Creato da: With_or_without_u il 26/07/2006
Per difendere un sogno

 

 

Domani i sette anni dalla scomparsa dell'Avvocato

Post n°85 pubblicato il 23 Gennaio 2010 da With_or_without_u
 

Domani i sette anni dalla scomparsa dell'Avvocato

Da "Tuttosport" ecco 10 dichiarazioni celebri:

1) «La Juventus rappresen­ta, per chi come me ama la Juventus, una passione e uno svago. Noi abbiamo cer­cato di dare a loro il miglio­re spettacolo possibile e an­che molte soddisfazioni»

2) «La Juve è per me l’amo­re di una vita intera, motivo di gioia e orgoglio, ma anche di delusione e frustrazione, comunque emozioni forti, come può dare una vera e infinita storia d’amore»

3) « Quando Platini mi re­galò uno dei suoi tre Palloni d’Oro, gli chiesi: ma è dav­vero tutto d’oro? Lui mi guardo sorridendo: e secon­do lei, avvocato, se era tutto d’oro glielo regalavo?».

4) «Un giorno mi dissero che Maradona si allenava cen­trando la porta con un tiro da centrocampo. Andai al Comunale e lo dissi alla squadra, Platini non disse nulla ma chiese al magazzi­niere di aprire la porticina dello spogliatoio che stava al di là della pista d’atletica, si fece dare un pallone e da centrocampo lo spedì negli spogliatoi. Mi guardò sorri­dendo e se ne andò senza di­re una parola»

5) « Marcello Lippi è il più bel prodotto di Viareggio do­po Stefania Sandrelli»
 
6) «Nei momenti difficili di una partita, c’è sempre nel mio subconscio qualcosa a cui mi appello, a quella ca­pacità di non arrendersi mai. E questo è il motivo per cui la Juventus vince anche quando non te l’a­spetti»
 
7) « . .. Perché la Juventus, dopo già un secolo di storia, è diventata una leggenda. Una leggenda che esorta il cielo di Torino e che ha fini­to per conquistare nove, die­ci milioni di tifosi in Italia e, certo, altrettanti all’estero con un nome, una maglia, dei colori conosciuti in tutto il mondo»

8) «Mi chiedete: Vinca la Ju­ve o vinca il migliore? Vi ri­spondo: sono fortunato, spesso le due cose coincido­no»

9) (Prima della finale della Champions League 1995­1996 tra la Juventus e l’Ajax) «Se loro sono una squadra di pittori fiammin­ghi, noi saremo undici pie­montesi tosti»

10) «Buscetta ha detto di es­sere ossessivamente un tifoso della Juventus? Se lo incontrate ditegli che è la sola cosa di cui non potrà pentirsi».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Da "Tuttosport" versione on line del 18 gennaio

Post n°84 pubblicato il 23 Gennaio 2010 da With_or_without_u
 

Moggi: «Rientro nel 2011. Con Agnelli torno alla Juve»

Ecco le dichiarazioni dell'ex dirigente:

ESONERARE FERRARA, CACCIARE BLANC. SECCO NON CONTA NIENTE

«Ormai Ferrara è da esonerare perché è evidente che lo spogliatoio non lo segue più e poi se la Juventus dovesse perdere anche sabato prossimo contro la Roma la crisi diventerebbe irreversibile. Squadra in emergenza infortuni? Vero, ma i soli Diego e Melo in campo costavano quanto tutto il Chievo. Ferrara pagherà per tutti anche perché Secco non conta e non decide nulla. Quindi cosa lo cacci a fare? Non so comunque chi potrà rimpiazzare Ciro in panchina. Comunque il vero responsabile di questo fallimento è Blanc che rappresenta in pieno l'incompetenza di questa nuova società. Ma vi rendete conto che per sbloccare l'affare Paolucci ha dovuto telefonare in prima persona Franzo Grande Stevens al Presidente del Siena? Paolucci, avessi detto Ibrahimovic….  Blanc sarebbe da cacciare all'istante!! In 3 anni hanno buttato 250 milioni di euro. Noi in 12 anni non abbiamo fatto cacciare un soldo alla Proprietà…. La vittoria contro il Napoli di Coppa Italia forse aveva illuso qualcuno che la crisi fosse finita e che con Lanzafame e Paolucci si potesse risalire la china…».

