Creato da raven.sas il 27/05/2008

SonoCuriosa

Tra curiosità, sogni e delusioni una vita vera da vivere ogni giorno.....

 

 

............................................................

Post n°713 pubblicato il 07 Febbraio 2013 da raven.sas

 

 

 

 

 

 
 
 

Body art specchio dell’anima?

Post n°712 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da raven.sas
 

Che piercing e tatuaggi siano una moda di questi ultimi anni, è innegabile, ormai sono in pochi a non aver scritto sulla propria pelle, un pensiero, uno stato d’animo, una propria dichiarazione di fede (non parlo di fede solo religiosa); piercing ce ne sono a profusione, nei posti più disparati e di tutte le fogge e dimensioni. Per non parlare poi di innesti sottocutanei  siliconici, scarnificazioni, incisioni, mutilazioni ecc ecc

Anticonformismo? Ormai a quanto pare, il vero anticonformismo sta diventando il non averne, il presentare la pelle pulita come mamma l’ha fatta; ma non è questo l’argomento su cui volevo puntare l’obbiettivo.

I tatuatori, sono sicuramente senz’ombra di dubbio, artisti molto particolari, ma quello che voglio mostrarvi ora è qualcosa di molto particolare…date un’occhiata al brevissimo filmato, che: o vi piacerà enormemente o vi sconvolgerà….

Mia Martini cantava che "la gente è strana".....NOOOOOO!!!!

LA GENTE E' MALATAAAAAAAAAAAA!!!!!

Credo che le immagini seguenti si commentino da sole....ma cosa gli mancherà davvero?

Simona

faccia tatoo extr

scarnific

mega piercing

innesti sottocutanei

 
 
 

ABERCROMBIE E I SERVI DELLA GLEBA

Post n°711 pubblicato il 17 Settembre 2012 da raven.sas
 

AMBERC STAFF M

 

Milano, 8 marzo 2012

“Se hai calzino più lungo del dovuto, se non hai tagliato bene le unghie, se hai messo la matita sugli occhi, se arrivi in ritardo, vieni rispedita a casa. E addio giorno di lavoro”, racconta Arianna, 19 anni. “Se ti va bene, invece, ricevi una nota negativa, come a scuola”. E salvi quei 7 euro e mezzo lordi all’ora previsti dal sesto livello del contratto del commercio, “una roba mai vista in un negozio”, assicura Graziella Carneri, Filcams Cgil.

STAFF ABERCR

Quando la tua divisa è un vestitino striminzito e il tuo lavoro è ballare come in discoteca, capita di ricevere messaggi dai manager che ti invitano a depilarti per bene.

 Se sei un ragazzo, “barba e basette devono essere di una certa lunghezza, codificata in alcuni fumetti che dettano il look”, spiega Alberto, 21 anni. Flessioni per chi sgarra? “Io onestamente non l’ho mai visto fare, ma non mi stupisce più nulla di quel posto”.

Dopo l’ubriacatura dei primi mesi, il risveglio nel megastore Abercrombie di corso Matteotti è da mal di testa.

Piano piano, a fatica perché i ragazzi non parlano se non nell’anonimato, quello strano mix di luci basse, profumi e musica esageratamente alti e atmosfera easy che finora ha funzionato bene, sta mostrando i suoi limiti. Che si traducono in atteggiamenti quanto meno disinvolti, sicuramente stressanti.

Sicurezza e igiene latitano.

4 STAFF ABERC

“Fino a poco tempo fa dovevamo lavorare con le infradito" ci racconta Alberto  "Ed in infradito si scaricavano anche i camion al mattino. Poi una ragazza si è rotta il mignolo e agli impact (i commessi semplici, ndr) è stato concesso di mettere le scarpe da ginnastica”.

Che sono, però, rigorosamente in comune: “A fine turno tutti buttano dentro una cesta scarpe e ciabatte e si pesca da lì”.

C’è anche chi ha rimediato un’infezione, “perché le giacche non vengono mai lavate”, rivela Arianna.

Arianna e Alberto sono tra le centinaia di ragazzi assunti con contratti a chiamata: niente malattia, niente ferie, sei chiamato quando servi.  Sono oltre 500, molti di più del necessario.

“Ora evidentemente siamo troppi e così ci stanno praticamente costringendo a licenziarci”, dice lei. Come? “Non chiamandoci. Io non lavoro da un mese e mezzo”.

Da un mese, però, anche i ragazzi belli e sorridenti per i quali le adolescenti fanno la fila, hanno deciso che così non va. Ogni settimana c’è un’assemblea ed alcuni sono diventati delegati sindacali.

“Abbiamo aperto un tavolo con l’azienda " spiega Carneri "una manager che viene apposta da New York”. Ma il sogno americano, ormai, si è infranto.

Gente, questo è solo un caso, una delle tante coercizioni alle quali devo sottostare giovani e meno giovani in cerca di lavoro.

Testimonianza una mia conoscente, Alessia impiegata presso un grosso negozio di scarpe dell’interland dove abito. Un contratto capestro e alcune clausole che rendono impossibile lavorare serenamente!
Le donne che lavorano in quel luogo, provengono tutte da agenzie di  lavoro interinale e di conseguenza la paga è minore che se fossero assunte regolarmente dall’azienda titolare del negozio; non solo, ma a tutte queste ragazze è vietato avere figli, sposarsi o addirittura andare a convivere col proprio fidanzato.

Allucinante vero?

Vi posso assicurare che al giorno d’oggi abbiamo raggiunto livelli pari allo schiavismo nelle cosidette regole del lavoro. Uomini e donne che svolgono lavori pesantissimi con paghe da miseria e orari improponibili in una società cosidetta civile.

Le basi sono state poste anni fa e si sono evolute; faccio un esempio toccato con mano: circa 21 anni fa, sostenni un colloquio per un posto di segretaria per una ditta che produceva citronella. Il colloquio si svolse serenamente ed ebbe un riscontro positivo da parte mia e da parte di colui che mi stava esaminando se non che….che alla fine del colloquio, costui dopo avermi detto che ero assunta, mi disse chiaramente che avrei dovuto firmare una carta, con la quale mi impegnavo formalmente a non avere figli per almeno 10 anni!!! Pazzesco….avrei anche potuto accettare, perché ero giovane e non sapevo ancora di essere incinta.

E se lo avessi fatto? Mi avrebbero licenziato o avrebbero cercato di convincermi ad abortire?

Dove sono i sindacati?!?!?!?!?! Dove sono le leggi che tutelano i diritti dei lavoratori!?!??!

Non contiamo proprio più niente in questa marcia società…siamo solo poveri servi della gleba....o peggio....

SCHIAVE

SCHIAVI!!!!!!!!!!

 

 
 
 

AMORE INCONDIZIONATO?? SIII

Post n°710 pubblicato il 14 Settembre 2012 da raven.sas
 

Se la donna bionica esistesse, questa sarebbe la sua tartarughina.

Guardate questa piccola tartaruga, tempo fa fu investita da un tosaerba che le causò gravi danni al guscio e alla colonna vertebrale, impedendole così di usare gli arti posteriori.

 

tartaruga con ruote

Con un intervento innovativo i veterinari hanno costruito questo deambulatore per permettere alla piccola Tzvika di poter camminare ancora!

Una storia che avrebbe  potuto avere un finale triste e che invece mi ha strappato un sorriso…Amore veramente incondizionato e sopra tutto che questo proprietario ha per la sua tartarughina…

Chissà ogni quanto deve cambiare gli pneumatici….

Sarà vero?

Simona

 
 
 

ESTATE TORRIDA

Post n°709 pubblicato il 20 Luglio 2012 da raven.sas
 

Estate 2012, calda e torrida,caratterizzata dalla presenza di anticicloni proveniente dall’Africa,battezzati con assurdi nomi, quali Caronte, Scipione l’africano, Minosse eLucifero che hanno portato di volta in volta ondate di caldo insopportabile.

Fin qui niente di strano…ricordiamol’estate del 2003 che caldo ci ha regalato? Io la ricordo bene, perché soffroparecchio il caldo e per me quelle giornate e soprattutto nottate, sono stateindimenticabili.
Quel che mi lascia abbastanza perplessa, sono le notizie (a dir pocoallarmanti) che si susseguono in questi giorni sulle pagine web e che non sodavvero se siano da tenerne conto oppure da liquidare con una bella risata. Ineffetti i presupposti per non darle per assurde ci sono, ma accidenti…credercifino in fondo…non so…mi sembra un po’ troppo complottistico e non so davverocome pensarla.

Cito:

“Il vero paradosso meteorologico dell’estate 2012 èla permanenza (sino al 9 luglio 2012 ) di una vasta area di bassa pressioneche, con il suo centro sull’Africa settentrionale, avrebbe dovuto estendere ilsuo influsso per lo meno sull’Italia centro-meridionale e sulle isole maggiori.Invece l’intera Europa mediterranea è stata sotto una cappa di afa soffocante.Che cosa è successo? Come è possibile che valori barici medio-bassi (da 1.000millibar in giù) non siano stati associati a cielo con nuvole ed a qualcheprecipitazione? “

In pratica, in  sito dal quale ho tratto queste parole,sospetta che tutto questo bel  tempo siaartificiale e che sia tutto orchestrato dai militari che, non ho ben capito le motivazioni, hanno interesse atenere Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, Francia e Cipro in queste torridecondizioni metereologiche, mentre su tutto il resto dell’Europa, imperversanocondizioni di bassa pressione con conseguente nuvolosità e precipitazioni anchemolto abbondanti.

Cito:

Si assiste quindi sempre più spesso a fenomeni estremi: prolungati periodidi aridità  in alcune aree e nubifragi violentissimi in altre.

Senza dubbio  contrastare  e ridurre inmaniera significativa l’evapotraspirazione è un mezzo adottato dai militari perimpedire che si formino nuvole foriere di pioggia: gli stessi temporali estiviche, una volta, davano un po’ di refrigerio, sebbene il loro contributo idricofosse poco rilevante, sono quasi del tutto scomparsi, semmai sostituiti datempeste di vento ed intensa attività elettrica in atmosfera che di rado sitraduce in un acquazzone. Molto è dunque cambiato nei fenomeni atmosferici; male irrorazioni sono sempre identiche: quotidiane, deturpanti, mortali.



Tratto da: IlMETEO FRA REALTA’ E INVENZIONE | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/07/15/il-meteo-fra-realta-e-invenzione/#ixzz21A9lhgGa 

- Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario! 

In effetti da da pensare tuttoquesto, in rapporto poi, all’ondata di tempo veramente pessimo che sta subendola nostra confinante Austria.
Potete vederne gli effetti in questo filmato caricato da pochi giorni suyoutube
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=a-5UNm2dNQU

 

Tratto da: Il METEO FRA REALTA’ EINVENZIONE | Informare per Resistere

http://www.informarexresistere.fr/2012/07/15/il-meteo-fra-realta-e-invenzione/#axzz21A4XVtoe

 

A questo punto, sinceramente non sodavvero cosa pensare…voi che ne dite? Avete voglia di dire la vostra?

 

 
 
 

VIVERE O MORIRE....

Post n°708 pubblicato il 05 Aprile 2011 da raven.sas

Vivere o morire?

Mi chiedo fino a che punto sia giusto torturare i nostri poveri anziani ammalati... Quanto sia giusto che nessuno abbia il coraggio di dire basta a tutte le inutili cure a cui vengono sottoposti per allungare di qualche settimana appena le loro vite.....

Vite vissute con dignità...uomini e donne degradati nella vecchiaia e nella malattia, senza la speranza di un domani...

Mi chiedo spesso se non sarebbe meglio aprire la mano e lasciarli scivolare in una morte che è li...fuori dalla porta che aspetta solo di entrare, per rendere a Quei corpi stanchi e martoriati, la dignità e la serenità cui hanno diritto...

Scusate lo sfogo, ma quel che sto vedendo in questi giorni, mi sconvolge la mente, oltre a straziarmi il cuore...

Sta morendo...non c'è  più  nulla che voi possiate fare per lui...se non, donargli una dipartita Serena senza dolore...

<3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3

Siamo pronti...e lui con noi...lasciatelo andare per carità.......

 
 
 

ZIGGY...........

Post n°707 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da raven.sas
 

Ciao a tutti, un saltino veloce per presentarvi il nostro nuovo amico a 4 zampe, che da venerdì abita con noi…

Eccovi ZIGGY!!!

Un cucciolo di furetto siamese!

Ce lo hanno consegnato venerdì pomeriggio alle 17 e alle 17,05 avevo già provato l’ebbrezza di 3 dei suoi morsi nella mia mano L.

Morsi a parte, ha un musino veramente simpatico, una vivacità inarrestabile e una puzza…da togliere il fiatoooooooo!!! Ma è un amore ugualmente…speriamo diventi presto più maneggiabile…

PS: ora siamo a quota 4 animali....3 gatti e sto pazzo furioso...

ziggy

 
 
 

LE DIMISSIONI DI CUI NON SI SENTIRA' LA MANCANZA: BERTOLASO!!!

Post n°706 pubblicato il 12 Novembre 2010 da raven.sas
 

BERTOLASO SE NE VA,NE DA IL TRISTE ANNUNCIO IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO "UNA PERDITA CHE SENTIREMO"

Sono sempre i migliori che se ne vanno: ieri, 11 novembre, Bertolaso ha smesso di essere capo della Protezione Civile e sottosegretario perché è andato in pensione.A dare il triste annuncio, il Presidente del Consiglio che, con cordoglio, da Palazzo Chigi ha detto: “E’ una perdita rilevante e importante, che sentiremo”. Poi, quasi a voler rasserenare gli animi dei più: “Stiamo cercando di trovare un modo che ci consenta di proseguire la collaborazione per continuare ad avvalerci della sua capacità superlativa”.

Ecco chi è Guido Bertolaso: figlio di un generale dell’aereonautica, capisce ben presto che la carriera di medico gli va stretta. Lui ama costruire squadre speciali e intervenire nelle situazioni difficili. I suoi primi passi li muove in Thailandia organizzando ospedali da campo, poi in Africa e in America Latina.

I suoi biografi dicono che fosse portato in un palmo di mano da Emilio Colombo, che Andreotti gli spianò la strada della cooperazione internazionale, che Beniamino Andreatta avesse un debole per lui.

Bertolaso inizia il suo percorso con Prodi, ma deve la sua fortuna a Silvio Berlusconi.

Infatti, per due volte il centro-sinistra lo mise a capo della grandi emergenze e per due volte fu costretto a lasciare l’incarico. Memorabile il suo scontro con Pecoraro Scanio, che molti ritengono all’origine dei problemi attuali di Napoli, e che lo portò nel 2007 a lasciare l’incarico di commissario per la gestione rifiuti della Campania.

Quando arrivò Berlusconi, il prefetto Gianni De Gennaro aveva istruito la pratica e avviato quel risanamento che poi Bertolaso completò. (bella fatica....)

E' in questo periodo che il Capo della Protezione Civile “sfonda”dal punto di vista mediatico. I riflettori di tutte le tv lo inquadrano mentre provvede a ripulire la città sotto l'occhio vigile del Presidente del Consiglio, che effettuava le visite di controllo una volta a settimana, tra una comparsata da Noemi e l'altra si intende.

Bertolaso diviene così l’interprete più autentico di quella “filosofia del fare” tanto sbandierata dal premier.

Ma le cose cambiano rapidamente. Il terremoto dell’Aquila e le polemiche per la ricostruzione le ricordiamo tutti, così come le vicende della Maddalena e il battibecco con il segretario di Stato americano Hillary Clinton dopo il terremoto di Haiti.

A questo punto Bertolaso è già vicino al tracollo. Lui questo malessere lo avverte, tant' è vero che per curarsi segue la terapia del Presidente che, visto l' ottimo stato di salute, deve essere una vera panacea: si reca presso il Salaria Village, dove, pare, ragazze meravigliose sono in grado di curare ogni male.

Ma la sorte gli è avversa, la situazione precipita e, come ogni buon moribondo, pensa ai posteri. Così, nel suo intervento alla Camera, parlando della tragedia che il maltempo ha provocato in Toscana e dei danni al Veneto, propone di introdurre anche da noi l'assicurazione obbligatoria contro le catastrofi. Convinto che il malato-Italia sia oramai vicino alla fine, rassegnato e con le braccia al cielo, propone insomma una polizza che tuteli chi rimane (o quel che resta). Della straordinaria immagine mediatica non è rimasto nulla e così, mentre il governo affonda e Berlusconi si avvia all'epilogo finale, anche Bertolaso abbandona la nave.

SIVIO PIANGE

Tutti insieme, appoggiamoci alla spalla di Silvio e piangiamo con lui….seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

 
 
 

DI COSA HANNO PARLATO I TELEGIORNALI IN QUESTI ULTIMI GIORNI?

Post n°705 pubblicato il 10 Novembre 2010 da raven.sas
 

Facevo un paio di riflessioni e mi chiedevo: ma di cosa hanno parlato i telegiornali in questi giorni? Mi sono forse persa qualcosa, visto che non posso comprare quotidiani e che mi informo solo in quel modo? O forse la domanda non va...dovrei forse chiedermi di cosa NON hanno parlato!

I telegiornali non hanno quasi parlato dell’alluvione in Veneto. Non hanno quasi parlato del vulcano che ha violentemente eruttato a Java, distruggendo. Non hanno quasi parlato dell’epidemia di colera che si sta diffondendo ad Haiti. Non hanno parlato dei sempre più frequenti attentati che subiscono i cristiani in Iraq, nelle loro case, massacrati nelle loro chiese, in cui non si contano i morti. Non hanno quasi parlato della notizia secondo la quale,  il governo vuol togliere il già misero assegno versato alle famiglie che hanno a carico una persona affetta dalla sindrome di down.
E allora? Di cosa hanno parlato questi benedetti telegiornali?
Mmmm….ma di Berlusconi, delle sue ninfette, del suo pupillo che lo tradisce, dei rapporti con i suoi sudditi…e di tutto quel che ruota intorno a questi argomenti….scusate se tutto questo, mi sta venendo a noia….

Ah no…dimenticavo, hanno ampiamente parlato dell’omicidio di Sarah Scazzi e dei suoi presunti aguzzini…

 

Certo che si....la gente è strana....molto strana.....

 
 
 

UNA CANDELA ARANCIONE BASTA...

Post n°704 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da raven.sas
 

Shamain cade il 31 ottobre, in questa notte i Wiccan si congedano dal Dio. Ma è un addio temporaneo; egli non è avvolto dall’oscurità eterna, ma si prepara a rinascere dalla Dea a Yule.

Samhain, conosciuto anche come Vigilia di Novembre, la Festa dei Morti, la Festa delle Mele, ed Ognissanti, una volta indicava il tempo del sacrificio. In alcuni luoghi era il momento in cui gli animali venivano macellati, per assicurasi il cibo per tutta la profondità dell’inverno.

 In molte culture antiche, Shamain segnava l'ultimo giorno dell'anno e quindi venivano terminate tutte le questioni in sospeso, veniva chiusa la stagione del pascolo, si metteva da parte il raccolto, lasciando nei campi ciò che rimaneva come tributo a Madre Terra, si saldavano i debiti e le controversie, tutto ciò per propiziare l'anno nuovo.. A Shamain ci prendiamo cura dei defunti, li invitiamo nei nostri Cerchi, offriamo loro tranquillità e li lasciamo parlare attraverso di noi. Poi li riaccompagniamo oltre il velo, dove possono riposare. Poiché il velo è più sottile a Shamain, apprendiamo anche molte cose da coloro che vivono nel Mondo dello Spirito,  i messaggi ci raggiungono con facilità. Ecco perché vengono eseguiti lavori di divinazione, ed è consigliabile aver carta e penna sotto mano,  per non perdere o dimenticare nessuno di questi messaggi che talvolta, sono talmente chiari da sentirli sussurrare all’ orecchio.

Non servono tante cose per festeggiare questa ricorrenza, basta mangiare in buona compagnia, ricordare con amore i propri cari defunti ed accendere una candela arancione in casa....se poi vi circola in giro una zucca, avete due o tre gatti in casa...il gioco è fatto.....^_^

 candela

 

 
 
 
Successivi »
 

ALGIZ

Scudo di protezione.
Proteggere se stessi o gli altri.
Difesa dal male.
Connessione al Divino.
Risveglio.
Mantenimento di ciò
che si è guadagnato.
Consiglia di seguire il proprio istinto
.

 

 

SONO IN LINEA

web tracker

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lucamartino21francescofaro_1996serniconicoletta95stellagatst.legaleciancamerlastefano.mongardisweetmarty95elviferrettodomelucianomarenzidonamu76ste86dgl1kiras1pantaleoefrancacamilla.flamia
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Samy


Ciccio

 

Lola

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 49
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom