Creato da cavallettastordita il 04/11/2008

UNA DONNA, UNA NONNA

la mia vita, i miei sogni

 

 

CHE PAUSA LUNGA!

Post n°22 pubblicato il 28 Novembre 2011 da cavallettastordita

Quanto tempo passato senza scrivere. Forse non avevo un granchè tempo, ma di sicuro non ne avevo voglia. Mi sembrava di non aver nulla da dire. Sono successe tante di quelle cose, belle, brutte, normali....Papà non c'è più, ad agosto del 2009 ha raggiunto mamma, troppo in fretta in un modo troppo senza senso, un femore rotto, l'operazione, un mese di tempo, una febbre altissima scatenata da non si sa cosa e se n'è andato. Ho sempre detto che, nonostante sia nonna, io sono ancora molto figlia e non l'ho presa per niente bene. Mia sorella ed io ci siamo sentite orfane, sole. Vero è che non è così, abbiamo tutte e due delle splendide famiglie che ci hanno anche un pochino accusate di essere state tagliate fuori da questo nostro dolore. Hanno ragione, ci sembra che solo tra di noi possiamo capire cosa stiamo provando. Non so se sia vero o meno, ma so che questo mi ha unita a lei tantissimo. Ho capito che l'eredità più preziosa che i genitori possono lasciare ai figli sono i fratelli e le sorelle. Pochi giorni dopo che papà se n'era andato Lisa, mia figlia, ha scoperto di aspettare il terzo bimbo, a maggio è nata Sharon (nella foto) che, come si può vedere non è proprio più una neonata! E' un turbine biondo! E così sono a 4 nipotini, la mia gioia, i miei occhi nel futuro. Swami frequenta la prima elementare, Nicole e Christian il secondo anno della scuola materna e tutti crescono che è una meraviglia. Stare con loro è sempre delizioso e divertentissimo. Peccato che con questi chiari di luna andrò in pensione quando loro saranno all'università!

Però sto facendo una cosa abbastanza nuova (abbastanza perchè sono ormai iscritta al terzo anno di corso....). Dopo la morte di papà Wilma ed io abbiamo scoperto di avere delle ore libere, nostro malgrado, e così....ci siamo iscritte ad un corso di ballo country. Detto fatto sono 3 anni che balliamo come delle matte! e ci divertiamo anche! Una sera alla settimana abbiamo lezione e il giovedì sera andiamo a ballare (poi il venerdì camminiamo a volte si e a volte no ) ma che bello! Nuovi amici, nuovi posti, tanto di nuovo e tanto stare insieme (da quest'anno si sono iscritti anche mio marito e Federica, la figlia di mia sorella).

E intanto si avvicina il Natale. Come ogni anno parto tristissima, in questo periodo sento molto forte la mancanza degli affetti che non ci sono più. Ma poi escono le luci e i colori delle feste, si, è vero, i soldi quest'anno sono pochini, ma questo non è un problema, un giocattolo desiderato per ogni piccolino, un regalino pieno di amore per i grandi sono più che sufficenti. L'importante è stare insieme, fare gli agnolotti la vigilia (ora che ho i 4 gnomi aiutanti, escludendo che trovo farina in giro fino all'epifania, è ancora più divertente), mangiare tutti insieme sul grande tavolone, sentire e cantare le canzoni di Natale e avere tutti un pacchettino da scartare. Mettere Gesù Bambino nel presepe e pensare a Lui almeno in questo giorno che è la SUA festa. E poi c'è la foto per il calendario....da quando sono nati i piccolini e si sono moltiplicati, è diventata tradizione anche vestirli di bianco e rosso, con i cappellini di babbo natale, metterli tutti e quattro sul mio letto la sera del 24 e CERCARE di fare una foto (scattandone circa 80...) dove tutti e 4 guardano dalla stessa parte. Quando pare se ne sia ottenuta una decente (e assicuro che non è impresa semplice) la facciamo stampare sui calendari che regaliamo ad amici e parenti.

E così forza, avanti, via la tristezza. Il Natale è la festa della famiglia per antonomasia e quindi....cominciamo a preparare i vestitini rossi, prepariamo il menù, cerchiamo il panettone buono buonissimo, rinfreschiamo le tovaglie rosse e, soprattutto chiediamo al marito (ormai pensionato beato lui) di far spazio sulla scala che va nel sottotetto, altrimenti chi diamine ci arriva a prendere gli scatoloni degli addobbi????

Una buona giornata a tutti quei due o tre che leggeranno queste righe strampalate e, a presto (spero...)

 
 
 

PAUSA!

Post n°21 pubblicato il 06 Luglio 2009 da cavallettastordita

E' vero, il mio blog ha circa 3 lettori, ma, proprio per quei tre, proprio perchè affezionati.....mi sembra il caso di avvisare che ci sarà un periodo di pausa. Non ce la faccio, devo smettere di mentire a me stessa dicendomi "domani, domani scrivo", non ho tempo. Sto lavorando come una matta e non ci riesco.

A presto quindi e un bacio grandissimo a tutti e tre! eheheheheheh

 

 
 
 

28 APRILE

Post n°20 pubblicato il 28 Aprile 2009 da cavallettastordita
Foto di cavallettastordita

BUON COMPLEANNO MAMMA!

 
 
 

NICOLE HA 2 ANNI

Post n°19 pubblicato il 27 Aprile 2009 da cavallettastordita
Foto di cavallettastordita

Ieri abbiamo festeggiato i 2 anni pieni di fantasia e felicità della mia nipotina Nicole. Come al solito eravamo tutti riuniti, questa volta a casa di mia figlia

Peccato per la pioggia. Non ha fatto altro che diluviare.

Guardavo quella piccola peste vestita a festa che si destreggiava benissimo tra pacchi, pacchetti, invitati, dolci e leccornie di ogni tipo e ripensavo a due anni fa.

Quella tenera piccolina è uscita da sola dalla sala parto (Lisa ha partorito con cesareo), dentro ad una culla termica, ancora da lavare, con una smorfietta di dispiacere sul visino. Forse voleva stare vicino alla sua mamma, non venire fuori da quella porta verso il mondo così in fretta. L'ho vista, e, mentre piangevo di gioia, le ho fatto le sue prime foto. Due mosse, una dove si vede solo il bordo della culla e un paio carine.

Ha dimostrato da subito di avere un ottimo appetito e un carattere determinato (escludendo che è l'unica bimba che conosco ad aver paura di Babbo Natale).

E' forte, indipendente, mangiona e, seppur tenerissima, espansiva solo con chi vuole lei. Sceglie molto attentamente le persone a cui fare le fusa. Con il suo carattere solare si fa perdonare tutto e le sue smorfie continue sono uno spasso.

BUON COMPLEANNO AMORE DI NONNA!

 
 
 

LA MIA PASQUA......IN RITARDO

Post n°18 pubblicato il 21 Aprile 2009 da cavallettastordita
Foto di cavallettastordita

 

E' vero, Pasqua ormai è passata da tempo. Volevo raccontarla la nostra, ma, per fortuna ci ha pensato mia sorella.

C'è però una cosa della quale volevo parlare ed è la felicità negli occhi dei miei nipotini anche durante questa Santa festa.

In effetti sono ancora piccolini per capire la Resurrezione di Cristo, le campane a festa che la annunciano (anche se Swami incomincia ad ascoltare con attenzione la storia di Gesù e, l'altra sera, mi ha chiesto di farla volare come lui, intendeva come con le ali di un angelo, quello al quale prima di dormire le sto insegnando ad indirizzare le sue preghiere....a meno che non volesse risorgere....).

Per loro la gioia comincia nel momento in cui si ritrovano insieme tutti e tre, sono baci, abbracci, urletti di gioia e poi subito via a giocare, a scoprire cosa di nuovo si può trovare in casa dei nonni.

Dopo il pranzo sono arrivate sulla tavola non so bene quante uova di cioccolato (troppe per la verità, così abbiamo deciso che il prossimo anno ne avranno uno ciascuno, ma personalizzato, con la sorpresa da loro desiderata). E' stato magnifico vedere i loro occhi vispi e felici specchiarsi nelle carte colorate, le loro manine toccare, aprire e...mangiare (specialmente Nicole e Christian, ai quali non è mai necessario chiedere “dai mangia”).

E lì, ridivento bambina con loro, la nonna sparisce, si dimentica di fare le foto, smette di spostare piatti e tegami, in quei momenti sono come loro, SONO loro.

E' così bello quando la nostra tribù si riunisce, stiamo bene insieme, si vede la gioia di stare a guardare i cuccioli che giocano, di ascoltare papà che racconta, di guardare il sole sul dondolo senza nessun pensiero che non sia vivere quei momenti.

E ci siamo tutti, ci sono coloro che erano nonni, zii, genitori quando io ero bambina, c'è la mia mamma, che tanti anni ha lottato con il suo male perchè non ci voleva lasciare, diceva che ci voleva troppo bene per andare via, e infatti non è andata, c'è. C'è il marito della mia sorellina, che rivedo in suo figlio, così simile nel fisico e nel carattere, a volte schivo.

E apprezzo la fortuna che ho avuto, quella di generazioni prima di me, che hanno cominciato tanto tempo fa a svolgere una matassa. A quel filo siamo tutti attaccati, è il filo dell'amore, è quello che fa si che tutti si continui a vivere guardando il mondo che cambia con gli occhi dei nuovi nati.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mangiosempretipassomiamoglieiannaconematteokalenicavallettastorditadaniela_elaangiolhgtpsicologiaforensetigmiggiuliocrugliano32WIDE_REDmrc701dglcrazyhorseone1nicola.defeopoesis0
 

ULTIMI COMMENTI

Sei sparita ancora?
Inviato da: mangiosempre
il 28/07/2012 alle 20:44
 
Buon compleanno!Il mio era ieri anche se sono registrata il...
Inviato da: mangiosempre
il 19/01/2012 alle 17:34
 
grazie! :)
Inviato da: cavallettastordita
il 29/11/2011 alle 18:13
 
Bentornata^_^
Inviato da: mangiosempre
il 29/11/2011 alle 16:27
 
mi sa che stiamo un po' troppo lontane:(
Inviato da: gioia58_r
il 29/11/2011 alle 13:10
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom