Ciro Grillo, la versione delle ragazze: «Non eravamo ubriache, ecco come è andata»

Quella notte di luglio 2019 le ragazze che si trovavano con Ciro Grillo erano sobrie. La vodka è entrata in scena solo dopo la presunta violenza di gruppo. Dai verbali emerge che all’arrivo nella villetta non erano ubriache. «Ero sobria, mi rendevo conto di ciò che accadeva, così come ho già detto per gli altri ragazzi e per Silvia. Certamente ero molto stanca perché avevamo fatto molto tardi…», ha dichiarato Roberta al procuratore capo di Tempio Pausania Gregorio Capasso e alla sua sostituta Laura Bassani. Stessa versione per Silvia, come riporta il Corriere della Sera.

ciro-grillo-indagine-lauria-645

Crollerebbe così l’ipotesi secondo cui erano ubriache. Dagli atti, inoltre, risulta che anche il figlio di Beppe Grillo e i suoi amici Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia non erano in uno stato di alterazione dovuto all’alcol. Nel locale avevano bevuto poco e con la spaghettata al rientro dalla discoteca solo qualche birra. Dopo mangiato si sarebbe consumato il primo stupro. Silvia era ancora sobria.

Secondo il verbale di denuncia la ragazza era stata già molestata da Francesco mentre cucinavano gli spaghetti. Il ragazzo avrebbe ricevuto a quel punto un calcio, ma Francesco nega parlando soltanto di un rapporto consenziente dopo. Per Silvia lui l’avrebbe costretta al sesso in camera da letto e in bagno vincendo le sue resistenze. Silvia racconta di aver provato a svegliare Roberta per andar via da quella casa ma lei non aveva capito la situazione.

La mattina si sono consumate le violenze di gruppo e solo allora Silvia sarebbe stata costretta a bere la vodka. I ragazzi negano affermando che l’aveva bevuta volontariamente in segno di sfida e confermano la versione di Francesco. Quest’ultimo non compare in nessuna delle immagini trovate sui cellulari dei ragazzi.

Ciro Grillo, la versione delle ragazze: «Non eravamo ubriache, ecco come è andata»ultima modifica: 2021-05-01T15:45:29+02:00da manuela_man27

2 thoughts on “Ciro Grillo, la versione delle ragazze: «Non eravamo ubriache, ecco come è andata»

  1. Non è mai piacevole commentare questi tragici episodi. In questi casi non abbiamo mai una verità certa in quanto entrambi i contendenti cercano di apparire innocenti. Sono padre di due figlie coetanee delle ragazze coinvolte e sinceramente non saprei descrivere la mia reazione a tale gesto. Penso che bisogna valutare la situazione del momento: in un primo momento credo ci sia stato un attrazione verso qualcuno dei ragazzi e di conseguenza un rapporto sessuale. Ma quando poi diventa sesso di gruppo non esiste più il consenso ma subentra la violenza. Quindi concludo che vi sia una colpevolezza da parte dei tre ragazzi che hanno commesso l’abuso.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.