Community
 
red5706
   
 
Creato da: red5706 il 02/08/2008
nel profondo la quiete
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 

 

 

          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
..............DONATO DA UNA STELLA MERAVIGLIOSA COME CINDERELLA700...GRAZIE DI CUORE
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

Ultime visite al Blog

grazianamglug68theoflyzanzara731rocco.m71spiritual275officina75amelie233ITALIANOinATTESAdemecappaipapillobabbuzuppiavv.carlagargiuloromelioelenareginawool
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
...............................CHE SIA LUCE LA VITA DONATA...CHE SIA FARO NELLA VASTITA' DI QUESTA IMMENSITA'.....CHE SIANO PETALI DI ROSE A PRECEDERE I TUOI PASSI...CHE SIA PROFUMO D'AMORE IL TUO CUORE
 
 

vita

E il giorno è notte  e la notte è mattino colorato di viola,e la vita è un castello di sabbia bianca sciolta al vento,e il nulla è tutto..colmato da sogni finiti troppo in fretta:                                                                                         

 
 

faro

COME NEL MARE IL FARO E' LA SALVEZZA PER I NAVIGANTI...COSI' NOI SIAMO FARI PER LA SALVEZZA DELL'INNOCENZA DEI BAMBINI
 

sogno

................ nei miei sogni il mio domani...un raggio di sole che illumina il cammino tra impervie discese..e sconnesse risalite
 
PREMIO da aconcagua.dreaming
 
 un dono del cuore da kiko...grazie
 

 

 
« festauniti contro la pedofilia »

prigionieri

Post n°399 pubblicato il 20 Gennaio 2012 da red5706

 quante catene abbiamo?

condizionamenti tali da diventare schiavi di ogni idea..pregiudizio...religione..affetto...

schiavi del conformismo...

anche il povero è schiavo del suo vissuto..

dalle regole del vivere insieme si è passati all'imposizione di status da raggiungere..

non più crescita ma raggiungimento..

in palestra non per salute ma per apparire..

alta professione non per mettere a disposizione le proprie doti e avere un riconoscimento morale personale ma per avere potere..

matrimoni e comunioni nello sfavillio di uno sfarzo spesso indebitato quanto..inutile..

marchi come riconoscimenti....

schiavi...chi lunghe catene chi corte...

appartenenza e possesso..

invidia e gelosia..

in uno stato dove l'occupazione è necessaria per la sopravvivenza della comunità si dovrebbe trovare un occupazione a ogni individuo donando dignità e rispetto ..di fatto...chi rimane senza sbatte la testa al muro alimentando lavoro nero..sfruttamento...spaccio e delinquenza...

i filamenti hanno stretto così tanto le vite umane da rendere impossibile la libertà di scelta...

ti devi indebitare per avere un tetto sopra la testa..non ci sono più case in affitto equiparate allo stipendio percepito...

il sudore del tuo lavoro evapora sotto le tasse e i pseudo servizi concessi...e sei sei in difficoltà...ti tolgono quello che hai..magari poche cose..fosse anche una macchina vecchia..o un quadro...o nei casi peggiori..la casa...

in uno stato di diritto i primi lavori spetterebbero a chi è in una condizione familiare precaria...alle famiglie meno abbienti...e invece..sono spartiti tra conoscenze e clientalismo di una loggi specifica...

non vedo nulla per aiutare chi è veramente in difficoltà....

come sempre chi ha se ne frega..chi ha il potere ancora di più...

e noi poveri illusi continuiamo a trascinare le nostre catene senza vederle...

magari attaccati a vecchie credenze che donano la speranza di un nulla colorito di rosa..

gli ultimi saranno i primi.la sofferenza porta in paradiso...porgi l'altra guancia..ama il tuo nemico..

non ne posso più di questo atteggiamento ipocrita e vile..

non essere mai da una parte porta dalla parte del boia..

complici di sopprusi..violenze...umiliazioni..

bisogna avere il coraggio di vivere..ma come esseri umani liberi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/red5706/trackback.php?msg=10993923

