Funzionario di polizia sospeso perché no-vax: va all’hub vaccinale e chiama i carabinieri

Poliziotto no-vax sospeso, va nell’hub vaccinale e chiama i carabinieri. Ha dell’incredibile quanto avvenuto a Bologna a un funzionario di polizia, il vicequestore aggiunto Giuseppe Accroglianò, che è stato sospeso per non aver aderito all’obbligo vaccinale come previsto dal decreto del presidente del Consiglio Mario Draghi per i dipendenti pubblici.

6434603_12105639_poliziotto_no_vax_chiama_carabinieri

Secondo quanto scrive il quotidiano Il Resto del Carlino, confermato all’ANSA da fonti della Questura guidata dal Questore Isabella Fusiello, nei giorni scorsi Accroglianò, numero due dell’ufficio delle Volanti, è inoltre andato all’hub vaccinale di Casalecchio con un avvocato, facendo una serie di domande al medico di turno sulla validità del vaccino, su eventuali problemi e sul contenuto. A un certo punto, insoddisfatto delle risposte, il poliziotto ha chiamato i carabinieri telefonando al 112.

All’arrivo dei militari il funzionario si è qualificato e ha ripreso con le domande. «Abbiamo fatto intervenire il responsabile dell’hub – ha detto il dg dell’Ausl Paolo Bordon – lo abbiamo messo in contatto con la dirigente di tutti gli hub vaccinali. Insomma, ci siamo messi a sua completa disposizione. Ma nonostante questo, non era per lui sufficiente. Così ha ripreso il foglio e se n’è andato via». L’episodio è finito in una relazione inviata al Questore. Il funzionario risulta sospeso per la mancata vaccinazione, non per quanto accaduto all’hub.

Funzionario di polizia sospeso perché no-vax: va all’hub vaccinale e chiama i carabinieriultima modifica: 2022-01-13T12:13:56+01:00da manuela_man27

5 thoughts on “Funzionario di polizia sospeso perché no-vax: va all’hub vaccinale e chiama i carabinieri

  1. Perché non gli ha prescritto il vaccino lo stesso medico vaccinatore dell’hub assumendosi lui le responsabilità del paziente che aveva di fronte? mi sembra il minimo verso una popolazione lasciata allo sbaraglio con vaccini in fase sperimentale con copertura trimestrale… che paese che siamo diventati incredibile come ci siamo ridotti.

    1. Già, il fatto che, con una popolazione vaccinata al 90%, non vediamo più sfilare i camion dell’esercito, con il carico di vite umane spezzate, ti è indifferente…

      Vaccino in fase sperimentale che sta dando i suoi frutti, ma, d’altronde, anche i vaccini “collaudati” hanno qualche effetto collaterale, eppure, continuiamo a vaccinarci contro l’influenza, contro il pneumococco ( polmonite ), per non parlare di tutti i vaccini dell’infanzia.Fabrizio

  2. Con la pressione che c’è sugli operatori degli hub, e con la mancanza di personale che da anni andrebbe sanata nelle forze dell’ordine, è bello sapere che un funzionario di polizia ha fatto perdere mezza giornata di tempo a dei medici e a dei carabinieri..

  3. Le regole valgono per tutti, soprattutto quando comprometti la salute e il sistema sanitario a discapito di altre patologie forse più gravi del Covid che hanno bisogno di posti letto e interventi urgenti..
    Poi andare in una hub con un avvocato lascia senza parole…cosa voleva fare denunciare i medici che vaccinano..?
    Caro vicequestore a nessuno piace iniettarsi un vaccino, ma la realtà è questa e non abbiamo alternative e scelta, perchè non vaccinandoci compromettiamo la vita e la salute di chi lo fa…Non fare il furbetto prepotente, un minimo di responsabilità e fatti sto vaccino..

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.