Wrnzla

Ascari: I Leoni d' Eritrea. Coraggio, Fedeltà, Onore. Tributo al Valore degli Ascari Eritrei.

 

ONLINE TRANSLATOR

            

 
 

L'Ascaro del cimitero d'Asmara.

Sessant’anni fa gli avevano dato una divisa kaki, il moschetto ‘91, un tarbush rosso fiammante calcato in testa, tanto poco marziale da sembrare uscito dal magazzino di un trovarobe.
Ha giurato in nome di un’Italia che non esiste più, per un re che è ormai da un pezzo sui libri di storia. Ma non importa: perché la fedeltà è un nodo strano, contorto, indecifrabile. Adesso il vecchio Ghelssechidam è curvato dalla mano del tempo......

Segue >>>

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sonoulisbobgemdota.graziamicropenmoripietro2009andy.francomarualdozofedemanuntamassimoibbol08071902elios267calemi0chiottobefinazzerfedericobiondi90
 
 
 

 

AREA PERSONALE

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

 

 


 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Storia. Anni 1890-1891. ...Storia. Anni 1891-1892. »

Storia. Anni 1890-1891. Parte terza.

Post n°52 pubblicato il 11 Agosto 2008 da wrnzla

Fonte Testi: Cronologia.Leonardo.it

Storia. Anni 1890-1891. Parte terza.
DIMISSIONI DEL MINISTERO CRISPI

Nel gennaio del 1891, CRISPI presentò un disegno di legge sul riordinamento delle prefetture e delle sottoprefetture, proponendone la soppressione di alcune. Il disegno passò in prima lettura. Il 28 GRIMALDI (che aveva sostituito Giolitti alle finanze e al tesoro) fece l'esposizione finanziaria, da cui risultò che il disavanzo pubblico del 1890-91 era di 45 milioni, e per far fronte al pareggio presentò una serie di proposte d'inasprimenti fiscali; un aumento di diritto di confine e della tassa di fabbricazione degli spiriti (da 120 a 160 lire l'ettolitro) e altri.
Discutendosi il 30 il disegno di legge sulle nuove tasse, RUGGERO BONGHI (1826-1895) (il fondatore de "La Stampa" di Torino, già ministro dell'istruzione; nel 1871 relatore della legge sulle Guarentigie) criticò aspramente la politica della Sinistra, e specie CRISPI, che in pochi anni aveva dissipato il pareggio, che con tanti sforzi era stato raggiunto dalla Destra.

CRISPI rispose il giorno dopo calmo, poi, irritato dalle frequenti interruzioni, si fece violento:
"Io non voglio - disse - dare alla discussione un carattere che possa menomamente dispiacere a certi oratori che hanno parlato. L'on. Bonghi ieri discusse lungamente e, accennando alla mia politica, disse parole abbastanza amare. L'on. Bonghi fu al potere dall'ottobre '74 al marzo '76. Il rispetto delle tombe m'impone di non esaminare l'amministrazione di quell'epoca. Potrei rispondere in modo da provare alla Camera come l'amministrazione di oggi, come la finanza di oggi, sono in condizioni abbastanza migliori di quelle di allora. Potrei dire qualche cosa di più: che allora non avevate né esercito e flotta, e che si devono a voi i danni di "una politica servile verso lo straniero"..

Successe un putiferio. Dai banchi della Destra, che si riteneva offesa dalle parole del presidente, si alzarono grida; il ministro FINALI indignato si allontanò dal bancone dei ministri fra gli applausi della Destra e dei Centri; il DI RUDINÌ, molto agitato, urlò al Crispi: "Vergognatevi ! Noi non abbiamo che servito la politica del nostro paese e del re".
Forse era giunto il momento che molti aspettavano per buttar fuori il "dittatore".
Da più parti si gridò: "Ai voti ! ai voti !" Crispi, dominando con la sua voce squillante i rumori dell'assemblea, disse:
"Ma date chiaro il vostro voto: io non voglio né voti sottintesi, né riserve future; voglio un voto sicuro, quale si deve ad un uomo onesto che sta qui come uno che adempia ad una missione .... Questo voto all'estero dirà se l'Italia vuole un governo forte o se vuole ritornare a quei governi, che con le esitazioni e colle incertezze produssero il discredito del nostro paese".

La votazione fu fatta su un ordine del giorno di fiducia al governo presentato dall'on. VILLA, che fu respinto con 186 voti contro 123.
Il giorno stesso il ministero presentò le dimissioni.

La formazione di un nuovo ministero non fu facile. I tentativi di dare vita ad un gabinetto di coalizione (con Giolitti o Zanardelli) furono fallimentari.

Dato il motivo scatenante, il nuovo ministero (di sinistra) non poteva non avere colore di destra.
E a comporlo fu chiamato il (considerato) capo della destra; siciliano anche lui, ma nemico giurato di Crispi: il marchese ANTONIO STARABBA DI RUDINÌ

… andiamo appunto a questo periodo dal 1891 al 1892 > > >

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: wrnzla
Data di creazione: 27/05/2005
 

 
   Agli Ascari d'Eritrea 

- Perchè viva il ricordo degli Ascari d'Eritrea caduti per l'Italia in terra d'Africa.
- Due Medaglie d'Oro al Valor Militare alla bandiera al corpo Truppe Indigene d'Eritrea.
- Due Medaglie d'Oro al Valor Militare al gagliardetto dei IV Battaglione Eritreo Toselli.

 

 

Mohammed Ibrahim Farag

Medaglia d'oro al Valor Militare alla Memoria.

Unatù Endisciau 

Medaglia d'oro al Valor Militare alla Memoria.

 

QUESTA LA MIA STORIA

.... Racconterà di un tempo.... forse per pochi anni, forse per pochi mesi o pochi giorni, fosse stato anche per pochi istanti in cui noi, italiani ed eritrei, fummo fratelli. .....perchè CORAGGIO, FEDELTA' e ONORE più dei legami di sangue affratellano.....
Segue >>>

 

FLICKR GALLERIES SLIDESHOW

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

A DETTA DEGLI ASCARI....

...Dunque tu vuoi essere ascari, o figlio, ed io ti dico che tutto, per l'ascari, è lo Zabet, l'ufficiale.
Lo zabet inglese sa il coraggio e la giustizia, non disturba le donne e ti tratta come un cavallo.
Lo zabet turco sa il coraggio, non sa la giustizia, disturba le donne e ti tratta come un somaro.
Lo zabet egiziano non sa il coraggio e neppure la giustizia, disturba le donne e ti tratta come un capretto da macello.
Lo zabet italiano sa il coraggio e la giustizia, qualche volta disturba le donne e ti tratta come un uomo...."

(da Ascari K7 - Paolo Caccia Dominioni)

 
 
 
 

 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

free counters

 

ASCARI A ROMA 1937

 

DISCLAIMER

You are prohibited from posting, transmitting, linking or utilize in any other form the contents relevant to the WRNZLA/BLOG/WEBSITE for offensive purposes including, but is not limited to, sexual comments, jokes or images, racial slurs, gender-specific comments, or any comments, jokes or images that would offend someone on the basis of his or her race, color, religion, sex, age, national origin or ancestry, physical or mental disability, veteran status, as well as any other category protected by local, state, national or international law or regulation.