Un blog creato da il_parresiasta il 12/01/2010

Una voce sussurrata

Pensieri, Emozioni, Commenti e altro

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Domanda retorica...

Post n°381 pubblicato il 16 Settembre 2016 da il_parresiasta

PENSATE SIA IL CASO DI RISPONDERE AD UN SIMILE MESSAGGIO?  (domanda retorica) .. ^_____^


Ciao,

Il mio nome è [… … …] da [… … …], ma io sono con sede in [… … …], dove sono stato assunto come un acquisto manager in una azienda ceramica [… … …]. So che questo messaggio potrebbe arrivare a te come una sorpresa, ma ho preso il coraggio di contattare l'utente perché ho urgente bisogno di un partner che può aiutare a completare una trattativa d'affari.

Come ho detto sopra, io sono un manager di acquisto in una ditta di ceramiche [… … …] e il mio servizio è quello di acquistare i prodotti necessari per la mia azienda di polvere in particolare l'oro che viene utilizzato per la produzione di piastrelle di lusso, piatti, tazze e così via. Inizialmente, importiamo la polvere d'oro da [… … …] fino a quando la crisi tra i due paesi che ha posto un embargo sulle merci di importazione da [… … …] a meno che non dobbiamo pagare le tasse enormi.

Attualmente, la nostra azienda vuole acquistare un valore 300 kg di polvere d'oro, ma il mio direttore non vuole pagare le tasse enormi per l'importazione da [… … …] a [… … …]. Così ha suggerito che dovremmo cercare in altri paesi dove abbiamo potuto acquistarlo. Durante la mia ricerca, ho trovato la polvere d'oro a un prezzo più economico in [… … …] ed ho deciso di viaggiare verso il basso in [… … …] per controllare la qualità del prodotto e le specifiche.

Ora sono ancora qui in [… … …] e la mia missione è quella di acquistare la polvere d'oro da fornitori locali ad un prezzo a buon mercato. Nel frattempo io non voglio informare il mio direttore che sto comprando sotto il nostro budget perché voglio guadagnare enormi benefici. Per questo ho bisogno del tuo aiuto per eseguire questo affare e io sono disposto a condividere i benefici con voi 50/50 uguali.

La mia società ha utilizzato per acquistare il Gold Dust [… … …] a $ 16.000 per chilogrammo (1 kg) e di solito preventivo $ 4.8 milioni di dollari per l'acquisto di 300 kg. Ma dopo aver negoziato il prezzo con i fornitori locali in [… … …], hanno deciso di vendere a me a $ 10.000 per chilogrammo (1 kg). Ciò significa 300kg sarà ora costano $ 3 milioni di dollari solo e non ci sarà un eccesso di $ 1.8 milioni di dollari che sarà il nostro beneficio.

Ho detto al mio direttore che 300kg vale la pena di polvere d'oro è venduto a $ 4.8 milioni di dollari in [… … …] ed Egli ha accettato di acquistarlo. Nel frattempo Ha chiesto di comunicare con il fornitore prima di trasferire il pagamento per me per l'acquisto del 300 kg, ma non voglio che sappia i veri fornitori in [… … …] in modo che non si accorgerà che sto comprando il prodotto a $ 10,000 USD per kg invece dell'importo 16.000 $ per kg che gli ho detto.

Quindi, voglio che tu di comunicare con il mio direttore come fornitore / venditore e lo che si sta vendendo 1kg per $ 16.000 USD e 300 kg per $ 4.8 milioni di dollari dirò perché questo è l'importo che ha preventivato di inviare a me dopo aver confermato il prezzo da voi. So che non si vive in [… … …], ma la posizione di paese non ostacolino questa operazione in quanto si può dire il mio direttore che si è in viaggio d'affari al di fuori del [… … …], ma i vostri assistenti in [… … …] venderà a me.

Non appena il mio direttore è convinto, egli trasferirà la somma di $ 4.8 milioni di dollari per me e io utilizzerà $ 3 milioni di dollari per acquistare il 300 kg dai fornitori locali. I restanti $ 1.8 milioni di dollari sarà il nostro beneficio che condivideremo 50/50 pari, la vostra parte in beneficio sarà $ 900.000 e lo trasferisce a voi via bancario non appena l'affare è concluso. Si prega di rispondere se siete interessati alla mia proposta, in modo che possiamo procedere. Grazie

I migliori saluti

 
 
 

Dieci regole...

Post n°380 pubblicato il 09 Settembre 2016 da il_parresiasta

 

Dieci Regole per essere Felici

Puoi aver difetti, essere ansioso e vivere qualche volta irritato, ma non dimenticare che la tua vita è la più grande azienda al mondo. Solo tu puoi impedire che vada in declino. In molti ti apprezzano, ti ammirano e ti amano.


Mi piacerebbe che ricordassi che essere felice, non è avere un cielo senza tempeste, una strada senza incidenti stradali, lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni.


Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi.

Essere felici non è solo apprezzare il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma apprendere lezioni dai fallimenti. Non è solo sentirsi allegri con gli applausi, ma essere allegri nell’anonimato.

Essere felici è riconoscere che vale la pena vivere la vita, nonostante tutte le sfide, incomprensioni e periodi di crisi.

Essere felici non è una fatalità del destino, ma una conquista per coloro che sono in grado viaggiare dentro il proprio essere.

Essere felici è smettere di sentirsi vittima dei problemi e diventare attore della propria storia.

È attraversare deserti fuori di sé, ma essere in grado di trovare un’oasi nei recessi della nostra anima.

È ringraziare Dio ogni mattina per il miracolo della vita.

Essere felici non è avere paura dei propri sentimenti.

È saper parlare di sé.

È aver coraggio per ascoltare un “No”.

È sentirsi sicuri nel ricevere una critica, anche se ingiusta.

È baciare i figli, coccolare i genitori, vivere momenti poetici con gli amici, anche se ci feriscono.

Essere felici è lasciar vivere la creatura che vive in ognuno di noi, libera, gioiosa e semplice.
È aver la maturità per poter dire: “Mi sono sbagliato”.

È avere il coraggio di dire: “Perdonami”.

È avere la sensibilità per esprimere: “Ho bisogno di te”.

È avere la capacità di dire: “Ti amo”.


Che la tua vita diventi un giardino di opportunità per essere felice…

Nelle tue primavere sii amante della gioia.

Nei tuoi inverni sii amico della saggezza.

E che quando sbagli strada, inizi tutto daccapo.

Poiché così sarai più appassionato per la vita.


E scoprirai che essere felice non è avere una vita perfetta. Ma usare le lacrime per irrigare la tolleranza.

Utilizzare le perdite per affinare la pazienza.

Utilizzare gli errori per scolpire la serenità.

Utilizzare il dolore per lapidare il piacere.

Utilizzare gli ostacoli per aprire le finestre dell’intelligenza.


Non mollare mai…

Non rinunciare mai alle persone che ami.

Non rinunciare mai alla felicità, poiché la vita è uno spettacolo incredibile!


(testo tratto dal libro “Dez Leis Para Ser Feliz” di Augusto Cury, psichiatra brasiliano)

 

 
 
 

Verso la santitą...

Post n°379 pubblicato il 08 Agosto 2016 da il_parresiasta

Un fratello si recò da Abba Macario e chiese: "Padre mio, dimmi, come posso salvarmi?".

Gli rispose l’anziano: "Vai al cimitero e insulta i morti".

Il fratello andò, li insultò e li prese a sassate.

Quindi tornò a dirlo all’eremita e questi gli chiese: "Non ti hanno detto nulla?"

Ed egli: "No".

Gli disse allora l’anziano: "Ritornavi domani e lodali".

Il fratello vi andò e li lodò, chiamandoli apostoli, santi e giusti.

Quindi ritornò dall’anziano e disse: "Li ho lodati".

Ed egli: "Non ti hanno risposto nulla?".

"No", rispose.

"Tu sai quanto li hai insultati”, spiegò Macario, “e non hanno risposto nulla, e quanto li hai lodati e non ti hanno detto nulla; diventa anche tu morto in questo modo, se vuoi salvarti. Non far conto né dell’ingiuria né della lode degli uomini".

 
 
 

Combattimento...

Post n°378 pubblicato il 03 Agosto 2016 da il_parresiasta

Combattimento spirituale: le tentazioni e le falle.

