apprezzato".  

 

LE POESIE DI TOTO'

 Napule, tu e io

Io voglio bene a Napule
pecchè 'o paese mio
è cchiù bello 'e na femmena,
carnale e simpatia.
E voglio bene a te
ca si napulitana
pecchè si comm'a me
cu tanto 'e core 'mmano.
Saje scrivere, saje leggere
parole 'e passione;
saje ridere, saje chiagnere
sentenno na canzona.
Napule, tu e io...
simme tre 'nnammurate:
simmo na cosa sola,
gentile e appassiunata.
Nuie simmo 'e figlie 'e Napule,
Vommero, Margellina :
quanno se dice "Napule"
s'annomena 'a riggina!

 

 

 
« Franco Melidoni:" Totò ...Mario Donatone:"Con Totò... »

Bud Spencer :" Totò è diventato uno scenziato di tutto ciò"

Post n°287 pubblicato il 13 Febbraio 2015 da tommy812007
 
Foto di tommy812007

Bud Spencer , attore, sceneggiatore, produttore cinematografico, autore di canzoni, campione del mondo di nuoto, intervistato in esclusiva telefonica da Gianfranco Ponte parla della sua carriera e della sua ammirazione verso il principe Antonio de Curtis in arte Totò. Ricordiamo a tutti i fans di Bud Spencer l'unica pagina ufficiale di Carlo Pedersoli che si trova su facebook ricercando Bud Spencer Official

1)  Due napoletani d'eccezione: il principe De Curtis e Lei, cosa vi accomuna?

Mi accomunano delle cose incredibili. Io sono naoletano dentro, fuori da tutte le parti e se me metto apensa faccio pure o' dialett. La mia napoletanità mi ha preso per tutta la vita fino ad ora. Ho trovato dei napoletani nel mondo, con lingue diverse, che non sono napoletani, come ad esempio il Brasile, il brasiliano è un napoletano felice. Nelle sciagure balla, ride si diverte, per me è un napoletano felice.

bud e terence

2)Suo suocero, Giuseppe Amato, ha diretto Totò nel film "Yvonne la nuit", ci racconta qualcosa di lui?

Ho seguito mio suocero, che purtroppo se ne andato troppo presto. Avrei potuto prendere delle cose da lui, enormi per me ed enormi per qualunque altro uomo. Mio suocero ha fatto una quarantina di film ed è stato colui che ha fatto piu' cose nel cinema italiano, ha girato non solo con Totò ma con tutti i piu' grandi. Sentiva enormemente quello che faceva e quello che proponeva.

3) Lei e Terence Hill avete creato una delle coppie del cinema italiano ed intenazione piu' forti in assoluto. A quale coppia fra Totò e Peppino, Totò e Taranto, Totò e Castellani, Totò e Fabrizi etc, vi sentite piu' vicini?

A nessuno e le spiego per quale ragione. Noi siamo la coppia che non ha mai litigato nella vita. Non c'è coppia al mondo di razza americana, francese, tedesca, italiana, sud- americana, coppia del cinema, che non abbia litigato fra di loro. Hanno fatto sempre dei litigi incredibili. Noi non abbiamo mai litigato e ho capito il perchè. Gli attori importanti, che sono molto seguiti dal pubblico, la cosa primaria che hanno, e che devono essere loro piu' forti dell'altro. Devono avere piu' cose da dire, piu' visibilità e piu' graduati dal pubblico e per questa ragione litigano. Tu hai parlato piu' di te e meno di me...etc...Cosa che fra me e Terence non è mai successa per un semplice fatto. Terence Hill è un attore che ha studiato io al cotrario faccio l'attore. Lui è un attore io faccio l'attore. Non ho mai studiato da attore.

 

4) Lei è un campione...

Ecco, al cinema io faccio l'attore in campo sportivo sono un campione. La differenza è enorme. Come attore è stato il pubblico che mi ha fatto diventare così con lo sport invece è nata con me stesso. Alcune volte ho pensato da cretino, che ero un campione, tutte queste sciocchezze, etc... invece la vita mi ha fatto capire che non sei nessuno e sei qualcuno solo quando nello sport hai fatto qualche cosa e non quando hai fatto qualcosa di futile. Mi arrivano omaggi dalla Cina perchè vorrebbero essere come me. Nella vita non c'è uomo o donna che non abbia qualcuno sopra di lui o di lei che gli impedisce di fare quello che vuole e deve stare zitto. 

5) Il cosidetto caporale...

Peggio dei caporali... Siamo uomini o caporali...Se sono caporali non sono campioni.

6) La voglia di sognare non deve mai finire...Totò diceva nel film "Cosa sono le nuvole" di Pier Paolo Pasolini :"Siamo un sogno dentro un sogno".

Si, stiamo sognando. Un individuo appena esce dalla madre è condannato a morte. E' un sogno che stiamo vivendo. Le cose belle, le cose brutte, il contatto con gli altri, le corna i soldi, è tutto un sogno.

7) Il principe Antonio de Curtis non mangiava molto, ma quello che gustava doveva essere fatto bene. Il piatto preferito di Toto pasta e fagioli, o tubitiello co fasulo a rint. Lei è una buona forchetta? 

O tubitiello che fasole è bbuono. Io ho scritto il terzo il libro e lo sto traducendo in otto lingue. E con la decenza che mi ritrovo, ho iniziato a preoccuparmi degli studi di filosofia, un po' del mondo. E sono arrivato a concepire uno dei filosofi piu' importanti della nostra filosofia mondiale che ha cambiato tutto il modo di pensare, ed è il signor Cartesio, Renatus Cartesius, il quale ha detto " cogito ergo sum"(penso dunque sono) da questo ho scritto un libro che si chiama "Mangio ergo sum". Non c'è uomo o donna al mondo che se non magia muore subito. Se non mangi muori dopo due giorni.

mangio ergo sum

8)Come iniziò col cinema?

Cominciamo col dire che io non ho mai pensato di fare l'attore. Quado io sono entrato al cinema ho fatto delle cose piccole per salvare i miei studi. L'ambiente non piaceva, la falsità di sentirsi tutti presuntuosi, pur di fare una parte. Non mi piaceva. A un certo punto della mia vita, dopo il primo anno di matrimonio, mi sono sposato con mia attuale moglie (ndr figlia di Giuseppe Amato),che per è una cosa meravigliosa, e con Peppino Amato mai avevamo parlato di me che facessi l'attore. Un giorno chiamo' un regista a casa e rispose mia moglie a cui chiese << Ma suo marito è sempre così grosso?>>,  allorchè mia moglie rispose << No, e' ancora piu' grosso , mangia sempre e pesa 150kg >>. << Vorrei vederlo, sentirlo >> . Andai al primo incontro e chiesi quanto tempo tempo devo lavorare? Mi risposero che di solito erano solo tre mesi. E subito dopo chiesi "quanto mi da?". A me interessava pagarmi gli studi, ero contrario al cinema. Poi ho iniziato piano piano. In 128 film che ho fatto ho imparato qualcosa.

9) Il film di Totò che piu'le piace?

Totò e' qualcosa di eccezionale. Ma tutti. E non c'è essuno che puo' stargli vicino. Totò e qualcosa di immenso.

 

10) In alcuni suoi film ha portato un po' di Totò? Io qualcosa ho visto...

Per la decenza mia non so dirtelo. Non posso fare un confronto con un "mostro". Lui è un qualcosa che esiste grazie a Dio. Bisogna credere, in qualcosa, se no non siamo niente.

bud e fagioli

11) Nei suoi film traspare l'essere napoletano...

Si, questo c'è in tutto. In tutto quello che ho fatto e che faccio.

12) Come descriverebbe Totò?

Toto' è inimitabile da altri. Totò è diventato uno scenziato di tutto ciò. Non posso sapere qual'è stata la natura e la forza di tutto quello che ha fatto, erano naturali, ma un fenomeno del genere non puo' essere gudicato da me.

13) Totò era il diminuitivo di Antonio che a Napoli diventa Totonno, Bud Spencer come nasce?

Totò era un principe, e si credeva tale, perchè lo era. Meravigliosamente principe. pur non vedendoci bene Totò quando recitava, non recitava, inventava all'istante. Peppino de Filippo, che adoro, l'altro era inventore di situazioni, Peppino è stato bravo a stargli dietro. Io adoro Spencer Tracy che ho conosciuto, come ho conosciuto Totò, facendo anche delle comparse nei suoi film. Il mio maestro du Tracy. Mi ha dato la possibilità, facendo con lui quattro o cinque, mi ha dato la possibilità di guardare e imparare. Bud significa bocciolo (ndr ride).

Gianfranco Ponte

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog