Creato da Giuranna il 05/07/2008
Blog di Giovanni Giuranna - consigliere comunale della lista civica Insieme per cambiare

AREA METROPOLIS

AL POSTO TUO
(di Max Croci)

 

LA VITA POSSIBILE
(di Ivano De Matteo)

 

Area personale

 

Scommettiamo?

Paderno e il Villaggio Ambrosiano sono quartieri diversi ma non tanto da non poter camminare insieme!
Varie cose li uniscono: le due scuole dell'infanzia e le due elementari appartengono all'I.C. De Marchi, le due parrocchie dal 1° settembre 2007 formano un'unica Comunità Pastorale con un solo parroco.
La nostra scommessa è che possiamo crescere insieme, valorizzando le rispettive risorse e potenzialità.

 

VITTORIA?

 

La scommessa è un blog di Paderno Dugnano Responsabile Giovanni Giuranna (da giugno 2014 consigliere comunale per la lista civica Insieme per cambiare).

Per contattarmi: e-mail

 

Ultimi commenti

Stupisce che con questo ritorno in pompa magna non si parli...
Inviato da: Nadia bertin
il 30/09/2016 alle 08:01
 
Basta per votare il no il fatto che la riforma per essere...
Inviato da: Gianni Rubagotti
il 27/09/2016 alle 14:21
 
S. Di Paderno c' solo Abbati(M5S)
Inviato da: Giuranna
il 25/09/2016 alle 12:46
 
Alparone non ricandidato nel consiglio metropolitano, del...
Inviato da: Renzo Trevisiol
il 25/09/2016 alle 11:24
 
Gazie, Alberto, per le precisazioni che aiutano a mettere a...
Inviato da: Giuranna
il 10/09/2016 alle 14:42
 
 


 

Testi e immagini

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica né può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. I testi sono liberamente riproducibili citando la fonte. Le foto presenti su questo blog sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo. Provvederò prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

 

Le mie radio

 

 

« FUOCOAMMARE ORSO D'ORO ...VARIE PADERNO DUGNANO »

DUGNANO ACCOGLIE I PROFUGHI. PRECISAZIONI DAL PARROCO

Post n°7343 pubblicato il 21 Febbraio 2016 da Giuranna
 

Papa Francesco, Angelus del 6 settembre 2015

 

 

Ricevo il seguente comunicato stampa da Alberto Manzoni per conto di don Luca Andreini, parroco della Comunità pastorale di Dugnano - Incirano - Calderara:


COMUNICATO STAMPA di SABATO 20 FEBBRAIO 2016

Rifugiati nei locali presso il santuario: intervento possibile, coinvolge più realtà. Il ruolo della parrocchia e qualche precisazione

Paderno Dugnano, 20 febbraio 2016 - La parrocchia di Dugnano, in coerenza con gli intendimenti già espressi dal consiglio pastorale lo scorso settembre, ha confermato la propria disponibilità a mettere a disposizione i locali retrostanti il santuario dell’Annunciazione in via Piaggio, allo scopo di ospitare una famiglia di rifugiati.
La Parrocchia ha messo a disposizione questo edificio intendendo così rispondere anzitutto al comando evangelico di ospitalità e di servizio; di questo comando di carità si sono fatti eco a più riprese papa Francesco e il nostro arcivescovo cardinale Angelo Scola. Al tempo stesso riteniamo di offrire così un contributo anche alla vita di tutta la comunità cittadina, favorendo una accoglienza circoscritta, a un nucleo familiare che potrà essere ben accompagnato e inserito nel tessuto sociale.
L’iniziativa dell’accoglienza di rifugiati si colloca all’interno di un progetto, seguito dalle competenti autorità, in particolare dello “Sprar” (Servizio per richiedenti asilo e rifugiati) del ministero dell’Interno; tale progetto coinvolge più comuni (“Comuni Insieme”), fra cui il nostro.
Per quanto riguarda Paderno Dugnano – ed in particolare la parrocchia dei Santi Nazaro e Celso in Dugnano, nella comunità pastorale “Beato Paolo VI” – potrebbe essere accolta una famiglia proveniente dall’Afghanistan; una famiglia numerosa già da tempo in Italia che, non potendo più essere ospitata dove è stata fino ad ora, viene ricollocata insieme con altre famiglie nel territorio di alcuni comuni attorno a Milano. Si tratta di persone presenti in Italia come profughi richiedenti asilo. La nostra parrocchia al momento, oltre a non essere certa ufficialmente del loro arrivo, non conosce il nome né il numero preciso e neppure l’età dei componenti della eventuale famiglia.
Come accennato sopra, la parrocchia stessa aveva già dichiarato di poter mettere a disposizione della Caritas diocesana la casa dietro al Santuario per realizzare una simile ospitalità.
Precisiamo che la struttura di via Piaggio non è stata costruita con questo scopo; semplicemente in questo caso specifico e nelle circostanze attuali si presenta come adatta o adattabile a questo scopo. Aggiungiamo che tutte le pratiche di questo progetto che toccano in qualche modo la parrocchia sono seguite in prima persona dal parroco.
L’accoglienza, se attuata, non sarà gestita dalla Parrocchia (e nemmeno dal Comune) ma dalla cooperativa “Intrecci”, che fa parte del consorzio “Farsi Prossimo”, nato nel contesto della Caritas Ambrosiana; la cooperativa si occuperà delle questioni logistiche, amministrative, burocratiche e educative legate a questa accoglienza. La cooperativa è riconosciuta come interlocutore del ministero per tutto quanto riguarda l’avvio e la gestione pratica dell’accoglienza. Dal canto loro, le parrocchie della Comunità pastorale si renderanno disponibili per sostenere questa accoglienza favorendo una rete di relazioni, di sostegno pratico e di percorsi di integrazione, senza nulla togliere ovviamente alle competenze e agli obblighi che rimangono in carico alle autorità civili, con cui la Parrocchia intende proseguire il rapporto di proficua collaborazione.
Anche le spese di gestione sono responsabilità della cooperativa citata, mentre la parrocchia non riceverà alcun canone di affitto o contributo per aver messo a disposizione la struttura.
Come si può notare da quanto detto sopra, molti degli aspetti relativi alla possibile accoglienza dei rifugiati sono ancora da definire: è anche per questo che ci siamo astenuti dal diramare notizie, che non fossero complete e soprattutto certe, e interveniamo con questo comunicato dopo che la stampa locale ha parlato dell’argomento.

Il parroco, don Luca Andreini

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Contatore accessi gratuito