Creato da: amarablack il 11/05/2009
d'azzurro di nero e vermiglio

listening...

 

chop suey - soad

this is not a love song-Pil

lasciami leccare l'adrenalina-afterhours

 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

tra i miei post

riflessioni               

                                 rossiversi

             versi

 

Ultime visite al Blog

cassetta2redbaronbandmgf70FuroreNero.XFrancesco_Candirobespierre_1964Sky_Eaglemm.bisognimaryemme0rubineroriccoclaudioComfortablyNumb66LIBERA_MENTE_UOMOferrogaCostantinoXI
 

Ultimi commenti

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 28/06/2020 alle 19:44
 
Un caffè, di quelli buoni all'alba di ogni giorno...
Inviato da: rubinero
il 10/08/2015 alle 19:03
 
Anche il mio è un ritorno dopo un periodo travagliato. Non...
Inviato da: lubopo
il 15/10/2014 alle 12:17
 
Un abbraccio sincero...
Inviato da: mgf70
il 11/10/2014 alle 22:00
 
dai, mettilo alla prova......
Inviato da: web
il 08/06/2014 alle 00:33
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

se ancora qualcuno passasse di qui...

Post n°158 pubblicato il 11 Ottobre 2014 da amarablack

 

 

Tornare nei luoghi virtuali è proprio come farlo in quelli reali: sono sempre più brutti e angusti di come ti apparivano un tempo.

Vedo che la pubblicità non è più necessario autorizzarla e, insieme a una barra degli strumenti orribile, deturpa l'estetica..

 

Ogni cosa, si sa, inizia, vive e finisce, così è stato per il periodo che mi ha visto partecipe qui.

Sono accaduti fatti nella mia vita che, ancora una volta, la hanno trasformata e così hanno perso senso molte cose, quello che più mi spiace è non avervi più letto, ma il tempo per il virtuale si è assottigliato al limite e il reale ha preso spazio prepotentemente, nel bene e nel male.

Vedere tutti i vostri commenti mi fa sentire un po’ ingrata, ma non è così, ho soltanto seguito il flusso degli avvenimenti cercando di fare le cose che mi potessero portare alla miglior condizione possibile, fisica e psicologica.

Ora è da un po’ di tempo che scrivo qui:

http://blackamara.blogspot.it/

un luogo molto silenzioso che corrisponde ai miei bisogni attuali.

 

Tuttavia non chiuderò questo posto, perché mai rinnego le cose né mai do per scontato che non mi apparterranno più.

Pertanto vi ringrazio di cuore, anche se così in ritardo, e se passerete ogni tanto a dare un’occhiata ne sarò felice.

 

Un abbraccio reale e sincero a tutti.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'ILLUSIONE NEI CAPELLI

Post n°157 pubblicato il 29 Maggio 2011 da amarablack

 

insieme alle folate fresche

che tirano il mare di blupolvere e cobalto

scivolano via -dalla punta dei capelli alianti -

gli anni

che puoi giurare di averne venti

 

è in giornate così

nitide di luce

come quando indovini le lenti    

che tutto sembra ancora poter accadere

lungo la strada di curve

a strapiombo sull’acqua...

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA LUCCIOLA CIECA

Post n°156 pubblicato il 26 Maggio 2011 da amarablack

..ci sono poco.. lo so..

è che ho tanti pensieri e poche parole.. un momento un po' stanco.. in cui mi pare di non aver tempo per nulla.. e allora magari mi concentro su poche cose...

forse dopo essere stata tanto in casa.. abituata a passare la giornata a far nulla.. ora è troppo tutto quello che ho intorno.. e ancora fatico un po'.. e ancora sono un po' limitata e lenta...

la libertà del movimento.. è comunque impagabile.. si.. impagabile...

 

 

la lucciola cieca non sa di brillare

e teme il perdersi buio del volo

lento nell'estate confusa di suoni

che non riescono a divenire meta

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DOPO IL DILUVIO

Post n°155 pubblicato il 11 Maggio 2011 da amarablack

 

c’è un quando

persino dopo quaranta giorni di pioggia

in cui tutto si riapre a un significato

e guardando indietro a tanto smoccolare

si sente il bisogno di un grazie al cielo

 

tutto è acqua che si ritira

 

il vecchio peccato è espiato

 

sarà di chi resta il saper asciugare la terra

stanare i semi buoni dalla stiva

e spingerli con grazia al loro posto

 

coltivando il nuovo

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE SPIGHE SELVATICHE (non danno grano ma....)

Post n°154 pubblicato il 30 Aprile 2011 da amarablack

.

.

ci sono spighe verdi che non danno grano
e vivono selvatiche ai bordi delle strade
sfamandosi di poca terra e sole

corteggiano i papaveri
e se ne stanno sempre a ciondolare tra l'erba

non danno grano

ma quando le infilavo circospetta
sotto l'orlo dei pantaloni di mio nonno
gli risalivano la gamba
mentre lui giocava a non accorgersene
poi faceva finta di scoprirlo
sgranando sorpresi nei miei
i suoi begli occhi grigi
e ridevamo come matti

matti felici...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »