Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

Immune al dolore..

Post n°8229 pubblicato il 12 Dicembre 2017 da nina.monamour

 

La perdita di una persona cara,

ancor più se improvvisa,

 

 

può rappresentare letteralmente

un duro colpo al cuore

 

 

 

 

Un altro Angelo è volato via,

lascia un vuoto incolmabile nel cuore...

Addio Gennaro


 
 
 

Che freddo che fa..

Post n°8228 pubblicato il 11 Dicembre 2017 da nina.monamour

 

 

Su, coraggio che la settimana è corta!

Chiedo scusa a tutti, per motivi di lavoro, non sarò presente.

Ritornerò presto...

 

 

 


 
 
 

Un giorno andrò anche io in pensione..

Post n°8227 pubblicato il 10 Dicembre 2017 da nina.monamour

 

 

Venerdì sera abbiamo festeggiato in un bel locale la pensione di una carissima Collega e ancora stamattina ho il magone, che tristezza domani non vederla seduta alla scrivania con il suo sorriso di sempre.

La vita, alle volte, è gentile, quasi altruista, ti fa incontrare quella persona che, da un sorriso, una chiacchierata, un caffè, diventerà modello da apprezzare e seguire in quanto disposta ad ascoltarti, a starti vicino in quel momento di difficoltà lavorativa.

Sorge spontaneo volerla ringraziare, non occorre niente di costoso, il regalo più bello è quello che viene dal cuore. Baby, sei stata la mia grande amica nel lavoro quotidiano.

Quanta allegria nel tuo animo, quanta energia, quanta stima hai avuto nei mei confronti e nella mia persona. Quante cose abbiamo fatto bene insieme! Un elenco? Non si può, sarebbe troppo lungo e potrebbero invidiarcelo!

Ci è voluta tanta fatica per raggiungere questo traguardo, ma adesso sei arrivata, finalmente alla meta, e ti faccio i miei più sinceri auguri, affinché tu possa vivere serenamente il meritato relax.

Non ti dimenticherò, non dimenticherò nulla di te, la tua grande umiltà e il tuo immenso amore verso tutto e tutti. Ti vorrei scrivere tante cose ancora, ma ti saluto, con un semplice, quasi per molti scontato, ti voglio bene!

Ciao Baby


 

Serena Domenica

 

 

 
 
 

Babbo Natale esiste davvero?

Post n°8226 pubblicato il 09 Dicembre 2017 da nina.monamour

 

 

“Babbo Natale esiste davvero?”

Attorno agli 8-9 anni, più o meno in questo periodo, tutti i genitori si sentono porre la domanda fatidica. Come rispondere?

 Suggerisco un decalogo per saper rispondere senza deludere il bambino, e affrontare il periodo delle feste nella piena armonia con figli e nipoti.

Bene, sappiao tutti che il Natale è una festa religiosa e come genitori dobbiamo presentarlo come una festa religiosa che celebra la nascita di Cristo e questo non per semplici motivi confessionali o ideologici, ma psicologici, i bambini hanno bisogno di identificarsi e assimilarsi al gruppo dei coetanei, cioè ai comportamenti dei loro compagni. È inopportuno che noi genitori ci mettiamo in minoranza e ci autoescludiamo dal comportamento collettivo, perché si tratta di un atteggiamento a rischio per i figli.

I bambini spesso chiedono..."ma Babbo Natale esiste"? Mai dire bugie, finché i bambini ci credono in modo assoluto, meglio coltivare la cosa ai primi dubbi, i genitori dovranno sostenerne sì l'esistenza, ma senza insistere troppo. Quando i figli si convinceranno che effettivamente Babbo Natale non esiste, i genitori non avranno investito troppa credibilità su un argomento che è destinato a risultare un insuccesso, ma nello stesso tempo non avranno contribuito ad abbattere troppo rapidamente una favola alla quale anche i grandi vorrebbero credere.

Come scegliere i regali? Vanno scelti quelli alla moda, perché sono una garanzia di gradimento e successo. Per gli adolescenti, invece, niente sorprese, meglio chiedere sempre ciò che desiderano e accontentarli. Se non si conoscono le loro richieste, preferire capi di abbigliamento alla moda, strumenti elettronici, orologi o ricariche per il cellulare.

Sì ai giochi, per la gioia dei piccoli meglio uno in più che in meno, infatti oggi i bambini sono sempre più soli e perciò hanno bisogno di occupare il tempo libero in un modo alternativo al guardare la televisione. Per quanto riguarda il costo è bene non scegliere mai né giochi troppo costosi né troppo economici, preferendo quelli che permettano di giocare anche in compagnia.

 


Niente dieta, durante le feste il cibo ha una importanza fondamentale perché i vari pranzi assumono spesso un ruolo centrale nella festa. Assurdo perciò voler cambiare lo stile di regime alimentare o, ancora peggio, cercare di “fare la dieta” durante le feste. Via libera, invece, a ricette e piatti regionali per fare acquisire ai figli le radici con i propri luoghi.

Per non parlare di doolci, anche in questo caso nessuna preoccupazione perché quello che conta è lo stile di vita che si tiene durante l'anno, meglio mangiarli solo in compagnia, senza lasciare il bambino da solo alle prese con torroni e panettoni. Un'ultima raccomandazione, non dimenticare mai di lavarsi i denti dopo i pasti.

Andare a nanna sarà impresa ardua per i piccoli, durante le vacanze natalizie è quasi sempre impossibile mandare a letto i bambini all'ora consueta, ed è anche più difficile che il bambino si addormenti con facilità, considerando tutte le emozioni, le novità delle giornate del periodo natalizio. È importante perciò che i genitori alla sera non abbiano mai fretta eccessiva di mandare i bambini a letto per evitare che restino svegli, questo favorisce l'insonnia. Il consiglio è di mandare a letto i figli solo quando gli si chiudono gli occhi e farli dormire quanto vogliono al mattino.

E i brindisi alcolici? Disco rosso fino all'età di 12 anni, sarebbe bene non bere mai alcolici in nessuna occasione. Dopo i 12 anni i genitori potranno concedere il brindisi, ma solo se saranno i figli a richiederlo e comunque mai ai pasti. Gli effetti negativi della minima quantità di alcol che viene assunta con i brindisi viene compensata da due vantaggi. Il primo è di far sentire l'adolescente ormai grande, rafforzandogli l'autostima, il secondo di farlo sentire maggiormente legato alle tradizioni.

 E dulcis in fundo i fuochi d'arificio, non ne esistono sicuri, i bambini e possibilmente anche gli adolescenti non devono mai usarli da soli, nemmeno quelli più innocui.


 

 
 
 

Il regalo natalizio più bello per i bimbi..

Post n°8225 pubblicato il 08 Dicembre 2017 da nina.monamour

 

 

"La gioia piú grande per un figlio

è vedere

mamma e papà che si amano".



 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

prolocoserdianagabbiano642014tanmikbrizolatcarlodri0902aligi4fosco6nina.monamourdominjusehellahmonellaccio19omerostddolcesettembre.1Vince198anthealunaolgy120Quivisunusdepopulo
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 
 

ASPETTANDO NATALE..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20