Creato da SomethingStrange il 29/03/2012

Something Strange

The other side of the moon

 

L'assenza

Post n°20 pubblicato il 02 Ottobre 2012 da SomethingStrange

 

...eppure sarebbe così semplice chiamarti e dirti che mi manchi. Stringerti ancora e perdermi nel tuo profumo. Andavi via e io restavo nelle lenzuola pregne di te, del tuo odore, del nostro amore che era solo mio. Avrei voluto stringerti per sempre. Ma il per sempre non era previsto.

 

 

 

Perchè, nonostante tutto il male che ancora fa eco, ti porto ancora sempre dentro me.

 

 
 
 

Replay

Post n°19 pubblicato il 25 Agosto 2012 da SomethingStrange

 

 

Anche adesso, come allora, nessuno sapeva dove lei si trovasse.
Anche questa volta non sarebbe arrivato nessuno.
Ma lei non stava più aspettando.
Sorrise verso il cielo terso.
Con un po' di fatica, sapeva alzarsi da sola.

 

Paolo Giordano - La solitudine dei numeri primi

 

 
 
 

Sarā colpa del caldo (chissā)

Post n°18 pubblicato il 19 Agosto 2012 da SomethingStrange

 

Se chiudo gli occhi è la prima cosa a cui penso.

 

 

 

Ho voglia di un bacio,
di quelli che partono piano,
con un semplice tocco di labbra.

 

Ho voglia di un bacio,
di quelli che sbocciano
lentamente e non sfioriscono.

 

Ho voglia di un bacio,
di quelli infiniti
che tolgono il respiro.


Ho voglia di un bacio che mi beva l'anima.

 

 

 
 
 

E io...

Post n°17 pubblicato il 13 Agosto 2012 da SomethingStrange

 

...ho capito, in questo anno di rimpianti... speranze... persone... tante parole e tantissimi silenzi... una verità crudele e dolce, che mi ha fatta sentire completamente adulta: la vita non è l’insieme di tutto quello che abbiamo perso, ma la somma di tutto quello che ci è rimasto... Allora prendo la vita che mi resta e provo a viverla, perché quello che mi aspetta non può che essere il migliore dei futuri possibili.

David Trueba

 

Buone Vacanze

 
 
 

Inversione di rotta

Post n°16 pubblicato il 26 Giugno 2012 da SomethingStrange

 

Basta scendere qualche gradino in più per far diventare l'inferno un paradiso.

 

 

Succede sempre quando ti accorgi che peggio di come già è non può diventare.

E allora t'immergi e smetti di respirare.

L'ossigeno manca e tu torni su.

 

Sembra quasi semplice.


 

 
 
 

- TILT -

Post n°15 pubblicato il 21 Giugno 2012 da SomethingStrange

 

Rispondo al telefono, compilo scartoffie, sistemo un paio di fatture e nel mentre i pensieri fluiscono semplicemente e sorprendendomi della lucidità con la quale metto insieme pensieri e parole decido che val la pena mettere tutto nero su bianco. Un pensiero così profondo, ma così concreto, non può esser lasciato evaporare insieme ai numeri e alle tabelle che mi scorrono avanti agli occhi. Ok, pausa. Poso tutto, chiedo un succo d'ananas, sprofondo nella poltrona e apro il blog.

Cos'è che dovevo scrivere?

 
 
 

Routine

Post n°14 pubblicato il 20 Giugno 2012 da SomethingStrange

 

La verità è che ovunque uno (io, in questo caso) scelga di essere, è sempre nel posto sbagliato.

Chuck Palahniuk

 

La routine vuole che ci sia sempre qualcuno a farmelo notare. Che noia.

 
 
 

20 giorni di buio

Post n°13 pubblicato il 02 Maggio 2012 da SomethingStrange

 

Trovare il coraggio di dirti ti voglio bene e rendermi conto di quanto tu abbia fatto per me solo ora che ti sto perdendo, fa di me la più stupida delle persone.

Perdonami papà.

 
 
 

(in)digestione lenta

Post n°12 pubblicato il 10 Aprile 2012 da SomethingStrange

 

Durante le festività è facile esagerare e mandare al diavolo tutti i buoni propositi. Con l'unico risultato che ci toccherà passare la maggior parte dei giorni a venire cercando di disintossicarci da tutti gli eccessi accumulati.

 

Io credo di aver ecceduto coi parenti.
Qualcuno ha un alka seltzer?

 
 
 

Outing

Post n°11 pubblicato il 04 Aprile 2012 da SomethingStrange

 

Mi piace

il contatto dei piedi nudi sul pavimento freddo.

 

Non mi piace

il telefono che squilla appena entro nella doccia.

 

Mi piace

il fatto che io ricordi ancora l'odore di mia nonna.

 

Non mi piace

sentire la sveglia del vicino
e aprire gli occhi mezz'ora prima del dovuto.

 

Mi piacciono

le giornate molli, dove tutto va a rilento
ed io divento un bradipo.

 

Non mi piace

essere in ritardo e non trovare parcheggio.

 

Mi piace

la pioggia d'estate e l'odore della terra bagnata.

 

Non mi piace

chi ostenta quel che ha,
nel vano tentativo di nascondere quel che non sarà mai.

 

Mi piace

giocare con la crème caramel e il cioccolato fondente.

 

Non mi piace

chi va subito al sodo senza assaporare nient'altro che l'arrivo,
che sia un viaggio, uno yogurt o qualsiasi altra cosa.

 

Mi piace

la spontaneità di una carezza
data per portare un sorriso dove c'era una lacrima.

 

Non mi piace

chi mente, soprattutto a sè stesso.

 

Mi piacciono

i temporali, il rumore del vento e il mare in tempesta.

 

Non mi piace

 avere il raffreddore e l'influenza durante le ferie.

 

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIMI COMMENTI

bello
Inviato da: navighetortempo
il 15/04/2015 alle 15:14
 
chi č orgoglioso non lo fa
Inviato da: navighetortempo
il 16/06/2013 alle 17:11
 
bellissimo
Inviato da: navighetortempo
il 26/04/2013 alle 18:44
 
le voglie proprie incarnazione di un desiderio
Inviato da: navighetortempo
il 21/03/2013 alle 18:05
 
intrigante e soffice
Inviato da: Volo_di_porpora
il 16/03/2013 alle 22:51