RITORNO CON AGNELLI

«Nell'estate 2011 finirà la mia squalifica e tornerò nel calcio. Questo a molti da fastidio e spaventa. Un ritorno alla Juve? Non farò mai come Bettega. Con questa dirigenza che ci ha umiliati e che ha cercato in tutti i modi di farci condannare io non voglio avere niente a che fare.

Con Andrea Agnelli al comando invece tornerei subito, anche per sdebitarmi con i tifosi juventini che in questi anni mai mi hanno fatto mancare il loro affetto.

L'INTER E GLI SCUDETTI DI CARTONE 

 «Con la distruzione della Juventus del 2006, ormai il potere è tutto a Milano. Le squadre milanesi continueranno a dominare in Italia per tanti altri anni, soprattutto l'Inter che più di tutte ha tratto beneficio da Calciopoli. Quest'anno l'Inter senza Ibrahimovic ha più difficoltà ad andare in rete, ma resta comunque la più forte di un campionato mediocre».

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COSA RESTA DELLA JUVE?

Post n°83 pubblicato il 23 Gennaio 2010 da With_or_without_u
 
Foto di With_or_without_u

COSA RESTA DELLA JUVE?

Dopo tantissimo tempo torno a scrivere sul mio blog, quello che decisi di creare in piena bufera "Morattopoli".
Siamo arrivati al Gennaio 2010 e noi juventini ci troviamo al centro di un'altra bufera, in realtà diretta conseguenza di quella del 2006!
Scrissi 4 anni fa ad un opinionista de "La Stampa" di Torino (quotidiano della famiglia Agnelli) se non fosse il caso di chiuderla lì, cioè di ritirare la Juve dal calcio, così da poter ricordarla PER SEMPRE (da qui il nome dato al mio blog) come una squadra vincente e ingiustamente condannata dalla (in)Giustizia sportiva. Nella missiva usai il termine (sicuramente molto forte) EUTANASIA. Mi rispose, per dirla in sintesi, che la Juventus era sempre la Juventus e sarebbe tornata a vincere.
Scrivo prima della partita con la Roma (che peraltro temo maledettamente) perchè il mio ragionamento non è condizionabile da un risultato.
In realtà il mio non è un ragionamento ma solo un'amara constatazione: Gianni e Umberto Agnelli non ci sono più, ergo non esiste più la Juventus degli Agnelli
.
Ma allora si può parlare ancora di Juventus???


La Juventus che abbiamo nel cuore è finita nel 2006 perchè così hanno voluto gli Elkann, Montezemolo, Marchionne decidendo di non difendere la vecchia dirigenza e trascinando di fatto la squadra in serie B. Tutto ciò mentre Berlusconi, per esempio, organizzava da par suo una "equa" punizione per il suo Milan, patteggiando una penalizzazione che permettesse ai rossoneri di poter partecipare alla Champions e ai suoi fondamentali introiti. Competizione  che poi addirittura i "diavoli" vinsero(!) ridimensionando e ridicolizzando ulteriormente lo scudetto di cartone del "Piangina Team".

E' anche vero, per restare in casa bianconera, che la vecchia Juve (l'unica, la vera) ha passato anche momenti di crisi nera. Potrei rievocare la stagione con Maifredi in panchina, o quella dell'ultimo anno di carriera di Platini (un grandissimo che capiì infatti che era il caso di chiudere col calcio giocato) e altri (per fortuna pochi) periodi neri. Ma una certezza, anche nelle crisi più nere C'ERA: la proprietà, incarnata dalla figura autorevole di Gianni Agnelli e, negli ultimi anni, da quella del fratello Umberto. Dopo i fallimenti di uno Zavarov o di un Rush ci regalarono Roberto Baggio, e poi Vialli, Zidane, Del Piero, Nedved, Buffon... 
John Elkan, un ragazzotto straniero, che Zidane l'ha visto col cannocchiale a 12 anni e di Platini conosce solo il nome, quale campione potrà mai regalare alla "vecchia signora"? Ma soprattutto, con quale carisma guiderà i bianconeri verso nuovi ipoteticissimi trionfi?
Se qualcuno ha più fiducia in quel che rimane della "famiglia" e della Fiat la infonda per favore a noi "fratelli" bianconeri abbattuti e scoraggiati.
Lo sconforto è tanto. 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 82

Post n°82 pubblicato il 20 Ottobre 2007 da With_or_without_u
 
Tag: blog

INQUIETANTE!

GRAZIE A PLANETGATE PER QUESTO POST SU UNA COSA DI CUI ERO GIA’ A CONOSCENZA…

So che Di Pietro voterà CONTRO. Speriamo bene...

Ecco il post:

"Iscrizione obbligatoria al Registro degli Operatori di Comunicazione

(http://www.agcom.it/operatori/roc/roc.htm): è questo il futuro dei blogger italiani? In poche parole, se le Camere approveranno un nuovo disegno di legge sull'editoria online, non sarai più libero di creare il tuo blog e pubblicare informazioni online senza questa iscrizione al Roc, che comporta notevoli incombenze burocratiche e sanzioni amministrative per quello che pubblichi. La legge è stata presentata dal Governo in pieno agosto ed è stata approvata qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri (il 12 ottobre). Quasi nessuno, in rete, se n'è accorto, tranne un appassionato di legge e di nuove tecnologie, che ha lanciato l'allarme: Valentino Spataro, curatore del sito www.civile.it (http://www.civile.it/news/visual.php?num=45744). Vedi anche sul blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it)."

MORALE DELLA FAVOLA

I pedofili scorrazzano tranquillamente on-line...Le idee libere verranno invece censurate! Finchè posso scrivo...poi mi rassegnerò.. Che questo non sia una Paese libero me n'ero accorto già da tempo... E il peggio, secondo me, deve ancora accadere!

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 81

Post n°81 pubblicato il 20 Ottobre 2007 da With_or_without_u
 

IL RE E' NUDO...

ED E' UNO SPETTACOLO RIVOLTANTE!

In questi ultimi giorni Luciano Moggi, il miglior Direttore Sportivo di tutti i tempi, è ricomparso in TV. E, contrariamente a quanto accaduto in passato, non per essere esposto al pubblico ludibrio, ma per difendersi ed essere difeso, e anche per attaccare ben coadiuvato. Alla fine, insomma, il vecchio re del calcio nostrano sta trovando più di un alleato disposto ad appoggiarlo nel difficile, ma non impossibile, tentativo di dimostrare che il nuovo re è in realtà nudo.

Ahimè vi sono anche motivi politici dietro questa nuova levata di scudi in favore di Lucianone. Ma a far invischiare certa politica e certi politicanti col mondo del calcio non è certo stato per primo Moggi!

Chi di politica ferisce di politica potrebbe perire.

A parte questa digressione sui possibili scenari futuri nella vicenda gazzettopoli, inquetanti sono tutte le affermazioni riferite a Montezemolo, Carraro, Petrucci, Berlusconi, Galliani, Moratti. Esse supportano tutte la tesi che questo blog continua a sostenere da quando è nato: la Juve e i suoi tifosi non meritavano quanto hanno subito e continuano a subire...Gli eredi di Gianni e Umerto Agnelli ne hanno oltraggiato la memoria.

Poi...è vero...la vita continua e chissà che il futuro non sia più roseo.

Ma sentire (finalmente) che aumentano le voci di dissenso verso il "nobiluomo" e il "cognato celebre", cioè due dei "mammasantissima" dell'Alta Società italiana, che fino a poco tempo fa risultavano intoccabili, è davvero una bella notizia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

 
 

FACEBOOK

 
 

Contatta l'autore

Nickname: With_or_without_u
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 44
Prov: MI
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom