Le prime 24 ore del mattino sono le più dure.

Ho sentito dire che l’intelletto umano è come la ruota di un pavone, ha la stessa funzione. tutta la produzione delle grandi menti dell’umanità non sarebbe altro che l’esecuzione di un banale rituale di corteggiamento.

Non credo sia vero, di sicuro qui su digiland, per fortuna, ho trovato esemplari che, liberi da tali ancestrali paradigmi, sono riusciti a dimostrare, al di là di ogni ragionevole dubbio, che l’intenzione seduttoria poco o nulla ha a che fare con l’utilizzo della funzione cognitivo/creativa.

Altrimenti non si spiegherebbe l’esistenza di nik del tipo: “palo.di.marmo” piuttosto che di un più discreto “tronchetto”, fino ad arrivare al magnifico “banana33” che si premura, nella descrizione, di specificare che il 33 non è riferito all’età anagrafica.

una prece

 

strizzaqualcosa…

“prima di addormentarti visualizza la cosa migliore che ti è capitata nella giornata” e a me ieri notte è venuto in mente che mi ero tagliato le unghie.

Credo che sia questo il motivo per cui il mio strizzacervelli ha quell’aria sofferente, un po’ da cane bastonato.

Ora che ci penso…

Non ricordo di aver mai visto un criceto senza la sua gabbia con la ruota d’ordinanza. Non ne sono certo, magari sarebbe il caso di chiedere a Piero Angela, ma sono abbastanza confidente che mamma criceta partorisca i suoi cuccioli già nella loro gabbietta. Verrebbe voglia di approfondire, non fosse altro perchè mi sento molto affine a questa specie di roditori. Probabilmente sono nato in gabbia, anche se non lo sapevo, di sicuro mi hanno dotato della mia brava ruota.

 

un altro blog

non che se ne sentisse il bisogno, di un altro blog dico..

aprirne uno è un atto di vanità, la presunzione di avere (ancora?) qualcosa da dire e che, inspiegabilmente, questo qualcosa possa interessare in qualche modo a qualcuno.