immagine

 

Email CAT

immagine

                                     antifascistavt@libero.it

 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultimi commenti

Mi scuso per la mia risposta che non ha senso…: Vorrei...
Inviato da: girasolenotturno
il 29/04/2008 alle 23:26
 
Non amo definirmi con ideologismi, di cui troppa gente fa...
Inviato da: Anonimo
il 30/03/2008 alle 21:24
 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 15:27
 
Auguri di un felice, sereno e splendido Natale dal blog...
Inviato da: Anonimo
il 25/12/2007 alle 21:42
 
Provate a fare un commento su questo blog di un becero...
Inviato da: Anonimo
il 28/07/2007 alle 16:31
 
 

FACEBOOK

 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Ultime visite al Blog

giulio.tiradrittiDOCTRIXdixi5marcociullo94santinlpatriziolazzarinidonnini.f_fleons25angbel2009martinellipadpclsienasandro_milionigu.paskarimuonlywhite
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

No Nazi

immagine
 
Creato da: antifascistavt il 06/07/2006
Coordinamento Antifascista della Tuscia

 

 
« scritte naziste sotto la...Messaggio #60 »

Post n°58 pubblicato il 14 Febbraio 2008 da antifascistavt
 

Comunicato inviato alla stampa dai Giovani Comunisti

Non è nuova la pratica intimidatoria delle frange fasciste della nostra zona.

Dopo quattro anni in cui abbiamo vissuto episodi ben più gravi e allarmanti nella nostra città e nella nostra provincia, come pestaggi, aggressioni con armi da taglio e incendi nelle sedi politiche di partito, si continuano a manifestare, senza la condanna dell’amministrazione comunale e con la tiepida presa di posizione di alcuni schieramenti politici, manifestazioni oltraggiose di odio, come quelle a cui abbiamo assistito ultimamente, dopo la giornata del Ricordo.

Giornata, per altro, strumentalizzata per i vari motivi che sono stati esposti puntigliosamente e storicamente dall’ANPI e da alcune persone intervenute sulla stampa locale.

Giornata a cui anche noi avevamo dedicato un intervento sui giornali, ma al quale pochi hanno dato risalto.

La situazione che si è venuta a creare non fa altro che avvalorare la tesi del “contentino” voluto dare alla destra per “pareggiare” i conti con la giornata della Memoria…squallido risultato!

Data la vicinanza dei due eventi poi, neanche a dirlo, la giornata dedicata ai crimini compiuti in nome di un ideale razzista, pianificati ed orchestrati politicamente da uno Stato, passa quasi in secondo piano; soprattutto a causa della grande rincorsa al riarmo in preparazione della giornata del…“Riscatto”, più che del Ricordo.

Fatto sta che, a dire palesemente come sono avvenuti certi fatti storici e in che tipo di contesto si siano verificati (cioè parlare storicamente di un episodio) si rischiano intimidazioni ed insulti…

Esprimiamo perciò solidarietà all’ANPI, associazione vicina a noi e che conta tra i nostri iscritti alcuni aderenti e chiediamo l’immediata cancellazione, da parte del comune, di quelle scritte oscene come di tante altre che l’amministrazione locale pare (come è sempre parsa) restia a togliere.

Coordinamento provinciale dei Giovani Comunisti di Viterbo

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog
immagine
 

Antifascismo militante

immagine

 

FIRMA ANCHE TU

 
Petizione Contro l'intitolazione della Circonvallazione a Giorgio Almirante

Il giorno 19/07/2006 il sindaco di Viterbo ha intitolato una parte della circonvallazione di Viterbo a Giorgio Almirante.

Almirante è stato uno dei redattori della rivista “La difesa della Razza” caratterizzata da feroce e becero razzismo ed antisemitismo.

Militante attivo della Repubblica sociale di Salò che, alleata dei nazisti, torturava e massacrava i cittadini italiani democratici, è stato, dopo la guerra, tra i fondatori dei Movimento Sociale Italiano, diventando poi segretario dello stesso partito. Il MSI di Almirante, si caratterizzò anche come organismo politico che mitizzava la dittatura mussoliniana e che esaltava anche le dittature contemporanee, come la dittatura greca dei Colonnelli, la dittatura militare Turca e il colpo di stato cileno, mentre denigrava ed offendeva il movimento antifascista e la democrazia repubblicana italiana. Il MSI di Almirante si rese protagonista inoltre di una miriade di aggressioni contro studenti, operai e militanti democratici con conseguenti ferimenti ed omicidi.

Lo stesso Almirante partecipò attivamente all’attacco violento contro la facoltà di giurisprudenza insieme al collega Caradonna.

Almirante ancora protagonista di un inquietante episodio collegato alla strategia della tensione. Viene infatti incriminato per favoreggiamento del terrorista Cicuttini, autore della strage di Peteano. Si salverà con l’amnistia.

La storia politica di quest’uomo, si chiude senza alcun riconoscimento delle battaglie civili che hanno contribuito alla costruzione della democrazia italiana.

Intitolare a questo personaggio una via di una città italiana, significa quindi offendere chi è morto lottando contro i nazifascismi ed offendere chi ha speso la propria vita per costruire e rafforzare la democrazia italiana.

Chiediamo rispetto per l’Italia. Chiediamo che questa targa sia rimossa dalle vie della città di Viterbo.

Per aderire inviate via e-mail il vostro nome e cognome all’indirizzo antifascistavt@libero.it

Iniziativa appoggiata dal Coordinamento Antifascista della Tuscia

 

 

 

 
 

Antonio Gramsci

immagine