Creato da selvaticamente_donna il 06/07/2009

Il cielo capovolto..

..sognando coi piedi all'insu..

 

...àtilausaC

Post n°27 pubblicato il 06 Settembre 2009 da selvaticamente_donna

Non t'ho cercato.. Sei capitato..
Cosi..
come capita un'arcobaleno che si schiude tra i raggi del sole ed il tramonto..
Come un temporale estivo che precipita le sue cristalline gemme per lenire la torrida arsura..
Non ti ho cercato... Sei capitato..
come capita un campo di papaveri rossi tra il grano dorato..
come il titinnate canto di antiche nenje mentre il vento danza tra i  cristalli appesi alla notte..
come un sogno pochi istanti prima dello schiudersi delle ciglia
... e come esso rimani li..
scolpito..
indelebile nel ricordo dei giorni a venire..
.. non ti ho cercato.. sei capitato..
come questa vita che attraversando l'anima ti prende e ti porta via..
e della quale non riesco più a fare a meno..

 
 
 

...erbmO

Post n°25 pubblicato il 31 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

 

S'agitano i tormenti inquieti dell'anima

ricordi di oscuri vicoli ove gli errori tagliano carni

che avide labbra suggono voraci

Suadenti ondeggiano i fianchi vestiti solo di notte

nel vibrare delle emozioni che li posseggono

nell'ombra del mistero che mai trova requie ne favella

 

 
 
 

...ertlo'L

Post n°21 pubblicato il 27 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

 

Con gli occhi ancora impiastricciati di sogno volo
e respiro note colorate fra i firmamenti infiniti
e danzo lontano tra le parole che compongono i miei sogni
... un valzer nero con la luna
per portarti lontano
proteggerti dagli occhi che incontro lungo cigli e grovigli di strade
per respirare la tua essenza
imperfetta
ma talmente pura da togliere il fiato
fiamme calde di respiro noi
nell'infinito universo
istanti di magia oltre i confini di un irrisoria razionalità

 

 
 
 

Aria d'autunno

Post n°20 pubblicato il 23 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

 

Fresca s'intrufola nei viali
tirando con se bigi veli da dissipare nel cielo
dando posa ai roventi affanni
come danza di leggiadra e misteriosa signora
s'avvinghia ai colori
e dissemina in punta di piedi
i vermigli e gli ocra lasciando che come incauti amanti
si fondano nei respiri
dando vita a progenie d'infinite sfumature
magica danza d'incantati gesti
fresca marea di sussurri di vento
sul crinar dell'estate

 

 
 
 

Il sapore dell'infinito

Post n°17 pubblicato il 18 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

Lascia che io beva emozioni dalla tua pelle..
intinga le morbide labbra tra le pieghe recondite della tua anima...
asciughi la tristezza dal tremante frangersi dei tuoi respiri..

Lascia che io danzi nell'immenso oceano delle tue passioni
scoprendone i fondali
ove
preziosi come antichi tesori sepolti dallo scorrere del tempo
giacciono i sogni più intimi e proebiti

Lascia che io voli nel cielo della tua ira
dove ancora s'agitano le correnti più intense
E si levano incandescenti le gemme più rare del cuore
Esplodendo in insolite gemometrie
Che beffarde ridisegnano costellazioni
In un eterno divenire

Ed infine esausta lasciami assopire
nella dolce curva delle tue ciglia
Ruvidi respiri
tra la tua pelle e il cuore

 

 
 
 

Nell'immenso

Post n°16 pubblicato il 18 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

E' dalla rupe che mi lancio verso l'infinito

nel buio della notte prendo la rincorsa e salto

si schiudono le ali nel volo

si lacera la pelle nell'impatto

 ..ed è vento nei capelli

ed è sorriso su labbra schiuse disperse nei baci sussurrati

...passi di danza sospesi su delicati frammenti di sogno

sparsi come stelle oltre i confini di un impalpabile regno

l'impatto arriverà e farà male

ma quanta magia in quegli istanti di sconfinato volo

 

 
 
 

Oltre l'orizzonte

Post n°14 pubblicato il 12 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

Vorrei prenderti per mano
e solcare orizzonti
depositandoti sulla linea dove il tramonto abbraccia nuvole d'arcobaleno
la brezza a dissipare i tuoi pensieri
adornandoli di infinito
Fuggevoli istanti scolpiti nel tempo
tra lo schiudersi di immense ali
e gli inconsapevoli battiti
per sospeso nel tempo tornare a volare

 
 
 

Fluida seta nera

Post n°13 pubblicato il 07 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

Amaro è il sapore della mia pelle

dolce e caldo quello del mio sangue

... anima di caldo fuoco e sconfinate passioni

volteggia nella nera seta della notte

come colorato aquilone sospinto da un vento prepotente..

buca arcobaleni perdendosi tra praterie di infinite stelle..

... sospesa sul sottile filo delle mie emozioni chiudo gli occhi stanchi

ed ammanto di respiro la mia pelle

nei torridi pomeriggi cerco pace per l'arsura che agita le fauci della mia mente

ed è dalle tue labbra che rubo i sapori più dolci

suggendo l'essenza d'impronunciabili pensieri

perdendomi nella fragilità delle imperfezioni che adornano la mia anima

tra le polveri di un'implacabile tempo

deposte su ali destinate al volo

... e mentre il cielo piange aurore boreali

è tra le sue dita che adagio i miei sogni

affinchè sboccino purpurei fiori

dissetati dalla rugiada del domani..

 

 

 

 
 
 

La danza dei respiri

Post n°12 pubblicato il 05 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

Avide ed affamate le mie labbra si soffermano tra i tuoi respiri
raccogliendone parole colorate come piccole gemme da custodire
nei sogni sparsi sul cuscino
su quelle lenzuola
tra le pieghe del tuo corpo
segni del tempo scolpiti sull'epidermide
narrano del tuo profumo

Fata o forse strega
mai sazia di pensieri intessuti d'argentee emozioni
Strappami grida
donami sorrisi
modellami tra le dita
per scoprire tra il fango
la forma che da sempre m'appartiene
incisa nelle carni
oltre i cumuli di nervi, di tendini, ossa e carne

Nuota in me come mare in tempesta
Solca da esperto marinaio la mia anima attraversandone gli abissi della follia
troverai purpuree calette come intagli di rubini per dissetarti

Non è sabbia quella che scompare sbriciolandosi tra le dita, ma un'anima fragile eterea che sfugge alle costrizioni imposte da una vita caotica ..

La quiete che la dissuade, l'immota stasi delle parole.. è solo la superficie dello stagno..

Immergi le tue dita oltre lo specchio, oltrepassa le tue paure, soverchia le regole e scoprirai quanta vita c'è dietro agli occhi silenziosi..
per sdraiarti come me tra i fili d'erba  e le stelle
per ritrovare respiri fatti solo di noi

 
 
 

Ed è vita..

Post n°10 pubblicato il 01 Agosto 2009 da selvaticamente_donna

ad uno ad uno strappo i veli che ricoprono quest'anima nuda

candida la pelle rifulge al chiarore della luna

mentre nel susseguirsi dei respiri fatti di vento

riscopro il piacere infinito di accarezzare i confini dell'anima

e con un balzo oltrepassarli

fluidi gesti dipinti con il sorriso

dita intrise di colore

raccolto con i palmi delle mani dai secchi di vernice deposti lungo il sentiero che si dipana oltre l'orizzonte

con entusiasmo di bimba ne cospargo il corpo

il viso, i piedi, le mani...

e sono sorrisi, lacrime, risa  mentre dipingo le mie emozioni

sull'immensa tela bianca

...e sanguinano le mani nei tagli del dolore

ed esplode il cuore negli intensi colori della gioia

non sono i segni che rimangono sulla pelle che temo

ma l'assenza di essi nel susseguirsi dei giorni..

 
 
 

Come stelle comete

Post n°8 pubblicato il 15 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

 

Sul volgere della sera una donna piangeva lacrime accoccolata sulle sponde del tempo

Contornato da spine d'amarezza il suo cuore arrancava battiti

Nei pensieri arruffati

taglienti echi senza alcuna risposta

le ferivano l'anima

Mentre piangeva lacrime di luce attraversavano lo specchio della notte

rischiarando il cielo di chi attonito ne mirava il riflesso

Nel cadere esili

raccoglievano perle di sogno dalle labbra di chi

boccioli di  rossi desideri osava mormorare

Gocce di cielo

Arcobaleni di emozioni chini sul tramonto

come sorgere di nuove aurore

che disegnano sorrisi per chi ignaro spettatore

passeggia coi piedi all'insu

per danzare tra le stelle

sul confinde dove i sogni abbracciano la realtà

 
 
 

Danae - Klimt

Post n°6 pubblicato il 10 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

Impronte sull'asfalto per me che corro
nell'urlo della vita che mi espolode in petto
vento tra i capelli mentre veloce procedo verso il mio domani
e non dipende da nessun altro se non dai frammenti di infinito che stringo forte tra le dita
in quella stentorea felicità che ancora mi brilla negli occhi
lacrime di gioia che lente scivolano verso un sorriso
mentre tra i cocci della vita
col cuore che mi scoppia in gola io moromoro
io vivo

 

 
 
 

L'equilibrio ritrovato

Post n°5 pubblicato il 08 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

 

Equilibrista il sorriso muove passi incerti

traballa, poi s'arresta inciampando tra un dubbio ed un pensiero

volteggia tra i raggi del sole che si specchiano in una goccia di rugiada

rimasta a sopire tra l'ombra e gli steli d'erba

Stanco si siede lasciando penzolare i piedi

da quel filo di irrazionale follia

Getta uno sguardo nel vuoto

sotto di lui si dipana la città

coi suoi sconfinati meandri

vicoli assolati, chiassose strade

Al rullo di un dito che usa le tempie come gran cassa

prende una decisione e svuota lo zaino

liberandosi dalla tristezza e dal dolore

..tituba un'istante sorpreso nel sentire il vuoto dell'assenza

Ma ora avanza a passo sicuro

nel sorgere di domani..

 

 
 
 

Labbra

Post n°3 pubblicato il 08 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

- Così io non sono il tuo tipo eh?!
- Come mai ci torniamo sopra così a un tratto..
- Calma.. Io ho più donna di quante ne possa usare e non devo certo pescare sull'altra
sponda! Però sono curioso.. Tutt'a un tratto viene fuori che hai avuto anche uomini..!!
- E' vero..
- E ce le avevano queste limitazioni..
- Si, a parte che non ci sapevano fare con la lingua!
- Ahaaa.. Vedi!! Questo già mi dice qualcosa..
e cioè che quelli che frequentavi ovviamente non sapevano come..ehmm.. tirare fuori
le perle quando si tuffano per le ostriche..
- Veramente io stavo scherzando!!
- Ahaa..Ehmm.. Visto che stiamo tirando fuori tutto, lascia che ti dica un'altra cosa..ok?!
Quando si tratta di SODDISFARE una donna, le tue amichette hanno.. hanno un handicap
naturale.. per quanto si diano da fare non hanno alle spalle milioni di anni di ingegneria
genetica, programmazione, istinto!! La natura ha sviluppato l'uomo per questo scopo..
Soddisfare.. guidare il branco..Ecco perchè le lesbiche non fanno che comprare certe cose
e spendono un sacco di soldi per...utensili sessuali.. trapani erotici assortiti..e cazzate varie.
Per compensare.. quello che non hanno.. e che non ottengono..il PENE!
Si.. esatto!! Il suo stesso disegno ti dice tutto quello che devi sapere..movimento in avanti..
Sempre in avanzamento..Pronto a progredire..verso l'oscuro profondo e misterioso..ignoto..
Cioè.. in cerca d'avventure.. alla conquista di frontiere abbattendo ogni ostacolo..
- Oh! E cercavi di darmi l'impressione che non leggi libri!
- Tu ti accontenti di un surrogato, dicevo solo questo!!
- Insomma.. riassumendo..stai dicendo che ci sono gli uomini in cima alla piramide
dell'imperativo scopereccio!!
- E' quello che ho detto!!
- Mhmm..Gli innamorati, affezionati, sensibili, generosi.. maschi!!
- Esattamente!!
- Bhe.. Hai diritto alle tue opinioni!Ma.. cerchiamo di riconsiderare le donne per
un momento.. Ti va?
- Si.. Certo!!
- La loro forma..Collo, spalle, gambe, fianchi.. tutte cose niente male!! Ora.. per quanto
riguarda il tuo famigerato pene..Il pene è come una specie di bizzarro lumacone.. oppure come un..
lungo alluce.. insomma è utile.. persino importante.. ma è il culmine del disegno sessuale?
E' in cima alla classifica delle mete erotiche? Non credo proprio!!
Il nostro primo impulso è di baciare.. ma cosa?!.. chiaro le labbra!!Sode, deliziose..
labbra dolci labbra.. che circondano una morbida, umida, bocca dall'odore inebriante.. ecco quello
che tutti vogliono baciare.. non un alluce e neanche un lumacone..una bocca!!
E perchè credi che sia così.. stupido!!Perchè la bocca è la sorella gemella.. la sosia pressocchè identica
di che cosa?!..non dell'alluce.. la bocca è la sorella gemella della vagina.
e tutte le creature grandi e piccole tendono all'orifiziom all'apertura per essere ricevute,
avvolte, per essere strizzate e amorosamente schiacciate da quanto è veramente l'onnipotente
l'onnicomprensivo..ecco se è di disegno che ti preoccupi, di occulti significati.. di simbolismo e potenza..
bhe scordati la cima del monte Everest, scordati il fondo del mare, la luna e le stelle..
non esiste luogo da nessuna parte che sia stato oggetto di più ambizioni e di più battaglie
del dolce sacrale mistero situato fra le gambe di una donna.. e che io sono fiera di chiamare..
la mia fica..
Ecco direi che questo è il mio circonvoluto modo di dire che sono le donne ad essere di fatto
la forma più desiderabile.. non sei daccordo?
- io si...
- e io pure...

 
 
 

Lacrime

Post n°2 pubblicato il 07 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

Parole giunte ormai in ritardo
per chi voltando le spalle non tornerà più
Anime unite da indistricabili fili
s' appartengono seppur nella lontananza degli sguardi
ora che alzo gli occhi al cielo e le tue invisibili dita
placano il mio dolore
so che oltre la notte
al di la di ogni comprensibile ragione
ancora una volta
mi stai aiutando a volare.

 
 
 

Passi

Post n°1 pubblicato il 07 Luglio 2009 da selvaticamente_donna

Adagio piedi incerti sull'asfalto cosparso di lacrime

il cielo cupo getta i suoi cristalli nell'immenso vuoto

dissipando la coltre dei roventi sospiri dell'estate

si straccia l'arsura facendosi mite carezza sulla pelle

Piange il cielo

e porgendo il viso alle sue invisibili dita

rifioriscono in me sorrisi..

 
 
 

NOTHING ELSE MATTERS - METALLICA

 

 

 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 41
Prov: EE
 

 

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

.

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30