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ironico_sempre
ironico_sempre il 21/01/12 alle 13:39 via WEB
questo tuo bel post mi fa tornare in mente una frase di Goethe "nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero...senza esserlo " ciao buon week-end Italo
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 21/01/12 alle 15:54 via WEB
una frase che centra in pieno la realtà di ognuno..come nella tua foto in bilico sul e nel mondo sperando di rimanere in cima..e non sul monte dove la natura si congiunge con l'umano ma in cima alle difficoltà sperando che non tocchi all'uno ma all'altro....mi piace il pensiero che sfiora la tua mente capace di guardare oltre..buon fine settimana anche a te..Anna
(Rispondi)
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 21/01/12 alle 22:38 via WEB
"non essere mai da una parte porta dalla parte del boia..
complici di sopprusi..violenze...umiliazioni.."
Importantissima la tua riflessione, Anna. Una decisione, va subito presa, appena si è in grado di acquisire consapevolezza delle proprie azioni: si deve essere, sin da allora non a favore dell'esercizio del POTERE che, in qualsiasi modo, possa essere espressione di prevaricazione verso i più deboli. Sempre. Purtroppo dopo aver concesso la fiducia a dei rappresentanti spesso ci si ritrova orfani dei propri sogni in quanto questi rappresentanti si lasciano affascinare dall'egoismo imperante e tradiscono lo spirito solidale che inizialmente li sosteneva. Un saluto, M@.
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 22/01/12 alle 18:29 via WEB
si mio caro..ci si affida..si da mandato a qualcuno che tradisce ..le fondamenta e più di prima si diventa complici nell'attesa...perchè è questo il difficle..prendere posizione contro l'illegalità ..il soppruso..l'inequità quando va a ledere l'immagine di qualcosa in cui ti rispecchiavi e credevi...e allora..non più bandiere ma il cuore del popolo pulsante che cambia le regole del gioco fuori da vincoli restrittivi delle persone ritrovando la solidarietà e la giustizia....dobbiamo prendere una posizione...siamo con chi affama e sfrutta il mondo o con l'umanità stessa?...siamo complici o fratelli?...Giuda o Barabba?...chi china la testa..chi si gira dall'altra parte..chi fa finta di non sentire..il mondo ne è pieno mentre altri soccombono alle regole imposte....un caro saluto..Anna
(Rispondi)
 
fabpat72
fabpat72 il 22/01/12 alle 09:36 via WEB
Buona domenica , ciaoo ^__^
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 22/01/12 alle 18:30 via WEB
sei bravissimo..grazie e buona domenica anche a te..Anna
(Rispondi)
 
voiomanoposo
voiomanoposo il 25/01/12 alle 00:31 via WEB
Cara Anna, grazie per il commento, bel post il tuo, purtroppo il popolo italico si lascia sempre ingannare, da gente che parla sui balconi, dalle TV, dai giornali, popolo debole e opportunista, come avrai sicuramente letto, secondo me, solo la tabula rasa, intesa come di banche e dei suoi accoliti politici, nascosti dietro facciate di partito, puo’ salvarci, ma dubito che si arrivera’ a tanto
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 25/01/12 alle 21:12 via WEB
purtroppo ne dubito anch'io anche se l'unica vera soluzione per un definitivo cambio di marcia...sia solo la destituzione dell'attuale sistema politico così concepito e il suo potere ..di certo dA sempre le masse sono uomini che giustificano l'illecito come inevitabile e forse dovuto per avere qualcuno che si occupi di questioni che crede non riguardargli ed è pronto a approfittare per proprio tornaconto...ti ringrazio della tua presenza ...un caro saluto Anna
(Rispondi)
 
fabpat72
fabpat72 il 26/01/12 alle 23:52 via WEB
grazie per le visite .. un saluto , ciaoo ^__^
(Rispondi)
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 27/01/12 alle 16:24 via WEB
per liberarci da tutte queste catene non dobbiamo dimenticare il passato:

Lettera dal campo di concentramento di Renicci (Casa Del Vento)

Ti scrivo amore mio
Con un pezzo di carbone
Salvato da questo fango
Di questa prigione.
Mi hanno portato via
Dopo la loro invasione
Colpevole di resistenza
Perché non voglio un padrone.
E i compagni stanno morendo
Abbandonati in questa grande terra
Dove si parla italiano e non capisco
Cosa abbia fatto di male
Grande come la mia paura
Quella di non rivedere un giorno i miei figli
O i tuoi capelli da accarezzare.
Lontano dalla mia Lubiana
Non sento le onde cantare
L'odore del mare Adriatico
E i pescatori chiamare.
I soldi che mi hai mandato
Nascosti nei gusci di noce
Incollati come il mio destino
Alla canna del mio carceriere.
E i compagni che stanno morendo
Lasciati in questa grande terra
Vicino al fiume lento che scorre giù a Roma
Lento come il passare del tempo
Di questo tempo che semina odio
Che nessun vento saprà mai spazzare
Non ci saranno giorni per continuare.
Ti scrivo amore mio
Non mi dimenticare
Se volerò nel vento
Potrò anche ritornare.

un salutto, M@.
(Rispondi)
 
red5706
red5706 il 04/02/12 alle 12:48 via WEB
sono con te..la testimonianza del passato non dovrebbe camminare lontano da noi e invece si dimentica troppo spesso e ciò che ha lasciato rende vano ogni sacrificio..e questo non per sollevare rancori..odio..separatismo o accusa ma per sollevare la comprensione e la conoscenza la cui evoluzione dovrebbe portarci nella convivenza dell'altrui rispetto...forse non sempre condividibile ma pur sempre rispettabile se basato sul rispetto reciproco...ogni forma è parte di qualcosa di più grande a cui volenti o nolenti facciamo parte e come tali..meravigliosamente belli...e degni di vivere...grazie mio caro amico mi hai dato uno spunto importante...ti abbraccio Anna
(Rispondi)
 
ASSISTENTE05
ASSISTENTE05 il 28/07/12 alle 10:39 via WEB
Grande post , dici il vero . Roberto
(Rispondi)
 
ASSISTENTE05
ASSISTENTE05 il 15/08/12 alle 16:04 via WEB
La sofferenza ti avvicina a chi soffri' per te . Poi si va in Paradiso , dicono . Io invece credo in Dio ma non in questa impostura del Paradiso , credo piuttosto che noi tutti si abbia diverse possibilita' ( nirvana , induismo , buddismo , quel che mi è restato dei quasi due anno trascorsi in India , quando ancora avevo le palle per fuggire , insomma ) . Gesu' era un grande uomo e così anche Buddha . Ma non ho idee chiare riguardo il suo essere " figlio di Dio " , mi sto anche sbattezzando , ho avviato pratica mesi fa' , occorre tempo . Catene ? ci vivo da sempre e per quanto le sfugga , tali me le ritrovo . Ma tutti noi siamo incatenati , coscientemente o meno , dici il vero . Alternativa ? Bisogna trovarla dentro di se' , amore , altruismo , dedizione a qualcosa , solo questo aiuta . Ciao
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 19/08/12 alle 12:35 via WEB
si è vero...soffrire rende vicini al proprio io e agli altri ma sempre se si ha la capacità di amare non solo se stessi...per me non ha un gran significato se on di simbolo essere sbattezzati..ciò che conta è quello che hai dentro..la tua crescia al di là delle catene..anch'io credo nell'essenza luminosa che è dentro di noi che si evolverà fino a ricongiungersi con tutte le altre sconfinando in un'altra dimensione ..nel frattempo...nasciamo e rinasciamo..ci sfioriamo e fondiamo...io non dò un nome a tutto questo perchè ognuno pone dei limiti personali ma io sono uno...abbraccio e rispetto ma non voglio appartenere per quello che posso nell'intimo del mio io se non a un unico grande fine comune a tutti....mio fratello estremista ..ma anch'io lo sono...dice che io vedo del bene ovunque..che per me nessuno è cattivo...forse è vero..ma è anche vero che non ci vado a braccetto ..il male esiste come esiste il bene..e va combattutto...come il bene va difeso....ciao e grazie..Anna
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.