The Sunset Cafe'

Monologhi semi-seri di (un'altra) single per scelta xD

 

AREA PERSONALE

 

CHE AVETE DA GUARDARE? XD



xD

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Rassegna Stampa
(Ho Detto, Hanno Detto,Mi Sono Detta)


Sei una persona fuori dagli schemi, sei una pazza schizzata e sei incredibilmente dolce. (M.)
Tu sei completamente pazza ... Ti voglio bene per questo! (K.)
Hai voluto il Tutu'? E mo' balla! (H.)
Credimi ... Io non mi stanco mai di parlare con te, ed a volte non so come farti capire che a tratti diventi irresistibile ... Ecco, l'ho detto ... (E.)
Tu hai qualcosa ... Dell'Adescatrice ... Ma tranquilla, non ti sto dando della puttana, tu non hai bisogno di portarti a letto un uomo, per fargli fare quello che vuoi ... (G.)
Sei una tripla S: Stronza, Schietta, Simpatica! (H.)
Lo sapevo che mi saresti piaciuta! (N.)
Sai che da quando ti sento, sorrido di piu'? (M.)
Tu sei una specie di "gay-detector": se uno non ti sta appresso, e' gay! (H.)
Si',vale la pena aspettare anche 6 mesi per poterti vedere un'ora: con te si puo' parlare, sto bene ... E poi, sei eccitante! (G.)
Sei magnetica, ed hai una voce suadente. Quando cominci a parlare, e' impossibile non fermarsi ad ascoltarti. (O.)

 

GLI UOMINI DELLA MIA VITA *_*



[ Alessandro Baricco ]

[ Rene' Magritte ]

[ Chris Noth ]

[ Friedrich Nietzsche ]

[ Johnny Depp ]





 

FACEBOOK

 
 

LA MUSIQUE



Guns 'n Roses



Nickelback



Negrita

 

CINEMA (:




Seta



Sex And The City



Big Fish



Sweeney Todd

 

 

Scelte.

Post n°16 pubblicato il 16 Marzo 2009 da MidNighT_FanTasY

Oggi post-che-vado-di-fretta. Ho un appuntamento.
Scrivo mentre mi allaccio la gonna, infilo il top, scelgo un maglione, mi sfilaccio le calze, esco e rientro in quel paio di scarpe nere lucide che avevo comprato perche' bellissime ma che in realta' sono di due numeri piu' larghe ed il piede mi ci balla dentro.
Ah, mi sono anche fatta un tatuaggio. Quest'estate. Piccolo piccolo, sulla caviglia, in un punto che non ho sempre sotto gli occhi. Mi sarei annoiata subito di vedermelo comparire costantemente davanti. E' una gatta. Me l'ha fatta un tipo da cui mi ha portato il mio migliore amico, dicendomi: "Viene gente da tutta Italia per farsi fare un tatuaggio da lui, e' il migliore". Si', e' il migliore, ok. Pero' tira piu' polvere del vecchio folletto di mia madre. Intanto devo dire che ha lavorato bene, non mi e' venuta l'epatite e nemmeno l'AIDS, la gamba non mi e' andata in cancrena e quella gattina stilizzata la amo ogni giorno di piu'. Con la fortuna che ho, il tipo di stasera sara' uno di quelli "I tatuaggi, per carita'! Odio tutte le cose permanenti!". Dicesse una banalita' del genere, lo pianto a meta' cena e me ne torno a casa traballando su queste maledette scarpe stupende.
Stasera ho una domandina facile facile, ho perso tutta la notte scorsa a riflettere sulle scelte. Ordunque:

Se le scelte che facciamo, nel momento in cui le facciamo, ci sembrano giuste, rimangono giuste anche quando, in seguito, si rivelano sbagliate?

 
 
 

Le persone che ci amano.

Post n°15 pubblicato il 15 Marzo 2009 da MidNighT_FanTasY

Sono imperdonabile, lo so. I miei tacchi e la mia vita scombinata mi hanno portato via da questo posto per un po'. Ho fatto l'amica, la chioccia, l'amante, la sorella, la figlia, la studentessa, la lavoratrice, la fidanzata, la secchiona, la casinista, la ballerina, la modella, la "oddio, la dieta, la dieta", la "ma non me ne frega niente", la rompipalle, la cantante, la musicista, la fotografa, la fotografata ed ora sono di nuovo qui.
Si va' in overdose di vita, ogni tanto, ve'?
Beh, che dire?
Sto cercando di curare la mia sindrome della disordinata. E siccome io sono sempre esagerata, ora metto ordine ovunque, non sopporto di vedere nemmeno una penna fuori posto, e comincio a farmi un po' paura. Ho sistemato le scarpe in ordine di altezza tacco e le maglie in ordine cromatico, e questo basta a farmi sospettare di essere vicina all'esaurimento nervoso. Ho comprato una minigonna di pelle nera. No, non la mettero' mai. Pero' sta bene, li', nell'armadio, tra la gonna di jeans e quella di satin nero. Tra lo sportivo e l'elegante, quel po' di puttana ci puo' stare. Giusto in caso qualcuno venga a rovistare nel mio armadio, potrebbe gia' farsi un'idea di me.

A proposito di "farsi un'idea". Proprio qualche giorno fa' ho avuto un'interessante conversazione con un tipo con cui comincio ad avere interessanti conversazioni sempre piu' spesso e sempre piu' a lungo. Parlavamo di lettere d'amore. Io non ne ho mai scritta una. Ricevuta qualcuna, ma avrei preferito saperle scrivere. Invece ogni volta che comincio mi viene da ridere e dopo due righe smetto. Devo imparare a prendermi un po' piu' sul serio, diamine! Comunque ... Lui mi parlava di questo mucchio di lettere che aveva ricevuto negli anni ... Ed io pensavo che bisogna veramente essere delle kamikaze per mandare una lettera d'amore proprio a LUI. L'antiromanticismo in persona. E non ci vuole nemmeno tanto per capirlo, si tratta solo di saper ascoltare. E allora mi sono detta che e' buffo che chi ti manda una lettera d'amore, pretendendo di conoscerti, in realta' sappia cosi' poco di te.

Le persone che ci amano ci ascoltano davvero, quando parliamo, piangiamo, ridiamo, ci arrabbiamo? Immagazzinano qualche informazione, soprattutto qualche informazione "spiacevole"? O ci dipingono addosso una maschera fatta di cio' che verrobbero che noi fossimo? Le persone che ci amano sono dunque quelle che ci conoscono di meno?

 

mi siete mancati
quanto la salsedine
a dicembre.
:)

 
 
 

Fine=Sbaglio?

Post n°14 pubblicato il 17 Agosto 2008 da MidNighT_FanTasY


Sono stata via a lungo. Tra batoste, rivelazioni, lividi e cicatrici sono riuscita a mettere una parvenza d’ordine nella mia vita sentimentale e non.
Ho capito che un Ex e’ tale solo se siamo disposti a lasciarlo veramente fuori (ex nel vero senso della parola, “fuori da”, reminescenze del mio prof di latino del ginnasio xD) dalla nostra vita. Se siamo davvero disposti a lasciar perdere, a mettere un punto, a vivere senza. Il mio punto e’ stata la brevissima discussione nel box in alto. Una soddisfazione leggere sul suo viso che era vero.
Ora esco con un musicista. O meglio, ci sono uscita una volta ed ora vediamo. Ha lo stesso nome ed abita nella stessa via del fatidico ex. Questo non e’ propriamente mettere un punto, vero? Alla fine probabilmente e’ tutto un bluff o_O
Ma veniamo al dunque. L’altra sera mi e’ capitato di dover tirar su di morale il mio migliore amico, depresso all’inverosimile. Un’ex ciascuno non fa male a nessuno xD
Parlavamo dei problemi della sua storia, degli errori, dei perche’. Che non sono mai troppi, quando qualcosa finisce. Questa bella discussione, per inciso, e’ avvenuta un’ora dopo il mio bell’appuntamento: come rovinarmi il morale dopo un’ottima serata!
Il “perche’” cardine, attorno a cui ruotava la depressione del mio amico era “perche’ e’ finita?”. A parte i motivi ovvi (incomprensioni, litigi, noia ecc.), cercava un motivo assoluto per cui tutte le storie, e non solo la sua, ad un certo punto, finiscono.
“Perche’ in fondo sono degli sbagli. Questa storia era uno sbaglio.”, diceva.
Quando ho timidamente azzardato che non era detto che fosse “sbagliata” in senso assoluto, ha controbattuto che, poiche’ era finita, doveva essere stata per forza un errore.
Questa cosa mi ha fatto riflettere sul potere devastante che ha la parola “fine”. E’ tanto potente che una volta pronunciata ha il potere di lavar via tutte le cose belle in nome della conclusione. Se una storia e’ finita, senza dubbio aveva qualcosa di sbagliato. Ma perche’ assolutizzare? Non e’ riduttivo e deprimente comprimere anni nella nostra vita nella bolla di sapone di uno sbaglio, semplicemente perche’ quegli anni sono finiti? E allora la morte e’ la dimostrazione che la vita e’ intrinsecamente un errore, perche’ anche la vita finisce?

 

Quando mettiamo la parola fine ad un qualcosa, questo ci da’ il diritto di considerare questa cosa assolutamente sbagliata?

 
 
 

Questione di Tempo ...

Post n°13 pubblicato il 02 Agosto 2008 da MidNighT_FanTasY


Stamattina mi sono svegliata ed ho scoperto che Agosto e’ gia’ iniziato. Assurdo. Il tempo si e’ scordato di avvisarmi che ha messo il turbo e mi ha lasciata indietro. Sono terrorizzata al pensiero che domani potrei svegliarmi e scoprire che e’ tornata la mia allergia autunnale!
Intanto che aspetto che accada questa tragedia a ricordarmi che proprio non ho nessuna speranza di possesso del tempo che scorre, mi godo la mia estate di mare, senza sole perche’ una delle mie stranezze da donna atipica e’ che non amo l’abbronzatura. Dopotutto la pelle pallida era considerata cosi’ aristocratica in passato xD cosi’ ieri sono stata l’unico essere bipede a montare, con grande sforzo, l’ombrellone in mezzo alla spiaggia, mentre i miei amici si spaparanzavano al sole spalmandosi addosso l’olio per friggere o_O quando cammino per strada in mezzo a loro, tutti super-abbronzati, mi sento molto la crema del ringo ‘.’
Ho scoperto diverse cose, ieri, sotto l’ombrellone:
1) Sto cominciando a diventare eccessivamente selettiva: come smontare un ragazzo carinissimo ed anche discretamente simpatico, per il semplice fatto che ... non mi piace la sua voce o_O sul serio, ha una voce detestabile ... ma basta questo per allontanare una potenziale ottima uscita? Ci scrivero’ un post a riguardo.
2) Un amico che non ti conosce bene puo’ essere imbarazzante. Scena: un ragazzo carino e con una bella voce, per giunta, si siede accanto a me ed attacca bottone:
Lui : "Allora,come ti chiami?"
Lei : "Zamira"
L'altro : "Veramente sarebbe Marzia ... "
Lui : "Mi prendi in giro?"
Lei : "Beh, in realta' no: il nome e' sempre quello, ho solo cambiato la disposizione delle lettere '.' "
Ed ora che sapete il mio banalissimo nome non rimanete troppo delusi ... tanto non lo uso nemmeno per presentarmi xD
3) Nonostante l’olio di semi di arachidi spalmato addosso ed il torcicollo per seguire ogni sedere che passasse fino ad un chilometro di distanza, un amico che ti conosce bene riesce a sostenere una discussione intelligente persino in spiaggia. L’argomento? La genesi del Mondo ... innamorarsi (:
A parte le solite disquisizioni filosofico-scientifiche sul cosa voglia dire, davvero, innamorarsi (se sia cioe’ solo un evento scientifico-chimico, o se sia qualcosa di sfuggentemente filosofico), il vero perno della conversazione era legato al “tempo dell’innamoramento”. Quanto dura innamorarsi, inteso come processo?
“Innamorarsi e’ un attimo”, e’ la prima posizione che si puo’ prendere a riguardo. “Innamorarsi e’ un processo graduale”, e’ la seconda. Io, da eterna conciliatrice, credo sia un compromesso: Innamorarsi e’ un attimo, rendersi conto di essere innamorati e’ un processo graduale. Poi ho pensato che forse le posizioni non si esauriscono cosi’ in fretta, e forse se l’amore e’ un concetto cosi’ incasinato lo e’ perche’ il casino sta proprio in quel primo processo iniziale, e mi sono chiesta:


Quanto ci vuole, per innamorarsi?

