Pensamientos al aza®

* Cosa ci fai in mezzo a tutta questa gente? Sei tu che vuoi...o in fin dei conti non ti frega niente? Tanti ti cercano, spiazzati da una luce senza futuro..altri si allungano, vorrebbero tenerti nel loro buio.. *

Creato da 16vale85 il 10/02/2005

Contatta l'autore

Nickname: 16vale85
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: PD
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

I luoghi in cui sono stata..

...e che spero aumenteranno man mano che il tempo passa, circostanze permettendo!!

La mia amata e meravigliosa Venezia..
..sede della mia università!
Verona


Roma - primavera 2003









Firenze - maggio 1999

Napoli & Capri - aprile 2002

Tarvisio (Ud) - capodanno
2004 & 2005
Bologna..
ogni volta che posso!


Milano - periodicamente
per lavoro..
Formentera
(Isl.Baleari-Espana)
23-30 settembre 2007


Monaco di Baviera,
1-6 maggio 2008

 

To be continued...
Minorca, Illes Baleares
24-31 agosto 2008
23-30 agosto 2009

Londra, novembre 2009

 
 

Al numero uno c'è lui,
sempre lui, solo lui!


 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 


 

Area personale

 

 

Post N° 574

Post n°574 pubblicato il 18 Novembre 2008 da 16vale85

"un post al giorno toglie le paranoie di torno"...

...chissà se questo detto è vero, a dire la verità non ricordo nemmeno chi me l'avesse menzionato, è passata un'infinità di tempo ormai...ma visto lo stato in cui verso oggi, direi che è proprio il caso di tener fede alle promesse fatte, e di spazzar via la pigrizia che ha invaso e messo radici nella mia vita da un anno a questa parte!

Oggi è veramente una giornata senza alcun significato...guardo dalla finestra mentre scrivo e scartabello, e l'unica cosa che vedo è un cielo plumbeo che non sa decidersi se far scendere pioggia a palate o rimanere li fermo, tanto per deprimere un altro po'...
Oggi ho portato un alberello di natale in ufficio, l'ho posizionato qui sopra vicino al calendario tanto per mettere un po' d'allegria, ma...sinceramente non ho ottenuto il risultato sperato, anzi!
Guardare questo piccolo pino infiocchettato mi ha fatto venire in mente che fra circa un mese è Natale, periodo che per me non è particolarmente felice se pensiamo che oltre allo stress dei regali da fare forzatamente a chiunque, rappresenta anche un momento per ricordare i Natali passati in cui campeggiava la figura di mia madre in casa, per cui si fa ben presto a capire che c'è sempre quel velo di tristezza che aleggia su queste feste.

Poi se c'è una cosa che odio profondamente con tutto il cuore, è il fatto di dover iniziare a pensare ad agosto sul cosa fare a Capodanno: ecco, questa è una cosa che non concepisco.
La gente ha già iniziato a tempestarmi di domande su cosa farò a Capodanno, e la risposta continua a rimanere sempre la stessa, e credo lo rimarrà fino al 31 pomeriggio: non lo so!
Ma perchè bisogna per forza organizzare e fare qualcosa di spettacolare a Capodanno, perchè??? Ma ancora non si è capito che è il momento esatto per spennare soldi a palate?,
Io alla fine la considero una serata come le altre: ok, i fuochi d'artificio hanno sempre il loro fascino ma sinceramente preferisco quelli più spettacolari del Redentore di Venezia...in ogni caso questa pressione e questa competizione su chi si passa meglio l'ultima notte dell'anno è rivoltante, preferisco di gran lunga starmene in divano a guardare un film con le persone più care, piuttosto che buttarmi dentro ad una discoteca affollata di gente per sentirmi ancora più sola anche se circondata da persone.
Per ora questi sono i pensieri che mi ballano per la testa in questo momento... a questi possiamo sommare anche il fatto che in questi giorni sono enormemente contrariata per il fatto che non riesco a mantere i buoni propositi che ogni mattina faccio puntualmente al risveglio.

Sono buoni propositi che riguardano per lo più cose banali, come ad esempio riuscire a ricavare un po' di tempo la sera per sistemare gli appunti di Spagnolo oppure risistemare l'armadio e fare una lista degli abiti da buttare e quelli da tenere...però son comunque piccole cose che alla fin fine non realizzo mai, la pigrizia si è impossessata di me e ODIO questa cosa!!! Ma soprattutto si è impossessata delle cose che riguardano me personalmente, e per questo sono ancora più affranta...non ho mai un minuto di tempo per me stessa, per curarmi un pochino come vorrei o semplicemente per passare un po' di tempo in meditazione e relax, e questo mi fa andare ancora più in bestia e mi deprime.... non sono affatto soddisfatta di me stessa ultimamente, mi vedo sempre sciatta e mi chiedo come facciano tutte le altre ragazze ad apparire sempre in forma e meravigliose in ogni momento: pure alle 8 di mattina!
Sono abbastanza in conflitto con me stessa, e non mi piaccio per niente..spero sia solo un periodo passeggero, perchè proseguire così a lungo non credo sarà molto salutare per me..

 
 
 

Post N° 573

Post n°573 pubblicato il 17 Novembre 2008 da 16vale85

Mi vergogno.
Mi vergogno immensamente per come sto trascurando questo blog e i suoi contenuti, per come le piante selvatiche stiano crescendo ovunque qui dentro e per come me la sia defilata lasciandolo al suo povero destino...
Però d'altronde durante la settimana il tempo scarseggia, mentre il weekend è solitamente dedicato al rintempramento del corpo e dello spirito, per cui diciamoci la verità...scrivere nel blog è l'ultimo dei pensieri che mi passano per la mente!

Eppure oggi, in un moto di malinconia per il lunedi che è appena iniziato e che vede davanti a se' un'altra estenuante settimana lavorativa, ho deciso di venire a fare le consuete pulizie "primaverili", sistemando qui e li e dando una ritoccatina alla grafica e al template.
E con i soliti buoni propositi di inizio settimana, ho pensato di ricominciare metodicamente a scrivere qualche pensiero ogni giorno, giusto perchè mi dispiace lasciare questo muro che è stato teatro di vicende più o meno belle degli ultimi tre ( a febbraio del 2009 addirittura 4!!) anni...
E allora eccomi qui, dove eravamo rimasti?? L'ultimo post riguardava l'inquietante vicenda della donna uccisa dal marito perchè dichiaratasi single su Facebook...e direi che questo è proprio un buonissimo spunto di conversazione per iniziare, visto che lo ammetto ora sulla pubblica piazza che SONO UNA DROGATA DI FACEBOOK!!
E' incredibile, non riesco a stare senza loggarmi per più di due ore consecutive, e non parliamo poi di Pet Society!!! Se lascio la mia Rosvita sola per un solo giorno è una tragedia, sto tentando inutilmente di costruirle una casa degna della principessa qual lei è, ma i soldi scarseggiano e giusto oggi ho dilapidato un patrimonio per fare la cucina...tragedia doppia!

Ora si spiega un po' di più il fatto che abbia mollato il blog di punto in bianco, diciamo che è tutta colpa di quel social network...e un po' (tanto) anche del fatto che nella mia vita non stia accadendo nulla di talmente eccitante tale da essere raccontato qui o in qualsiasi altro luogo....o almeno, questo fino a due settimane fa....parliamone!

Tutto ha inizio in un uggioso lunedi pomeriggio della scorsa settimana, quando mentre sonnecchio beatamente nel mio lettino vengo svegliata dal fastidiosissimo beep del Nokia in modalità "riunione" che mi avverte che qualche rompi - marron glassè ha osato violare il silenzio e la tranquillità della mia pausa pranzo.
Rispondo, è il dott. con cui ho effettuato una visita ginecologica un mese e mezzo prima che mi avverte di come siano arrivati i risultati del pap-test e del fatto che debba andare a ritirarli quel pomeriggio stesso..."Non può venire mio padre? Io non posso chiedere permessi in questo periodo, sarei un po' in difficoltà..." - " No, deve venire a ritarli lei personalmente perchè devo parlarle".....e già li, quando un dott deve parlarti sai già per principio che non sarà una cosa bella.

Il primo pensiero che mi è balenato per la mente, diciamoci la verità, è stato "Oh cazz, sono incinta!" visto lo spaventoso ritardo che si stava facendo largo giorno dopo giorno...poi però, quando sono arrivata li, il gentile ometto mi ha riferito di aver rilevato delle cellule con anomalie al collo dell'utero. E li giù a disperarsi. Parole come test per l'HPV, colposcopia e biopsia erano fino ad allora a me sconosciute, ma quando poi è intervenuto alla fine aggiungendo che quegli esami erano indispensabili per escludere quella terribile parola che non voglio ripetere, beh....li hanno iniziato a scendere le lacrime.
Ho passato momenti di puro panico, innanzitutto perchè non sapevo minimamente di cosa stesse parlando e lui non è che sia sprecato più di tanto nel volermi spiegare le cose...poi anche solo per il fatto che il primo pap-test che faccio e già trovano delle anomalie??? Alla faccia della fortuna che mi segue perennemente...

Credo che il tutto poi si sarebbe potuto risolvere in modo meno tragico sin dall'inizio, se solo ci fosse stata ancora mia madre con la quale poter parlare e confrontarmi...ed invece mi son dovuta tenere tutto dentro per due giorni, non sapendo con quale persona di sesso femminile parlarne all'infuori della mia collega di lavoro e di mia sorella.
Ora, a distanza di una settimana, so per certo che fortunatamente non sono incinta e sto aspettando gli esiti dell'esame dell'HPV per capire se sono affetta da questo virus che nel 90% dei casi se non curato può portare poi allo sviluppo di una sofferenza dell'utero.
Io la chiamo sofferenza, perchè proprio di ripetere l'altra parola non mi va....sono un po' infantile, me ne rendo conto, ma per il momento non ci voglio nemmeno pensare.
Anche perchè  parlando durante il corso dei giorni con amiche e parenti ho capito che molto probabilmente:

1. le USL hanno fatto l'esame con i piedi;
2. le anomalie che hanno riscontrato possono essere dovute alle cisti che ho da tempi immemori;
3. posso aver contratto questo virus che però è guaribilissimo, il quale può di fatto aver sballato i risultati del pap test.

Alla luce di questi fatti, sto ancora aspettando però di avere i risultati per sapere come procedere, ma rispetto alla scorsa settimana mi sono tranquillizzata di molto...e spero di non dovermi spaventare ulteriormente ancora, lo spero con tutto il cuore!!

Durante queste settimane di silenzio inoltre ho constatato come i miei problemi di salute siano notevolmente migliorati...o almeno fino a sabato pomeriggio, quando si è fatta risentire a due anni di distanza quella brutta zoccola con cui usciva mio padre.
Gli aficionados del mio blog sapranno benissimo di chi sto parlando, ossia di quella rogna vivente che ha messo in subbuglio la mia vita e che mi ha spedito dallo psicologo per superare lo shock che avevo avuto in quel periodo ( a tal proposito un ringraziamento va anche a quell'emerito piezz'e merd del mio ex, fautore della maggior parte dei miei blocchi emotivi : non finirò mai di mandarti a fanculo, ricordatelo...).
Facendola breve, dopo aver litigato un anno e mezzo fa con mio padre in quanto lui s'era reso conto che lei lo stava sfruttando in un modo assurdo come suo facchino personale, e l'ha mandata giustamente a quel paese, oggi ritorna più baldanzosa che mai e si fa giurare da mio padre che oltre a lei non c'è stata nessun'altra.
Credetemi, che prendere l'auto e andare a Legnaro per spaccarle la faccia sarebbe un tutt'uno.
Non lo faccio solamente perchè poi non mi va di avere la fedina penale sporca, credo ci siano metodi molto meno invasivi ma altrettanto efficaci per togliersi quell'ameba di dosso: sto parlando dell'insulto.
Sto parlando del fatto che se questa storia della frequentazione ricomincia non troverà mio padre a risponderle al telefono, ma troverà la sottoscritta, e credetemi che non sarà un bel sentire: con tutto il nervosismo e la rabbia che ho accumulato in questi giorni credo che riuscirei a farla piangere, a meno che non mi sbatta il telefono in faccia prima ovviamente...in quel caso devo studiare un piano alternativo, ma cafona com'è figuriamoci se non si perde l'occasione di controbattere ai miei insulti.

Insomma, diciamo che questa settimana appena passata non è stata il massimo della vita, proprio no...ho avuto modo di riflettere molto su tutte le cose che mi sono successe, mi sono ritrovata un po' più forte rispetto al passato e questo mi fa piacere...però posso tranquillamente confermare che il detto "la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo" mai come in questo caso fu più azzeccato!

 
 
 

Post N° 572

Post n°572 pubblicato il 19 Ottobre 2008 da 16vale85


Scrive:"Sono sola", marito l'uccide
Gb,lui agisce dopo scoperta su Facebook

Un
34enne britannico della periferia di Londra ha brutalmente ucciso l'ex
moglie che, dopo 15 anni di matrimonio e soli quattro giorni di
separazione, si era dichiarata single su Facebook, il popolare "social
network" su internet. L'uomo che, all'arrivo della polizia, è stato
trovato sporco di sangue e fuori di sè, è stato condannato
all'ergastolo. Lui addebita il gesto ad un raptus, provocato forse
anche dall'assunzione di droga e alcol.

Wayne Forrester si
era sentito umiliato: sua moglie Emma lo aveva cacciato di casa e, solo
quattro giorni dopo, aveva scritto nel suo profilo personale di
Facebook di essere single e in cerca di un nuovo partner.

Così,
una sera, ubriaco e dopo una dose di cocaina, si è presentato armato di
coltello e mannaia da macellaio a casa della ex moglie. Lì, si è
avventato sulla donna, colpendola ripetutamente al collo e al petto.
All'arrivo della polizia, l'uomo ha ammesso le proprie colpe.

Nel
tentativo di giustificare il suo folle gesto, in aula, l'uomo ha detto:
"Aveva messo quel messaggio dicendo a tutti che mi aveva lasciato e
voleva incontrare altri uomini". Ma non potrà evitare l'ergastolo.


...alla faccia del social network!! o.O

 

 
 
 

Post N° 571

Post n°571 pubblicato il 22 Settembre 2008 da 16vale85

Se vai a letto presto ma non sai perchè
non te la devi prendere con me, la colpa è di Teddy!

Quanti ricordi ragazzi...erano anni su anni che non sentivo questa canzone e non vedevo questa sigla, avrò avuto si e no
6 o 7 anni...mamma mia, quante emozioni!


E voi, ve la ricordate Rosvita???


 
Per non parlare di tutti questi ...e chi se li dimentica?



















 
 
 

Post N° 570

Post n°570 pubblicato il 22 Settembre 2008 da 16vale85

ATTENZIONE! ATTENZIONE PREGO!!!!
Questa notizia merita un post all'inizio del blog, e rimarrà in questa
posizione almeno fino al giorno prima dell'evento, perchè.....


perchè.....

PERCHE' IO E ANDREA CI SIAMO APPENA AGGIUDICATI DUE BIGLIETTI
PER LE POLTRONISSIME ALL'ARENA DI VERONA PER IL CONCERTO DEL LIGAAAAAAAA!!!!!




80 euro a testa di biglietto, ma chi se ne frega!!!!!!!!
Quando mai ci ricapiterà di vedere il Liga così da vicino, comodamente
seduti sotto al palco con lui che suona nella stupenda arena di Verona????

Non sto nella pelle, veramente, sono agitatissima!!!!!
Lo so, mi starete prendendo ancora più per pazza, più di quanto avreste
potuto immaginare, ma credo che nessuno sappia cosa significhi il
Liga per me...lui e i Coldplay hanno fatto da colonna sonora agli ultimi
7 anni della
mia vita praticamente, i più importanti perchè carichi di eventi negativi
come la perdita di mia madre, e positivi, come l'aver ritrovato il
mio Andrea...
e sono gelosissima di loro, ancora più gelosa dopo aver visto i prezzi
esorbitanti per il concerto dei Cold quest'anno, se penso che fino a
due anni fa nessuno li conosceva e li apprezzava...ma nel mio piccolo,
rimango
orgogliosa di essere stata una pioniera della loro musica, e di averli
scoperti fra le prime persone.....però cari miei, ho capito che ora
avete
 raggiunto il successo, ma non puoi sparararmi i biglietti a 60 euro
in quel
buco del Palalottomatica!!!!! Cioè, 80 euro all'arena di Verona ci
stanno
tutti, perchè ci sarà anche l'orchestra ad accompagnare Luciano,
ma voi??
Chris, non mi dire che ti devi pagare la villa milionaria con i miei
soldini del concert?? ; _ ;


Cmq....non recriminiamo...

Scusate, permettetemi un urlo virtuale....


AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHH!!!

Ok, ora va un po' meglio.....ma nemmeno tanto, io voglio urlare sotto al
palco con Luciano a due metri da me!!!! Ho una lacrimuccia che
 tremola nell'occhio, non sa se scendere o rimanere li...
facciamola rimanere
li dai,
la faremo scendere il
giorno del concerto!



Happy happy happy!!!!


Pssssshhhh......ssssh, non ditelo a nessuno ma....voilà il capellino corto....
sembra un po' lunghetto lo stesso dalla foto, ma in realtà sono stati tolti
ben 15 cm del duro lavoro di 3 anni...

e non è finita qui, perchè a gennaio o comunque con il prossimo anno li
accorcerò ancora di più ;)



 Mi rendo conto che ho un'espressione ebete...ma forse nel mio
inconscio già intuivo l'imminente e storico evento avvicinarsi!!

e....pppppssssh.....sempre detto internos...
lavorativamente parlando, mi è stato confermato pure questo di evento...

Neanche male... ;)

 
 
 

Post N° 569

Post n°569 pubblicato il 21 Settembre 2008 da 16vale85

Dunque, dunque..
Se prima ero così....

ecco, cancellate questa immagine dalla lunga chioma perchè ieri ho tagliato i capelli!!

Era arrivato il momento di apportare dei cambiamenti,e devo dire che sono molto soddisfatta del lavoro fatto dalla mia fidata parrucchiera, contando che ci ha messo pure un po' di colpi  di sole e contando che mi ha tenuta seduta la bellezza di due ore!!! Sigh..ma d'altronde ormai la chioma era talmente rovinata che ha dovuto farci non so quanti trattamenti, ma ora splende che è un piacere e io vado in giro per casa agitando la testolina e cantando "Shine on"   Si, lo so, non sono normale, me ne sono resa conto all'età di 7 anni ma ormai ci convivo con questo fatto, buahahahahahaah!
Posterò spero presto le foto del nuovo look,
nel frattempo buona domenica di relax a tutti!
 

 
 
 

Post N° 568

Post n°568 pubblicato il 15 Settembre 2008 da 16vale85



...oggi mi sento un po' così...

I'm just a little bit sad...all around me is so..so barren...

 

 
 
 

Post N° 566

Post n°566 pubblicato il 08 Settembre 2008 da 16vale85

Sarà un'impresa eccezionale riuscire a scrivere questo post oggi, contando che:

  1. sono in ufficio;
  2. c'è un via vai di persone oggi qui, che nemmeno agli MTV Video Music Awards di ieri sera ce n'erano tante...e la cosa non mi fa molto piacere...
  3. i titolari mi alitano sul collo ogni due minuti...
  4. ho un sonno impressionante, degno di una persona che non dorme da tre settimane...mentre in realtà ieri sono entrata in letargo per tutto il pomeriggio e a fatica mi sono risvegliata, solamente grazie all'intervento del mio principe azzurro e del tiramisù (il dolce, non interpretate male...maliziosi!! )
Beh, dunque, che dire...sono qui! Sono commossa dall'essere riuscita a compiere questo enome sforzo ed essermi messa alla tastiera per aggiornare il mio diarietto virtuale, visto che nell'ultima settimana sono rientrata di forza e a pieno ritmo nella vita lavorativa e frenetica di tutti i giorni, abbandonando a malincuore i Talaiots di Minorca.
E che cavolo sono i Talaiots vi starete chiedendo voi? Beh, devo ancora capirlo pure io, ma vi giuro che non appena l'avrò scoperto vi aggiornerò sicuramente Nel frattempo gustatevi l'occhio con l'immagine live di un vero ed unico Talaiot de Minorca:


impressionante vero?? A Minorca il territorio ne era pieno, e secondo una leggenda locale si dice siano stati costruiti da uomini giganti che popolavano l'isola nell'epoca Talaiotica (il nome deriva appunto da questo...). Che sia vero o meno (e a me un po' fa piacere sinceramente pensare che sia stato effettivamente così... ), fatto sta che queste costruzioni vantano il loro fascino, soprattutto in un contesto rurale e molto selvaggio come quello di quell'isola meravigliosa.
Molto tranquilla e piuttosto vasta, lontanissima anni luce dalla movida di Formentera, Ibiza e della stessa Mallorca, con dei paesaggi mozzafiato specialmente in prossimità dei fari e dei Cap ( che non sono i codici di avviamento postale   ma sono i punti panoramici situati su scogliere a dirimpetto sul mare...), quest'isola mi ha proprio preso il cuore, anche più di Formentera, forse per il fatto che essa può essere vissuta anche durante tutto l'anno e non solamente nei mesi di picco turistico come invece la Isla sorella di Ibiza...i centri abitati sono meravigliosi da visitare a piedi, sprigionano tutta la storia dei pescatori che li vi hanno vissuto e li hanno fondati: camminare in mezzo a quelle case basse, di un bianco abbagliante che ti riempie il cuore e ti acceca la mente e i sensi, è semplicemente meraviglioso...ne esci con un senso di pace e serenità dentro te, che addirittura ti stupisci di possedere e che sentivi distante anni luce.
Nonostante le grandi scarpinate fatte per raggiungere le varie insenature e i punti panoramici del territorio, difficilmente raggiungibili in auto o in motorino, a posteriori posso dire ne sia valsa veramente la pena faticare tanto: lo scenario che ti ritrovi davanti è da mozzare il fiato, e riposarsi seduti su una roccia, magari ascoltando qualche brano del Cafè del mar....non ha prezzo, per tutto il resto c'è Mastercard! Pure per saldare il conto dell'auto presa a noleggio per girare l'isola, abbastanza caretta ma utilissima...e poi viva la Spagna, dove la benzina latita ancora su 1.172 € al litro: non si è ancora capito invece come mai il prezzo del petrolio al barile sia sceso, ed io abbia fatto benzina ancora a 1.478€ sabato misteri della vita...(ma nemmeno tanto....).

Ma tralasciando questi discorsi meramente materialistici, preferisco concentrarmi sui ricordi di questa vacanza...preferisco aspettare un altro pochino prima di arrivare a prendere a calci la pompa di benzina, prima di insultare l'ennesimo idiota che in Suv mi sorpassa per poi tagliarmi la strada rientrando,  e rischia di mandarmi fuori strada...prima di mandare a fan**** l'ennesimo maleducato che ti fa girare i cosiddetti e ti fa vergognare di essere italiano ad esempio...
per questo c'è sempre tempo, alla madre degli idioti non devono aver insegnato nell'adolescenza che esistono misure contraccettive visto che.... è sempre incinta!
L'album completo della vacanza è disponibile sul mio sito di Picasa o su Facebook se voleste dare una sbirciata...ora torno a concentrarmi sulle carte che ingombrano la mia scrivania, mi viene da piangere ma non demordo...sono già felice di essere riuscita ad approfittare di questa piccola pausa di dieci minuti per scrivere un pochino e lasciar volare la mente lontano da qui...


Nella foto sopra ...io sopra ad un Talaiot

 
 
 

Post N° 565

Post n°565 pubblicato il 05 Settembre 2008 da 16vale85

La laurea? allunga la vita!
2 settembre 2008


 









MILANO - Una laureato di 35 anni può contare su 7,6 anni di vita in più
di un coetaneo con il solo diploma di scuola media o elementare, che ha
davanti a sé solo 41,8 anni. Un 65enne istruito ha un'aspettativa di
vivere altri 21,6 anni, quello senza laurea o diploma soltanto 16,1: un
quarto di vita in meno.

E' la conclusione alla quale è giunta una ricerca condotta da Carlo Maccheroni, demografo dell'Università di Torino e componente del Centro di ricerca sulle dinamiche sociali dell'Università Bocconi
di Milano. L'indagine, basata sui dati del censimento del 2001, aveva
come obiettivo quello di fotografare l'aspettativa di vita in relazione
al grado di istruzione, inteso come indicatore per individuare la
classe sociale.

"Sui grandi numeri - spiega infatti Carlo
Masseroli - classe e livello d'istruzione si sovrappongono molto più
che classe e occupazione". Il risultato è che in Italia chi ha un
titolo di studio basso, licenza elementare o media, vive meno di chi ha
il diploma o la laurea. In media da 7,6 a 5,5 anni se uomo, e da 6,5 a
5,3 se donna. "Le differenze di mortalità - continua Carlo Maccheroni -
sottintendono differenze di salute e di condizioni di vita. Chi ha un
grado di istruzione più elevato ha anche più facilità e conoscenze sui
comportamenti da adottare perá uno stile di vita salutare e un più
informato accesso alla medicina".

Ma dalla ricerca emergono
anche alcune pecche alla gestione del welfare. "Un sistema che basa il
calcolo della pensione su dati medi di aspettativa di vita uguali per
tutti, come è la riforma Dini, rischia di creare sperequazioni nel
trattamento - spiega Maccheroni - . Inoltre le statistiche ci dicono
che la vita media è in aumento, ma per gli strati sociali più bassi lo
è molto meno".



Che strano, e io che quando studiavo e preparavo esami perdevo 50 anni della mia vita per ogni appello o test!!
Questa proprio non l'avrei mai pensata...
 

 
 
 

Post N° 564

Post n°564 pubblicato il 04 Settembre 2008 da 16vale85


Solo un salutino veloce prima di andare a cena..sono appena ritornata dal lavoro, stanca morta ed è solamente il quarto giorno dopo la fine delle ferie!!!
Ho inserito le foto delle vacanze su Picasa e Facebook per ora, ma ne mancano ancora parecchie...spero di trovare un minutino di tempo nel weekend per mettermi al computer e raccontarvi come sono andate, ne avrei veramente voglia!!
Spero che anche voi le abbiate passate bene come me, altrimenti...beh, ci si rifarà la prossima volta, mai disperare!
Un abbraccio a tutti, ci sentiamo nel w-e quando riuscirò finalmente a tirare il fiato (forse)....

Nell'immagine qui sopra riportata, la sottoscritta predominata dal lavoro e dal senso del dovere...
 

 
 
 

Post N° 563

Post n°563 pubblicato il 22 Agosto 2008 da 16vale85

Domani notte parto...sono impanicata per il volo, ma felice allo stesso tempo per la vacanza che mi aspetta (anche perchè non appena tornerò sarò già alla scrivania in ufficio il giorno dopo, per cui....)

Bene miei adorati ragassuoli, per il momento vi saluto e mi accingo a chiudere la valigiotta che, incredibile a dirsi, pesa meno di 15 kg.!! Uè, sono un genio e ho battuto il mio record personale di peso massimo per una valigia, applausi applausi prego

Un baciotto enorme, i più meritevoli riceveranno la cartolina mentre altri indirizzi sono proprio stati cancellati dalla rubrica della mia agendina e non credo ricompariranno ancora...ma va benissimo così, chi ha orecchie per intendere intenda!

Un saluto e un a risentirci per gli aggiornamenti a Settembre dalla vostra piccolina, minorchina per l'occasion



 

 
 
 

Post N° 562

Post n°562 pubblicato il 21 Agosto 2008 da 16vale85

A proposito di....

Cosa pensa chi ha paura di volare:

"Volerei tranquillamente, mi basta che l’aereo sia collegato a terra da un palo lunghissimo che lo sostiene sempre”.
"Non capisco come l’aereo riesca a volare, non muove le ali”.
"Volare non fa per me. Se Dio avesse voluto farmi volare mi avrebbe fatto un bel paio di ali e ricoperto di piume”.
"Il mio accompagnatore ideale per viaggiare in aereo è l’Arcangelo Gabriele; sì, con lui mi sentirei sicuro”.
"Se almeno si potesse aprire il finestrino, respirerei un po’ d’aria e non mi sentirei soffocare”.
"Per rilassarmi devo pensare di avere il paracadute…”.
"Non capisco perché non accettano di farmi l’anestesia prima del volo, così andrei dovunque”.
"In cabina di pilotaggio, in braccio al comandante, volo tranquillo”.
"Altro che paura di volare io ho paura di cadere!"
 

 
 
 

Post n°561 pubblicato il 20 Agosto 2008 da 16vale85

L’aviofobia o aviatofobia è la paura di volare in aereo.

I voli commerciali per vacanze o per lavoro sono diventati importanti e
a volte essenziali nella vita moderna, ma causano stati di ansia in
molte persone. Quanto l’ansia raggiunge livelli significanti tanto da
interferire nella possibilità di viaggiare delle persona in aereo si
parla di aviofobia.

La paura di volare si manifesta sotto forma di ansia che impedisce alla
persone di viaggiare in aereo, o le causa afflizioni quando è costretta
a viaggiare in aria. I sintomi estremi includono attacchi di panico o
vomito alla sola menzione degli aerei o viaggi in aereo.

Statisticamente i voli in aereo sono più sicuri dei viaggi in
automobile, tuttavia poiché le fobie sono molto individuali e
soggettive, le statistiche non influiscono molto sulle paure. Queste
possono essere attribuite alla percezione delle conseguenze di un
incidente in aereo comparate a quelle con un’automobile.

La paura di volare può essere indotta da vari fattori:


* paura degli spazi chiusi (claustrofobia), come quello di un aereo

* paura dell’altezza (acrofobia)

* non avere il controllo della situazione (fine del topo)

* paura delle folle (agorafobia)

* esperienze precedenti traumatizzanti accadute in volo (o la perdita di famigliari, amici, … in un disastro aereo)

* paura di attacchi terroristici

* paura delle turbolenze

* paura di avere un attacco di panico

* paura di volare sull’acqua o di notte


Alcuni accusano i mass media come cause principale della paura di volare, in quanto sensazionalizzerebbero i disastri aerei.


Potete darmi tutte le spiegazioni di questo mondo sul perchè e per come uno possa temere l'aereo, ok...ma io me la sto facendo in mano lo stessoooooooooooo!!!!

Dai vale, ce la puoi fare, ce la puoi fare.........
L'hai preso anche l'anno scorso, cosa vuoi che sia?
E poi, non devi andare a New York prima o poi?

...............

...................................

......................................................

Io mi drogo.

Posso??

Se prendo una pastiglietta prima di salire in aereo??

Ebbene si, la mitica Vale scopre gli altarini e adesso viene fuori che quando si tratta di salire in aereo piuttosto si sparerebbe un colpo in testa...non mi facevate così fifona?? Eh...non si finisce mai di conoscere le persone!

Dai Vale....
Pensa a Formentera l'anno scorso....
anzi no...non ci pensare, sennò ti torna in mente la turbolenza sopra ad Ibiza nella fase di atterraggio.

Ok, allora.....
Pensa a quando sarai spaparanzata a Minorca con il tuo costumino nuovo di Philippe Matignon a cui hai sbavato tanto dietro e che i deliziosi saldi ti hanno permesso di comprare..........

Hmmmm....non funziona molto la cosa.....non so perchè ma ora quel costume passa in secondo piano!!

Le hostess sono munite di Ansiolin oltre alle varie bevande e caffè di bordo???


HO PAURAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!
(Non si era capito forse......)



 
 
 
 

Post N° 560

Post n°560 pubblicato il 18 Agosto 2008 da 16vale85

Summer portrait...




 
 
 

Post n°559 pubblicato il 15 Agosto 2008 da 16vale85



7 anni di me e di te...



Questo post è dedicato a te, stellino.



Non te ne ho mai scritti molti, un po' per la
mia riservatezza nei nostri confronti e nei confronti di tutto quello che ci
riguarda, un po' perchè la maggior parte delle cose

ce le siamo sempre dette a voce, un po' urlandole, un po' sussurandole.



Ed anche le cose che sto per scrivere qui
sicuramente non ti saranno nuove, ma non posso non lasciare in questo diario
virtuale

un ringraziamento particolare nei tuoi confronti, anche se magari non sarà un
post spettacolare o non riuscirò a trovare le parole più adatte per esprimere
quello che vorrei...



che dire...? Se non grazie per come mi sei stato
accanto in questi ultimi mesi... a raccogliere i cocci che lasciavo dietro e a
cercare di rimetterli assieme

trovando sempre una parola buona nei miei confronti e nei confronti delle mille
aspettative o delusioni che puntualmente mi rincorrevano.



Grazie per aver sopportato e sopportare tutt'ora
il mio pessimo carattere da buona Gemelli qual sono io, pieno di alti e bassi,
crisi e rimpianti, lacrime e sorrisi, scenate e rinconciliazioni...



a differenza di quelli che si proclamano miei
amici, salvo poi svanire nel nulla alla prima occasione, tu ci sei sempre e nei
momenti difficili come quelli che sto passando in questo periodo a causa della
mia salute sai aiutarmi e starmi vicino senza però invadere troppo i miei
spazi, che come sai è una cosa che apprezzo tantissimo.



Sono passati 7 anni dal pomeriggio in cui è
scattato l'amore fra noi, sette anni di calvari e sofferenze, rinconciliazioni
fugaci e altrettanto fugaci addii, mai mantenuti per altro (da parte mia
aggiungerei)...sette anni a rincorrersi l'un l'altro, fino ad arrivare
finalmente entrambi ad una svolta e al nostro riunirci definitivo.



Vorrei dirti grazie...grazie per quello che sei
e per come sei con me, grazie di esistere e grazie di essere entrato nella mia
vita che senza di te non sarebbe stata certamente la stessa.



Lo so che ci eravamo promessi di non
ringraziarci a vicenda, ma dopo la "vicenda" dell'altra sera ho
capito che mi ami davvero...che sei uno stellino dolce e comprensivo, e che con
te non devo aver paura di essere me stessa veramente perchè mi vuoi bene per
quello che sono, ed anche per me è così nei tuoi confronti, credimi. Conto i giorni che mancano alla partenza per Minorca, dove passeremo una settimana finalmente assieme giorno dopo giorno a goderci un posto che sicuramente sarà magnifico, ma con te quale non lo è? :*



Buon 14 agosto (anche se in ritardo di un giorno ;) mon petit stellin, visto che ieri non sono riuscita a dirtelo per bene...e altri 1000
anni d'amore ci accompagnino, altri 1000 anni di me e di te!!