Un blog creato da il_parresiasta il 12/01/2010

Una voce sussurrata

Pensieri, Emozioni, Commenti e altro

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Avviso...

Post n°402 pubblicato il 31 Maggio 2017 da il_parresiasta

HO APPENA RICEVUTO QUESTA MAIL DA LIBERO

 

Gentile utente,

a partire dal 30 giugno 2017 il servizio Foto di Libero Community non sarà più disponibile.

Tutte le foto che hai caricato prima del 30/06/2017 rimarranno online, e continueranno ad essere visibili dal tuo profilo o blog.

Tuttavia non sarà più possibile caricarne altre, commentarle o cancellarle, navigare e gestire i tuoi album, né saranno più visibili i commenti o i tag associati alle foto.

Blog e Profili: potrai sostituire le immagini presenti in profili e blog, solo se ne conosci l'indirizzo (url) all'interno dell'album o il codice di embedding.

Crea la tua galleria di foto su Libero Blog su WordPress (i template Fukusawa e Tribal sono molto adatti alle foto) .

Per ulteriori informazioni vai su Libero Aiuto

Lo Staff di Libero Community

 

RAGIONE PER LA QUALE CANCELLO SUBITO LE FOTO CHE CONSIDERO PERSONALI. SONO CERTO DI INCONTRARE LA COMPRENSIONE DELLE PERSONE ISCRITTE ALLA COMMUNITY.

 
 
 

Perche'...

Post n°401 pubblicato il 18 Maggio 2017 da il_parresiasta

L'immagine può contenere: 1 persona, meme e sMS

 
 
 

Festa della Mamma...

Post n°399 pubblicato il 14 Maggio 2017 da il_parresiasta

Una casa senza mamma
è un fuoco senza fiamma.
un cielo senza sole.
un prato senza viole;
dove la mamma c'è
il figlio è un piccolo re,
la figlia è reginella,
la casa è tanto bella!

Una reminiscenza della Scuola Elementare per porgere gli auguri ad ogni mamma e per invitare tutti indistintamente a riportarsi in casa e nel cuore la Mamma di ciascuno, la Madonna, ad ascoltarla ed onorarla come si conviene.

 
 
 

Video killed the radio Star..

Post n°397 pubblicato il 08 Aprile 2017 da il_parresiasta

Alla fine degli anni 70, I Buggles, un gruppo musicale allora in voga, cantavano: “Video killed the radio Star”, «La tv ha ucciso la stella della radio».
Poi sono arrivati i social networks e hanno ucciso la stella della tv.
.
Credo che il dramma non sia insito nel verbo utilizzato, “uccidere”, quanto nella illusione che l’oggi sia senza dubbio – secondo alcuni – migliore dello ieri; tesi sconfessata dal crescente malcontento che rischia di divenire rimpianto per ciò che troppo frettolosamente si è gettato via a causa di una malinteso progresso, invece di ricercare, al contrario, forme intelligenti di complementare coesistenza.
.
Speriamo di riuscire a trovare una soluzione intelligente a queste successive “uccisioni” prima di ritrovarci, quando la bolla di questo finto progresso ci esploderà tra le mani, dentro una crisi che non sarà solo monetaria e rimpiangeremo seriamente d’aver riempito la discarica della vita di tante cose ancora utili ma oramai irrecuperabili.
.
Mi torna in mente un’altra canzone: “Alla fiera dell’Est”, di Branduardi, in cui magistralmente è costruita una successione di eventi concatenati, l’ultimo dei quali sopraffa il precedente, senza soluzione di continuità.

 
 
 

Tutti siamo utili...

Post n°396 pubblicato il 17 Febbraio 2017 da il_parresiasta

Tutti abbiamo un posto

C'era una volta una rosa rossa molto bella, era fiera di sapere che era la rosa più bella del giardino. Tuttavia, non si rendeva conto che la gente la vedeva da lontano.

Si rese conto che aveva sempre accanto a un rospo grande scuro e per questo nessuno sarebbe venuto a vederla da vicino. Indignata di ciò, ordinò al rospo di allontanarsi immediatamente; il rospo, molto obbediente, disse: "Va bene, se è questo che vuoi".

Poco tempo dopo il rospo passò dove stava la rosa e restò sorpreso di vederla completamente appassita, senza petali né foglie.

Allora le chiese: "Ti vedo messa male. Che cosa ti è successo?".

Rispose la rosa: "Da quando ti sei allontanato le formiche mi hanno mangiato tutti i giorni e non ho mai più potuto essere la stessa".

Il rospo replicò: "Certo, quando ero qui mangiavo le formiche e perciò eri sempre la più bella del giardino".

Spesso disprezziamo gli altri perché crediamo di essere superiori a loro, più belli o semplicemente che non ‘servono’ a niente. Dio non fa nulla di superfluo in questo mondo, tutti abbiamo qualcosa da imparare dagli altri, o qualcosa da insegnare, e nessuno deve disprezzare nessuno. Non possiamo sapere se quella persona non sia per noi un bene del quale non siamo nemmeno coscienti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

il_parresiastamgf70lacky.procinooscardellestellearte1245tekilalStolen_wordsdolceluna.12volami_nel_cuore33IMMAGINIRCFOanima_on_linee_d_e_l_w_e_i_s_sMarilena63carlabeadolcelady_2013
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova