INTERDIPENDENZA POSITIVA STRATEGICA!!!!!

Post n°101 pubblicato il 17 Giugno 2006 da carta_e_penna_2006

CARISSIME,

A PROPOSITO DI STRATEGIE E, SOPRATTUTTO, DI COOPERAZIONE ...

BUONA VISIONE E MEDITAZIONE

Fate clic sul triangolino "Play" in basso a sinistra

CIAO A TUTTE

ROB

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL LAVORO

Post n°100 pubblicato il 16 Giugno 2006 da retemar
Foto di carta_e_penna_2006

PUNTI DI FORZA - PUNTI DI DEBOLEZZA DEL LAVORO SVOLTO

Con i bambini l'esperienza è stata positiva e piacevole mi ha permesso di riflettere sul mio fare scuola...quando i bambini durante il gioco di tutor intervenivano sempre in positivo:" forza che ce la puoi fare...non è poi così difficile...se lo fai tante volte poi ci si riesce...basta insistere...devi guardare bene...essere veloce...se stai attento le frecce bastano...riprova ...lo sai che non ha ragione nessuno bisogna giocare per imparare..."ecc.ecc.

Forse il messaggio finale è ascoltiamoli di piu'. L'esperienza vissuta mi ha permesso tutto ciò e questo lo trovo molto positivo. Il blog è veramente un luogo piacevolissimo se i messaggi sono brevi...non è facile essere sintetici - però non è semplice leggere tutti i messagggi -poter intervenire - inviare i tuoi ...io non ci sono riuscita perchè lo devo fare da casa e riuscivo a collegarmi solo in ore impossibili  mi chiedo  se è stato solo un mio problema ...

PROSPETTIVE FUTURE

A chi si trovasse ad intraprendere questa esperienza dico che bisogna avere il TEMPO allora  il mettersi in gioco è sempre un'esperienza positiva perchè con gli altri si cresce sempre. 

CIAO A TUTTE!

Miranda

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 99

Post n°99 pubblicato il 12 Giugno 2006 da carta_e_penna_2006

Il vostro silenzio mi ricorda un film di qualche anno, di cui allego la seguente locandina:

Ciao Rob

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

BRAVISSIME!!!!!

Post n°98 pubblicato il 06 Giugno 2006 da carta_e_penna_2006

Bravissime, andate avanti così che siete forti (e vi state quasi facendo perdonare ...). Qualcuno di voi ha visto o sentito Miranda? Potreste, per cortesia, fare il giro delle Marche e portare in questo salotto qualcosa che assomigli ad una tale di nome Miranda?

GRAZIEEEE. ROBY

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

riflessioni finali

Post n°97 pubblicato il 06 Giugno 2006 da retemar

Carissime, il mio silenzio (voluto di proposito) è dovuto al fatto che già in precedenza avevo fatto le mie riflessioni e  considerazioni (vedasi commento 15-05-2006) rispetto alla ricerca-azione in atto.

Per maggiore analisi invio ulteriori considerazioni, visto che nell’incontro di Civitanova si è parlato di evidenziare analiticamente punti deboli , forti e suggerimenti futuri..

 

Punti forti  ritengo di essere migliorata nella qualità di insegnamento (aspetto teorico) nelle modalità operative (pratica didattica) nel rapporto con i bambini (relazione) nella consapevolezza che l’apprendimento personalizzato non è fonte di “regole fisse ” uguali per tutti.. Gli obiettivi formativi si possono raggiungere con strategie diverse e non solo con carta, colori…..chi più ne ha, più ne metta….Quanta positività ho avuto nel  conoscere la credenza, la consapevolezza, il controllo, per un riscontro poi nelle interazioni tra bambini!!!!! Avrei mai saputo collocare il tutto in apprendimento significativo!!!!!

Un grazie alle insegnanti del blog ed alle tutor, che simpaticamente con la loro satira ci hanno sostenuto con un linguaggio che solo noi del blog abbiamo compreso e vissuto come rinforzo, aiuto, sostegno, incitamento a non mollare,  proseguo….

