Pensieri e parole

così è la vita

Creato da sagariaitalia il 24/03/2011

Ultimi commenti

Meraviglioso questo racconto. Dolcezza nel cuore e un...
Inviato da: mira
il 26/09/2015 alle 11:06
 
Grazie a Te
Inviato da: sagariaitalia
il 26/11/2014 alle 12:07
 
"Oh mamma quel bimbo son io e l'angelo sei...
Inviato da: meteora.jm
il 26/11/2014 alle 10:58
 
No cara Rita, non c'č pių ormai č un angelo
Inviato da: sagariaitalia
il 24/07/2013 alle 21:40
 
Se hai ancora la madre sei fortunata... bacioni cari Rita
Inviato da: susannacasta3
il 24/07/2013 alle 17:05
 
 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

Auguri per il 58° anno

Post n°88 pubblicato il 17 Marzo 2015 da michelepet
Foto di sagariaitalia

 
 
 

Ricordi

Post n°87 pubblicato il 24 Luglio 2013 da sagariaitalia

Ho scritto di seguito 2 poesie che mi riportano alla mente tanti bei ricordi

Quante volte le ho sentite ed ogni volta era un' emozione

 

1)

Mamma per la tua festa

avevo preparato un fiore di carta pesta

gambo verde, petali rosa

vedessi mamma che bella rosa

ma per la strada il fiore è caduto

o forse sull'autobus l'ho perduto

che posso fare, dimmelo tu. . . .

Posso offrirti un'altro fiore

quello che nasce dal mio cuore

posso offrirti un' altra poesia

ti voglio bene mammina mia

 

 

2)

Oh mamma vò dirti una cosa

che forse ti piacerà tanto

stanotte passandomi accanto

mi disse il bambino Gesù

Felice quel bimbo protetto da un angelo Pio

Oh mamma quel bimbo son io

e l'angelo sei tu

 

 

Erano queste poesie che i miei figli avevano imparato all' asilo, sono passati molti anni, ma queste sono rimaste in me indelebile ricordo, sempre attuale e per tutte le mamme.

Non sò e non mi ricordo se ho mai recitato una poesia a mia madre, ma questa sembra fatta apposta per le, specialmente adesso che lei è un angelo, e anche se io non sono più una bambina, sò che mi protegge da lassù

 
 
 

FERMATI

Post n°86 pubblicato il 10 Luglio 2013 da sagariaitalia


Da leggere...spesso... ♥

"Lascia tutto lì, la tavola da sparecchiare,

i piatti da lavare, per una volta puoi rinunciare a qualcosa..

Spegni la TV , appoggia quello che hai in mano,

interrompi quello che stai facendo,

non rispondere se il telefono continua a squillare...

Corri , abbraccia il tuo bambino, la tua bambina....

fatevi il solletico fino alle lacrime, baciatevi, sorridetevi,

datevi i morsini nelle manine, sulle guance, nel pancino.

Cantate a voce alta una canzone impertinente,

disturbate i vicini, fate la lotta con i cuscini,

tiratevi i coriandoli anche se è Luglio.

Poi sedetevi per terra, con le gambe incrociate,

mangiate pane e cioccolato, e con le dita sporche e la musarella,

abbracciatevi ancora una volta.

Nel tempo nessuno ricorderà il disordine di quel giorno,

ma l'amore di quel momento resterà come un tatuaggio sul cuore.

 
 
 

per te donna

Post n°85 pubblicato il 18 Giugno 2013 da sagariaitalia

Cara donna ti auguro……
…ti auguro di credere sempre nei tuoi sogni, perché senza saresti vuota
…ti auguro di non tradire mai te stessa, perché lontana dalla tua verità l’esistenza perde di senso
…ti auguro di credere sempre nell’amore, perché se dici “basta” dentro di te qualcosa muore
…ti auguro di non dimenticare mai gli altri, anche se la vita è difficile, perché ciascuno di loro è un pezzetto di te stessa
…ti auguro di continuare a ridere, ballare, saltare, cantare anche… se non ce n’è motivo, anche se le giornate sono piene di problemi, perché senza la gioia la vita diventa piatta e grigia
…ti auguro di guardare il mondo attraverso il contatto con la tua interiorità, perché solo così puoi vedere la realtà nella sua essenza
… ti auguro di lasciare spazio nel tuo cuore per il perdono, perché senza di esso si trasforma in pietra
… ti auguro di mantenere sempre la porta aperta alla passione, per vivere con intensità ogni piccola cosa
… ti auguro di portare sempre con te il rispetto, perché senza di esso è facile calpestare chi ci è vicino
… ti auguro di amare gli altri ma di non dimenticarti che anche tu meriti amore
… ti auguro di toccare le corde della spiritualità e di suonarle nella tua vita
… ti auguro di essere sempre te stessa, di seguire la voce della tua anima… perché lontana da essa la vita perde colore.

-Simona Oberhammer

 
 
 

8 marzo festa della donna

Post n°84 pubblicato il 08 Marzo 2013 da sagariaitalia

‎8 marzo. Per non dimenticare il significato di questa data.
Le origini della festa dell'8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finche' l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, blocco' tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.
Successivamente, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell'8 marzo assunse un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto.
La giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.

 
 
 

SE

Post n°83 pubblicato il 20 Gennaio 2013 da sagariaitalia

"Se non avessi avuto figli, avrei probabilmente avuto più soldi e più beni materiali.
Avrei visitato più posti, avrei dormito di più e avrei avuto più cura di me stessa. La mia vita sarebbe stata più noiosa e prevedibile. Ma poichè sono madre, ho riso più forte e pianto più spesso.
Ho avuto più preoccupazioni e tanta più fretta. Ho dormito meno ma in qualche modo mi sono divertita di più. Ho imparato e sono cresciuta di più.
Il mio cuore ha sofferto di più e ho amato più di quanto avessi mai potuto immaginare. Ho dato di più di me stessa ma ho ricavato più senso dalla vita".
Marianne Neifert
"Se non avessi avuto figli, avrei probabilmente avuto più soldi e più beni materiali. Avrei visitato più posti, avrei dormito di più e avrei avuto più cura di me stessa. La mia vita sarebbe stata più noiosa e prevedibile. Ma poichè sono madre, ho riso più forte e pianto più spesso. Ho avuto più preoccupazioni e tanta più fretta. Ho dormito meno ma in qualche modo mi sono divertita di più. Ho imparato e sono cresciuta di più. Il mio cuore ha sofferto di più e ho amato più di quanto avessi mai potuto immaginare. Ho dato di più di me stessa ma ho ricavato più senso dalla vita". Marianne Neifert

 
 
 

LA SEDIA

Post n°82 pubblicato il 14 Gennaio 2013 da sagariaitalia

LA SEDIA VUOTA...(leggetela)           
In un villaggio della Spagna, la figlia di un uomo chiese
al sacerdote che si recasse a casa sua per un momento di preghiera con su

o padre che era molto malato.
Quando il sacerdote arrivò alla camera trovò questo pover’uomo nel suo letto con il capo sollevato da due cuscini.
C’era una sedia a lato del suo letto, per cui il sacerdote pensò che l’uomo sapesse che sarebbe venuto a trovarlo.
"Suppongo che mi stesse aspettando…" gli disse.
"No, chi è lei?" , disse l’uomo malato.
"Sono il sacerdote che sua figlia ha chiamato perché pregasse con lei; quando sono entrato ed ho notato la sedia vuota a lato del suo letto ho supposto che lei sapesse che sarei venuto a visitarla"
"Ah sì, la Sedia. Le dispiace chiudere la porta?". Disse l’uomo malato.
Il sacerdote, sorpreso, chiuse la porta.
L’uomo malato gli disse:
"Questo non l’ho mai detto a nessuno, però ho trascorso tutta la mia vita senza sapere come pregare.
Quando sono stato in chiesa ho sempre ascoltato quanto mi veniva detto circa il rispetto della preghiera, come si deve pregare ed i benefici che porta……però oltre questo della preghiera non so…!
Mi entra per un orecchio e mi esce dall’altro.
Comunque non ho idea di come fare. Allora… molto tempo fa abbandonai
completamente la preghiera.
Ho continuato così dentro di me fino a
circa quattro anni fa, quando, conversando con il mio migliore amico,
egli mi disse:
"Giuseppe, la preghiera è semplicemente avere una conversazione con Gesù,
ti suggerisco di fare così…: Ti siedi su una sedia e collochi un’altra
sedia vuota davanti a te, quindi con fede guardi Gesù seduto davanti a
te Non è una scemenza farlo poiché lui ci disse:
-“Io sarò sempre con voi”-
Quindi parlagli ed ascoltalo allo stesso modo in cui lo stai
facendo con me ora".
Così ho fatto una volta e mi è piaciuto talmente che ho continuato a farlo per almeno un paio d’ore al giorno da allora.
Presto sempre molta attenzione a non farmi vedere da mia figlia… altrimenti mi internerebbe subito in un manicomio".
Il sacerdote provò una grande emozione ascoltando tutto questo e disse a Giuseppe che ciò che faceva era qualcosa di molto buono e che non avrebbe dovuto mai smettere di farlo.
Quindi pregò con lui.
Gli impartì la benedizione e tornò alla sua parrocchia.
Due giorni dopo, la figlia di Giuseppe chiamò il sacerdote per dirgli che suo padre era morto.
Il sacerdote le chiese:
-E’ morto in Pace?-.
-Sì, quando uscii di casa circa alle due del pomeriggio mi chiamò ed andai da lui a lo vidi nel suo letto.
Mi disse che mi amava molto e mi dette un bacio.
Quando ritornai dal fare alcune commissioni un’ora dopo lo trovai già morto.
C’è tuttavia qualcosa di strano rispetto alla sua morte, poiché proprio prima di morire si avvicinò alla sedia che era a lato del suo letto ed appoggiò la sua testa su di essa, ed infatti così l’ho ritrovato.
Che cosa crede lei che possa significare questo?".
Il sacerdote profondamente commosso, si asciugò le lacrime dell’emozione e le rispose:
”Magari tutti noi potessimo andarcene in questo modo”.
 
 
 

UN RADIOSO SORRISO

Post n°81 pubblicato il 27 Dicembre 2012 da mennillosalvatore

 

Un sorriso e un abbraccio!!!

L'lo mandato al mondo intero!!!

X te ke sei nel mio cuore...

Ti mando un dolce pensiero...

 
 
 

Buona notte...

Post n°80 pubblicato il 22 Dicembre 2012 da mennillosalvatore

 

video

Baci x una dolccissima notte... e un week end speciale...

 
 
 

FIDATI

Post n°79 pubblicato il 21 Dicembre 2012 da sagariaitalia

Nella vita fidati delle tue sensazioni, di quello che senti dentro, così sarai sicuro di non sbagliare. Fidati del tuo cuore, di quello che prova. Nelle vita fidati solo delle persone che non ti lasciano un secondo, neanche quando tutto va a rotoli. Nella vita fidati solo delle persone che fanno vedere quanto tengono a te, che ci sono, quelle persone che con un singolo gesto, parola, o semplice silenzio, ti fanno capire un’infinità di cose e quando le hai trovate, non lasciarle mai andare via. Queste persone sono Rare, Diamanti preziosi e Speciali. Queste persone si trovano solo una volta nella vita. Queste persone si trovano quando la vita decide di farti un regalo. Viviamo questi momenti con tutte le sfumature delle nostre emozioni, intense, delicate, uniche. Non lasciamole andare via.
Nella vita fidati delle tue sensazioni, di quello che senti dentro, così sarai sicuro di non sbagliare. Fidati del tuo cuore, di quello che prova. Nelle vita fidati solo delle persone che non ti lasciano un secondo, neanche quando tutto va a rotoli. Nella vita fidati solo delle persone che fanno vedere quanto tengono a te, che ci sono, quelle persone che con un singolo gesto, parola, o semplice silenzio, ti fanno capire un’infinità di cose e quando le hai trovate, non lasciarle mai andare via. Queste persone sono Rare, Diamanti preziosi e Speciali. Queste persone si trovano solo una volta nella vita. Queste persone si trovano quando la vita decide di farti un regalo. Viviamo questi momenti con tutte le sfumature delle nostre emozioni, intense, delicate, uniche. Non lasciamole andare via.

 
 
 

Ahahahahahahah guarda che ho trovato?

Post n°78 pubblicato il 19 Ottobre 2012 da michelepet
Foto di sagariaitalia

 
 
 

LETTERA DI UN GENITORE AD UN FIGLIO

Post n°77 pubblicato il 19 Ottobre 2012 da sagariaitalia

..SE UN GIORNO MI VEDRAI VECCHIO: SE MI SPORCO QUANDO MANGIO E NON RIESCO A VESTIRMI.... ABBI PAZIENZA, RICORDA IL TEMPO CHE HO TRASCORSO AD INSEGNARTELO. SE QUANDO PARLO CON TE RIPETO SEMPRE LE STESSE COSE, NON MI INTERROMPERE... ASCOLTAMI, QUANDO ERI PICCOLO DOVEVO RACCONTARTI OGNI SERA LA STESSA STORIA FINCHè NON TI ADDORMENTAVI. QUANDO NON VOGLIO LAVARMI NON BIASIMARMI E NON FARMI VERGOGNARE...RICORDATI QUANDO DOVEVO CORRERTI DIETRO INVENTANDO DELLE SCUSE PERCHè NON VOLEVI FARE IL BAGNO. QUANDO VEDI LA MIA IGNORANZA PER LE NUOVE TECNOLOGIE , DAMMI IL TEMPO NECESSARIO E NON GUARDARMI CON QUEL SORRISETTO IRONICO HO AVUTO TUTTA LA PAZIENZA PER INSEGNARTI L' ABC; QUANDO AD UN CERTO PUNTO NON RIESCO A RICORDARE O PERDO IL FILO DEL DISCORSO ... DAMMI IL TEMPO NECESSARIO PER RICORDARE E SE NON CI RIESCO NON TI INNERVOSIRE: LA COSA PIù IMPORTANTE NON è QUELLO CHE DICO MA IL MIO BISOGNO DI ESSERE CON TE ED AVERTI LI CHE MI ASCOLTI. qUANDO LE MIE GAMBE STANCHE NON MI CONSENTONO DI TENERE IL TUO PASSO NON TRATTARMI COME FOSSI UN PESO, VIENI VERSO DI ME CON LE TUE MANI FORTI NELLO STEMMODO CON CUI IO L'HO FATTO CON TE QUANDO MUOVEVI I TUOI PRIMI PASSI. QUANDO DICO CHE VORREI ESSERE MORTO.... NON ARRABBIARTI, UN GIORNO COMPRENDERAI CHE COSA MI SPINGE A DIRLO. CERCA DI CAPIRE CHE ALLA MIA ETà NON SI VIVE SI SOPRAVVIVE. UN GIORNO SCOPRIRAI CHE NONOSTANTE I MIEI ERRORI HO SEMPRE VOLUTO IL MEGLIO PER TE CHE HO TENTATO DI SPIANARTI LA STRADA. DAMMI UN Pò DEL TUO TEMPO, DAMMI UN Pò DELLA TUA PAZIENZA, DAMMI UNA SPALLA SU CUI POGGIARE LA TESTA ALLO STESSO MODO IM CUI L'HO FATTO PER TE. AIUTAMI A CAMMINARE, AIUTAMI A FINIRE I MIE GIORNI CON AMORE E PAZIENZA IN CAMBIO IO TI DARò UN SORRISO E L'IMMENSO AMORE CHE HO SEMPRE AVUTO PER TE. TI AMO FIGLIO MIO


 
 
 

DELUSIONI

Post n°76 pubblicato il 11 Ottobre 2012 da sagariaitalia

oggi vorrei solo un pò di dolcezza

per cancellare il sapore amaro

di queste continue delusioni

 

Anton vanligt, mai troppo folle


 


 
 
 

COSE PREZIOSE AGLI OCCHI DI DIO

Post n°75 pubblicato il 31 Agosto 2012 da sagariaitalia

          PICCOLE COSE PREZIOSE ALGI OCCHI DI DIO

Sorridi nella monotonia del dovere quotidiano

Taci quando ti accorgi che qualcuno ha sbagliato

Elogi il fratello che ha operato il bene

Rendi un servizio a chi ti è sottoposto

Partecipa al gioco dei fanciulli i prediletti di DIO

Stringi cordialmente la mano al fratello che è nella tristezza

Parla con dolcezza agli impazienti e agli importuni

Guarda con affetto il fratello che cela un dolore

Saluta affabilmente gli umili

Riconosci umilmente la tua debolezza

Rammaricati sinceramente del male fatto

 


 
 
 

ricordi

Post n°74 pubblicato il 22 Maggio 2012 da sagariaitalia

In questi giorni con le mie sorelle stiamo riordinando casa di mia madre,

lei non c'è più ma rovistando fra le tante cose che si raccolgono in una casa

abbiamo trovato foto di giorni felici di quando da bambini facevamo dei pic-nic

o come li chiamavamo allora la scampagnata, chissà perchè non ci sono mai

foto di giorni tristi......forse perchè quelli ti rimangono dentro anche quando non vuoi.

C'era di tutto pagelle, diplomi, insomma lei conservava tutto, una conservatrice di altri

tempi, tanti bottoni, cerniere, e i suoi vestiti che lei stessa si rimodellava a suo

piacimento, non era sarta, ma le piaceva sistemarsi le cose, essere sempre in

ordine, e facendo tutto da sola risparmiava per noi, la cosa che maggiormente

mi ha messo tristezza e tenerezza allo stesso tempo è stato un lenzuolo, con tante

toppe, ma veramente tante, che lei usava e negli armadi lenzuola nuove che secondo

lei doveva conservare per noi, che grande donna che è stata, quanti sacrifici e per lei

mai niente, io non sarei mai capace di tanto, ma lei ha vissuto durante la guerra e le

privazioni le hanno insegnato ad accontentarsi di poco per conservare per il domani. Non è la mia mamma ma la raffigura in modo eccezionale

 
 
 

FESTA DELLA MAMMA

Post n°73 pubblicato il 13 Maggio 2012 da sagariaitalia

Oggi è la festa della Mamma, è già il secondo anno che tu non sei più con noi,

ma mi manchi tanto, non so a chi chiedere consiglio, prima mi bastava fare

una telefonata, o una corsa a casa tua per dirti "mamma mi capita questo...

.cosa devo fare?"

 E se anche non eri d'accordo, mi davi sempre buoni consigli,

a chi devo chiederli ora?

Ci si pensa che magari con l'età che avevi era naturale che succeddesse,

ma la mancanza di una persona cara non calcola l'età, viene annullata,

ti resta magari la magra consolazione che l'hai tenuta vicino per un bel pò di anni

Questo era un giorno felice sia per te che per me, ed è così che mi piace pensarti,

allegra e sorridente, perchè un problema era risolto.

TI VOGLIO BENE MAMMA E MI MANCHIfesta della Mamma

 
 
 

1° MAGGIO

Post n°72 pubblicato il 01 Maggio 2012 da sagariaitalia

 
 
 

buona Pasqua

Post n°70 pubblicato il 07 Aprile 2012 da sagariaitalia

La colomba di Pasqua Vi porti tanta serenità e che Gesù risorto vegli su di Voi. Tantissimi Auguri di una Santa Pasqua serena e piena d'armonia.

 
 
 

SPLENDIDO COMPLEANNO AMICA MIA

Post n°67 pubblicato il 17 Marzo 2012 da susannacasta3

 
 
 

Compleanno. e sono 55 primavere

Post n°66 pubblicato il 17 Marzo 2012 da michelepet

 

Sereno compleanno all'Italia

 
 
 
Successivi »
 

I miei link preferiti

 
 

Ultime visite al Blog

giumadgl0plbernacortellessadome23tery5797olgy120lumil_0sagariaitaliaanna.gloria0per.puro.svagolubopocrazytangoAysabelsols.kjaerOnetheJackDoryanne
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31