NOTIZIARIO ZASTAVA Nr.1-2020

Notiziario Zastava nr. 1 del 2020 con le ultime notizie delle attività dell’ Associazione e delle variazioni di data causate dall’ emergenza virus corona.

Notiziario Zastava nr.1-2020

Scarica il NOTIZIARIO ZASTAVA NR1- 2020

Cari e stimati adottanti e donatori,
come tutti ben sapete, la situazione causata dalla pandemia di coronavirus
che imperversa su tutto il pianeta, seminando morte e gravi malattie, travolgendo
le normali attività umane, con le disastrose conseguenze in campo socioeconomico,
ci obbliga a modificare i progetti delle nostre attività solidali in
calendario per il 2020 .

La cena solidale

La cena solidale, prevista per il 13 giugno 2020, è rinviata a una nuova data
che al momento, salvo ulteriori complicazioni della situazione sanitaria, si
prevede per il mese di settembre ( la data precisa verrà comunicata appena
possibile ). Lo stesso vale per l’ estrazione della nostra sottoscrizione a premi che,
essendo collegata alla cena, avverrà nella stessa data che verrà stabilita per la
cena. I nostri volontari incaricati della vendita dei biglietti, continueranno a
proporli precisando che l’ estrazione non avverrà nella data stampata sui biglietti
bensì quando verrà comunicata la nuova data della cena.

La consegna delle quote adozione del 2020.

Non conoscendo oggi quale potrà essere la situazione in ottobre, stiamo
verificando un sistema diverso dal solito per far pervenire le quote delle adozioni
che solitamente andavamo di persona a consegnare, nel caso fossimo costretti ad
annullare il viaggio.
Abbiamo coscienza che la condizione socio-economica delle nostre
famiglie , già di per se molto precaria, avrà un ulteriore aggravamento a causa
della diffusione del virus anche nella penisola balcanica e, pertanto, faremo tutto
il possibile per soccorrerle con il contributo delle adozioni a distanza ed altro.

I progetti

Anche i progetti di riqualificazione di scuole e ambienti sociali, subiranno
dei rinvii, anche se al momento non ve n’ era nessuno in corso, essendo ancora
alcune realizzazioni nella fase dello studio di fattibilità. Speriamo di poter
riprendere presto le normali attività in quanto i bisogni dei ceti meno abbienti
sono aumentati di gravità e riuscire a dare loro delle strutture scolastiche o dei
centri sociali attivi è sempre stato e resta molto importante.

Il progetto antivirus

Abbiamo assistito, con sinceri sgomento e preoccupazione, alle
conseguenze della pandemia virale che ci ho colpito tutti, in particolare le regioni
del Nord Italia. Oltre alle conseguenze dirette per la salute che in moltissimi casi
hanno portato alla morte migliaia di anziani, quella che preoccupa è la condizione
economica e sociale che, in un paese come il nostro che già faticava a riprendersi
dopo il lungo periodo della crisi finanziaria che ci aveva sconvolti, adesso ci
troviamo con una economia che fatica moltissimo a riprendersi dovendo
osservare una serie di misure indispensabili per evitare il contagio.

Purtroppo spesso dobbiamo assistere a uno scenario politico che sembra
non essere del tutto cosciente della gravità estrema in cui stiamo sopravvivendo,
preferendo, alcune parti, esagerare la condizione dell’ isolamento in modo da
aumentare la pressione di coloro che hanno più interesse a riprendere al più
presto le attività lavorative, trascurando nel contempo i grandi rischi a cui viene
esposta l’ esistenza di tutti e minimizzando le difficoltà per la ripresa in un paese
dove si parla da mesi dell’ imminente arrivo dei mezzi per la protezione
individuale mentre nel contempo medici, infermieri, assistenti sanitari, ospiti
delle case di cura, soccombono al male.

Un’ Associazione di Solidarietà come la nostra, pur con i limiti imposti
dalle sue piccole dimensioni, non poteva restare a guardare il male che colpiva
tutti, in particolare il ceto popolare. Così, in quattro e quattr’otto, abbiamo
imbastito la trama del progetto per intervenire con aiuti d’ emergenza indirizzati a
permettere ad alcune famiglie, singoli e gruppi, di affrontare i problemi derivanti
dal mancato lavoro, per poter pagare l’ affitto, per le spese mediche, per l’
alimentazione nel caso non fossero sufficienti i pacchi distribuiti dai vari enti
predisposti tipo Comune, Caritas, e vari altri.

Abbiamo allora deciso di stornare verso questo progetto di emergenza virus
corona la somma prevista per il progetto dei contributi per lo studio 2020 –
destinati a ragazze/i di terza media che avrebbero superato l’ esame di terza
media con buoni risultati, purchè appartenenti a famiglie con redditi insufficienti
– che quest’ anno non sarà possibile attribuire in quanto la scuola non ha potuto
concludere l’ anno.

Abbiamo lanciato un appello per la raccolta di contributi da destinare alla
finalità di questo progetto e, ad oggi, grazie anche a varie donazioni che alla pari
delle altre potranno essere detratte/dedotte nella dichiarazione dei redditi del
2021, abbiamo iniziato a distribuire dei contributi variabili in base alle condizioni
dei destinatari, di importo pari a 200,00, 300,00, 400,00 € per singoli o famiglie e
due contributi di 500,00 € ciascuno destinati ai due campi nomadi di Brescia,
questi ultimi in risposta alla richiesta di aiuti urgenti lanciata da chi segue queste
realtà. Alla fine di questa vicenda, verrà stilato un bilancio particolareggiato dei
contributi elargiti e dei destinatari, che verrà comunicato.

Quello che abbiamo deciso di fare, pur essendo molto gravoso dal punto di
vista finanziario per le risorse della nostra Associazione, ci ha permesso di
qualificare ancora una volta di fronte a tutti, la qualità della nostra coerenza con i
principi della solidarietà concreta, valori che abbiamo abbracciato fin dall’ inizio
della storia della Associazione Zastava – Brescia onlus, avvenuta ben 21 anni fa.

Oggi siamo ancora attivi anche se già più di una volta abbiamo rasentato la
fine, ma, grazie innanzitutto alla generosità e coerenza di tanti lavoratori,
pensionati, organizzazioni sindacali, associazioni, donne e uomini liberi che in
vari casi hanno fatto fatica a concederci i loro contributi, siamo riusciti a superare
le difficoltà.

Quello che Vi chiediamo è di devolvere alla Associazione Zastava – Brescia
onlus il 5 per 1000 della Vostra IRPEF che costituisce per noi una entrata molto
importante, senza costi per coloro che appongono la firma sulla dichiarazione dei
redditi nel campo delle onlus e scrivendo il codice fiscale dell’ Associazione :

9 8 1 0 1 4 9 0 1 7 9

Scarica il NOTIZIARIO ZASTAVA NR1- 2020

Share on FacebookShare on Twitter+1Share via email

Consegna Contributi per lo Studio 2019

Consegna Contributi per lo Studio 2019

Consegna Contributi per lo Studio 2019  a sette ragazze e ragazzi che hanno conseguito brillantemente il diploma di Scuola Media.

La   nostra   Associazione,  impegnata nella solidarietà  concreta a  favore di gruppi  sociali,  famiglie  bisognose, lavoratori, categorie  disagiate, realizza da vari anni molti  interventi in Serbia, dove le bombe della Nato hanno causato nel 1999 la distruzione dell’ apparato produttivo del paese, con la conseguente crisi delle condizioni di vita delle categorie sociali più deboli che è divenuta permanente.

Pur  proseguendo le nostre attività in questo paese, abbiamo  avviato una serie di attività anche in Italia, intervenendo a favore di famiglie immigrate e italiane che sopravvivano in gravi condizioni economiche e sociali, anche a causa del lungo periodo di crisi e  sostenendo anche progetti realizzati da altre associazioni in campo sociale .

Abbiamo così sviluppato, dal 2012,  il progetto che assegna  alcuni contributi economici  a ragazzi di 3^ media che si siano distinti particolarmente negli studi, individuando nella cultura la via principale per affrancarsi da una condizione estremamente subordinata.


Al termine della manifestazione, aperta a tutti, offriremo ai ragazzi/e e alle loro famiglie  ospiti e agli intervenuti un piccolo rinfresco preparato dal Ristorante della Cascina  Maggia.

Agli appartenenti all’ Associazione che parteciperanno verrà richiesto un contributo
spese per l’ Associazione Zastava-Brescia di  €  5.

E’ gradita la prenotazione. ( Tel. Riccardo  347 3224436 – Nadia  3493111483 )

Share on FacebookShare on Twitter+1Share via email

Spegni l’odio Vivi le piazze Salva il futuro

Spegni l’odio, vivi le piazze, salva il futuro

spegni l'odio

Per affermare gli ideali di fratellanza e giustizia sociale, il rifiuto del fascismo, del razzismo, dell’intolleranza, il ripudio della guerra.

Per ricordare chi, per quegli ideali, è caduto in Piazza della Loggia il 28 Maggio 1974 e a Gornji Vakuf il 29 maggio 1993.

Scarica la locandina

Share on FacebookShare on Twitter+1Share via email

Festa Zastava 2019

L’ Associazione Zastava – Brescia

invita   la gente amante della pace e della solidarietà alla annuale cena che si terrà

SABATO 8 GIUGNO 2019
presso   il  “BISTRO’ POPOLARE”,
VIA INDUSTRIALE N. 14 
BRESCIA  

Il ritrovo è previsto per le ore 20.00   Il costo della cena è di 25  €
A causa del numero limitato dei posti si raccomanda di  prenotare al più presto possibile, telefonando a uno dei seguenti numeri :

– Amneris –  349/8602959
  – Alfredo – 030/2703114 – 347/2259942
  – Nadia –  30/2483089 – 349/3111483
  – Riccardo –  347/3224436

IN CASO DI BEL TEMPO STABILE,  LA CENA POTRÀ TENERSI IN GIARDINO.
LA SCELTA DI QUESTO RISTORANTE, GESTITO  DALLA COOPERATIVA  “LA RETE”, E’ DOVUTA
ALL’ OTTIMA CUCINA E ALLA SIMPATIA DI GESTORI E LAVORATORI.

In chiusura della serata avverrà l’ estrazione dei biglietti vincenti della nostra sottoscrizione a premi.

Scarica il volantino della Festa Zastava 2019

festazastava2019

Share on FacebookShare on Twitter+1Share via email

Notiziario Zastava n.2-2019

Nel Notiziario Zastava n.2-2019 :

LA CONSEGNA DEL 1° SEMESTRE DELLE QUOTE DEGLI AFFIDI 2019
IL 20° ANNIVERSARIO DEI BOMBARDAMENTI
IL PROGETTO SCUOLA DI JARUSICE

Scarica il Notiziario Zastava n.2-2019

Notiziario Zastava n.2-2019

L’abbraccio alle famiglie

Quest’ anno ricorre il 20° anniversario dell’ aggressione Nato alla ex Jugoslavia.
In tutta la Serbia sono state molte le iniziative che hanno ricordato quel tragico periodo,   iniziato il 24 marzo  1999 e durato fino al 10 giugno 1999.

Le associazioni che sin da allora hanno sostenuto il progetto di adozioni a distanza, avviato nei giorni immediatamente successivi ai bombardamenti  –  Zastava Brescia, Mir Sada di Lecco e Non bombe Ma Solo Caramelle di Trieste – sono state invitate dal Sindacato JSO – Zastava di Kragujevac a partecipare alle celebrazioni che, tra le altre iniziative, hanno visto un momento assembleare con tutte le famiglie che ancor oggi  fanno parte del progetto e durante il quale c’è stata la consegna delle quote relative al primo semestre del 2019.

Inevitabile il ricordo di quei giorni immediatamente successivi al disastro, con le macerie fumanti e i mille pensieri che attraversavano i cuori e le menti di tutti : delle famiglie rimaste senza nulla, neanche il futuro e di noi solidali, alle prime esperienze di un intervento solidale grande, troppo grande per chi come noi non aveva né mezzi né esperienza per affrontarlo.

Ma, 20 anni sono trascorsi da quei giorni e siamo ancora là, un po’ più vecchi, un po’ addolorati per il mancato ritorno alla normalità dell’ esistenza di un intero popolo colpito profondamente, noi certamente arricchiti da una esperienza così coinvolgente.

Notiziario Zastava n.2-2019

L’abbraccio alle famiglie

Scarica il Notiziario Zastava n.2-2019

Share on FacebookShare on Twitter+1Share via email