La competenza attesa (“il computer come strumento didattico che permetta ai bambini di apprendere anche con modalità non tradizionali” , nello specifico  “sapersi orientare in contesti diversi di spazio e di direzione-  pensare, riflettere, verbalizzare e rielaborare verbalmente esperienze e vissuti intenzionalmente e non per imitazione)” stilata nel piano di lavoro è stata raggiunta dal gruppo campione, i bambini hanno poi trasferito ad altri le loro conoscenze. L’esperienza non ha avuto forzature ed è avvenuta senza estenuanti schede così ripetitive e frustanti per i bambini, senza un sapere verbale comprensibile solo all’adulto, ma è stata vissuta in modo gioioso e soprattutto alla pari, dove la mia funzione è stata di regia educativa, di insegnante osservatore ( per cogliere l’evoluzione delle esperienze, per verificarne l’andamento, per osservare la gradualità di apprendimento….) di supporto e guida con domande stimolo finalizzate.  Infatti nel corso delle prove inviate ed in altre ho riproposto più volte le stesse domande, ho evitato di dare risposte immediate, ho rilasciato ai bambini la risoluzione dei quesiti emersi, ho cercato di dare “un’impalcatura” ai discorsi che i bambini venivano costruendo, riproponendo in sintesi quanto avevano detto o riformulando chiaramente la domanda, accertandomi che tutti avessero compreso allo stesso modo, per poter dire che la competenza attesa raggiunta..

 

Punti deboli : ci vorrebbero più strumenti o mezzi , sia per valorizzare ogni bambino sia  per favorire ogni apprendimento.

La scelta del gruppo campione (avvenuta per praticità di documentazione) è stata frustante per gli altri, perché gli “esclusi “ (per modo di dire in quanto in itinere il gruppo si è allargato) non hanno certo potuto comprenderne la ragione. Come spiegare ….gli adulti forse lo sanno?....

Per alcuni è solo perdita di tempo …per altri. è un non voler abbandonare modalità didattiche tradizionali…..è non volersi aprire verso l’esterno perché ci si è giudicati ….da chi poi……  è maggior impegno(come il blog mi  ha richiesto)….basta non aggiungo altro!!!!!

 

Suggerimenti: perché in futuro  non allargare il blog a tutte le insegnanti retemar  visto che questo strumento si è rivelato di maggiore immediatezza rispetto agli altri..

Il confronto costruttivo arricchisce …. i diritti ed i doveri camminano insieme….perchè allora non  camminare tutti insieme verso una scuola di qualità e non di quantità!!!!

Ciao  a presto 

Rita  - San Ginesio-

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 96

Post n°96 pubblicato il 04 Giugno 2006 da retemar

Eccomi ,

scusatemi il ritardo , ma sono proprio oberata in questi giorni . Ora vi faccio parteipi delle mie considerazioni : punti forti - il lavoro metacognitivo che abbiamo vissuto al momento della documentazione ha creato uno "stile cognitivo " mi vien da dire , che ha investito me e i miei bambini e che perdura in tutte le attività . Espressioni  come : rifletti  , pensa, ragiona  , mettici impegno , prova e riprova vedrai che ci riesci , non ti scoraggiare , mettici pazienza ...sono all'ordine del giorno in me e nei bambini fra loro , qualsiasi lavoro o gioco si faccia ; questo non mi pare proprio poco !! c'è poi l'essersi trovati insieme in questa piazza a mostrare , senza ritegno , ciò che si è e ciò che succedeva nelle nostre scuole ; l'esserci scambiate consigli , l'esserci aiutate anche se in modo indiretto ...tutto ci ha arricchito ; che dire delle tutor ...con il loro clima scherzoso hanno reso piacevole il nostro modo di lavorare ..certamente con i musi lunghi non so se saremmo andati lontano in uno spazio che comunque aveva le sue belle difficoltà di percorso . punti deboli : la lungaggine dei nostri diari ; ma credo che la selezione dei pezzi più significativi sarà la tappa successiva , non poteva avvenire in  questa fase , questa era il momento dell'intervento spontaneo , senza regole . Suggerimenti : il gruppo arricchisce , avviene per i bambini e avviene anche per noi , quindi la modalità di lavorare "in piazza " ha i suoi effetti ; perchè non coinvolgere anche i bambini in questo spazio ?

Salutoni a tutte  Maria

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

RIFLESSIONI

Post n°95 pubblicato il 04 Giugno 2006 da retemar

ciao,eccomi qui a tirare le somme di un percorso che mi ha entusiasmato e a cui non voglio mettere la parola fine!!

PUNTI DI FORZA..tanti!!

TANTI per l'esperienza vissuta con i bambini che ha sicuramente messo in discussione il mio fare scuola e il mio ruolo nell'attività, facendomi scoprire nei bambini capacità metacognitive che finora avevo sottovalutato.

TANTI per il confronto continuo con le colleghe del Blog grazie a cui sono cresciuta professionalmente facendo tesoro delle esperienze di chi come me stava mettendosi in gioco sperimentando modalità e percorsi nuovi.

TANTI perchè ho potuto sperimentare una modalità diversa di rete attraverso il Blog, che prima non conoscevo. Devo dire che la traccia visiva lasciata dal diario di bordo e l'immediatezza della consultazione hanno  permesso ma soprattutto facilitato la condivisione e la collaborazione, molto più di quanto potessero fare numerose maile la cui consultazione è certamente  più operosa e noiosa.

Da sottolineare l' originalissimo ruolo delle nostre tutor Roby e Barbara che con i lorocostanti interventi  sempre così allegri ma... mirati ...........

 hanno stimolato il nascere di  un clima di serenità e di allegria nel gruppo: non mi sono mai sentita giudicata nel mio opoerato, nè bacchettata se non riuscivo a stare nei tempi...questa serenità mi ha permesso di fare sperimentazione e di godermi ed apprezzare ciò che stavo facendo..perchè qualcuno di grande spessore camminava con me e mi alleviava il peso del lavoro rimettendomi simpaticamente e affettuosamente in carreggiata.

Non basta certo mettere insieme alcune persone, iscriverle in un Blog perchè magicamente si crei un gruppo..bisogna creare il clima giusto e in questo le nostre tutor sono state grandi.. alla fine addirittura  parlavamo  un linguaggio che era solo nostro e che gli altri non potevano capire..che bello!!!! 

La conferma di ciò che affermo credo si sia toccata con mano nell'ultimo incontro in presenza:il gruppo Blog era un gruppo.

Grazie Roby, grazie Barbara!!!!!

PUNTI DI DEBOLEZZA....mi spiace ma sono costretta a consegnare in bianco:non ne trovo!!!!

PROSPETTIVE FUTURE....mi auguro che ciò che abbiamo costruito non finisca qui ma possa ripetersi il prossimo anno,perchè no, come dice la collega di Piandimeleto, allargando l'esperienza ai bambini..

COSA DIRE ALLE COLLEGHE CHE VOLESSERO INTRAPRENDERE QUESTO PERCORSO... quello che ha detto Giuliana: BUTTATEVI!!!! mettersi in gioco aiuta ad accrescere le proprie competenze e a non "fossilizzarsi"..d'altra parte i bambini lo fanno in continuazione e senza paura..prendiamo esempio da loro

A presto

un abbraccio MARA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Messaggio da Angela di Piandimeleto

Post n°94 pubblicato il 02 Giugno 2006 da carta_e_penna_2006

Carissime,

ricevo e pubblico il messaggio di Angela, che in questi giorni ha problemi con il PC e non riesce a collegarsi

Ciao

la Roby

Scuola dell’infanzia di Piandimeleto

Riflessioni:

Ho lavorato con un piccolo gruppo di bambini e realizzato un percorso che ci ha impegnati per un mese e mezzo quindi se da una parte è stato un lavoro “più completo”

nel senso che abbiamo utilizzato i giochi con il corpo, l’attività grafica e il Computer; dall’altra parte è stato troppo lungo perché tutti i bambini della sezione potessero svolgerlo allo stesso modo.

I bambini hanno partecipato, loro sono sempre pronti per le novità.

Sono riuscita ad individuare meglio le competenze del bambino più insicuro, timido, introverso, che non ti risponde e continua a giocare senza girarsi.

Nel piccolo gruppo e al Computer si è rivelato un bambino che ha dato anche suggerimenti, ha riso se gli altri disegnavano stranamente ha usato il mause con sicurezza ma verbalizzando pochissimo.

Riflettere sull’attività è più  complicato per questi bambini ma io sono convinta che noi operatori della scuola dobbiamo seguire soprattutto le difficoltà perché i bambini cosiddetti “normali” imparano molto anche autonomamente.

Quindi in futuro più spazio per i bambini protagonisti al Computer, nell’incontro in presenza abbiamo lanciato un imput che speriamo di realizzare il prossimo anno “socializziamo le esperienze tra  bambini  con il blog

Grazie a tutti per la bella e significativa esperienza vissuta nel blog ,in particolare complimenti alle nostre tutor  Roberta e Barbara che con  simpatia e un tocco di sana pazzia ci hanno fatto piacevolmente riflettere e crescere.

Un caro saluto a tutti da Angela.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CONSIDERAZIONI

Post n°93 pubblicato il 30 Maggio 2006 da retemar

Mi avete convinto…..sono qui ad effettuare le mie considerazioni sul piacevole lavoro svolto nel documentare le attività proposte ai bambini. Come già evidenziato precedentemente in alcuni commenti inviati a Mara e nell’ incontro in presenza a Civitanova credo che uno dei punti forti di questa  “ unica “ sperimentazione sta proprio in questa modalità di documentare: il blog infatti ha permesso a tutte noi blogghiste di condividere le nostre paure, le perplessità e i dubbi, interagendo in tempo reale per confrontarci e consigliarci. Il diario di bordo è stato una positiva occasione per poter effettuare un’ osservazione più mirata e puntuale sia per quanto riguarda le strategie adottate dai bambini, che sulla nostra modalità di regia e di approccio con loro. La rilettura dei nostri documenti e di quelli delle altre colleghe insieme ai loro consigli, ci ha permesso di aggiustare il “ tiro “ e di crescere quindi sempre di più nella nostra professionalità ,  stimolando nei bambini curiosità ed interesse nella risoluzione dei problemi. Ciò ha permesso loro di adottare, di volta in volta, strategie sempre più adeguate. Grazie all’ animazione mirata delle nostre care tutor, ruolo indispensabile in tale contesto, il lavoro è diventato sempre più interessante e coinvolgente. L’ entusiasmo di tutte ci ha unite in una vera e propria amicizia. A proposito Roberta e Barbara al prossimo incontro, anche noi avremo una sorpresa per voi, ma non vi dico cos’ è ……..sicuramente è una cosa rilassante, ma….. con strategie da mettere in atto. Riprendo il discorso interrotto….per quanto riguarda i punti di debolezza cosa posso dirvi……beh! sicuramente i problemi tecnici o la mia imbranataggine , a volte, a creato ostacoli alla connessione. Altro punto debole è che non sempre siamo intervenute costantemente, soprattutto alla fine, certo è che per documentare bene e in modo costante, sarebbe importante avere più tempo a disposizione, tempo che spesso viene a mancare a causa di tutti gli altri impegni scolastici. Io avrei potuto collegarmi da casa, per intervenire maggiormente, ma con il trasferimento non ho ancora il collegamento Internet ( l’ elettricista si è dimenticato un piccolo particolare, nelle diverse stanze non ha inserito  gli attacchi per il telefono ).

Per quanto riguarda invece le prospettive future, io mi auguro che si possa continuare con questa modalità nel documentare i nostri percorsi di ricerca-azione, per i tanti punti di forza già espressi e a quanto pare condivisi da tutte noi. Alle colleghe che si dovessero in futuro avvicinare all’ utilizzo del blog per documentare consiglierei di non avere tutta questa paura, l’ importante è sapersi mettere in gioco, chiedere aiuto quando si hanno dubbi o si ha bisogno di spiegazioni, perché nessuno è li per criticare, ma solo per condividere e crescere insieme.

Un abbraccio a tutte Giuliana

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Lazy Days........

Post n°92 pubblicato il 29 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

"Se non puoi combatterli unisciti a loro" diceva Paperinik. Avevano scoperto che non aveva mai conseguito la licenza elementare (o forse lui non voleva produrla per preservare la sua identità segreta da super-eroe?) così il sindao di Paperoli si era visto costretto ad obbligarlo a iscriversi alla scuola dell'Infanzia.

Lui, con l'auto di Archimede, aveva provato di tutto per evitare questo triste (?!!) destino.
Alla fine aveva capito che l'unico modo era... fare il loro gioco. Così era andato a scuola e aveva tirato talmente scema la maestra che alla fine l'ìavevao supplicato di ritirarsi.

Visto che la stricnina non vi fa un baffo... le sveglie... le pistolettate al calendario... nulla..

Neanche con la curosità si smuove il blog...

Che la strada giusta sia quella di prendere una bella amaca e farsi un sonnellino?!

Ora, così per scrupolo.... io ho provato anche ad unire ai sogni del micetto della foto anche un po' del pensiero narrativo di Bruner... chissà mai che la storia di Paperinik dia una mossa alle strategie cognitive (che siano narrative o paradigmatiche) delle bloggers....

Mah?!

Se no temo che dovrò nuovamente tirare fuori la viola da gamba dalla custodia... ci sarebbe un bellissimo pezzo che Bach scrisse per un funerale che mi viene tanto bene.............. E poi trovare il modo non solo di caricarlo come link sul blog, ma di farlo partire in automatico ogni volta che si apre la pagina del blog, o, meglio farlo arrivare per mail a tutte le bloggers e farlo insatallare telepaticamente come suoneria indelebile dei vostri cellulari (eh eh eh)

Fate un po' voi......

Barbara

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

BUONA SETTIMANAAAAA!!!!

Post n°91 pubblicato il 28 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

Buona settimana, adorabilissime anche se indisciplinate bloggers.

Se in questa settimana vi comportate bene ... forse forse .... qui lo dico qui lo nego .... anzi, perchè dirlo? ... SORPRESA!

Penso di aver suscitato la vostra curiosità (anche su questo potete aprire un dibattito!)

A presto

Roby

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 90

Post n°90 pubblicato il 28 Maggio 2006 da retemar

Carissime

altro che addormentate ! siamo stese ...stese per la mole di lavoro che in questi giorni gravano sulle nostre spalle . Io non ho ancora avuto il tempo di scrivere le ultime consegne per la rete ...ogni giorno ce n'è una ! Per fortuna ci siete voi che con le vosre badilate ( andate sul pesante !!!) rallegrate il clima di questa piazza . I bambini , anche loro non ne possono più , ....ogni tanto , mentre giocano li richiami a fare " quest' ultimo lavoro " perchè lo devi ancora mettere nel portfolio ...che volete ??? c'è anche questo a scuola !!!

ciao a tutte , un abbraccio Maria

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

STRICNINA

Post n°89 pubblicato il 25 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

Ah scusate, dimenticavo,

d'ora in poi il nostro nuovo grido di minaccia sarà: PORCA STRICNINA

VEDRETE COME CI PRESENTEREMO LA PROSSIMA VOLTA ...

Rob

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

SVEGLIAAAA!!!

Post n°88 pubblicato il 25 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

SCUSATE SE DISTURBO IL VOSTRO SONNO:

Carissime,

smaltito l'attacco di badilite (da badile, le palette non bastano più) che ci avete fatto venire sabato scorso (... sapete bene perchè ...!!!), vi invito caldamente a ripopolare la nostra piazza ... Il blog è sempre vivo e vegeto, anche se non avete ancora prodotto la documentazione richiesta. Non vorrei ritrovarvi serie e soprattutto silenziose ... non sia mai detto! E quindi, chiacchierate un po' .... altrimenti non vi riconosciamo più e ci preoccupiamo ...!

Augh

Roby

P.S. Come si chiama la bionda con i raggi infrarossi? (quella che, per intenderci, ha visto che nella borsa avevo le palette)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 87

Post n°87 pubblicato il 17 Maggio 2006 da retemar

altro che palettate !!!                                                                                                                                             ho cercato di fare un bilancio con i miei bambini circa l'attività svolta ; le domande che ho rivolto loro erano : cosa hai imparato facendo il gioco di ZEEK - cosa succedeva nella tua testa quando giocavi - gli amici ti aiutavano o ti erano di disturbo ? . sono venute fuori delle considerazioni molto importanti a mio avviso , ne riporto solo alcune : ...ho capito che posso farlo finchè non ho imparato bene – ....posso aiutare anche i bambini a farlo ; .....pensare e stare attenti , concentrazione – ....gli altri mi aiutavano un pochino a ricordare quello che si doveva fare e un po’ mi facevano confusione e io non capivo niente , ......ho imparato che ci vuole tanta concentrazione ; ......uno pensa , si impegna , trova la soluzione per andare a prendere il fungo ; ......devi superare gli ostacoli , devi fare attenzione , devo pensare , devo ragionare …fortunato ? non serviva , serviva solo starci tanto a pensare ; ..... Pensavo e quando pensavo dopo riuscivo a vincere sempre , rifletti vuol dire che ce la faccio in tutti i lavori ; ....devo pensare , concentrarmi , avere silenzio , dovevo provare tante volte perché se no non sai fare ; ....bisogna fare tanto silenzio perché dopo ci concentriamo più meglio , gli altri mi aiutano , mi sento più meglio ...queste considerazioni fatte insieme mi danno ogni giorno la possibilità di ricordarle loro : " non ti scoraggiare , prova e riprova come con Zeek e vedrai che ci riuscirai !" Pare che funzioni

un abbraccio a tutte Maria

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Se le palette non bastano..........

Post n°86 pubblicato il 15 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

.... mi sa che qui bisogna passare alle maniere forti.

I giorni passano.... l'incontro si avvicina.... Sul blog tutto (o quasi) tace......

Attenzione!

Perché non sapete cosa potrebbe capitarvi!
Altro che Vasco Rossi!

Mentre Roberta tira fuori dal valigione le palette io potrei anche metterci del mio (vi prego di notare doverosamente l'espressione velatamente minacciosa della foto) e accompagnare TUTTO l'incontro di sabato suonando a più non posso la viola da gamba!

Tanto per darvi un'idea di quanto sarebbe triste un simile destino, e invogliarvi quindi a una spontanea fioritura di messaggi e commenti, inserisco di seguito una pregevole registrazione della Ricercada primera sopra un canto piano o tenor di Diego Ortiz, eseguita da me medesima (accompagnata per l'occasione dal mitico "Organista dell'avventura", noto anche come l'Indiana Pipps della musica).

Fate clic sul titolo per avere un'anteprima di cosa potrebbe aspettarvi sabato..........

Rapsodicamente vostra

Barbara

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

COMMENTI E CONSIDERAZIONI

Post n°85 pubblicato il 11 Maggio 2006 da retemar

Anche se ho appena inviato la mia ultima fase,inizierò anche il commento perche..tengo alla mia testa!!!

A parte gli scherzi credo che sia questa la fase più interessante perchè ci scambieremo tante idee.

Così a caldo, la prima cosa che mi viene da osservare è che la divergenza iniziale tra gli esperti e i non, si è andata assottigliando sempre più fino quasi a scomparire. Mi spiego meglio:le strategie attuate alla fine sono state simili, l'unica differenza sta nel tempo impiegato.Ho allora cercato di analizzare il perchè: gli esperti si soffermavano a ragionare sulle mosse da fare facendo tesoro delle esperienze precedenti  tenendo sempre un alto livello di attenzione e concentrazione, mentre i non esperti agivano inizialmente più su l'intuizione e l'esplorazione casuale distrendosi spesso.Sì, credo proprio che sia stato ciò a fare la differenza fra i gruppi..

Vorrei un parere da voi del Blog su questa mia considerazione

Ciao Mara

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

FASE 4

Post n°84 pubblicato il 11 Maggio 2006 da retemar

FASE 4

Il gruppo degli esperti e dei non esperti si confronta in plenaria sulle strategie e la loro efficacia.

Ho ritenuto opportuno porre ai bambini domande stimolo, svolgendo la funzione di regista durante le risposte

Per rendere chiara la situazione, contrassegnerò con ** il bambino esperto e con * quello non esperto.

 

QUAL E’ LO SCOPO DEL GIOCO SECONDO VOI?

Francesca**  Pimpi deve aiutare gli amici..

Ilaria* ..a preparare la minestra

Francesco**  il minestrone vorrai dire, perché non c’era la pasta dentro

Ilaria* è vero.. se non c’è la pasta devi dire minestrone.. Pimpi deve trovare le cose per fare il minestrone

Francesco** cioè gli ingredienti

Francesca** gli ingredienti  li abbiamo trovati tutti  noi

COSA CONVIENE FARE PER ENTRARE IN CASA DI PHOO? PERCHE’?

Francesca** prendere una tavola di legno per passare sopra la buca..Phoo non può saltare, non ce la fa e allora non può entrare in casa sua

Martina** l’ha fatta lui la buca proprio davanti la sua  casa.. doveva  capire che poi non poteva passare più..

Flavio* l’ha fatta dalla parte sbagliata e poi non riusciva più a passare

Martina* allora conviene prendere subito la tavola quando stai nel bosco, così la tieni da parte fino a quando arrivi a casa di Phoo e intanto puoi fare altre cose subito

Francesca**  e fai prima

E’ UTILE ASCOLTARE I PERSONAGGI? PERCHE’?

