amarenaF
"Il linguaggio della fotografia appare oggi più universale di quello, pur assoluto, dell'arte". Nicola Fabbri, amministratore delegato della Fabbri.

Il premio Fabbri, assegnato con cadenza triennale, sceglie in modo specifico per questa VI edizione la fotografia: diciannove fotografi  puntano i loro obiettivi sull’Amarena, il centenario prodotto dell’azienda bolognese presente in più di 100 nazioni nei 5 continenti.

19 autori di provenienza e respiro internazionale, riuniti dall’architetto della visione (La materia dei sogni)  Nino Migliori:  Angelo Anzalone (Princesas) Linda Bertazza(Photographer and content creator), Paola Binante, Massimiliano Camellini (Fotografia di un ossimoro), Silvio Canini (PentagramMare), Alessia De Montis ( Potere all’arte. Emozione dell’arte), Vincenza De Nigris(Epifanie urbane), Franco Fontana (Colori e geometrie), Giovani Gastel (fotografo dell’eleganza), Piero Gemelli (Istanti digitali), Mataro da Vergato (Pittore digitale), Stefano Mazzali (Immigrazioni fotografiche) , Brigitte Niedermair (NORD – Le distanze siderali), Joe Oppedisano (prolungamento del tempo reale di visione), Pierpaolo Pagano (Metafotografia e Circo) , Gianni Pezzani (Magnetica, Scatole di fotografie) Stefano Scheda (T(r)ATTO), Pio Tarantini (Logografie), Rui Wu (T-space),  sono i protagonisti della mostra 13 anni e un secolo – Fotografia, di scena nei prestigiosi spazi  della Pinacoteca Nazionale di Bologna* dal 7 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019.


“
E’ a Migliori “che dalla fine degli Anni Quaranta si muove nel solco del Neorealismo, che dobbiamo una concezione del racconto in sequenza  e una sperimentazione sui materiali del tutto originale ed inedita, che avrebbero segnato in modo indelebile la cultura dell’immagine, non solo italiana” (www.artemagazine);

 "Ogni lavoro fotografico è da intendere in modo ricco e completo,  e non può quindi esimersi da una progettualità chiara e definita, come accade per qualsiasi altra forma di narrazione, dal film al romanzo" - Nino Migliori(collaboratore dell’azienda e vincitore della prima edizione del Premio Fabbri). 

L’amarena dunque interpretata da autori di diversa provenienza e respiro internazionale per cogliere le visioni dalle sensibilità di ciascun autore e territorio”.

In copertina Chizu Kobayashi  Dolce Stil Novo Menzione speciale V edizione

scatti Migliori
Immagine correlataRisultati immagini per nino migliorinino migliori fotografo ritratto
*Palazzo Pepoli Campogrande (apertura al pubblico dalle 9.00 alle 19.00, lunedì escluso – ingresso libero).
Ricerca autori Dizzly
Fabbri L’amarena e l’Arte Premio Fabbri 13 anni e un secolo Fotografiaultima modifica: 2018-12-03T08:24:40+01:00da Dizzly