Community
 
orion971
Sito
Foto
   
 
Creato da orion971 il 19/12/2005

Idee

Pensare con la propria testa non fa male

 

 

« Quando la matematica div...Manifestazioni "democratiche" »

Vite sacre e vite meno sacre

Post n°197 pubblicato il 13 Febbraio 2010 da orion971

Berlusconi si è rammaricato per non aver pouto salvare Eluana Englaro... rispetto e buon gusto avrebbero imposto il silenzio nel giorno dell'anniversario, ma evidentemente è stato più forte di lui. Peccato che si è dimenticato di dire che avrebbe potuto "salvarla" benissimo se solo avesse voluto, se avesse fatto una legge nei tanti mesi precedenti (o anni) in cui si parlava della vicenda, invece di aspettare l'ultimo minuto con il famoso decreto che sembrava fatto apposta più per fare scena che altro... ma anche la memoria di un grande come lui ogni tanto può fare cilecca, non importa.

Il problema è un altro: è il suo concetto di sacralità della vita che sembra un po' strano... o forse funziona a intermittenza. Anni fa c'è stato un uomo la cui moglie ha abortito addirittura al settimo mese perché il bambino non sarebbe stato sano... e pare che i due si chiamassero Silvio Berlusconi e Veronica Lario. E per quanto possa sembrare incredibile pare anche che non si tratti di omonimia!!!
Volendo fare l'avvocato difensore si potrebbe dire che magari sarebbe stato un parto a rischio per la madre, invece no: la stessa Veronica Lario ha addotto come motivazione proprio  le malformazioni del nascituro, nient'altro.
Dunque, ricapitoliamo: un vegetale sotto forma di corpo umano martoriato è una vita sacra che va assolutamente tutelata (addirittura "poteva anche avere dei figli"); un bambino non sano, invece, non merita nemmeno di venire al mondo in quanto tale. Non sappiamo quali problemi avesse, eppure è difficile pensare che la sua vita sarebbe stata peggiore di quella che Eluana (non) ha vissuto negli ultimi diciassette anni. Ci sono tanti genitori che mettono al mondo bambini non sani, con malformazioni anche molto gravi, eppure li crescono fin quando possono con sacrifici immensi e li amano come dei figli normali.
Forse che i coniugi Berlusconi non avevano le possibilità economiche per assisterlo adeguatamente?

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/laragione/trackback.php?msg=8423026

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
lamiapelle
lamiapelle il 14/02/10 alle 17:11 via WEB
considero questa scelta in conseguenza per come ho conosciuto e giudicato Veronica Lario quando, mentre il marito cercava di tenere nascosta anche la sua relazione con la guardia del corpo , lei non si comportava da consorte anche fuori le coperte
 
 
orion971
orion971 il 16/02/10 alle 18:17 via WEB
Non ho avuto il piacere di conoscere la signora Lario, quindi posso solo rimettermi alle sue parole
 
   
lamiapelle
lamiapelle il 02/03/10 alle 06:44 via WEB
se non hai conosciuto direttamente la signora Veronica Lario, significa che non ti ha raccontato lei stessa di aver abortito al settimo mese, per evitare la nascita di un figlio “malsano”. Così come non ti ha raccontato di aver cornificato il marito con la guardia del corpo e di essere andata a raccontare fatti a Repubblica con l’intento di voler disturbare la moralità del marito.
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Orion il 11/03/10 alle 15:03 via WEB
Non lo ha raccontato a me, ma al Corriere della Sera. Sul fatto che alla fine della sua relazione con SB avrebbe dovuto essere più riservata sono d'accordo con te.
 
Dana73To
Dana73To il 14/02/10 alle 22:22 via WEB
L'aborto terapeutico è fattibile solo fino al quinto mese di gravidanza. Per aborto terapeutico si intende quello scaturito dalla scoperta di malformazioni del feto o grave pericolo per la gestante di natura fisica o psicologica. Dopo il quinto mese infatti, ovvero dopo la 25esima settimana il feto può vivere autonomamente, sebbene in incubatrice, con un peso che oscilla in genere sui 500 gr. Dopo il quinto mese anche un aborto spontaneo non è più considerato aboto ma parto prematuro. La legge 194 consente l'aborto nei primi 3 mesi (12 settimane) e terapeutico fino al 5, mese nel quale di solito è possibile scoprire malformazioni tramite l'amiocentesi. Oltre il 5 mese, anche per la nostra legge dalle maniche larghe è omicidio. (vedi sentenze su chi ha ucciso donne incinte, che sono stati condannati per duplice omicidio). Mi pare davvero strano che così candidamente si possa confessare un "omicidio" al settimo mese di gravidanza. Legalmente non è assolutamente possibile....poi per carità...i macellai esistono dietro lauto compenso, ma si viola la legge prima ancora che la morale.
 
 
orion971
orion971 il 16/02/10 alle 18:26 via WEB
Sì lo so. Però noi non sappiamo se è stato fatto legalmente o meno, come hai detto tu. Oppure se è stato magari fatto legalmente all'estero sotto una legislazione differente che consente l'interruzione di gravidanza anche così tardivamente. Sta di fatto che questa notizia circola e mi risulta che nè la Signora Lario né Berlusconi l'abbiano smentita o rettificata/corretta. In ogni caso e con qualsivoglia modalità si possa essere verificata, bisogna dire che la cosa mal si concilia con l'immagine di tutore della sacralità della vita che Berlusconi ha voluto accreditare di sé ultimamente.
 
   
Dana73To
Dana73To il 17/02/10 alle 09:42 via WEB
Lo sai che non sono una berlusconiana per parito preso, neppure per partito non-preso.... ma non puoi scrivere cose di questa gravità, accuse di questo spessore per un "sentito dire" notizie da corridoio! Stai iniziando ad andare alla scuola di Ezio Mauro??? In ogni caso (e come avrai capito non condivido assolutamente il riportare notizie di questo tipo se non assolutamente comprovare, e il fatto che non vi sia stata smentita non è silenzio-assenso!) esiste un qualcosa chiamata evoluzione moreale. Ammiro (e non è un discorso legato a Berlusconi) gli uomini che ad un certo punto prendono coscienza dei propri errori. Se errore, anzi mi correggo se omicidio ha commesso (visto la mia posizione antiabortista oramai nota) può esserci stato anche ravvedimento, non sta a te giudicare. Altrimenti non si spiegherebbero le tante volontarie che hanno commesso aborti e che ora sono le più ferventi nel contrastare questa pratica.
 
     
orion971
orion971 il 17/02/10 alle 21:43 via WEB
Un momento... questo non è un sentito dire via internet o una diceria da blog. Leggi qui: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/04_Aprile/08/veronica.shtml Il principale quotidiano italiano (non quello di Ezio Mauro) non scrive cose a caso, altro che notizie non comprovate: è la stessa Veronica Lario che lo ha dichiarato in una intervista. Cosa ne dici adesso?
 
     
orion971
orion971 il 17/02/10 alle 21:53 via WEB
Non c'entra il giudicare: io non giudico, rilevo semplicemente una incoerenza macroscopica. E permettimi, non mi sembra quello di Berlusconi il caso di un ravvedimento: se così fosse dovrebbe dirlo, dovrebbe ammettere pubblicamente il suo travaglio (non quello di annozero) e il suo percorso di ravvedimento (puoi stare certa che con la sua abilità di comunicatore e l'uso spregiudicato dei media cui è solito lo farebbe). E anche nella vicenda Englaro avrebbe un approccio completamente diverso: non darebbe pubblicamente dell'assassino (tale è la sostanza) ad un padre che ha fatto una cosa molto meno grave della sua: esprimerebbe umana comprensione e direbbe che sbaglia come aveva sbagliato lui. Le sue posizioni sono assolutamente strumentali ed è inutile ripetere per quale motivo. Non scherziamo. E lo dice uno che non è affatto antiberlusconiano, anzi.
 
Dana73To
Dana73To il 18/02/10 alle 10:50 via WEB
Ho letto. In questo caso non posso che darti ragione. Non ho parole.
 
72rosalux72
72rosalux72 il 25/02/10 alle 22:14 via WEB
veramente suona tanto strano anche a me questa storia dell'aborto al settimo mese, anche se avevo letto le dichiarazioni della lario. voglio dire, un feto se è gravemente malformato si vede dal quarto mese, al settimo qualcuno è già pronto per uscire!... comunque non mi importa, al berlusca non è mai fregato niente di eluana salvo nel momento cruciale e solo epr motivi politici. ha squallidamente cercato ( e cerca tuttora, visto che ne ha festeggiato l'anniversario) consenso nella morte di una donna. ha accusato il padre - come tanti qui in rete- di essere un assassino. beato lui e tutti loro che sannop sempre qual è la cosa giusta, integerrimi, specchiati esempi della bontà umana. per me possono pure andare lì, dove si troverebbero bene insieme, e mi lasciassero libera di scegliere e sbagliare in santa pace.
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Orion il 11/03/10 alle 15:08 via WEB
Sarà strana ma se non fosse vera sarebbe stata energicamente smentita: non penso che proprio su questo Berlusconi avrebbe deciso di essere "riservato" per la prima volta in vita sua. I bello è che molti di quelli che hanno dato dell'assassino a Englaro lo hanno fatto inneggiando a lui...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.miannaconematteoninokenya1penelope1981nirvana2008gverminoalmagesto75ceghedaccioSpartana2011d.Ckiwaiorion971davide19581Dana73Tokatana.gio
 

ULTIMI COMMENTI

thank you
Inviato da: diyet
il 02/07/2014 alle 09:46
 
thanks
Inviato da: online diyet
il 02/07/2014 alle 09:46
 
thank you
Inviato da: ramazan diyeti
il 02/07/2014 alle 09:46
 
grazie.!
Inviato da: diyetler
il 02/07/2014 alle 09:45
 
thank you
Inviato da: ramazan diyeti
il 29/06/2014 alle 12:34
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom