Canti di chiesa – “Il popolo di Dio di tutte le nazioni esprime all’unisono i propri sentimenti”

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

la fede in Dio Onnipotente

Canti di chiesa – “Il popolo di Dio di tutte le nazioni esprime all’unisono i propri sentimenti”

Guardate al Regno di Dio,

dove Egli è sovrano assoluto.

Dall’inizio della creazione fino ad oggi,

Dio ha guidato i Suoi figli attraverso le difficoltà.

Hanno attraversato alti e bassi,

ma adesso dimorano nella Sua luce.

Chi non piange per le ingiustizie del passato?

Chi non versa lacrime

per la vita duramente conquistata oggi?

Chi non coglie questa occasione

per dedicare il suo cuore a Dio?

Chi non vuole dar voce

alla propria passione ed esperienza?

Chi non piange per le ingiustizie del passato?

Chi non versa lacrime

per la vita duramente conquistata oggi?

Chi non coglie questa occasione

per dedicare il suo cuore a Dio?

Chi non vuole dar voce

alla propria passione ed esperienza?

Dio ora dimora nel loro cuore,

perché la Sua opera si è compiuta.

Chi non piange per le ingiustizie del passato?

Chi non versa lacrime

per la vita duramente conquistata oggi?

Chi non coglie questa occasione

per dedicare il suo cuore a Dio?

Chi non vuole dar voce

alla propria passione ed esperienza?

Chi non piange per le ingiustizie del passato?

Chi non versa lacrime

per la vita duramente conquistata oggi?

Chi non coglie questa occasione

per dedicare il suo cuore a Dio?

Chi non vuole dar voce

alla propria passione ed esperienza?

da “Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi”

Letture correlate:La Chiesa di Dio Onnipotente

Canti di chiesa – “Il popolo di Dio di tutte le nazioni esprime all’unisono i propri sentimenti”ultima modifica: 2019-04-01T21:44:00+02:00da RobertoOrlandini2017

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.