Francesca**moltissimo, sennò non sappiamo che fare

Luca* e nemmeno dove andare

SI PUO’ SEMPRE CLICCARE SU UN OGGETTO O UN ANIMALE PER VEDERE UN’AZIONE?

Martina** a volte non succede

Francesca**come se clicchi sugli alberi o sui cespugli

Flavio* se cliccavamo su un oggetto lo potevamo prendere

Francesca** e andava sotto sulla riga dove c’erano tutti gli oggetti presi.. certo, Pimpi non li poteva portare tutti.. è piccolino!

Francesco** se la freccia diventa grande,vuol dire che Pimpi può andare da quella parte

Martina** a volte invece la freccia diventa una manina

Flavio* e potevi prendere le cose

Francesco** e le mettevamo sotto, sulla riga

Francesca** o sul cestino..prima nel cestino e poi il cestino sulla riga

Martina** no,non ce li mettevamo..ci ciccavamo e ci andavano da soli nel cestino..

Francesca** è vero, ci volavano

E’ INDISPENSABILE CONSULTARE IL TACCUINO?

Francesca** è importantissimo

Luca* ti ricorda le cose

Francesca** tutte le cose che abbiamo preso si colorano, quelle che non abbiamo preso rimangono bianche. Così possiamo vedere cosa ci manca da prendere

Martina** se non lo guardiamo, non finiamo il gioco

Flavio* dobbiamo riandare dove siamo già stati..

Francesco** se non guardiamo il libro non ci ricordiamo dove andiamo e dove stanno le cose

Martina**dobbiamo ritornare all’inizio del gioco e perdiamo tempo..se non finiamo il gioco in un giorno, poi il giorno dopo dobbiamo ricominciare da capo..

Francesco** c’è pure una porta per uscire..non devi per forza ritornare indietro

Francesca**non ci serve per il gioco..solo per uscire

Flavio* ma possiamo uscire e ricominciare senza rifare tutta la strada. Si fa prima

Francesca** sì, hai ragione, così Tappo ci ridice subito cosa dobbiamo fare

CI SONO OGGETTI CHE SONO PIU’ UTILI PER TERMINARE IL GIOCO?

Luca* ci sono cose che ci servono..

Martina** perché sono importanti

Francesca** come il vaso per il miele, il cestino, la tavola di legno..

Luca* anche la chiave per entrare nella casa del Gufo.. se non entri non prendi il pepe per la minestra

Martina**pure la scala per salire sulla casa del Gufo

Luca* e le ninfee e le rocce per andare a casa di Hi Ho

C’E’ UN MODO PU’ VELOCE PER TERMINARE IL GIOCO?

Francesca**per finire tutto il gioco non devi stare fermo e poi devi ascoltare l’aiuto dei personaggi

Martina** poi devi fare bene

Flavio* devi pure guardare il libro(taccuino) così vedi quello che abbiamo fatto e quello che dobbiamo fare senza ricominciare da capo

Martina**sì, quello fatto lo sai perché è colorato

Martina** e poi devi prendere quello che ti serve e andare via

Francesca** se vai a controllare tutto, perdi solo tempo e non ti serve a niente

Luca* però ci vuole la bravura..devi essere bravo

INS. Cosa vuoi dire?

Luca* non devi sbagliare

Martina** devi essere intelligente

INS spiegati meglio

Martina**devi ragionare

Francesca** devi pure avere pazienza: non devi parlare quando parlano i personaggi

 

Questa volta ho riportato interamente il dialogo perché mi sembra possa testimoniare la presenza in tutti i componenti del gruppo di una  forte consapevolezza delle tappe percorse, delle strategie applicate e di come l’attenzione e il ragionamento rendano più probabile trovare strategie e soluzioni.

MARA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Abbracci, dialoghi e conclusioni

Post n°83 pubblicato il 08 Maggio 2006 da carta_e_penna_2006
Foto di carta_e_penna_2006

Come prima cosa un super abbraccio a tutte, perché siete state davvero bravissime!!!!
Vorrà dire che saremo costrette ad appendere le palette al chiodo ...!

Bene!
Siamo nella fase conclusiva del nostro percorso!
Che fare?

1) Concentrare i messaggi sull'ultimo punto della scaletta: condivisione dei risultati, valutazione dei punti di forza e di debolezza, indicazioni/consigli da dare ai colleghi e riflessioni su prospettive future.

