Creato da: laura561 il 04/02/2009
“Fino a quando il sangue dei figli degli altri varra’ meno del sangue dei nostri figli, fino a quando il dolore degli altri per la sorte dei propri figli, varra’ meno del nostro dolore per la sorte dei nostri figli, ci sara’ sempre qualcuno pronto ad organizzare stragi in piazze, stazioni, o nei cieli, avendo la speranza se non la certezza della impunita’. Dobbiamo divenire familiari di ogni vittima, come lo fossimo realmente e per sangue, per conservare intatta nel tempo la loro stessa capacita’ di memoria, la loro stessa determinazione nella ricerca di Verita’ e Giustizia, e per essere pronti a pagare i prezzi che potremmo essere chiamati ad onorare per questa familiarita’. E noi, che pretendiamo di essere creduti e stimati quando esprimiamo la retorica del sacrificio della vita sui campi di battaglia per la familiarita’ acquisita nel giuramento con ogni nostro concittadino, come potremo essere ancora credibili quando e se non siamo disponibili a pagare, nella ordinarieta’ della nostra vita e della nostra attivita’ professionale, non con la vita, ma neppure con una promozione negata, un trasferimento, una valutazione negativa, o qualche fastidio familiare o timore di ritorsione violenta la fedelta’ a quei valori per i quali abbiamo giurato e per i quali siamo divenuti Ufficiali?” Sandro Marcucci
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

introduzione caso sandro marcucci

Tutto quanto qui pubblicato è scritto da Laura Picchi che ne ha l'esclusiva responsabilità.

 


Tutta la vicenda sul caso Marcucci  è nel Manoscritto Impossibile Pentirsi di Mario Ciancarella

al link:

http://www.scribd.com/doc/39054852/Manoscritto-Ciancarella-Impossibile-Pentirsi-Anche-Su-Strage-Ustica.

 

Ultimi commenti

Ennesima opera distruttiva ed inutile . E lo Stato difende...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 06/07/2014 alle 20:42
 
Salve complimentissimi per il blog tantissimi saluti da una...
Inviato da: Anna.maria90
il 24/02/2014 alle 22:46
 
Complimenti per il blog colgo l'occasione di augurarti...
Inviato da: spazio.b
il 09/12/2013 alle 17:48
 
Sei sempre un emozione tesoro un abbraccio ^_^
Inviato da: hengel0
il 06/07/2013 alle 11:09
 
tenete duro!!!
Inviato da: ninograg1
il 27/04/2013 alle 07:48
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

laura561tobias_shufflebelladinotte16paperabionda2014MarquisDeLaPhoenixberniale2solo6parolechef55PAOLA11OEliisa_50WIDE_REDstreet.hasslefugadallanimatiphoon1belladigiorno_m
 

Chi puň scrivere sul blog

Solo l'autore puň pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 09/05/2012

 

Cronaca Udienza Processo Omicidio Rostagno 9 Maggio 2012 Di Rino Giacalone

 

Processo Omicidio Rostagno Cronaca Udienza 28 marzo e 18 Aprile 2012 Di Rino Giacalone

 

9 maggio 2012: il giorno della memoria

Post n°704 pubblicato il 09 Maggio 2012 da laura561

Oggi è la giornata della memoria, l'anniversario dell'omicidio di Moro e di Peppino Impastato.
Ci sono vittime mai dichiarate vittime del potere escluse dal ricordo,
ci sono vittime mai dichiarate vittime perchè anche dopo morte non si smette di delegittimarle perchè scomode:
si dice che avevano amanti, che erano pazze, che si sono suicidate, che hanno provocato
l'incidente dove sono morti, che si sono lasciati morire perchè in un incidente ne sono usciti ridotti davvero male.
Questa gente vittima del potere è esclusa dalle cerimonie ufficiali,
è esclusa dalla memoria di chi pensa che onorare le vittime voglia dire solamente intitolare loro un qualcosa o portare una corona di fiori o fare comunicati stampa a cui poi non segue impegno concreto che vuol dire anche essere disposti a pagare dei prezzi,
è esclusa dalla memoria di chi politico o giudice, avvocato o militare pensa solo e soltanto a tutelare
la propria immagine, ai soldi, alle poltrone.
Noi siamo accanto alle vittime non vittime, a questa umanità che è diventata la nostra seconda famiglia,
a questa umanità ormai ridotta a ombre che ci chiede di impegnarci tutti i giorni
per dare loro verità e giustizia, nient'altro, affinchè possano riposare in pace in eterno,
a questa umanità con la vita spezzata dal potere, umanità che ci è faro, maestro, esempio
e che ha casa nei nostri cuori e nelle nostre menti PER SEMPRE!
A tutti loro la promessa che non ci arrendiamo ai silenzi, alle bugie, ai bluff, alla ragione e al segreto di stato,
a tutti loro la promessa che continuiamo a resistere, a lottare per i diritti e futuro di tutti,
perchè loro abbiano verità e giustizia.

Laura Picchi associazione antimafie e antifascista Rita Atria

La mafia uccide, il silenzio pure. (Peppino Impastato)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso