Ecco perché Live Non è la d’Urso chiude a Pasqua

A casa Mediaset Avanti un altro: Barbara d’Urso si ferma con Live e da aprile arriva Bonolis. Il programma della domenica sera chiude la stagione a Pasqua per poi tornare a settembre. Il motivo è logistico. Riguarda lo studio dove si realizza il programma. Live dovrà lasciare spazio alle riprese delle puntate di Scherzi a Parte, altra produzione Mediaset, mentre il programma di Bonolis è stato registrato in studi esterni e quindi è pronto per la messa in onda. Inizialmente si era pensato di trasferire squadra e attrezzatura di Live negli studi intitolati a Mike Bongiorno, ma alla fine il cassiere di Mediaset ha detto no perché in questo periodo di vacche magre non si può esagerare con le spese, tra l’altro per poche puntate di una stagione ormai agli sgoccioli.

x5786048_1601_barbara_d_urso.jpg.pagespeed.ic.yQ2yAu9G4M

Chi sostiene che la chiusura sia dovuta agli ascolti non scrive la verità, visto che non c’entrano nulla con la decisione. La media di Live è stata ben oltre la linea del 10% di share tracciata dalla produzione. Una media che oscilla tra il 12 e il 14% non è certo da contestare in una serata domenicale che vede ai nastri di partenza competitor come Fazio e Giletti (che regolarmente fanno meno share della d’Urso), il posticipo della Serie A, la fiction di Rai1. Durante la settimana Canale 5 supera il 12-13% solo con Maria De Filippi, il Gf Vip e la partita di Champions.

Per la D’Urso comunque chiudere la prima serata non significa andare in vacanza, perché Pomeriggio 5 e Domenica Live proseguono nella programmazione.

Ecco perché Live Non è la d’Urso chiude a Pasquaultima modifica: 2021-02-23T18:14:43+01:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.