NATURALMENTE, per noi che siamo il mitico gruppo blog, qual è la cosa FONDAMENTALE perché il punto (1) venga proprio bene?!

Il dialogo!

Raccontatevela su, fatevi delle domande, condividete emozioni, utilizzate anche i commenti (è importante!!!)..............

Ok! Forza e coraggio....! Via con l'ultima fase!

Roberta e Barbara



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

parziale fase 3

Post n°82 pubblicato il 25 Aprile 2006 da retemar

GRUPPO-CAMPIONE ESPERTI

Il gruppo accede con entusiasmo nel laboratorio,dato che la volta precedente era stato costretto ad interrompere il gioco.

Prima di iniziare, visto l’alto interesse, ho pensato di anticipare in parte la fase 4 perché mi sembrava inopportuno non approfittare della situazione per rispettare i tempi che come insegnante mi sono posta..

Ho quindi stimolato i bambini a riflettere su ciò che finora avevano scoperto e sulle strategie che avevano adottate.

Ins.  Bambini volete aiutarmi a ricordare cosa era successo?

Fr  avevamo preso alcuni ingredienti, ma dovevamo prenderne altri.. Il tempo non ci è bastato!

Th  e certo, abbiamo perso tempo

Mart.  Ma poi abbiamo imparato

Ins. Cosa hai imparato?

Mart che non mi devo far distrarre da quello che non c’entra..

Ins   potresti spiegarti maglio?non capisco

Mart  per esempio non devo prendere tutte le ghiande che vedo.. me le fa vedere sempre, ma a me ne servono solo 10 e se le raccolgo tutte sto sempre lì.. è inutile

Th  è vero..

Ins  avete imparato qualcos’altro?

Fr  che conviene prima prendere tutti gli ingredienti e poi portarli a Tappo..

Ins  perche?

Th  perché così non faccio sempre la stessa strada avanti e indietro..non serve!

Mart  maestra, io ho capito che è importante ricordarsi gli ingredienti per prenderli tutti..

Fr  sì perciò te li ho fatti scrivere maestra..

Ins credete tutti che sia importante ricordare gli ingredienti?

Tutti concordano

Ins bene, però c’è un problema.. se io me ne andassi, riuscireste a depennare ogni ingrediente dall’elenco?

Th  no, lo sai che non sappiamo leggere!!!

Ins  potrebbe esserci un modo per permettervi di cavarvela anche senza il mio aiuto?

Fr c’è sempre un modo..

Ins  cosa vuoi dire Fr?

Fr  sì, c’è sempre un modo.. bisogna trovarlo

Ins  pensate di poterlo fare?

Th: non so.. dovrei pensare..

Ins  pensare ?

Th  sì,tirare fuori dalla testa un’idea..

Mart  ecco, ce l’ho io un’idea.. disegniamo gli ingredienti così li possiamo leggere da soli..

I bb  disegnano…

Ho riportato solo uno stralcio della conversazione, quello che mi ha dato maggior modo di riflettere.

Mi sembra che i bambini si sono avviati verso una consapevolezza sempre maggiore delle possibilità che possono offrire la riflessione ed il pensiero. Molto spesso ricorre il concetto di idea che accompagna il pensiero e di consapevolezza che il pensiero è dentro di noi ma è difficile esprimerlo”tirare fuori dalla testa un’idea”; questa consapevolezza non era affatto presente quando il gruppo ha iniziato il percorso.

Inoltre mi sembra importante sottolineare come i bambini siano riusciti anche a riconoscere i propri limiti”lo sai che non sappiamo leggere!!” ma anche ad essere consapevoli che ogni problema può essere risolto”C’è sempre un modo” con l’aiuto della ragione”dovrei pensarci”

Mart ha associato il linguaggio grafico alla simbologia della comunicazione scritta.

GRUPPO CAMPIONE NON ESPERTI

anche il gruppo dei non esperti inizia a trovare strategie risolutive anche se spesso ancora procede per tentativi. E' aumentata la capacità di decodificare le icone e di comprendere la finalità del gioco

Alla prossima

Mara

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

roberth_milanounamamma1bracchi.gsally7777a.festergiovanni80_7lottergstoorresaqemassklymenelucignolo_fumanteelsewhere_perhapsspeed1968
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom