Creato da assurdismo il 12/01/2007

assurdismo

Blog del movimento assurdista

 

 

« Apocrifa 5Colori morti »

Microrganica

Post n°157 pubblicato il 18 Settembre 2009 da assurdismo
Foto di assurdismo

 


 

 

 

Sunto di Scultura Microrganica

 

 

 

La scultura microrganica nasce da chi ha saputo attraversare i boschi con la passione sfrenata di poterlo fare, senza doverci sudare la pagnotta. Il movimento in nuce ha origini nel settecento, con i viaggi frenetici di artisti verso l’Italia dalle fredde regioni europee. A differenza dell’ossessiva orda di pellegrini, erano di certo ben più disposti ad osservare le venature della natura ad ogni passo, da cui nascevano poesie, quadri, a volte solo sogni tormentati. Di seguito la vicina corrente neopanteista andrà a suggerire la presenza di un dio multiforme, che impone un tributo naturalistico rispettoso e cruciale.

La scultura di allora era ben lontana dal riconoscere il primato della natura, si limitava a riprodurla al meglio. Di certo saper scolpire implica un’esperienza tecnica incredibile per gran parte delle arti, ma il fine può essere profondamente difforme; se è il bello ce ne sono esempi enormi e imperturbabili a vista d’occhio, molti con radici.

 

 

 

 

Quando la scultura microrganica nasca lo lascio a chi non è allergico agli archivi; cosa sia veramente va disambiguato.  Prima di tutto la materia su cui si lavora deve essere morta. Si tratta di pietra e legno in prevalenza, abbandonati riversi ricoperti, riscoperti durante un’escursione a piedi, non su indicazione, ma come oggetto di una estenuante ricerca fisica. Si debbono raccogliere a mano e condurre con le proprie forze verso la propria casa.

 

 

Non c’è studio per lo scultore microrganico, qualunque asse fa da base per il lavoro e gli scalpelli sono economici e rudimentali. Nessun ausilio motorizzato, solo mazzuolo e acciaio, colpi necessari. Pulitura, interpretazione della forma, critiche, sorrisetti e foto sono cose successive e futili.

 

 

In questa forma di scultura chi opera ritrova un senso in ciò che già c’è. È quindi prima di tutto un osservatore, poi un artigiano, un faticatore dedito al sudore e alla consapevolezza della sua finitezza estetica.

 

 

Sandro Fracasso

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

FUORI I NOMI

Si dichiarano assurdisti e pubblicano su questo blog:

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giulia.dellobuonoancoranottelezioni_di_MAYAenjamberPhoenix_from_MarsnavighetortempoSidneyBlueunamamma1serenazhuamb_rovigoattendere_prego2000ILFIUMEDILEIperlone1strangeskin
 

ULTIMI COMMENTI

Il nostro agire puro nel momento in cui non lede e, non...
Inviato da: assurdismo
il 11/03/2010 alle 08:29
 
non mai
Inviato da: assurdismo
il 11/02/2010 alle 13:33
 
i tuoi alluci adunchi
Inviato da: assurdismo
il 22/01/2010 alle 11:38
 
Orbaccio da Scalvaia
Inviato da: assurdismo
il 09/12/2009 alle 12:41
 
lascialo
Inviato da: assurdismo
il 27/11/2009 alle 11:40
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963