Creato da istinto_animale il 16/09/2005
Diario di bordo e riflessioni sparse

Contatta l'autore

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

 

« TexasGrindhouse - Death Proof »

Pulp Fiction

Post n°99 pubblicato il 02 Giugno 2007 da istinto_animale
 
Tag: Film
Foto di istinto_animale

Regia di Quentin Tarantino
Attori: Samuel Lee Jackson, John Travolta, Uma Thurman, Bruce Willis, Cristopher Walken, Harvey Keytel, Steve Buscemi, Tim Roth, Amanda Pummer, Vingh Rames, Maria de Medeiros, Eric Stoltz, Rosanna Arquette.

Non sono mai riuscito a fare una recensione su questo film ne' mai la faro' per il semplice motivo che e' il mio preferito, quello che mi ha fatto amare il cinema, quello che mi ha lasciato sconvolto, imbambolato, esterefatto, quello che mi faceva ridere ad ogni singola battuta, quello che e' diventato modello di vita, quello che influenza il parlare quotidiano, quello che ho visto un numero di volte a tre zeri ed in 4 lingue differenti. Mi limtero' quindi ad osservare alcune cose, senza possibilita' di giudizio.

La storia. due gangster, il boss, la moglie del boss, un boxer, due rapinatori. E nel mezzo una valigietta, un'overdose, un corpo di troppo ed un incontro mal truccato. In 146 minuti di spettacolo.

L'opera numero due di Quentin Tarantino (dopo "Le Iene") e' a mio avviso semplicemente il piu' bel film mai concepito da una mente umana.

La sceneggiatura e' semplicemente magnifica, Sekula da il suo meglio alla fotografia, le interpretazioni sono sempre al vertice e le musiche sono oramai entrate nella storia. L'unica nota stonata potrebbe forse venire da Bruce Willis, ma te ne rendi conto solo alla duecentesima volta che vedi il film, prima te lo godi sempre.

Il film fa da trampolino di lancio anche ad un sacco di attori semisconosciuti o caduti nel dimenticatoio, dal mitico Christopher Walken che aveva raggiunto il suo apice ne "Il Cacciatore" a John Travolta, mai cosi' in forma dai tempi de "La Febbre del Sabato Sera", da una giovanissima Uma Thurman (che poi si consacrera' definitivamente con i 2 "Kill Bill") all'immenso Samuel Lee Jackson, che offre forse la migliore interpretazione del film ed esce finalmente dall'anonimato di una carriera da spalla, passando per quello che diventera' il Re della cinematografia indipendente Steve Buscemi, che qui ha un cameo nei panni del cameriere Buddy Holly, all'immenso Harvey Keitel, ai vertici della sua carriera ed a cui Tarantino deve gran parte del suo successo, qui nei panni di Winston "the Wolf" Wolfe, semplicemente il personaggio che chiunque di noi vorrebbe essere.

LA FRASE: "Non e' ancora il momento di farci i pompini a vicenda."

VOTO: 9,5. Solo xche' ho la speranza, prima di morire, di riuscire a vedere almeno un film che mi prenda di piu'.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Ultime visite al Blog

Pitagora_Stonatostrong_passionzizzola1orchidea.ponzianichicca.sirioWIDE_REDelettroprogettilolita_72gcCaffyDriblaTuttiistinto_animalegioviuflavia6969suditerespirapsicologiaforenseprincipessinaanna
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultimi commenti