MIUR Fioramonti agli Enti Un modello di protocollo esportabile

Protocollo

TAVOLA ROTONDA. L’economia della scienza e della conoscenza.  Enti istituzionali e Centri di ricerca, compenetrazione della ricerca con le attività del Territorio. Dal Fondo ministeriale per la Ricerca al Protocollo di finanziamenti che sarà firmato la prossima settimana, si aggiungeranno risorse per favorire anche progetti collaborativi tra gli Enti, Regioni e Comuni, i Centri di Ricerca e l’Imprenditoria. Alla tavola rotonda si è discusso di Intersettorialità e Terza Missione, cultura della Scienza per lo sviluppo dei territori ad alta densità di Istituti di ricerca e l’innovazione tecnologica, con Partecipate di rilevanza. Una rete e un cross identificativo tra turismo scientifico e cultura, e una continuità dell’efficientamento di infrastrutture. Un modello infine, “fenomeno di rete” e  di capitale umano esportabile in altre regioni per creare valore e lavoro come Lazio o Puglia.  Viceministro Lorenzo Fioramonti 13aprile2019


#INFN, #ENEA, #ESA, #CNR #INAF #regionelazio #ministerodellistruzionedelluniversitàedellaricerca #LorenzoFioramonti  #SITNzero #Leonardo #Avio #fondazioneamaldi

MIUR Fioramonti agli Enti Un modello di protocollo esportabileultima modifica: 2019-04-15T10:20:37+02:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

1 Comment

  1. INFN: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
    ENEA: Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile
    ESA: European Space Agency
    CNR: Consiglio Nazionale delle Ricerche
    INAF: Istituto Nazionale di Astrofisica

    “Dal Fondo ministeriale per la Ricerca al Protocollo di finanziamenti che sarà firmato la prossima settimana, si aggiungeranno risorse per favorire anche progetti collaborativi tra gli Enti, Regioni e Comuni, i Centri di Ricerca e l’Imprenditoria.”

    Chissà se un giorno, una volta all’anno almeno, questi stessi Enti faranno un convegno pubblico per raccontare, magari con qualche breve slide, i loro bilanci perché, essendo Enti soprattutto di ricerca di rilevanza mondiale, credo che gran parte delle loro ricerche dovrebbero essere finanziate non solo dal Ministero ma anche e soprattutto da chi ha necessità di commissionargli ricerche specialistiche (pubblico o privato che sia) e quindi finanziarle. Sarebbe interessante quindi un convegno pubblico sui loro bilanci affinché trasparissero quali sono i costi, quali i progetti finanziati dal Ministero, quali le ricerche finanziate da terzi e, quindi, quale sia lo stato dei conti.
    In fondo la Ricerca è una necessità che assume sempre più rilevanza con il processo tecnologico e sappiamo tutti che i suoi costi sono altissimi, quindi anche le entrate dovrebbero essere altissime per Enti che sono di tale rilevanza. A meno che, per lo Stato, malgrado la domanda sia altissima, la ricerca non sia solo beneficenza.
    Fra l’altro, la ricerca è madre di tanti brevetti che, a loro volta, sono danaro contante.

Lascia un commento