Garfield Mon Amour

una ragazza ed i suoi sogni

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

IO NON RIESCO A DIRTI ADDIO...

Post n°17 pubblicato il 13 Settembre 2007 da exoticdream
 
Foto di exoticdream

Ciao ragazzi,

Ieri è stato il compleanno della mia mamma.Ha fatto 58 anni.E' stato il suo primo compleanno senza sua madre,mia nonna,la bisnonna di mio figlio.

E' stata una cena molto soft e bella,ma lei mancava.E' successo a Capodanno dell'anno scorso,ma io non riesco a darmi pace!

********************************************************

Mia nonna mi ha cresciuta quando ero piccola,poco,ma quando mia madre non c'era spesso c'era lei.Io adoravo mio nonno,tanto da corrergli comunque incontro prima di tutti anche dei miei genitori.

Quando eravamo piccole,io e mia sorella,a volte i miei genitori partivano per lavoro per paesi anche lontani,come la Germania,di solito partivano per una settimana ed una volta ogni uno/due anni.Noi andavamo a dormire da mia nonna,stavamo con lei e lei ci infilava nel lettone e ci raccontava le favole.Durante il giorno io e mia sorella vedevamo la televisione e giocavamo coi bambini lì di fuori.Oggi è la prassi normale,ma in casa mia quando arrivava mio padre monopolizzava la tv e noi in camera non ce l'avevamo.Così quando stavamo da mia nonna vedevamo la tv finchè non uscivamo,spesso quando finivano i cartoni animati ci divertivamo a vedere le publicità o gli spezzoni dei film.

Mio nonno finchè non si è ammalato gravemente(cioè quando io avevo 9 anni) mi portava la Domenica a messa e dato che mia madre non usava mai i mezzi pubblici per me era molto divertente andare con lui su quegli autobus affollati,dove potevi osservare gli altri passeggeri,tutti quegli sconosciuti addossati l'uno a l'altro.

Mia madre è figlia unica,anzi ha perso i suoi due fratelli mai conosciuti,uno prima di nascere e l'altra a quattro mesi per una malattia oggi curabile ed allora no perchè non c'era la penicellina.

A volte il pomeriggio uscite da scuola mamma ci portava a casa da nonna e le portavamo le pastarelle o il gelato.Soprattutto dopo la morte di mio nonno.Infatti lei era delle Marche e qui a parte la famiglia di lui e le sue amiche era sola.

*******************************************************

Quando ci siamo trasferiti a Marino,fuori Roma andavamo a prenderla e stava con noi il Sabato e la Domenica.

Cresciuta ho conosciuto Giovanni ed i miei amici e spesso il Sabato facevamo delle cene a casa mia,perchè i miei genitori uscivano ed anche mia sorella.Lei chiacchierava con i miei amici ed io a volte la sentivo invadente,ma poi lei se ne accorgeva e si lamentava del mio sguardo.In poco tempo si era fatta amare da tutti i miei amici.Rimaneva poco,poi si metteva il suo golfino e se ne andava a dormire.

*******************************************************

Presto mi sono sposata ed è nato mio figlio,lei soffriva a vedermi infelice con mio marito,delle nostre litigate e spesso finiva che bisticciavo anche con lei.Adorava mio figlio ed essendo io con un carattere molto difficile era convinta che mio marito mi stesse anche troppo dietro.Però dopo che avevamo discusso mi dava un buffetto e mi guardava negli occhi e facevamo pace.

*******************************************************

Cinque anni fa fui sfrattata e lei era anziana,così mi disse che se volevo sarei potuta andare a casa sua e lei sarebbe andata da mia madre.Mio marito non voleva lasciare il paese dove era nato.Lei vendette la casa dove era vissuta una vita,dove aveva visto crescere sua figlia e dove aveva amato suo marito e ci regalò la somma per anticipare un piccolo mutuo per mettere su casa nostra.

Ogni volta che mi vedeva annaspare con i conti infiniti dei nostri stipendi,si nascondeva e mi regalava quel poco che,con la sua pensione,poteva,ma che magari a me serviva per fare la spesa o comprare un paio di scarpe nuove a mio figlio.

L'anno dei lavori a casa,io andai a vivere con la mia famiglia dai miei,così ci ritrovammo a vivere tutti sotto lo stesso tetto e fu un anno difficile,specialmente per me che sono piuttosto forastica ed indipendente.Fu un anno in cui i rapporti con i miei si rinasprirono come durante l'adolescenza ed in cui lei si prese spesso cura di mio figlio.

Poi andammo a vivere per conto nostro,lei sperava di vedere più spesso il mio piccolo,ma io ero impegnata in mille cose e così ci vedevamo una volta a settimana ed un Sabato e Domenica ogni due.In fin dei conti c'era anche la famiglia di mio marito che cercava mio figlio.

*******************************************************

Spesso si era sentita male per i polmoni.Da piccola aveva avuto la tubercolosi,così quando sulla lastra videro quella macchia nera,circa cinque anni fa,l'attribuirono ad essa,ma non era la diagnosi corretta.

A Settembre dell'anno scorso cominciò a peggiorare,ogni mese subiva un ricovero,fino a Novembre,quando ebbe un calo terribile e piano piano divenne sempre più piccola e debole,i ricoveri sempre più frequenti.

A Natale la ricoverarono per l'ultima volta,non riusciva più a camminare nè ad alzarsi.Non capiva ciò che le succedeva,nessuno l'aveva avvisata,sapeva solo di avere una brutta bronchite.Aveva 86 anni e volevamo non morisse prima del tempo per la preoccupazione.

Il tumore era cominciato nei polmoni,anche se cinque anni prima,quando si era sentita male,aveva smesso di fumare.Ormai lo aveva dentro di sè.Con il tempo era progredito,ed ora si era infiltrato in tutto il suo corpo.Lei lo sentiva,ma non capiva.Voleva le sue forbicette per tagliare non si sa quale filo,quale cordone di metastasi che le si era formato.Le era fuoriuscita l'ernia ombelicale che aveva sempre avuto e le si era formato un blocco intestinale.Gli ultimi giorni si era ripresa,il blocco si era dileguato ed era stata lucida,io speravo ingenuamente che guarisse.Improvvisamente il talco nei polmoni smise di tamponare,l'acqua fuoriuscì invadendo ogni parte del suo corpo ed io vidi la nonna che avevo tanto amato soffrire enormemente soffocandosi ogni istante da sola.Ero lì e non potevo fare nulla.

Le stavo accanto trascurando tutto,lasciando ore mio figlio con mio marito,con i miei suoceri,dimenticandomi delle sue vacanze di Natale.Lui che a scuola aveva avuto dei grandissimi problemi(la sua maestra ha chiesto ed ottenuto il trasferimento),si ritrovava a vivere le vacanze tanto attese senza la sua mamma,con il pensiero che la bisnonna che adorava stava in ospedale.Gli caddero tutti i capelli.Ancora adesso stiamo curandolo,cercando di farli ricrescere.

Mi allontanai solo due giorni,quelli di Capodanno,per riprendere fiato e stare con il mio bambino,quando tornai lei non c'era più.

Ricordo la telefonata alle sei di mia madre,la corsa all'ospedale,la voglia di andare verso la sua stanza e le gambe che invece mi trasportavano nella camera mortuaria,la mia migliore amica che mi venne ad abbracciare prima di andare a lavoro.

Io e mia madre ci immergemmo in un continuo gioco a solitario di carte,interrotto solo da telefonate di cordoglio,cercando di non parlare dell'accaduto,ricordo la faccia di mio figlio alla notizia,le sue lacrime che non sono uscite,un viso di sgomento seguito da uno serio.Ricordo l'uomo delle onoranze funebri e mia zia,che era giunta da Ascoli Piceno.Ricordo i miei amici venire al suo funerale e Simona (la mia migliore amica)sostenermi come in tutti i momenti di bisogno.Ricordo le mie lacrime e gli occhi di mio marito bagnati per la seconda volta in tredici anni.

Mi manca il suo accento marchigiano,le sue battute fuori posto,i nostri battibbecchi,mi manca scendere in casa sua a trovarla ed il suo sorriso sincero.

Comunque vada,le sue ultime parole mi accompagneranno dovunque per tutta la vita:"Sii calma Simona,io muoio felice,non mi dimenticare."

 
 
 

VERY SI SPOSA

Post n°16 pubblicato il 06 Settembre 2007 da exoticdream
 
Foto di exoticdream

Salve ragazzi,

sono tornata dalle vacanze ed il primo messaggio che vi scrivo è un messaggio d'amore.

Non è per un uomo,ma bensì per una donna,che nella mia vita ha significato tantissimo...MIA SORELLA...

Sabato si sposa...AUGURI PULCINO....

 
 
 

Lentamente

Post n°15 pubblicato il 10 Agosto 2007 da exoticdream

Salve ragazzi,

vorrei dedicare questo video ad una persona che credo sia veramente speciale.

Sicuramente si trova tra le tante persone che ogni giorno visitano il mio sito,ma il suo nome è e resterà un mistero.

Per me è talmente speciale che non mi serve altro di più,perchè il sentirlo,vederlo o semplicemente trovare un suo msg quando sto male mi fa stare bene.

p.s.:siete così tanti che mi scrivete e mi leggete,grazie!

 
 
 

VACANZE

Post n°14 pubblicato il 10 Agosto 2007 da exoticdream
Foto di exoticdream

Salve ragazzi,

ci rivediamo a Settembre.

Vado in vacanza.Mi collegherò raramente al pc,tuttavia se mi scrivete proverò a rispondervi.

Un abbraccio e buone ferie a tutti.

 
 
 

OGGI NERINO...

Post n°13 pubblicato il 31 Luglio 2007 da exoticdream
Foto di exoticdream

Ciao ragazzi,

interrompo i post sul bullismo per darvi una bellissima notizia.

Olltre a Garfield ho un'altra micia,l'ho presa un anno fa ed ora ha un anno e due mesi.

Vive libera in giardino è una tigrata europea di nome Chrystal.

Quando era molto piccola,a tre mesi abbiamo avuto una brutta esperienza.E' purtroppo,per colpa nostra,riuscita a svignarsela in giardino.Infatti il signore che me l'aveva regalata l'aveva cresciuta fuori insieme ai suoi fratelli e lei non si è mai abituata dentro.Uscendo ha scavalcato(come avrà fatto iquesto proprio non lo so) il recinto con il mio vicino che ha due labrador.I cagnolini tanto gentili,l'hanno usata come una pallina da tennis finchè non sono riuscita a riprendermela in estreme condizioni.Il mio veterinario ha tentato il tutto per tutto riuscendola a salvare.Purtroppo i canini dei cagnoloni le hanno reciso un nervo vicino al midollo osseo ed ha rischiato di rimanere paralizzata.Per fortuna l'unico inconveniente riportato è un'estrema magrezza ed un' andatura leggermente stortignaccola.

Sembrava,così ci era stato detto,che per la crescita ridotta il bacino fosse troppo piccolo per ospitare dei cuccioli e che quindi la piccola fosse sterile. 

Questa mattina è arrivata invece una lieta novella.

Ieri sera Chrystal era molto strana,ha miagolato per molto tempo,cercando di catturare in ogni modo la nostra attenzione.Quando l'abbiamo presa in braccio,cosa che riesce a fare solo mio marito,perchè dalla disavventura non si fa toccare molto volentieri,ci siamo resi conto che da sotto perdeva del sangue.Sangue strrano,perchè nero e rappreso.Ho pensato che stesse andando in calore o che era incinta e che stava fuoriuscendo la placenta.La cosa mi sembrava alquanto impossibile,per la magrezza della micia.Mio marito,tuttavia le ha messo uno scatolone,con all'interno uno strofinaccio,nello stanzino della caldaia,tanto in casa non sarebbe mai entrata.

Questa mattina mio marito mi ha svegliato prima che andasse a lavoro,cosa molto insolita per lui,e prima cche avessi tempo per replicare mi ha detto che nello stanzino c'era una codina nera.

Così Chrystal è diventata mamma ed è arrivato Nerino.

E' una mamma molto brava,lui ciuccia avidamente il suo latte e lei lo lecca in continuazione.

Probabilmente il gattino lo prenderà con sè mia suocera,perchè purtroppo imiei vicini non amano molto i gatti e quest'anno c'è stato uno sterminio di gatti neri,tra cui il papà di Nerino.Il suo gatto invece ha cercato una nuova casa all'arrivo di Nico,il pastore tedesco di mio cognato.Mio suocero se l'è presa veramente male,ma forse ora potrà riavere accanto a sè un micetto,specie che lui adora.In fin dei conti Nico ha nove mesi e Nerino è appena nato,così potranno crescere tranquillamente insieme ed io non lo perderò di vista,senza rischiare che gli facciano del male.

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: exoticdream
Data di creazione: 26/06/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aleandro.coppolagaspare.darparoketmailHenryVMillerkiaccheranaty870panpanpilaamazzoneSperanzadivinafra873semprepazzavenuss99sharinganthbupdown70robadanoncredere1
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom