Abbonamenti a tv “pirata”: per la prima volta denunciati clienti

Roma, 19 feb. (askanews) – Per la prima volta in Italia sono state denunciate 223 persone per la visione illegale di film, serie tv ed eventi sportivi. Gli indagati, identificati dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza, sono accusati di aver acquistato abbonamenti pirata su Internet che consentivano di vedere i contenuti delle principali piattaforme televisive a pagamento.Il mercato della pirateria riveste un business molto fiorente che si poggia su una vasta platea di clienti che lo alimentano, molto spesso ignari delle conseguenze cui si espongono e degli ingenti danni economici che tale pratica comporta sia ai titolari dei diritti sia all economia nazionale.Acquistando abbonamenti di questo tipo i clienti si rendono responsabili del reato di ricettazione. La legge sul diritto d autore prevede la confisca degli strumenti utilizzati per la fruizione del servizio. Le sanzioni prevedono, inoltre, la reclusione fino ad otto anni e una multa di 25.000 euro, oltre le spese legali.L attività della GdF ha smantellato una delle principali modalità di distribuzione illecita dei contenuti, ossia la IPTV (Internet Protocol Television), ultima frontiera della pirateria mediante la quale vengono acquisiti e ricodificati i palinsesti televisivi delle maggiori piattaforme a pagamento.

 

Musica: “Lennon’s Dream” di Bonnie Montgomery e Rosie Flores

Released on: 2020-01-09

Bellissima canzone di queste due autrici statunitensi che non conoscevo e devo ringraziare Spotify per avermi fatto scoprire questo singolo che celebra il sogno dell’ex Beatles John Lennon assassinato a New York nel 1980. Da notare la copertina del disco che richiama quella di “Imagine”.

Lutto : E’ morta a soli sessantuno anni Marie Fredriksson, cantante e pianista del duo svedese dei Roxette. Da anni lottava contro un tumore al cervello.

Lutto nel mondo della musica, la voce dei Roxette si è spenta. Sono scioccato. Voglio ricordarla così con il video di “The Look”, la bellissima canzone che me li ha fatti conoscere.

Ricariche Wind: paghi 10€ ma ne ottieni 9€

Il lupo perde il pelo ma non il vizio

Ieri sono andato al mio bar preferito per ricaricare il mio smartphone. Ho fatto una ricarica Wind da 10 Euro però ne ho avuti solo 9 perché un euro wind me lo ha destinato ad un’opzione non richiesta che mi dava per un giorno giga e minuti illimitati. Mi risulta che cose analoghe avvengano anche con TIM e Vodafone. Resta da verificare se avvenga lo stesso acquistando le ricariche da grattare.

Stiamo ancora aspettando il rimborso delle ricariche a 28 giorni!