L'azione ordinaria del demonio è assai più pericolosa della sua azione straordinaria. Primo, perché essendo ordinaria è molto più presente, secondo perché è con questa che fa il maggior numero di vittime. Per azione ordinaria intendo parlare della tentazione, per straordinaria intendo riferirmi a possessione, vessazione, ossessione e quant'altro. Bisogna imparare a discernere i pensieri che lui ispira. Mettiamoci bene in testa che questa sua azione è costante e martellante! Suscita, detto in poche parole, pensieri negativi e se la persona apre le porte a questi pensieri assecondandoli o peggio dandogli corpo, commette il peccato. La tentazione in fondo è un semplice pensiero volto a far commettere all'uomo il male. Una volta commesso questo male si insinua nella vita di chi lo ha commesso ma anche delle altre persone. Giovanni Paolo II scrive nella Reconciliatio et Paenitentiae che anche un solo peccato di pensiero - quanto di più intimo e occulto ci possa essere a terze persone - provoca danni in tutta la Chiesa. Parole che pesano decisamente! Bisogna imparare a capire quando un pensiero viene dal diavolo. L'albero si riconosce dai frutti che dà. Non si raccoglie uva dai rovi. Se un pensiero è maligno produrrà, se assecondato, male. C'è da dire che questa azione satanica non avrebbe alcun potere di agire nella vita degli individui se questi fossero abbastanza abili da chiudere le porte al demonio in ogni suo tentativo di assalto. Il più delle volte purtroppo abbiamo le difese abbassate. Un tempo si parlava di chiesa "Militante" riprendendo S. Paolo, oggi si parla di chiesa "pellegrinante". Due concezioni diverse dalle conseguenze evidenti. La vita umana è una lotta continua, senza pause o tregue. Non si scende a patti con i nemici perché vogliono la nostra anima! Padre Pio innumerevoli volte esortava a non lasciare spazi vuoti nella giornata senza riempirli con la preghiera, perché si rischiava di lasciare spazi dove satana poteva mettere radici e cosi riuscire a penetrare le difese delle persone, alzate grazia ai sacramenti e agli avvertimenti dei predicatori. Il pensiero arriva a concretizzarsi quando la persona lo incarna. Prima però questo pensiero ha trovato una falla, da cui è riuscito a insinuarsi. Bisogna chiudere le falle! Chiudere tutte le porte! La prudenza è virtù cardinale: non possiamo essere avventati, imprudenti, superficiali. "Valutate ogni cosa e tenete ciò che è buono" (S. Paolo). Per valutare occorre fermarsi e ragionare: "perché ho avuto questo moto di ira verso quel fratello? Eppure lui non mi ha fatto niente di male. Da dove viene dunque questa rabbia che provo?" Ancora: "Perché quando prego mi viene da sbadigliare, mi annoio subito? Perché la mente viene presa da mille cose cosi che non riesce più a concentrarsi su Dio e sul dialogo con Lui?" Potremmo continuare all'infinito credo! Non siamo più abituati a fermarci, presi come siamo da mille e mille impegni ogni giorno. Non è sbagliato pensare che tutto questo correre è gradito al demonio, perché cosi facendo il rapporto con Dio ne risentirà automaticamente. Dio parla nel silenzio infatti, e solo nel silenzio si avverte la sua voce. Il diavolo ama quando l'uomo non riesce a fermarsi, quando non trova tempo per pregare. Senza preghiera infatti l'uomo è disarmato e lui può attaccare senza temere reazioni. Il cielo stesso senza la preghiera dell'uomo, non può venire in suo aiuto. La preghiera è la più tremenda nemica del demonio. Senza di essa tutto è perduto, con essa tutto può essere guadagnato, inclusa la vita eterna.

 
 
 

Da riflettere...

Post n°377 pubblicato il 07 Luglio 2016 da il_parresiasta

https://pbs.twimg.com/media/CmtotwNWYAAcYva.jpg

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

il_parresiastafran6319fordongianustobias_shufflelubopodon.francobpiccola_principessa5Elemento.ScostanteMarilena63thesunshiine0elektraforliving1963nina.monamourmassimocoppail_pabloFanny_Wilmot
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova