Emanuela Folliero a Verissimo: «Mio padre è morto, ma al mio matrimonio ho avuto segnali della sua presenza»

64808_71mvhcbEmanuela Folliero, ospite a Verissimo, si è appena sposata e ripercorre insieme a Silvia Toffanin i momenti più significativi del giorno più bello della sua vita, accanto al marito e al figlio. Una felicità segnata però dalla mancanza del padre defunto. L’ex annunciatrice, però, è convinta di averlo avuto vicino per tutto il tempo.

«Ci sono stati dei segnali prima del matrimonio. Ero lì a Torino e c’era sul marciapiede seduta una vecchietta. Aveva pantaloncini corti e una canottiera, pochissimi capelli in testa e senza denti. Sono passata e le ho dato dieci euro. Ho fatto dieci passi, torno indietro, ma non c’era più. Non era possibile che sparisse così, mi aveva preso la mano e mi aveva detto ‘Gesù ti vuole bene’».

«Finito il matrimonio, mio marito prende un orologio che non mettevo da dieci anni e la data era proprio del nostro matrimonio. In questi momenti ti viene in mente che ci siano dei segnali che se tu sai vedere e cogliere arrivano dalle persone care che non ci sono più. Sono cose che non devono intristire, ma fare sorridere. Mio papà prima di morire mi disse ‘Come farete? L’unica maniera affinché vi ricordiate di me è parlare di me’».

Emanuela Folliero a Verissimo: «Mio padre è morto, ma al mio matrimonio ho avuto segnali della sua presenza»ultima modifica: 2018-11-04T23:14:17+01:00da cristina_a2016

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.