Creato da un_passo_da_te il 05/05/2008
....le pagine della mia esistenza...
 

Sapevo che quella malattia era più forte di te..
Più forte del tuo amore..
Quel giorno in cui i tuo dolci occhi si chiusero arrivò...
con ferocia.. senza speranze....
Tra le mie braccia ti addormentasti per sempre.....
Hai lottato per amore... hai lottato contro tutti per me...
ti amo e ti amerò fino all'ultimo mio respiro....
Ci rincontreremo.... intanto stammi vicina...
... Mio Angelo...



 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

 
raffaellasvergolacateealessiaritamalandrasole_dinvernostrprogettazionieliodocredfire68mariarosa.finarolimagda86_8spartano20009Miskervladimiro81rescorpione72annideeanna19688
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

 

a noi

Post n°7 pubblicato il 26 Maggio 2008 da un_passo_da_te


..... Era una calda mattina d'estate
una
ragazza di appena 13 anni aspettava con ansia l'arrivo di un'amca per
correre e tuffarsi in quella enorme piscina del paese..
Erano le 9:oo e Non arrivava... quando ad un certo punto il telefono suona
-: Ciao... scusa ma sai stamani non stò bene... facciamo domattina?.. alle 8:30.. mi raccomando..
-: Si! va bene...ciao...
.. Sconsolata posò la borsa.... niente bagno stamani! e per giunta fuori fà un caldo pazzesco..!!

-: Edai! vacci lostesso.. anche se sei da sola...! ti fai un bagnetto e torni a casa!è anche l'ultimo di questa estate!!...
Era la nonna.... che vedendola triste la spinse lostesso ad andare!!
....Cedette!!
:-ma si.... faccio un tuffo veloce e torno a casa disse tra se e se..!!

...Montò sulla sua bici e si diresse verso la piscina....
Arrivò...
_:bene non c'è molta gente... faccio veloce!
La
ragazzina era molto timida.... e il fatto di essere da sola nn la
incoraggiava... ma quella mattina c'èra qualcosa nell'aria.... si fece
coraggio ed entrò....

L'acqua era decisamente fredda... e di
tuffarsi proprio nn se la sentiva... così piano piano decise di
scendere le scalette.. e di bagnarsi poco alla volta...
Notò però che c'èra una ragazzina.. avrà avuto la sua età.. che la guardava...
così svelta svelta decise di tuffarsi....
Non appena nell'acqua quella ragazzina cercò di avvicinarsi...
lei-:Ciao...
-:Ciao....
Non capiva perchè la fissasse e le ronzasse intorno....
_:come ti chiami gli disse la ragazzina che la fissava...
-: Chiara ...
rispose un pò scocciata e un pò vergognosa...
e lei-: ah!! io.... Francesca...!.. di dove sei?.. io vengo dalla Francia...
-:io.. da Firenze... bella la francia... però... non hai laccento francese.....
lei:- bhè.. ma io sò parlare molto bene l'italiano... i miei nonni sono di quà!!
-:capisco...
lei:- i miei fanno i veterinari e ho 2 cavalli e due frateli...
-:io.. sono figlia unica...
..
Poverina.. l'aveva un pò scocciata con quell'aria da saputella... così
decise di recarsi altrove.. daltraparte la piscina era così grande..!!!

Dopo poco però la ragazzina saputella si rifece viva....
-:Sai.... sei simpatica... gli disse!!!
-:grazie
gli rispose... e vide che il volto di quella ragazzina saputella
d'improvviso cambiò aspetto.... gli si leggeva negli occhi che era
vero.. ma anche che avrebbe voluto dirgli qualcos'altro....

Venne
il momento di tornare verso casa.. così Chiara decise di uscire.. farsi
una doccia.. la salutò.. e si diresse agli spogliatoi....
Immancabilmente Francesca la seguì....
-:che shampoo usi? gli domandò Francesca
chiara:.. fructis.. tu?
lei:- anche io sai mio zio ha la fabbrica lavora x la fructis.....
Scoppiò in una risatina ed entrò nella doccia....
Chiara tornò alla sua sdraio x prendere le ultime cose ed andarsene... ma ecco Francesca...
-:Senti.. ti devo dire una cosa....
chiara-: dimmi
-:
Sai.. non te la prendere ma... ti ho preso un pò in giro... io nn mi
chiamo Francesca ma mi chiamo Chiara anche io.... sono di quì e nn
vengo dalla francia... ho solo un fratello ..e i miei genitori nn sono
veterinari....
Chiara la guardò x un lungo minuto.... e scoppiarono a ridere tutte e due....
:- ah.. un'ultima cosa... mio zio nn lavora per la fructis.... così ti dico tutta la verità...

Si
scambiarono gli indirizzi perchè Chiara di Firenze il giorno seguente
deveva partire e si promisero che si sarebbero sempre scritte... e che
via via si sarebbero racconate un pò di loro...

E così fù... le
due ragazze si scrivevano ogni settimana... fecero conoscenza tramite
lettera nacque un'amicizia salda... fù talmente facile capire l'una
all'altra che sembrava fossero sempre state assieme....
E lì incominciò un cammino speciale........

A Noi... che con grande ironia abbiamo sempre ricordato questo momento con tanti sorrisi....
A noi.. che con semplicità abbiamo trascorso quei momenti..
A Noi che mai nessun segreto si è celato tra di noi...
A
Noi... che con tanta semplicità... ci ritroveremo... un giorno.. lo
sò.... faremo un grande viaggio... un lungo viaggio in memoria di chi
dovrebbe stare adesso accanto a noi e nn c 'è... in memoria di quella
promessa...!!

Ti amo eti amerò sempre sorellina...!!

 
 
 

DESTINO

Post n°6 pubblicato il 24 Maggio 2008 da un_passo_da_te


Quante volte il mio cammino ha incrociato un bivio....
Un bivio destinato ad essere percorso....
L'ho sempre chiamato Destino.. a volte nn dandogli la giusta importanza
Ed oggi mi accorgo che di bivi ne ho incrociati tanti.. il destino ha percorsa la mia strada con me al mio fianco... quante possibilità.. quante strade avrei potuto scegliere...
Ma mai come ora sono orgogliosa e fiera di aver preso quelle strade... dissestate a volte... ma quel destino penso mi abbia sempre voluto un pò di bene perchè mi ha fatto vivere delle pellicole che credo mai nessuno a questo mondo possa capire a pieno cosa mi hanno dato..!!
... Mi ha fatto incontrare persone stupende... mi ha fatto assaporare mille emozioni dal gusto forte.. amaro.. dolce... aspro.. ma indescrivibelme uniche...
Ha avverato tanti miei desideri.. me li ha fatti vivere sulla pelle.. e Dio sà quanti pizzicotti mi sono inflitta per vedere se tutto quello era solo un dolcissimo e tenero sogno.. e invece era una realtà assoluta....
Poi.. un giorno....
ha deciso di lasciare la mia mano.... di percorrere forse un'altro bivio....
e mi ha strappato con ferocia da quella realtà....
Ho perso quelle sensazioni.. ho perso tutto...
e non contento.. forse .. per punirmi.... ha fatto volare ciò che era parte di quel sogno... Gli ha incassato 2 ali bianche... e l'ha fatto volare alto.. alto.. dove sarà per sempre inraggiungibile.. dove potrò solamente vederlo in qualche livido sogno... di breve durata... troppo breve.. come la sua vita vissuta quì con Noi!!!

Lui no.... ci sono mille sogni.. mille persone orrende orribili a cui destinare una morte.... era giovane .. era bello.. era forte... era ciò di più bello e luminoso che la vita abbia dato alla luce.......
Adesso lo potranno vedere tutti.... brillare di luce propria in una grossa stella lucente.. e non una banale piccola stella... la più imponente.. la più abbagliante...
perchè lui era così... E' così.... nessuno potrà spegnere quella luce.... MAI!!

.. Sei sempre nel mio cuore e nella mia anima....


 
 
 

.. IL CUORE...

Post n°5 pubblicato il 19 Maggio 2008 da un_passo_da_te

C'era una volta un giovane in una piazza gremita di persone: diceva di avere
il cuore più bello del mondo, o quanto meno della vallata..Tutti
quanti gliel'ammiravano: era davvero perfetto, senza il minimo
difetto.. Erano tutti concordi nell'ammettere che quello era proprio il
cuore più bello che avessero mai visto in vita loro, e più lo dicevano,
più il giovane s'insuperbiva e si vantava di quel suo cuore
meraviglioso...All'improvviso spuntò fuori dal nulla un vecchio, che
emergendo dalla folla disse: "Beh, a dire il vero..il tuo cuore è molto
meno bello del mio." Quando lo mostrò, aveva puntati addosso gli occhi
di tutti: della folla, e del ragazzo. Certo, quel cuore batteva forte,
ma era ricoperto di cicatrici. C'erano zone dalle quali erano stati
asportati dei pezzi e rimpiazzati con altri, ma nn combaciavano, così
il cuore risultava tutto bitorzoluto. Per giunta, era pieno di grossi
buchi dove mancavano interi pezzi. Così tutti quanti osservavano il
vecchio, colmi di perplessità, domandandosi come potesse affermare
che il suo cuore fosse bello.
Il giovane guardò com'era ridotto quel
vecchio e scoppiò a ridere: "Starai scherzando!", disse. "Confronta il
tuo cuore con il mio: il mio è perfetto, mentre il tuo è un rattoppo di
ferite e lacrime..."Vero", ammise il vecchio. "Il tuo ha un aspetto
assolutamente perfetto, ma non farei mai cambio con il mio. Vedi,
ciascuna ferita rappresenta una persona alla quale ho donato il mio
affetto: ho staccato un pezzo del mio cuore e gliel'ho dato, e spesso
ne ho ricevuto in cambio un pezzo del loro cuore, a colmare il vuoto
lasciato nel mio cuore. Ma, certo, ciò che dai non è mai esattamente
uguale a ciò che ricevi così ho qualche bitorzolo, a cui sono
affezionato, però: ciascuno mi ricorda l'affetto che ho condiviso.
Altre volte invece ho dato via pezzi del mio cuore a persone che non mi
hanno corrisposto: questo ti spiega le voragini. Amare è rischioso,
certo, ma per quante dolorose siano queste voragini che rimangono
aperte nel mio cuore, mi ricordano sempre l'amore che provo anke per
queste persone..e chissà? Forse un giorno ritorneranno, e magari
colmeranno lo spazio che ho riservato per loro. Comprendi, adesso, che
cosa sia la VERA bellezza?". Il giovane era rimasto senza parole, e
lacrime copiose gli rigavano il volto. Prese un pezzo del proprio
cuore, andò incontro al vecchio, e gliel'offrì con le mani che
tremavano. Il vecchio lo accettò, lo mise nel suo cuore, poi prese un
pezzo del suo vecchio cuore rattoppato e con esso colmò la ferita
rimasta aperta nel cuore del giovane. Ci entrava ma non combaciava
perfettamente, faceva un piccolo bitorzolo. Il govane guardò il suo
cuore, che non era più "il cuore più bello del mondo", eppure lo
trovava più meraviglioso che mai: perchè l'amore del vecchio scorreva
ora dentro di lui. In questa storiella c'è racchiusa un po' di vita di
tutte le persone...ognuna con il suo cuore..con i suoi bitorzoli..con i
suoi vuoti..e con tutto ciò che nel corso degli anni si è donato e si è
ricevuto..
Alla fine ognuno di noi ha un qualcosa di
importante..un qualcosa che resterà per sempre dentro e che lo
accompagnerà per tutta la vita..


 
 
 

Spensierata Infanzia....

Post n°4 pubblicato il 09 Maggio 2008 da un_passo_da_te

Stasera voglio ricordare la mia infanzia.... la mia
spensieratezza di essere bambina....


  • Il correre nei campi mentre zio tagliava l'erba...
sporcarsi di terra e essere sgridati da nonna..
  • l'innocenza di una bugia x giocare 1 secondo di più....
  • Riuscire a sentire il rumore di un trattore a
kilometri di distanza

  • Correre con il mio cane..... addormentarsi
insieme nella sua cuccia.... spaventando nonna
  • Giocare ore inventando i più svariati giochi....
  • Aspettare con ansia la mietitura del grano con zio...
  • Raccogliere le pannocchie ancor fresche e cuorcerle
sulla stufa a legna....
  • Mangiare di corsa x non perdere nemmeno un minuto
per stare fuori libera nei prati
  • Cadere.. cadere.. e sbucciarsi sempre i ginocchi...
e senza piangere x nn farsene accorgere da nonna
  • Guardare alla solita ora il tramonto più bello.....
  • Riscoprire quel profumo.....


Amavo il MIO mondo..... lo ricordo con infinita nostalgia
oramai che nn c'è più nessuno... che tutti se ne sono andati.....
che in quel campo cresce solo erba che mai nessuno coglierà....


Mi mancate infinitamente.... vorrei poter tornare indietro..
 ma nn per cambiare qualcosa.. solo x rivivere.. riviverVI....

abbracciarvi forte forte... perchè mi avete dato tanto dalla vita..
 mi avete cresciuto come una figlia...
mi avete insegnato il valore della vita.. il rispetto... la gioia ..
il sorriso di ogni piccola cosa...

Siete stati importanti.... lo siete ancora dovunque voi siate....
il mio abbraccio supererà il tempo... lo spazio.. la carne...
e vi stringo a me.....


Grazie..... vi amo........


 
 
 

il primo respiro

Post n°3 pubblicato il 06 Maggio 2008 da un_passo_da_te



... La prima candida pagina appartiene a me..
è l'inizio di tutto... il primo passo in questo sentiero....

Avviene in un lunedi di primo pomeriggio d'estate... caldo... come sempre ero in ritardo... amo accoccolarmi nel tepore chissà cosa sognavo... ma una cosa era certa.. di uscire a prendere freddo nn avevo proprio voglia!
Così dopo 8 ore... decidono di farmi uscire.... come piangevo.. ero arrabbiata, e oltretutto mi bagnarono tutta.. sentivo ancora più freddo.. dicevano che ero sporca... ma.. continuavano a dire anche che ero proprio una bella bambina!

Ormai il mio soprannome era.. Biancaneve....
Si... avevo tanti capelli neri... una pelle candida.. e le guanciotte sempre rosse...

Mio babbo.. aveva paura di prendermi in braccio... diceva che aveva paura di farmi male.. ma ancora nn sapeva che aveva fatto una figlia forte.. come lui!
Infatti. tenevo sempre le manine chiuse a formare dei pugnetti stretti vicino alla faccia come i pugili.... chissà.. magari avevo già intuito che nella mia strada avrei dovuto fare a botte con la vita....

Quando vidi quel testone riccioluto rimasi imbambolata... mi ero incantata davanti a quella faccia.. i suoi occhi... le sue labbra ... e già pensavo.." siamo proprio uguali"...

C'era tanta gente felice di vedermi...
Mio Nonno.... mia nonna.... erano tutti li... che guardavano attraverso quel vetro ogni mossa che facevo.... perfino le infermiere facevano a gara per darmi il latte che mia madre nn aveva....
Ero li.. un fagottino tutto rosa.......che aveva respirato per la prima volta la vita....

La porta si era aperta.. mi aspettava un cammino lungo.. difficile... bello... forte...
ma nn avevo paura.... avevo i miei pugnetti chiusi ad affrontarla....



 
 
 
Successivi »