Cirovideo.net

Sorridere riflettendo

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

AH..QUESTO TOPO..

Questo TOPO è un TOPO modo x TOPO tenere TOPO 2 TOPO minuti TOPO un TOPO pirla TOPO davanti TOPO al TOPO suo TOPO cellulare...Rileggi senza TOPO!!!! :P
 

 

Vaffanculo..

Post n°12 pubblicato il 13 Marzo 2009 da velazquez87

 
 
 

Here without you..

Post n°11 pubblicato il 24 Giugno 2008 da velazquez87
 

mamma mia da quant'è ke non scrivo sul blog..ecco il mio nuovo video..a grande rikiesta,eheh..
skerzi a parte..spero vi piaccia..un video fatto da me ke rispekkia forse un pò quel ke ke ho passato..e nn sarò il solo..parla di 2 ragazzi ke si amano,ma ke la vita ha separato..i pensieri ke l'uno han dell'altro,la sensazione di aversi accanto in certi momenti,la speranza di ritrovarsi...d'altra parte capita nella vita di tutti i giorni..di amare qualcuno e perderlo..poi posson passare i giorni,i mesi,gli anni..ma se è destino,i due ragazzi si ritroveranno..che sia in sogno o in realtà..a volte,il destino può unire ciò ke la vita ha separato..l'amore vero non conosce limiti..
 
buona giornata a tutti:)
P.S..spero vi piaccia il video,è la prima volta ke mi cimento in una cosa del genere:)

 
 
 

Amarsi..

Post n°10 pubblicato il 02 Luglio 2007 da velazquez87
 

C'era una volta lei. C'era una volta lui. Si guardavano come solo due innamorati si possono guardare: i loro occhi scoppiavano d'amore. Sempre. Ma a volte per troppa paura non si riesce mai ad ammettere che una persona si ama. Lui aveva paura di ferirla. Lei aveva paura di illudersi ancora. E allora nasceva dentro di loro tristezza. Erano lontani, tanto, ma i loro pensieri erano vicini, troppo vicini: erano un unico pensiero. E quando due corpi diventano un'anima, nessuno può opporsi: l'amore vince. Sempre. Presto o tardi. Lei e Lui un giorno questo lo capiranno. E non sarà troppo tardi come dite voi tutti; Sarà il giusto momento. Quello in cui i loro sguardi scoppieranno di lacrime, di gioia. Emozione che allora sarà infinita, forte, magnifica e chissà quanti aggettivi useranno loro per descriversi. Ma non troveranno mai parole: il loro amore sarà sempre troppo grande, più di loro. Così grande che a volte li proteggerà, ma a volte li inghiottirà e li renderà schiavi. Ma Amarsi non è paura, è combattere affinché dell'amore si veda solo la luce. E allora quei due che avevano paura diventeranno coraggiosi, apriranno i loro cuori. E la loro vita sarà un sorriso. Piccolo, grande, ma sempre un sorriso. Voglia di stare insieme. Ancora. Voglia di difendersi... Voglia di ritornare ancora lì... proprio in quel posto dove già una volta in parte il loro amore si era sfogato in baci. Tanti baci. Solo baci. Solo loro. Oggi no. Ma domani si...

 
 
 

La bellezza..

Post n°9 pubblicato il 03 Giugno 2007 da velazquez87
 

..PiCcOlA lEzIoNe Di vItA..
Lei: Ciao!!
Lui: Ciao!!
Lei: Ti devo dire una cosa...
Lui: Cosa??
Lei: Tu mi piaci veramente...e...e credo di essermi innamorata di te...
Lui: Ok...
Lei: Ke vorresti dire con ok??
Lui: Non mi piace che io ti piaccia
Lei: Xkè no??
Lui: Non posso parlartene ora... forse un'altra volta

La ragazza chiedeva sempre al ragazzo "xkè no??" ma lui rispondeva sempre "più tardi"... così lei perse la pazienza...

Lei: Sono stanca di questo. Dimmi xkè non ti piaccio!!
Lui: Lo vuoi davvero sapere??
Lei: Si!!
Lui: E' xkè tu non sei carina!! Questo è il punto... vai fuori se non ti dicono che sei carina!!
Lei: Ma... io...
Lui: Ora stai zitta e lasciami in pace!!

Il ragazzo se ne va e la ragazza si siede da sola piangendo... con il cuore infranto... Ad un certo punto squilla il telefono e la ragazza risponde...

Lei: Pronto??
Mamma: Zuccherino? Sei a casa?... Sarò di ritorno fra un paio d'ore... ok??
Lei: Ok mamma!
Mamma: Ti voglio bene!
Lei: Anche io mamma!!
Mamma: Ciao!
Lei: Ciao...

Quando la ragazza tornò a casa, andò in bagno e si guardò allo specchio... Lei: Non sono carina abbastanza...


Coscienziosa di quello che faceva, prese qualcosa... Due ore dopo sua madre tornò a casa e sentì l'acqua del bagno scorrere...
Salì per le scale e bussò alla porta...
Mamma: Zuccherino?? E' tutto ok??

Aprì la porta e rimase scioccata dalla visione. Il bagno era coperto di acqua tinta di rosso, entrò dentro e fece un urlo.
Lì, sdraiata a terra c'era una piccola ragazza, con mille sfregi sulla faccia e un pezzo di specchio stretto in mano...
Sul muro, c'era un foglietto cn scritto: "Sn carina abbastanza ora?"...


. . .Con qst intervento volevo far capire a ogni ragazza(e ragazzi) ke nessun ragazzo/a merita
1 cosa del genere,perchè se proviamo sentimenti grandissimi,bè..noi li proviamo con il cuore,non con gli occhi..."chi giudica un libro dalla copertina,rischia di perdersi un capolavoro di letteratura.."

 
 
 

Una bella storiella..

La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei.
Dopo il caffè la Follia propose: "Si gioca a nascondino?"
"Nascondino? Che cos'è?" domandò la Curiosità.
"Nascondino è un gioco. Io conto fino a 100 e voi vi nascondete.Quando avrò terminato di contare, cercherò e il primo che troverò sarà il prossimo a contare":
Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.
"1,2,3..." la Follia incominciò a contare.
La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.
La Timidezza, timida come sempre, si nascose in un gruppo di alberi.
La Gioia corse in mezzo al giardino.
La Tristezza cominciò a piangere, perché non trovava un angolo adatto per nascondersi.
L'Invidia si unì al Trionfo e si nascose accanto a lui dietro ad un sasso.
La Follia continua a contare mentre i suoi amici si nascondevano.
La Disperazione era disperata vedendo che la Follia era già a 99.
"CENTO!" gridò la Follia "Comincerò a cercare".
La prima ad essere trovata fu la Curiosità poiché non aveva potuto impedirsi di uscire per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere scoperto
Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio sopra un recinto che nonsapeva da quale lato si sarebbe meglio nascosto.
E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
Quando tutti erano riuniti, la Curiosità domandò:
"Dov'è l'Amore?"
Nessuno lo aveva visto.
La Follia cominciò a cercarlo. Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi, sotto le rocce.
Ma non trovò l'Amore.
Poi vide un roseto, prese un pezzo di legno e cominciò a cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un grido.
Era l'Amore che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio.
La Follia non sapeva cosa fare.
Si scusò, implorò l'Amore per avere il suo perdono ed arrivò a promettergli di seguirlo per sempre.
L'Amore accettò le scuse".
Cosi' oggi l'Amore è cieco..e la Follia lo accompagna sempre.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: velazquez87
Data di creazione: 12/03/2007
 

IMPORTANTE!!

AVANTI COL FILM!SETTIMO TEST!

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

m.arizmarx_67kate.rizzolacheopeconsuelobaby794moutzandy156primaveramaddyroiboyrita.bertolottoldeb76arch.matteomancinimgpaglia86famicomienricomonzatti
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom