Creato da centocellestorica il 24/05/2009
COMITATO DI QUARTIERE CENTOCELLE STORICA
 

Per comunicare con noi: centocellestorica@libero.it

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Tag

 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

piterx0alogicopoeta_sempliceolegna69oranginellalubopoSOULKINKYsiamo_solo_per_pochimauriziocamagnaventus68carloreomeo0comelunadinonsolopolcentocellestoricaQuartoProvvisorio
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

 

« Riunione del 13 aprileSintesi dell'incontro d... »

Riunione presso la Casa della Cultura del 18 aprile

Post n°313 pubblicato il 19 Aprile 2016 da centocellestorica

Ieri pomeriggio, presso la Casa della Cultura nel parco di Villa De Santis, l'assessore Pietroletti ha organizzato un incontro tra le Associazioni e alcuni studiosi per discutere delle tematiche del parco archeologico di Centocelle, nell'ambito di uno studio condotto dagli studiosi.
Di seguito il resoconto pervenutoci da una persona presente (l'acronimo "Pac" sta per Parco Archeologico di Centocelle): 

Buon pomeriggio a tutti. 
Volevo informarvi dell'esito dell'incontro che ieri ha avuto luogo presso la Casa della Cultura di Villa de Santis. 
All'incontro erano presenti l'assessore all'ambiente del V municipio Pietroletti, i Cdq,  alcune associazioni che vivono il Pac, liberi cittadini ed i realizzatori del master plan che riguarda il futuro sviluppo di tutto il quadrante est di Roma. 
In tutto questo il Pac sarebbe investito da un non meglio definito "salto di qualità". 
In realtà devo dire che gli argomenti esposti, seppur ben confezionati, non dicono niente di nuovo perché sono semplicemente una riproposizione di quanto contenuto nelle linee guida del vecchio SDO con una maggiore attenzione x l'area archeologica che dovrebbe avere anche un ruolo commerciale. 
Il tutto non coincide, seppur apprezzabile per intenti, alle reali necessità  del Pac e dei suoi frequentatori. 
In sostanza: non una parola per lo sfalcio dell'erba, per l'entrata carraia, per la potatura alberi,per la derattizzazione,per la rimozione della cisterna e di tutte le discariche, per le fontanelle rotte, per le processionarie,  per lo svuotamento dei cestini spazzatura, per il ripristino della recinzione in ferro, x quella in legno del parcheggio, x la chiusura dei cancelli delle ville romane, per lo sgombro dei nomadi, per il futuro del campo volo..... 
Devo aggiungere altro? 
Per tutto questo proveremo a fare da soli con l'aiuto del dipartimento ambiente. 
Abbiamo già preso contatti. Vi aggiornerò su questo al più presto. 
PER ORA È ASSOLUTAMENTE FONDAMENTALE CHE TUTTI I PARTECIPANTI A QUESTO GRUPPO CONTINUINO A MONITORARE COME GIÀ STANNO FACENDO TUTTA L'AREA DEL PAC. 
Vi invio alcune foto del master plain per il futuro del Pac. 
Intanto..tenimmuce 'a munnezza! 
GRAZIE

 
 
 
Vai alla Home Page del blog