 
 
 

Misure e sentimento:

Post n°12 pubblicato il 27 Luglio 2008 da MidNighT_FanTasY


Buona domenica a tutti! La mia settimana e’ ufficialmente finita in maniera ancor piu’ caotica di com’era iniziata. Quel “brufolo-un-ora-prima-di-un-appuntamento” del mio Ex non solo si e’ rifatto vivo, ma mi ha invitata ad un concerto al quale io sarei voluta andare comunque ed al quale non posso piu’ andare perche’ sono terrorizzata letteralmente all’idea di incontrarlo in un posto buio, nel quale a causa della musica si deve stare fottutamente vicini per comunicare e con canzoni che hanno fatto la storia della nostra storia -.-°
E’ il Karma, ho deciso che e’ tutta colpa del Karma. Io mi sono sempre comportata da stronza, in tutte le mie storie e storielle, ed ora sono terrorizzata, persino nel senso erotico del termine, all’idea di incontrare un uomo che si comporta da stronzo con me! Dante mi userebbe come conferma della legge del contrappasso.
Cosi’ ieri, per tirarmi su, sono andata a cena da un’amica. Depressa anche lei. Esperimenti culinari cinesi, e’ un miracolo che sia ancora viva. A meta’ cena ci ha raggiunte un caro amico. Depresso anche lui. Perfetto. Per tirarci su scambievolmente ci siamo messi a spettegolare. Cosi’ ho saputo che la fidanzata di un mio amico e’ partita da sola per Londra senza dire niente al mio amico, che a settembre si trasferisce lontano e che avrebbe voluto passare questi tre mesi estivi con la suddetta amata.
“Non e’ che lei non lo ami. Lo ama meno di quanto lui ama lei, pero’. Su una scala da uno a dieci, si potrebbe dire che lei lo ama 7 e lui 10.”, ha detto il mio amico a conclusione del pettegolezzo.
Al che siamo passati dai discorsi leggeri ai discorsi filosofeggianti. Come si puo’ pensare ad una scala graduata dell’amore? Cioe’, secondo me essere innamorati, nel vero senso della parola, significa amare da 10 a prescindere da tutto. La frase “Lei lo ama da 7” soffre di una contraddizione interna, in quanto Amore, quello vero, e’ un sentimento completo, totale, mentre 7, su una scala da 1 a 10, implica un’incompletezza. Sara’ che io vedo tutto nero o tutto bianco e non amo la scala dei grigi, ma una persona che mi ama da 7 io la catalogo come una persona che non mi ama.

 

Kant diceva che ci sono grandezze che non possono essere misurate: la bellezza, la generosita’, l’amore. Eppure noi siamo abituati ai concetti “essere piu’ bello di ...”, “amare di meno di ...” . Si puo’ dunque applicare una scala graduata ai sentimenti? E se si’, come si fa ad assegnare una graduazione al modo di amare di una persona?

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: MidNighT_FanTasY
Data di creazione: 14/06/2008
 

PREMIO *__*

Grazie a Welcometothe_giungle
del Blog
L' enfant Terible
per avermi assegnato questo premio
*__*

Regolamento
1. Al ricevimento del premio, mostrare la pagina contenente il premio e citare il nome
di chi vi ha premiato mostrando il link del suo blog.
2. Scegliere un minimo di 7 siti o blog che credi siano
brillanti nei loro temi e abbiano le caratteristiche di cui sopra.
3. Mostra il loro nome e link e avvisali
che hanno ricevuto il Premio "Brillante Weblog".
4. (Facoltativo) Esibire foto e profilo di chi ti ha premiato e 
di chi viene premiato nel tuo sito.

Visto e considerato che sono nuova nuova
mi prendo un attimo per cercare
7 (gulp 0.0) blog che voglio premiare xD



 

TODAY I'M FEELING LIKE ...



image


 

ULTIME VISITE AL BLOG

bea.morimahsaraMidNighT_FanTasYmariomancino.magostinosmakkodeborah.mircolidavidecrudelimentecuorebluevineleadelposoViDeO_gAmEgiuseppe.degiaccotagged1970nicola.lorusso72Fogmc.net
 

ME,MYFRIENDS AND I ...




;)

 
 

[ mihanchiamatanellamiavita : ]

Marz, Nemesi, Nana,
Melousine, Malice, Stregatta,
Micia, Madama Perdizione,
Lucianne, Ninnananna, Poetessa, Magistra,

Stronza
, Jodette Oleander,
Hei Tu, Piccola, Cucciola, Zoccola,
Tu Che Mi Hai Rovinato La Vita,
Luce, DroCata, Pulcinella, Buffona,
Depressa, Sprucita, Esaltata,
Ma', Acida, Mia Signora,
Notte, Lacrima Di Zucchero,
Jack Lo Squartatore, Jillian,
Giorgia Cantini, Martia, Vita,
Cuore Di Ghiaccio, La Mia Passione,
Bellissima, Purpo, A Sce',
Profumo, Begl ' Occhi,
aVistrocVatica Di Sti gVan ... , Filosofa,
Ignorante, Stellina, Piccina, Bambina Viziata,
Bacio Di Edera Velenosa,
Vecchia, Darkettona, Metallara,
Rockettara, Emo, Punk, Musicomane,
Musicista, L ' Idea, Piccola Chimica,
Irritante Sapientona, Donna,
Peccato Capitale, Iris, Siren,
Amica Mia, Luna, Malata,
Psicopatica Latente, Morgana, Strega,
Egoista, Muccusella, Cerasella,
Paesana, Tu-Che-Non-Hai-Mai-Tempo-Per-Me,
Me-Me, Figlioliola,
Figly, Megera, Ramiza,
Zamira, Gattina, Samantha
 
...

 

HIGH HEELS *_*

 

ALMENO CREDO ...


Credo che ci voglia un dio, ed anche un bar ...
Credo che la gente dia troppe risposte senza aver ben compreso le domande.
Credo nei film scaricati e guardati sul divano mentre sono ancora in programmazione al cinema.
Credo al mio essere “grande” e rincorrermi “bambina”.
Credo nel mio cellulare muto che fa incazzare Ka.
Credo che la vita possa cambiare in un istante, o anche meno.
Credo nell’amore come baratto.
Credo che “per sempre” non abbia niente a che fare col tempo, ma sia uno stato mentale.
Credo nelle fotografia che ti rubano l’anima, che almeno sai dov’e’.
Credo nelle verita’ dei libri. Un po’ meno in quelle degli uomini.
Credo che basti un istante per Innamorarsi, e non basti tutta una vita per rendersene conto.
Credo che il mio essere incoerente sia l’esercizio di coerenza che mi riesce meglio.
Credo che “La Cura” sia la canzone d’amore piu’ bella che sia mai stata scritta.
Credo nei miei ricordi, quelli malinconici e quelli no.
Credo nei tramonti, come ultimo baluardo del credere.
Credo nei punti alla fine delle frasi.
Credo nei viaggi organizzati il giorno prima di partire.
Credo nei post-it attaccati dietro la mia scrivania.
Credo che la meta non sia mai piu’ importante del viaggio.
Credo nelle orchidee, anche quando sono appassite, circondate da nastro rosa e piume.
Credo che le cose non abbiano bisogno di accadere, per essere vere.
Credo nei silenzi.
Credo che rifare sempre gli stessi errori non porti necessariamente ad imparare
qualcosa.
Credo nei treni.
Credo nel sabato sera con Vanna e Raff, a pensare di morire dalle risate.
Credo che i messaggi ricevuti o inviati di notte abbiamo un po’ il sapore della resa, e che percio’ siano bellissimi.
Credo nelle mie borse, e nelle mie scarpe.
Credo che ne valga la pena. Sempre.

 

WHAT I LIKE



[ Music ]

[ Travels ]

[ Drinks ]

[ Orchid ]

[ Manolo Blahnik ]



 

MUSIC *___*