Creato da cubagina il 05/01/2013

theotherside

alla ricerca di me

 

 

PANTA REI

Post n°11 pubblicato il 25 Giugno 2013 da cubagina

Dopo certe cose, ci sono cose a cui pensi di nn poter credere più.

Ci lotti contro, sapendo che sei divisa in due.

La parte razionale e l'irrazionale.

L'eterna lotta intrinseca.

Lasciare che tutto scorra. Un pò alla volta.

Sperando di non lasciare troppi pezzi indietro.

 
 
 

IMMAGINAZIONE

Post n°10 pubblicato il 19 Maggio 2013 da cubagina

Dinanzii ad una giornata piovosa di una primavera ancora lunga da venire,

mettere insieme sue pensieri e farli scorrere

e' un pò un'impresa.

Però pensi.

Alla realtà che spesso si confonde con la fantasia e l'immaginazione.

Il risultato non è però una distorsione, ma un desiderio.

Mi chiedo se nn sia peggiore, però mi sento viva lo stesso e va bene così

 
 
 

RISPETTO.. E ONORE

Post n°9 pubblicato il 01 Maggio 2013 da cubagina

Che giornate strane trascorri a volte.

Pensi di spaccare il mondo ma alla fine ti trovi sempre solo con te stessa a fare i conti con le tue paure e le tue nuove consapevolezze.

Si la parte più intima di me fa ancora una fatica enorme ad accettare la ferita profonda che purtroppo farà fatica a rimarginarsi in breve tempo.

Il tempo farà il suo corso, io farò il mio sperando che non faccia altri danni a me stessa.

Tipo. 

Il rischio è che per lenire il dolore si possa rischiare di invaghirsi di qualcuno che in realtà forse voleva solo giocare.

Ecco io faccio fatica ad accettare il gioco se anche solo coinvolta da un principio di sentimenti.

Però stamattina mi sono svegliata con la sensazione netta di 2 cose:

- Per il mio "probabile invaghimento" che io e te un giorno forse questa cosa la chiariremo e forse la sensazione che ho che hai paura di me è così forte che deve essere vera

- che verrò fuori vincitrice anche dalla mia guerra personale contro chi mi ha ferito in maniera così forte da sembrarmi ancora un incubo.

Perchè non soffro per chi ho creduto potesse amarmi e non lo ha fatto, è forse così strano per me perchè penso a sto punto che pensavo fosse amore e invece era davvero bisogno reciproco e paura di stare da soli.

Perchè sto male in certi momenti pensando al male che mi hai fatto, perchè ho urlato così forte il tuo nome giorni fa da perdere la voce è perchè... ma porco cane, come puoi, come diavolo puoi, come pensi che nel mondo le persone possano perdersi in questo modo, dimenticando tutto, dimenticando anche i momenti più profondi passati insieme, quelli in cui ci siamo detti cose che forse faremo fatica a ripetere a qualcun altro, come puoi esimerti dalle tue responsabilità in maniera così spudorata da sembrare un'altra persona, lontana anni luce da quello che hai provato a dimostrare a te stessa in questi anni?

Io spero che tu un giorno non abbia mai bisogno di me.

Lo spero per il tuo bene a cui non dovrei pensare ma che purtroppo per educazione e per modo di essere mio non riesco a non pensare fino in fondo.

Quel giorno, se mai dovesse accadere, ti troverai di fronte una persona diversa, la persona che tu hai cambiato, che tu hai fatto diventare spietata.

E non avrò pietà di te.

Così come non ce l'avrò da oggi in avanti per le questioni materiali che purtroppo abbiamo in sospeso.

Per il mio onore, per il rispetto che non hai avuto di me, per la mia famiglia che hai calpestato.

Da ora in avanti sarò un'altra. E lo sarò con te. Solo con te.

 
 
 

AGITAZIONE

Post n°8 pubblicato il 02 Aprile 2013 da cubagina

Agitazione.

Si mi sento che sono alla resa dei conti, in tutti i sensi, soprattutto con me stessa.

Forse non sarà l’ultima volta ma sicuramente ogni volta che si arriva al punto di doversi scontrare con qualcosa che ti ha ferito in maniera talmente estrema e profonda, l’ansia di dover poter subire ancora altro fa paura.

Si sono forte, o mi son convinta di esserlo, ma l’ansia non si vince con la forza d’animo e sebbene dentro di me vorrei che qualcun altro al posto mio affrontasse le cose, in realtà non può che toccare a me.

 
 
 

FOLLIA

Post n°7 pubblicato il 21 Marzo 2013 da cubagina

L’amore è una cosa meravigliosa.

Quando è amore naturalmente.

L’amore è una cosa pericolosa e distruttiva quando diventa possesso, controllo e prevaricazione.

Quello non è amore o se lo è ne è una forma malata.

L’amore non e’ devozione, non è accontentare qualcuno perché altrimenti fugge.

Quella è follia da entrambe le parti.

Si confondono troppo spesso queste cose e allora succede chesi trascinano rapporti per anni con l’ansia e la paura di restare soli o di non essere stati capaci di amare.

L’amore non è o con te o senza di te.

No. Non lo è.

Amare non significa fare un figlio perché si deve.

Significa volere un figlio perché sei la persona con cui lovoglio avere e con cui lo voglio crescere.

Non significa farlo a tutti i costi, i figli non sono mercedi scambio o un modo per realizzare se stessi.

La pazzia regna sovrana a questo mondo, e il problema checontinuiamo a chiamarla amore.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2clacecca1934sibillixpsicologiaforensebal_zacmiro.oceaniredross62WIDE_REDcubaginastrong_passionHunter_Emotionsshara_ssguradonecshezileskliamelia.iris
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom