Cristiano Ronaldo, incidente e danni alla Bugatti Veyron da due milioni di euro: cosa è successo

Cristiano Ronaldo, incidente e danni alla sua Bugatti Veyron dal valore di quasi due milioni di euro. È accaduto a Maiorca, dove l’asso portoghese sta passando le vacanze con la famiglia, ma il calciatore non è stato coinvolto nell’incidente.

6766937_21094049_cristiano_ronaldo_incidente_danni_bugatti

A guidare la lussuosissima auto era infatti una delle guardie del corpo, mentre Cristiano Ronaldo e la sua famiglia viaggiavano su un’altra vettura. La Bugatti Veyron è uscita di strada e si è schiantata contro un muro di pietra. Come riporta l’Evening Standard, dopo l’incidente il bodyguard si è unito alla famiglia di Cristiano Ronaldo mentre altri collaboratori del calciatore sono rimasti sul posto, in attesa dei rilievi della polizia. L’auto è stata poi portata via, mentre sul posto erano già giunti dei curiosi desiderosi di scattare foto alla vettura incidentata di proprietà del portoghese del Manchester United.

Ogni volta che Cristiano Ronaldo esce di casa, i suoi spostamenti vengono costantemente seguiti e protetti da convogli di guardie del corpo altamente specializzate. Tra loro, ci sono anche due gemelli portoghesi, ex militari che avevano scortato politici e giudici durante la missione di pace internazionale in Afghanistan. Non è chiaro, però, se fosse uno dei due fratelli a guidare la Bugatti Veyron. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica dell’incidente, che ha avuto come conseguenza solo alcuni danni materiali, e i proprietari della casa saranno ripagati. Ad ogni modo, da questo punto di vista a Cristiano Ronaldo poteva andare peggio: nel parco macchine che il portoghese ha voluto con sé a Mallorca c’è un’altra Bugatti, decisamente più lussuosa. Si tratta infatti di una Centodieci dal valore di quasi 10 milioni di euro.

Cristiano Ronaldo, incidente e danni alla Bugatti Veyron da due milioni di euro: cosa è successoultima modifica: 2022-06-22T17:18:47+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.