Community
 
zeubunga
   
 
Un blog creato da zeubunga il 30/03/2006

firulì firulà

trallallero trallallà

 
 
 
 
 
 

UNA MIA COMPOSIZIONE!


dall'operina "I fiori della piccola Ida":
Sogna,sogna (aria di Hans)

 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zeubunga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 36
Prov: EE
 
 
 
 
 
 
 

MIEI VIDEO

animazione e musica create da me:


Gaia e il latte


 
 
 
 
 
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

.

Post n°789 pubblicato il 15 Maggio 2009 da zeubunga

non so se scriverò qui ancora. Ho molto da fare e oramai il blog ha perso la sua utilità.

Quindi se i vecchi amici vogliono continuare a sentirmi possono mandarmi un messaggio privato o mail.

Un abbraccio a tutti

Zeu

 
 
 

I segni dei tempi

Post n°788 pubblicato il 09 Aprile 2009 da zeubunga
 

In questo tempo in cui tutti sono più o meno credenti ma di una tiepidità e di una cecità vergognosa di fronte a fatti e segni che si manifestano nel mondo, quando si è davanti ai letti e riletti passi dell'Apocalisse e dei Vangeli in cui si parla della seconda venuta di Cristo e della cosiddetta "fine del mondo" si pensa di solito che se accadrà tutto quello che è stato descritto sarà in un futuro indeterminato ma certamente non ora, oppure che è tutto simbolico e che non accadrà niente. Ma sempre e comunque si è soliti pensare che queste cose non ci riguardano personalmente. Non è vero?

Invece i fatti dell'Apocalisse e quelli annunciati nei Vangeli sono tanto veri quanto attuali. Fatti che preannunciano la seconda venuta di Cristo.

Recentemente il Papa ha dichiarato di non dare ascolto a chi annuncia la prossima venuta di Cristo perchè nessuno conosce il giorno e l'ora, solo il Padre. E' vero che nessuno conosce il giorno e l'ora, ma è altrettanto vero che Gesù disse che ci saranno dei segni:

"quando dunque vedrete stare in luogo santo l'abominio della desolazione ... allora quelli che stanno in Giudea fuggano sui monti, chi è sulla terrazza non scenda a prendere la roba di casa ... Infatti vi sarà allora una tribolazione grande, quale mai c'è stata dall'origine del mondo fino ad ora, nè mai vi sarà.... Subito, dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà, la luna non più darà la sua luce, le stelle cadranno dal cielo, le potenze celesti saranno sconvolte. Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo e allora si batteranno il petto tutte le tribù della terra e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nubi del cielo con grande potenza e splendore... Così anche voi quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino (Cristo), è alle porte. In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose accadano." Matteo 24,15

Perchè ignorare questa parte del messaggio di Gesù Cristo e considerare solo alcune parole? Il Papa che deve dire tutta la VERITA' non può "dimenticarsi" che Gesù parlò dei segni e che è IMPORTANTE saperli riconoscere per capire che i tempi della sua prossima venuta sono vicini.

E poi che vuol dire: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose accadano?

Gesù non si riferiva alla generazione degli uomini nati in quel tempo (quanto dura una di queste generazioni? 50 anni?) ma si riferiva ad una generazione più grande e universale, quella cosmica. Infatti Lui venne all'inizio dell'era dei pesci. Ora stiamo entrando nell'era dell'acquario. E' questa la generazione a cui si riferisce. Ed è questo il tempo.

Il terremoto in Abruzzo è uno dei segni dell'inizio delle tribolazioni secondo me. L'epicentro è stato vicino l'Aquila. Non è un caso:

"Vidi poi e udii un'aquila che volava nell'alto del cielo e gridava a gran voce: «Guai, guai, guai agli abitanti della terra al suono degli ultimi squilli di tromba che i tre angeli stanno per suonare!

l quinto angelo suonò la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave del pozzo dell'Abisso; egli aprì il pozzo dell'Abisso e salì dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l'atmosfera. Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra e fu dato loro un potere pari a quello degli scorpioni della terra. E fu detto loro di non danneggiare né erba né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte. Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento dello scorpione quando punge un uomo. In quei giorni gli uomini cercheranno la morte, ma non la troveranno; brameranno morire, ma la morte li fuggirà.

Queste cavallette avevano l'aspetto di cavalli pronti per la guerra. Sulla testa avevano corone che sembravano d'oro e il loro aspetto era come quello degli uomini. Avevano capelli, come capelli di donne, ma i loro denti erano come quelli dei leoni. Avevano il ventre simile a corazze di ferro e il rombo delle loro ali come rombo di carri trainati da molti cavalli lanciati all'assalto. Avevano code come gli scorpioni, e aculei. Nelle loro code il potere di far soffrire gli uomini per cinque mesi. Il loro re era l'angelo dell'Abisso, che in ebraico si chiama Perdizione, in greco Sterminatore.

Il primo «guai» è passato. Rimangono ancora due «guai» dopo queste cose."

Apocalisse cap 9

Non sta a me convincere che è giusto quello che scrivo. Ma un pensierino a riguardo lo farei...

 
 
 

musica buona, musica cattiva e musica vuota

Post n°787 pubblicato il 08 Aprile 2009 da zeubunga
 
Tag: musica

La musica deve essere non il fine ma il mezzo attraverso il quale viene espresso un profondo insegnamento utile allo spirito. Mi fanno ridere coloro che sostengono di non poter vivere senza musica, che non è niente in sè. Perchè non è importante il mezzo ma il suo contenuto. Esiste quindi una musica buona, una musica cattiva e una assolutamente vuota, a seconda del messaggio o del nulla di cui essa è portatrice.

 
 
 

LIBERTA' E' VERITA'

Post n°786 pubblicato il 05 Aprile 2009 da zeubunga
 

Se fosse per me abbatterei le chiese di tutte le religioni e ogni forma di istituzione.Il tempio di Dio è la Natura ed ogni uomo è veicolo di Dio per se stesso e per gli altri. Non esistono regole nè obblighi. Non esistono dogmi. Esiste una verità e una scienza unica.L'uomo è fatto per essere libero e per gioire della sua esistenza,nel rispetto del Creato.

Non ho tempo per spiegare cosa voglio dire

 
 
 

lavorare mattina e sera senza perdere tempo

Post n°785 pubblicato il 23 Marzo 2009 da zeubunga
 

(per lavorare intendo compiere una attività utile per se stessi e per gli altri, sia in senso materiale che spirituale o sottile. Questo potrebbe comprendere anche il lavoro che si fa per mantenersi e per mantenere la propria famiglia, se rientra nel canoni di cui sopra. Ma in sostanza mi riferisco ad un lavoro che è fatto per amore e per rispetto della vita in tutte le sue forme)

A che servono l'ozio e le distrazioni?

Se servono a ricreare lo spirito allora sono positive. Ma se sono fine a se stesse rallentano il lavoro di uno spirito che è nato per realizzare qualcosa in terra.

Come il suicidio è un atto che offende la vita, noi stessi e Dio, così perdere tempo prezioso che potrebbe servire a fare del bene è un atto volontario di abbandono alla morte e al regno del male e come tale sarà scontato tramite karma.

Per cui bisogna autoeducarsi ad una vita semplice e produttiva, senza indugiare più del dovuto in fatti e distrazioni che rammolliscono la mente e il corpo e addormentano lo spirito.

Infatti un uomo che si lascia guidare dai suoi vizi non è un uomo ma è un corpo fisico che chiede sempre più benessere. E' un uomo invece colui che si lascia guidare dallo spirito e che ha domato il proprio corpo e la propia mente sotto la sua più pura volontà.

Anche la meditazione o la preghiera sono un lavoro utile perchè nutrono lo spirito. Questa mia per esempio è una riflessione pubblica, nata alla fine di una giornata (ieri) vissuta in quasi costante stato meditativo.

Lo stato meditativo non è solo quello assunto dagli yogi o praticanti di yoga che si siedono nella posizione del loto e stanno così per ore ed ore concentrati. Lo stato meditativo è quello che ti permette in ogni istante della giornata ed in ogni eventualità di tradurre tutta la tua vita in termini e fatti spirituali. Per cui anche studiare musica, andare a passeggio, cucinare, fare le pulizie di casa possono essere delle meditazioni utili alla nostra evoluzione.

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

alex_piratagiannibruno2010Schatzy76sinistrasettimovalentina_gabiatima.raptmaryland83mariomancino.mansa007marsicovetere.lisadrago.80universo86gennaroperfettor657r7simoncina73
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

Mi piace davvero un grande articolo
Inviato da: kız oyunları
il 07/03/2014 alle 16:27
 
Grazzie!
Inviato da: Voir peluches
il 31/07/2013 alle 10:03
 
Mi va bene che la gente abbia fede, perņ non vada a...
Inviato da: Er Friulą
il 13/06/2012 alle 15:47
 
Spero di arrivare un giorno a provare questo sentimento per...
Inviato da: Er Friulą
il 13/06/2012 alle 15:44
 
Alla fine tutto torna nella vita!
Inviato da: Er Friulą
il 13/06/2012 alle 15:43
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 143
 
 
 
 
 
 
 

ZEHULK GENIO