Creato da votattilio2008 il 28/03/2008

A.T.T.I.L.I.O.

Attivisti Territoriali Terribilmente Incazzati Lievemente Inconsapevoli a Oltranza

 

 

« Per ricordare il rastrel...Libere riflessioni di un... »

X Municipio, 16 aprile 2009. Perché stiamo con Federica e Maria

Andiamo con ordine, perché altrimenti, se non si sa come si è evoluta la vicenda del cosiddetto registro del testamento biologico in X Municipio, si rischia di fare confusione sulla mozione che, ieri sera, ha portato alla richiesta da parte di 13 consiglieri su 25 di sospendere quel provvedimento.

Si parte dal 15 dicembre dell’anno scorso: una mozione presentata in aula dalla maggioranza in cui si chiedeva l’istituzione del Registro del testamento biologico viene frettolosamente ritirata perché, fatti due conti, non aveva… la maggioranza.

In quell’occasione il capogruppo del Partito Democratico in X Municipio, Roberto Colasanti, chiedeva che la questione, vista la delicatezza e la complessità, venisse approfondita nella commissione consiliare competente.

La questione sparisce misteriosamente fino al 24 marzo del 2009, quando il Consiglio municipale approva una “misteriosa” mozione in cui in maniera generica si fa riferimento alla “necessità di provvedimenti per favorire e salvaguardare i diritti”.

Il 29 marzo, durante l’assemblea congressuale del Pd del X Municipio, in qualità di candidato coordinatore, avevo invitato a maggior prudenza. “Questioni come questa – avevo spiegato – sono clave agitate contro di noi, che non servono a niente dal punto di vista pratico, perché in assenza di un riferimento legislativo un eventuale registro non avrebbe alcun valore legale, illudono i cittadini, hanno l’unico scopo di mettere in difficoltà il Pd, che fa fatica a trovare una posizione comune a livello nazionale, figuriamoci a livello locale, dove le divisioni rischiano sempre di diventare fratture pericolose”.
All’altro candidato risultato poi vincitore, Giulio Bugarini, in quell’occasione avevo chiesto un impegno comune a una gestione unitaria del partito. Che non vuol dire spartizione di cariche, sgabelli e poltroncine, ma una condivisione delle scelte sul Municipio e sulla gestione del partito,

Detto fatto, il 31 marzo, la giunta municipale in perfetta solitudine il 31 marzo approva l’istituzione del Registro del testamento biologico. Una delibera confusa e contraddittoria, in cui addirittura si prevede la possibilità di obiezione di coscienza da parte del personale municipale. Ora, fatta salva la libertà di scelta di ognuno, mi chiedo come un funzionario che ha l’unico compito di accertare l’identità del dichiarante possa fare obiezione di coscienza.

Il giovedì seguente, poi ancora il sabato e poi di nuovo alla vigilia di Pasqua, ho incontrato prima da solo e poi insieme a Mino Dinoi, in rappresentanza dell’area rutelliana del Pd del X Municipio, il coordinatore.

Nelle prima due occasioni lo avevo invitato a gestire questa vicenda con cautela, perché si sarebbero aperte polemiche, situazioni difficili da gestire, serviva una condivisione delle scelte, anche con il presidente Medici per evitare di mettere in crisi il Partito Democratico.

Fra la seconda e la terza occasione, è scoppiato, come era facilmente prevedibile, il caos. Dirigenti del Pd schierati l’uno contro l’altro, inaugurazione del Registro, pagine e pagine di polemiche sui giornali.

Il sabato prima di Pasqua, dicevo, incontro Bugarini insieme a Dinoi, il quale a sua volta chiede una gestione unitaria del partito a partire dalle scelte fondamentali e chiede a Bugarini una posizione chiara per il ritiro del registro di Sandro Medici.

Da parte mia, invito Bugarini a svolgere un necessario ruolo di mediazione: il giovedì successivo era in votazione una mozione del Pdl in cui veniva “bocciata” la delibera di giunta. Già due consiglieri del Pd del X Municipio avevano manifestato, diciamo così, una forte perplessità. “Secondo me - ho spiegato a Bugarini – il Pd deve andare in aula con una proprio posizione unitaria, la maggioranza non vota mai semplicemente contro le mozioni dell’opposizione, presenta la propria mozione”.

Bugarini ha assicurato che avrebbe cercato una mediazione anche se gli sembrava molto complessa. La soluzione che avevo avanzato io, quella di un “congelamento” degli effetti della delibera di giunta e di un ritorno della discussione in commissione e poi in consiglio municipale, secondo lui non era praticabile.

Certo, in un partito succube delle estemporanee iniziative del presidente Medici, questa strada, di semplice buon senso non era praticabile.

Ci siamo comunque lasciati con il proposito di risentirci prima della votazione prevista per il giovedì successivo. Cinque giorni. Da quel momento il coordinatore del X Municipio è sparito.

E’ ricomparso mercoledì 15, ieri l’altro, alle ore 21 alla riunione del gruppo municipale del Pd. Alla quale, secondo quanto mi hanno riferito i presenti, ha riaffermato la necessità di votare semplicemente contro la mozione del Pdl. Di fronte alla perplessità manifestata da più di un consigliere ha dato mandato all’assessore al Commercio, Massimo De Simoni, di cercare una mediazione da esprimere in un documento unitario, “di tutti, ma proprio tutti”, da portare il giorno successivo in aula.

Cosa ne pensi il Pd, il partito, i militanti, i coordinatori dei circoli, a tutt’oggi resta un mistero. Il coordinatore a tre settimane dalla sua elezione non ha ancora riunito nessuno, lo farà se ho capito bene perché ovviamente non sono stato invitato, stasera alle 21.

Ma torniamo al racconto. Che fine abbia fatto questo documento, non si sa bene. L’unica traccia è una telefonata ricevuta da me, intorno alle 17.15 di ieri, un quarto d’ora prima dell’inizio del Consiglio municipale, da pare del suddetto assessore in cui mi informava che questa mediazione non era stata possibile per il rifiuto di un consigliere, Massimo De Pamphilis. Ho provato a spiegarli che il Pd non era riducibile a un confronto fra lui e un consigliere, gli ho raccontato degli incontri avuti nelle settimane precedenti. La risposta di De Simoni è stata: vediamo cosa succede in aula, magari uno dei questi giorni ci prendiamo un caffè.

In aula è successo che due consigliere, Federica Cristiano e Maria Pizzuti, hanno presentato una loro mozione. In cui in sintesi si dice quello che ho provato a spiegare sopra: il registro voluto da Medici rappresenta un atto amministrativo del tutto inutile, anzi dannoso perché dà false speranze ai tanti cittadini che invece si aspettano norme chiare. E’ una sorta di manifesto ideologico, di atto propagandistico.

E abbiamo il dovere di essere chiari: le istituzioni, chiunque le governi, non possono essere usate a fini di parte. Ribadisco, chiunque le governi. Le istituzioni appartengono a tutti i cittadini. Le istituzioni applicano le leggi, non fanno e non promuovono campagne.

Se il Pd per primo, con severità e rigore morale, non applica questo sacrosanto principio, come si può denunciare la destra, l’occupazione delle istituzioni, l’uso che spesso Berlusconi e soci fanno del patrimonio pubblico?

Per chi ha dei dubbi, leggersi gli scritti di Berlinguer e Moro.

Nella mozione si invita la giunta a ritirare la delibera, a sospenderne l’efficacia, a riportare il dibattito in comissione e in consiglio, anche attendendo l’approvazione della legge da parte del Parlamento. Sperando che sia una buona legge e non quel guazzabuglio insensato votato dal Senato.

Da notare che nel frattempo era arrivata in Municipio anche una interessante lettera del segretario generale del Comune di Roma, nella quale, in sintesi, si diceva che quella era una bella iniziativa, perché i Municipi hanno il dovere di stare vicino ai cittadini, ma che purtroppo, in assenza di una normativa nazionale, non aveva alcun valore legale.

In sostanza, il X Municipio stava prendendo in giro i cittadini. Gli faceva depositare un atto inutile. Persone che soffrono, anche malati terminali. I deboli che vengono presi in giro da chi sbandiera il suo essere all’avanguardia nella difesa dei diritti civili.

Comunque sia, arrivati alla discussione di quel punto, sono intervenuti tutti i consiglieri di maggioranza, alcuni di minoranza. Tralascio per carità di patria. Due cose le vorrei dire sull’intervento del presidente Sandro Medici, uomo di cui, fino a ieri sera, riconoscevo lo stile e le capacità politiche. Concludendo il dibattito, Medici ha definito il “gesto delle due consigliere del Pd ignobile, perché trasferiscono beghe interne al Partito Democratico nell’aula consiliare, danneggiando l’amministrazione di centro sinistra. Mi sorprendo, poi, che due consigliere fieramente antifasciste condividano la visione del sindaco Alemanno”.
Caro presidente Medici, mi sono trattenuto ieri sera, ho “sedato” altri pericolosi facinorosi perché noi rispettiamo le istituzioni. E lei in quel momento era l’istituzione. Mi permetta però di farle notare che gli atti ignobili sono altri. E lei li conosce bene. Siamo pronti a un confronto pubblico su questo, anche domani.

Mi chiedo cosa pensino di queste affermazioni i gruppi dirigenti del Pd, a tutti i livelli, e il capogruppo del Pd in X Municipio.

Comunque sia, la mozione è stata posta ai voti, quella del Pdl ha registrato l’astensione di Federica Cristiano e Massimo De Pamphilis, il voto favorevole di Maria Pizzuti. Nel complesso 12 voti a favore e 11 contro. Quella presentata da Federica Cristiano e Maria Pizzuti, 13 voti a favore (3 Pd, 1 Idv e 9 Pdl), 11 contrari (8 Pd, 1 Prc, 1 Lista Civica, più il presidente stesso, che magari essendo un voto su un atto di giunta di cui era stato protagonista in prima persona poteva anche avere il buon gusto di astenersi).

Morale della favola: è passata la mozione "Cristiano Pizzuti". Con il voto contrario della maggioranza del Pd.

E’ uno scandalo? Non credo. E che nessuno ci venga a fare lezioni. Che ognuno faccia i conti con la propria coscienza.

Noi siamo a posto con la nostra e possiamo dire liberamente e tranquillamente: noi stiamo con Federica e Maria.

Noi, credo di poter rappresentare anche la posizione di Federica Cristiano, siamo stati e rimaniamo convinti sostenitori della libertà di scelta. Anche sulla più delicata delle questioni, quale quella della fine della vita di una persona. Siamo con il senatore Ignazio Marino, tanto per dirla chiara. Non ci stiamo a prendere in giro i cittadini. Continueremo a chiedere condivisione delle scelte che riguardano la linea politica del Pd. Continueremo a farlo nelle sedi di Partito, quando ce ne viene data l’opportunità. Continueremo a chiedere che ci siano momenti di mediazione per tenere unito il Pd.

Chi ha cercato lo scontro frontale - usando, questa volta sì - le istituzione per rafforzare il suo presunto potere - si assuma la responsabilità delle sue scelte. Noi la faccia, la nostra, ce la mettiamo sempre.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/votattilio/trackback.php?msg=6906021

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
non faccio ridere il 17/04/09 alle 13:59 via WEB
caro Michele, scrivi quello che vuoi, ma ometti come al solito tante cose perchè sei un bugiardo e sei tu che prendi in giro i cittadini. FATTI NON PAROLE...ALZATE DI MANO, NON SEZIONI CHIUSE e CHIACCHIERE DA BAR!!! 1. la tua cronistoria manca di un pezzo: l'idea di un registro di DAT è del senatore Ignazio marino che nel nostro Municipio ha iniziato un autentico discorso sul testamnto biologico e sulla proposta di legge Marino che ha raccolto, non solo la firma dei senatori FIORONI e D'UBALDO, ma che è anche la "POSIZIONE PREVALENTE" nel PD; 2) hai omesso di dire che mercoledi il Pd - l'ho visti io - ha fatto un gruppo fino alle 24, in cui le consigliere CRISTIANO e PIZZUTI non hanno espresso dubbi, nè tantomeno hanno messo al corrente il gruppo di portare in consiglio il giorno dopo una mozione ANTI TESTAMENTO biologico e ANTI MUNICIPIO; 3) prima di andare in aula il 24 marzo con la mozione politica (VOTATA ANCHE DALLA CONSIGLIERA CRISTIANO e DALLA PIZZUTI) il Pd ha partecipato a tre maggiornaze sul tema e, a parte i legittimi dubbi (NO LA FALSA RELIGIONE DI QLC ALTRO) di De panfilis, nè FEDERICA CRISTIANO nè MARIA PIZZUTI hanno espresso posizione contraria o tale da far pensare alla mossa di ieri; 4) i TREDICI CONSIGLIERI CHE IERI HANNO ALZATO LA MANO SONO in 10 del CENTRODESTRA: bella mossa...dire che è passata con il voto di 13 consiglieri è falso. E' passata con i voti del centrodestra. Sei un bugiardo e l'architettura politica di ieri dimostra solo che a voi non piace la "quadratura del cerchio" e l'intesa che si è trovata in X tra le anime del PD sull'elezione di Giulio Bugarini a coordinatore...E LO SANNO TUTTI!!!! Nessuno sosterrà la vostra posizione: non aspettatevi questo dalla direzione romana e regionale!!! siete soli!!!
 
 
mik154
mik154 il 17/04/09 alle 14:13 via WEB
Ho già detto il mio pensiero. Non rispondo agli infami anonimi. A proposito di sezioni chiuse, il tuo recup a che ora è aperto?
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
nonfaccioridere il 17/04/09 alle 14:31 via WEB
ma che è il recup? ma rispondi, invece..buggiardone...quaquaraquaà!!
 
 
mik154
mik154 il 17/04/09 alle 14:33 via WEB
Quando ti firmi con nome e cognome, ti rispondo
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
maria ma il 17/04/09 alle 17:57 via WEB
com'è che nessuno ti scrive...povero calimero...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
giulia il 17/04/09 alle 20:57 via WEB
Scusate se mi permetto di entrare nelle "vostre" discussioni, premesso che tutti, come del resto è scontato, quando raccontano, raccontano la loro versione, omettendo o sottolineando quello che gli pare, non voglio entrare nel merito di chi dica il vero o di chi abbia ragione ma da persona di sinistra e favorevole al testamento biologico vi faccio solo una domanda: ma se io domani vengo in X municipio a depositare il mio testamento biologico che valore ha? Perché alla gente è questo che importa, se mi succede qualche cosa, qualcuno prenderà minimamente in considerazione quello che io ho depositato? Io vi vorrei invitare ad azioni concrete e non simboliche vi vorrei invitare a dare risposte serie e concrete alle persone, soprattutto a chi vi vota. Se mi accontentassi di operazioni mediatiche voterei Berlusconi, che in questo è molto più bravo, non certo la sinistra
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
attilio il 17/04/09 alle 21:06 via WEB
brava giulia, infatti il tuo testamento non servirebbe a nulla. Questa è stata solo una operazione mediatica, una delle tante del presidente Medici solo che noi del PD anche questa volta gli corriamo dietro
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Federica Cristiano il 20/04/09 alle 14:55 via WEB
Solo adesso posso rispondere per questioni di collegamento. Intanto io alla famigerata riunione del gruppo c'ero ed ho parlato dicendo che la giunta aveva fatto un grosso errore a dare l'ok a Medici per fare il testamento Biologico dopo nemmeno una settimana di tempo dalla mozione con la quale il consiglio e tutto il gruppo del PD aveva dato il mandato alla giunta e al presidente di promuovere l'allargamento dei diritti civili. Tralascio il fatto che alcuni consiglieri che avrebbero votato il registro del testamento biologico nella precedente riunione del gruppo hanno dichiarato che non avevano capito dove quella mozione avrebbe portato e vabbeh! Ma quelli come me che l'avevano capito avevano anche con quel gesto dato alla giunta e al presidente fiducia. Certo non mi sarei aspettata che 3, dico 3, assessori del PD non tenessero minimamente presenti le conseguenze di un atto varato in tutta fretta e senza la benchè minima discussione nel partito e tantomeno nel gruppo. Saremmo potuti arrivare allo stesso risultato, avremmo potuto dare voce a tante persone che vogliono poter avere la libertà di scegliere della loro vita, avremmo potuto costruire un percorso che nel tempo consolidasse una posizione del PD e invece abbiamo fatto da sgabello a re Sandro per affacciarsi dal balcone e proclamare ai suoi sudditi che LUI aveva risolto il problema (anche se di risolto non c'è un bel niente) Nella riunione di gruppo che è finita alle 24 io c'ero ed ho parlato e ho chiesto che il PD trovasse una soluzione e presentasse una propria mozione. Da parte del coordinatore, presente alla riunione, nessuna risposta se non quella di indicare in De Simoni colui che doveva ricercare una soluzione. e qui la domanda nasce spontanea...che è stato eletto a fare?!?! Cmq...a scanso equivoci il giorno dopo (giovedì 16) alle ore 9.30 ho telefonato sul cell a Massimo De Simoni chiedendo di darmi e dare a quella parte del PD che non aveva apprezzato la scelta di Medici e della giunta, una via di uscita altrimenti non avremmo potuto essere d'accordo con la linea proposta dal capogruppo e cioè di votare contro la proposta dell'opposizione. Ma nessuno ha cercato una soluzione politica...cioè che il PD rappresentasse una sua posizione attraverso una mozione alternativa alla dx. Allora l'ho presentata io la mia posizione e in aula ho motivato questa scelta ribadendo che siamo pronti a collaborare per trovare la soluzione, ma dicendo anche che siamo stanchi di non essere minimamente interpellati nelle scelte che si compiono nel municipio. Mi sembra che il partito di maggioranza relativa abbia il diritto di essere informato e di concorrere a trovare la soluzione...o NO? Oppure Medici rappresenta il PD in X Municipio e perciò quello che dice e fa ci deve stare bene per forza? Siamo arrivati al punto che in quella riunione di gruppo della quale sei così ben informato (ma eri tra i presenti per caso?) qualcuno è arrivato a dire :<<Se noi adesso diamo una mano a Sandro sul Testamento biologico che è una cosa che lo interessa, poi dopo lui ci deve dare ascolto a noi sulle cose che interessano il PD>> Questo già basterebbe a qualificare il livello della discussione politica. Io non faccio un favore a qualcuno nella speranza che poi qualcuno mi faccia dire la mia opinione!!! Io la dico e basta. L'ho detta e ho detto che questa volta non sarei rimasta in silenzio a vedere qualcun'altro che decide per me e per il partito democratico. Federica Cristiano
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
max il 24/04/09 alle 17:31 via WEB
in una situazione di vacatio legis, il testamento sarebbe valido: non dare retta a chi non ha mai aperto un libro. Ad maiora e grazie dell'intervento!!!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 16/01/10 alle 11:27 via WEB
Le dichiarazioni anticipate sui trattamenti sanitari hanno valore legale e, in non osservanza da parte di un medico curante potrebbero essere impugnate di fronte a un magistrato. Qualora la proposta di legge Calabrò venisse varata nella forma presente, una sentenza in merito da parte della Magistratura potrebbe dare alla Corte Costituzionale la base per cambiare la legge. Sono contenta che sia stato istituito il registro, benchè deplori la poca chiarezza, la frettolosità, la gestione del problema in modo personalistico, individualista e non con lo sguardo al cittadino. Vorrei che che tutte le delibere, mozioni e qualsiasi discussione venga fatta pubblicamente per far capire ai cittadini come si amministra e si trattano dei problemi che entrano nella propria coscienza e vita.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

VIVI IL PD - CAMBIA L'ITALIA

 

 

INTERVENTO ALL'ASSEMBLEA DEI CIRCOLI DEL PD

 

 

 

ATTENZIONE ATTENZIONE!!!
I lettori più avvertiti l'hanno già capito da tempo, ma quelli che rivestono cariche pubbliche, si sa, tendono ad avere più difficoltà: questo non è un blog del Partito democratico o di un suo circolo, ma uno spazio libero che ospita gli sproloqui di un pericoloso criminale:  Michele Cardulli, 40 anni, giornalista, militante del Pd, libero sproloquiatore, nonché teppista della parola.
Tal figuro, ed esclusivamente lui, è responsabile politicamente e penalme
nte del contenuto dei suo scritti. Per prenderlo a testate, lo potete incontrare nei corridoio del consiglio regionale, oppure al circolo Pd di Capannelle


 

IL VIDEO SUL CORTEO



 

DEMOCRATICAMENTE IN PIAZZA

 
 

PRIMARIE SEMPRE

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vivereconilparcomefbowlingdiana_89car.bricaporaso1989FrancescaFontanaroby_vannysabatini_mpinuchetrionfo74votattilio2008mik154arcangela.myenafox2
 

ULTIMI COMMENTI

stesso problema, anche io sto a 50 mt da lidl e ho un...
Inviato da: marco
il 07/01/2013 alle 21:16
 
capisco la tua gioia nel poter rinavigare dopo tanto...
Inviato da: marco
il 29/03/2012 alle 19:20
 
Le dichiarazioni anticipate sui trattamenti sanitari hanno...
Inviato da: Anonimo
il 16/01/2010 alle 11:27
 
Finarmente uno che te dice le cose come sono, poi stà dalla...
Inviato da: Anonimo
il 22/07/2009 alle 14:11
 
Nessuna visibilità per Marino nella campagna per le...
Inviato da: Anonimo
il 18/07/2009 alle 17:32
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IN QUANTI SIAMO OGGI?

Web stats powered by www.wstatslive.com