Creato da tib11 il 18/08/2007

myself and I

A man can be destroyed but not defeated

CITAZIONI

Tecumsec, Shaumee
Rispetta tutti gli uomini, ma non umiliarti davanti a nessuno
Socrate
l'uomo è la sua anima
Alexander Pope
la natura e le leggi della natura erano nascoste nella notte. Dio disse "sia Newton!" e tutto fu luce.
Forrest Gump
la vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita
Oscar Wilde
-ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto
-nessuno può essere libero se costretto ad essere simile agli altri
-l'ambizione è l'ultimo rifugio del fallito
-l'unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi
-se l'uomo delle caverne avesse imparato a ridere la storia dell'umanità sarebbe stata diversa
-non ci si dovrebbe mai fidare di una donna che dice apertamente la sua vera età. Se è disposta a questo, è pronta a dire qualsiasi altra cosa.
-santo cielo signor Worthing, perdere un genitore è una disgrazia ma perderne due... è sbadataggine!
VforVendetta
"muori muori!! perchè non muori?""sotto questa maschera signor Creedy non c'è solo carne. Sotto questa maschera c'è un'idea e le idee sono a prova di proiettile!"
boh...
non c'è niente di più triste di un sogno che muore
Dylan Dog
non avete mai preso in considerazione la possibilità che le cose esistano fintanto che c'è qlk1 che crede in esse?
Boh
l'uomo ha bisogno di quello che ha in sè di peggiore per raggiungere ciò che di migliore esiste in lui
Samuele Bersani
troppo cerebrale x capire che si può star bene senza calpestare il cuore...
Seneca
non c'è vento che possa spingere un nocchiere che non sa sove andare
Groucho
come diceva sempre mia nonna, "oh Signore, fai morire i miei amici, che sono stanchi di vedermi" soffrire"
La finestra di fronte
nn si accontenti di sopravvivere; lei deve pretendere di vivere in un mondo migliore, non soltanto sognarlo...
Linkin park
leave out all the rest forgetting all the hurt inside you've learned to hide so well
Goo Goo Dolls
When everything feels like the movies And you bleed just to know you're alive
Oasis
how many special people change, how many lives are living strange...
Che ne sarà di noi
guardare in faccia il proprio destino non è facile... anche perchè il futuro non si vede mai...

 

 
 

 

 

 

« MIRACOLOOOOOda leggere! ^^ »

una piccola soddisfazione

Post n°161 pubblicato il 02 Ottobre 2009 da tib11
 

Ci tengo a riportare l'intervista rilasciata da Erri De Luca all'Epolis. Davvero bella... sì va bè dopo averla letta direte che sono faziosa

Intervista a cura di Carlotta Mismetti Capua

Erri De Luca alle donne vuole bene. Quelle citati nei suoi romanzi, MontesantoIl giorno prima della felicità uscito in primavera. Donne spigolose che si portano dentro un dolore come un grumo immenso nel cuore, e di questo dolore fanno la loro forza e la loro fragilità. Erri De Luca alla scrittura, alla poesia, all'impegno e alle passeggiate in montagna ha immoltato quasi tutta la sua vita, e alla più importante donna della nostra cultura cristiana ha dedicato il libro perfetto, quello su Maria: <<Una storia magnifica>>confessa.<<Ma la mia preferita è Eva. Con lei è nata la sopraffazione maschile, e la sottomissione delle donne. Che non è ancora del tutto finita>>dice. De Luca è un uomo mite, scrive con delicatezza ma quando parla delle donne della Bibbia, suo ultimo saggio, s'infiamma.

"Le donne della scrittura sacra" uscito per la Feltrinelli, racconta di donne della Bibbia. Ma la Bibbia le ha maltrattate?
Sì, gli scrittori erano tutti uomini, e i traduttori anchem e se ne sono approfittati. perchè l'ebraico antico ha un grandissimo rispetto per la forza femminile.

Si tratterebbe di un primo peccato originale: un errore, forse voluto, di traduzione. Ci spiega quale, o quali?
Il caso più potente di deliberato dirottamento di significato è quello che riguarda la condanna della donna al dolore e la frase "tu partorirai con dolore". Non che ci sia dolore, ma non è Dio che minaccia dolore alla dnna, c'è un dato di fatto e la parola ebraica è 'etzev'. Che significa, prima di tutto, affanno, fatica, sforzo. E' una constatazione semplice, non una condanna al dolore. PErchè quelle creature, quella coppia, dopo aver mangiato il frutto, si sono trovate nude e nessuna specie sa di essere nuda: è la nudità che non li fa appartenere alla specie animale.

La parola dolore chi l'ha cambiata?
E' un'accusa, che fanno i traduttori. Ricorre sei volte nella scrittura sacra: 'Etzev'; e la traducono cinque volte su sei con "sforzo" e "fatica", e chiaramente la contraffanno solo in un caso, quando si parla di Eva prima della cacciata. Su questa manipolazione si fonda la subordinazione della donna. Eva è come Prometeo, accende la conoscenza
del bene e del male. E' una donna che cambia tutto. E Dio non ce l'ha con lei.

Anche per Eva, il suo stesso nome, come pure l'immagine della costola. Ci fu un piccolo imbroglio?
Eva, sì:intanto non è costola, ma fianco. Fango della terra e soffio divino, per l'uomo; quindi Adamo è un "semi lavorato". Quando Dio prende una parte di Adamo la lavora. E' un'opera di perfezionamento.

Ora l'onesto mestiere di traduzione cosa può portare alle donne?
E' irreparabile il danno che è stato fatto. Appartiene ai secoli. Il riscatto ora è nelle piccole conquiste e nelle grandi lotte. E' avvenuto nel 1900, che sposta i rapporti di forza. Tra maschile e femminile, anche tra altri rapporti di potere. Mi capita di andare nelle scuole o nelle università e vedo la prontezza, l'intelligenza delle donne: presto governeranno il paese. I maschi, invece, sono recessivi.

Ma le donne sono ancora subalterne, guadagnano meno, non comandano, la vita sociale è a loro ostile. Anche per la famiglia, la libertà e la maternità. Senza nominare la violenza, milioni di donne la subiscono.
La violenza è inestirpabile, come la criminalità. Che la società diventi non violenta non ci credo. La vilenza sessuale, si sa,avviene in famiglia, mentre le donne la loro carica di violeza la usano contro di loro.

Le escort, le veline, i sogni delle adolescenti, le tette rifatte a 14 anni: guarda questo con clemenza o tristezza?
Le donne son o perseguitate della bellezza, adesso più di prima, perchè è diventata più accessibile. Aderire al modello di quel momento, trasformarsi, che sia Africa o qui, è una persecuzione. Bisogna dissociarsi dall'andazzo. Prendere le distanze e non guardare quello che c'è in vetrina ma quello che si è. L'essere prima di tutto.

Siamo stati tutti ingannati, artisti compresi?
Fregate lo sono state solo le donne, sono state da millenni ingannate e fregate solo le donne. Attaccando il loro corpo. 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/tiburz/trackback.php?msg=7763041

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

titti9_7fratemasheavyscorpion87blognumerounopadunicofozzamissinavalentinatrunfiolo_snorkiflylizardcosimo.ninuccio72marolongkamikazetagnegnegnSebino77primavere.rouge
 
 

FACEBOOK

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963