Costi per energia, le imprese italiane pagano il 29% più della media UE

Tasse e costi per energia. Ecco le due voci che si portano via buona parte delle risorse delle aziende italiane. Secondo gli ultimi report, il costo dell’energia (in special modo quella elettrica) continua a costare troppo agli artigiani e alle piccole imprese italiane. Parliamo di una spesa che rispetto alla media dei colleghi europei è superiore del 29%. questo si traduce in un costo medio annuo di 2.572 euro per azienda.

costiQuesto divario peraltro è destinato ad allargarsi ulteriormente in questo ultimo scorcio del 2017. Infatti la bolletta per i nostri piccoli imprenditori crescerà in media di altri 383 euro rispetto al trimestre precedente, spingendo fino a quota 11.478 euro il costo medio annuo dell’energia.
Non occorre essere dei geni per capire quanto sia pesante questa situazione per i nostri imprenditori. Se si vuole dare una spinta alla ripresa economica, è necessario tagliare queste spese (lo sottolinea con forza Confartigianato) perché finiscono per creare una pesante distorsione nel mercato, penalizzando i nostri piccoli imprenditori.

Il fisco incide sui costi per energia

Ma cosa rende il costo per energia così alto per noi? Anzitutto il fisco. Gli oneri direttamente e indirettamente riconducibili all’elemento in questione arrivano a pesare fino al 39,7% sull’importo finale che viene scritto in bolletta. Nei settori delle piccole imprese il carico fiscale sul costo dell’energia arriva a quota 7.679 euro, superando di gran lunga la media europea.

Quello che sottolinea Confartigianato peraltro è qualcosa di paradossale: le grandi imprese che determinano il 14% dei consumi, la quota degli oneri generali di sistema scende all’8%. Sui piccoli imprenditori – che invece hanno una quota di consumi del 27% complessivo – pesa il 45% degli oneri generali di sistema. In pratica i piccoli imprenditori vengono caricati di costi degli altri utenti. Serve quindi una unificazione e maggiore coerenza nel ridistribuire i costi delle bollette elettriche dei piccoli imprenditori.

Chiudiamo con un ultimo dato: in generale, in Italia le tasse sui consumi di energia sono le più alte d’Europa. Imprese e famiglie pagano infatti 15 miliardi di euro in più rispetto ai cittadini dell’Eurozona.

Costi per energia, le imprese italiane pagano il 29% più della media UEultima modifica: 2017-08-21T09:14:33+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.