Creato da Acchiappa_Guru il 13/09/2007

L'Acchiappa Guru

« Non riesco a capire come faccia un indovino a non scoppiare a ridere quando vede passare un altro indovino. » Cicerone

 

 

« Ricerca, Metodo e Pensie...Universo Olografico .. o... »

Osho, il famigerato copione

Post n°4 pubblicato il 25 Settembre 2007 da Acchiappa_Guru
 


Bhagwan Shree Rajneesh, che negli ultimi anni si fece chiamare Osho, cominciò ad organizzare campi di meditazione nel 1964 in India, nel Rajastan. Nel 1974 fondò un asharam a Puna in cui entrarono molti occidentali. Nel 1981 si stabilì negli Stati Uniti, nell'Oregon, dando vita ad una comunità in cui confluirono più di 7.000 persone. Le attività degli "Arancioni" erano varie e articolate: aziende agricole, case editrici, piccole fabbriche, alberghi, università.


Osho mise a punto un sincretismo assai originale fra varie dottrine orientali. Si possono identificare nella sua predicazione elementi portanti, come quelli desunti dall' Induismo, dal Tantrismo, secondo i quali tutto è sacro, compreso l'atto sessuale, anzi il sesso è un mezzo per progredire nell'ascesi spirituale, per arrivare a trascendere la sessualità senza reprimerla.
Il Buddhismo è presente nel gusto del paradosso, tanto caro ad Osho mentre le pratiche yoga hanno una parte preponderante nella prassi della meditazione e della danza. Osho attinge a piene mani nelle tradizioni di tutto il mondo dalla mistica Sufi (di cui si praticano le danze estatiche e i rituali di trance) agli scritti dello Pseudo Dionigi l'Aeropagita, dall'alchimia tardo-medioevale alla religione di Zoroastro, dagli Hassidim ebraici ad Eraclito.
Egli però si burla delle religioni e della morale tradizionale e in questo senso si ispira massicciamente a Friedrich Nietzsche delle cui opere il "maestro" propone continui elementi, sempre omettendo di citare la fonte: "Diventa ciò che sei", "Voi guardate in alto perché cercate elevazione, io guardo in basso perché sono elevato"...
Altri autori sono riscontrabili nel messaggio "arancione": come Freud, Jung, Adler, i saggi del Tao e persino Paolo di Tarso. La meditazione è il punto di forza di questa prassi religiosa. Esistono vari modi di meditare, ogni adepto o sanyasi può scegliere il modo che gli è più congeniale. I seguaci devono osservare tre precetti: vestire sempre con colori "caldi" che vanno dall'arancione al bordeaux, portare al collo il mala, che è una collana di perle di legno con il ritratto di Osho, e infine sottoporsi all'iniziazione durante la quale si riceve un nome nuovo. Osho affermava di aver fatto una parte del cammino interiore con il Buddha, ma poi l'illuminato gli era sembrato eccessivamente ascetico....Ha camminato con Gesù; ma non avrebbe mai condiviso il Calvario (sic!). Eppure le parole del maestro sono state linfa vitale per i suoi discepoli, anche se appaiono estremamente contraddittorie, paradossali spesso istrioniche.
Infatti il nocciolo del suo insegnamento è stato di negare ogni insegnamento. Non esiste per Osho nessun Dio né l'aldilà dopo la morte. Ognuno deve percorrere la sua strada e può farlo solo dubitando di tutto: "Dubita e dubita radicalmente, perché il dubbio è un processo di purificazione, sottrae alla mente tutto il pattume che la ottunde. Ti rende di nuovo innocente, torni ad essere il bambino che genitori, preti, educatori hanno distrutto" diceva il maestro ispirato. E ancora, "Una persona morale resta stupida e priva di intelligenza perché dipende dalla guida degli altri". La continua affermazione che bisogna "accertarsi come si è col proprio corpo, i propri istinti, i propri desideri".
Il successo di Osho risiede in un paradossale e superficiale sincretismo ma soprattutto in un furbesco compromesso che permette di conciliare tutte le esigenze, come la ricerca della totale libertà e del piacere, il tutto sublimato come superiore e felice conquista spirituale della propria autenticità.
Più il guru predicava: "Non seguitemi, non abbiate fede in me, siate solo voi stessi" più gli adepti lo idolatravano, lo vedevano come un semidio dotato di poteri magici. E questa divinità, vestita di seta con una settantina di Rolls-Royce accumulava una enorme fortuna.
Oggi dopo la morte di Osho nel 1990 gli Arancioni (tre milioni al mondo) si dedicano a vari tipi di "cure" alternative proponendo massaggi, ipnosi, bioenergetica, riflessologia plantare, medicina olistica e chi più ne ha, più ne metta.



Commenti al Post:
Fata_confusa
Fata_confusa il 26/09/07 alle 20:00 via WEB
interessante il tuo post, da un lato condivido proprio quel che dici. Spesso purtroppo tutte queste pratiche diventano fonte di lucro eccessivo. Però se ogni singolo individuo riuscisse a ridare voce alle grandi forze rimosse dal processo di civilizzazione insite in ognuno di noi e che spesso ignoriamo, che non son altro che le forze primordiali e il sacro naturale, allora ogni essere vivente potrebbe tornare ad essere come una foresta fertile, un incontro con se stessi, invece di cadere nel brodo di consenso sociale, depressioni e mille altre fesserie. E' chi detiene il potere che ha tanta paura. Gli argomenti cambiano, ma l'idiozia conserva eternamente il proprio tribunale. A volte certe pratiche come quelle citate da te, bioenergetica, riflessologia etc. etc. etc. possono essere un valido aiuto a ricontattare parte di se stessi, del proprio essere o solo a ritrovare la fiducia in se stessi.
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 27/09/07 alle 02:33 via WEB
Dunque .. sebbene le idee espresse nelle tue parole siano senz'altro molto affascinanti, il problema è che il tuo stesso discorso si colloca sul crinale tra vero e verosimile-sfociante-nel-fantascientifico che può rivelarsi fatale. E mi spiego: tu dici "grandi forze rimosse.. insite .. e che ignoriamo", che definisci "le forze primordiali e il sacro naturale" .. ebbene, anche ipotizzando che questi non siano concetti religiosi orientali ecc. (e sperando di aver io afferrato il modo in cui le intendi), il problema, prima di credere davvero che esistano e di ragionare in base a questo credo .. è provare la loro esistenza. Cosa che la scienza tenta cmq di fare (non avendo, qualunque cosa ne dica chi non la conosce, preclusioni preconcette). Tuttavia, ogni volta che vengono analizzati seriamente fenomeni che in qualche modo potrebbero riguardare presunte forze di questo genere, sistematicamenti si scoprono invece l'inghippo, la truffa o la creduloneria. Naturalmente determinate pratiche possono sembrare un valido aiuto: chi ha scarsa fiducia in sè a volte non chiede di meglio che di trovare qualcuno che gli fornisca risposte e soluzioni belle e pronte ed è così che si finisce in pasto a guru e simili. Certo lì per lì uno si sentirà anche meglio (e certo molti ci finiscono perchè si aggrappano a tutto tale è la loro sofferenza) .. ma in questo modo i problemi veri alla base di un malessere non vengono nè risolti nè sfiorati, si riesce solo a precipitare di illusione in illusione. Rinunciare alla realtà per non soffrire, è perdere la propria vita nelle favole .. non sarebbe meglio tanta più cultura reale e percorsi seri per risolvere i problemi? A volte credo che le persone si accontentino dell'irreale pur di non lavorare interiormente per crescere e realizzare se stesse ..
 
   
shantiom0
shantiom0 il 29/09/07 alle 15:51 via WEB
che persone hai frequentato sino ad adesso??? spedisci i tuoi testi da ....a....potresti far fortuna nel mondo dei politichensi..........(prisincolinensolansciuso all righit)
 
     
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 29/09/07 alle 17:23 via WEB
Per mia grande fortuna ho frequentato solamente gente seria in tutti i settori .. ma non starò certo a spiegare me stesso a chi viene qui a commentare in modo fanatico e poco informato e propositivo. Certo però .. per dirla come il celentano che citi .. tu non mi sembri particolarmente rock .. °.°
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Sei cretino il 17/09/14 alle 11:03 via WEB
per tua grande sfortuna sei un povero nerd SFIGATO e psicopatico!!!! Osho avrà avuto tutti i difetti di questo mondo non era una setta visto che ha sempre insegnato il DUBBIO, a credere in se stessi per primi e non in lui.. e mai certezze e dogmi di fede..quindi la conoscenza scientifica nei suoi libri è sempre al primo posto..IGNORANTE che parli a sproposito di chi non conosci..a differenza tua almeno non perderà il tempo in questo modo ridicolo e patetico..e tu parli tanto di setta..allora per coerenza LA TUA PAGINA COS È SE NON UNA SETTA ??? ANCHE TU SEI IL CAPO DI UNA SETTA.. i tuoi 'discepoli' on line che ti hanno seguito fino a qualche anno fa....ora sei scomparso poverino sarai finito in qualche clinica psichiatrica..eri malato si sapeva..
 
eccelso86
eccelso86 il 26/09/07 alle 20:17 via WEB
Ho letto il tuo nick, poi mi sono "avventurato" nel tuo blog e, infine, ho pensato:"Fratello"...un altro che ama smascherare finti guru e ipocriti predicatori di morali di comodo e intrise di un'ipocrisia e un'ingenuità disarmanti. Il tuo blog finisce subito tra gli amici... a presto con stima Germano
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 27/09/07 alle 02:37 via WEB
Grazie fratello, ricambio il linkaggio con piacere .. e se hai info da condividere, hai le porte aperte!! A presto! :-)
 
Fata_confusa
Fata_confusa il 26/09/07 alle 23:12 via WEB
ma si Osho è uno come quell'altra che è in voga ora. Amma, è un'altra Osho, con la differenza che questa manco tromba. N'altro oppio per i poveri di spirito. Son andata a un suo incontro per curiosità, trascina le persone perchè è in ogni caso carismatica, ma c'è gente che addirittura compra le sue scarpe usate, vestiti... se non è orrendo feticismo religioso questo...
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 27/09/07 alle 02:35 via WEB
Grazie dello spunto .. mi interesserò anche di questa tizia ^^
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
anto il 28/03/14 alle 21:47 via WEB
Amma e' una sensitiva conosciuta in tutto il mondo. Non l'ho conosciuta, ma persone amiche, hanno partecipato a suoi incontri provando l'amore da lei trasmesso attraverso preghiere ed abbracci e questo e' cio' che conta. Inoltre raccoglie fondi, che vengono utilizzati per aiutare chi ha davvero necessita'. Per quanto riguarda Osho, ho letto dei suoi libri e partecipato a meditazioni e mi hanno fatto stare bene. In sintesi, ben venga tutto cio' che ci da gioia e armonia. Esiste il discernimento e personalmente trovo piu' indottrinamento da tv e giornali, che dalle letture di Osho. Ogni persona e' un'insegnamento, sta a noi cogliere il meglio.
 
shantiom0
shantiom0 il 29/09/07 alle 08:29 via WEB
Non colpisce affatto che tu vada ad informarti su "tizia"o "tizio",(colpisce questa terminologia soprattutto da uno come te che del vocaboario fà grande sfoggio) Osho era un grande maestro e non aveva fondato nessuna setta,hai pubblicato un articolo povero che riesce a dire qualcosa solo alle persone che come te ,non ne sanno assolutamente nulla!! Dici bene......occupati di altri tizi e poi di altri ancora,se ti fà sentire meglio...ma non infangare ciò che non ti appartiene buonagiornata
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 29/09/07 alle 17:36 via WEB
Uhm .. vedo che stranamente hai completamente frainteso le mie parole, che sono pur chiare ed espresse correttamente. Probabilmente è perchè hai letto te stessa invece di me in quelle parole e questo ti ha dato fastidio. Molto probabile anche che io abbia colpito nel segno, cosa che dimosta, una volta di più se ce ne fosse bisogno, che il credo emotivo di chi cerca consolazione e risposte senza curarsi della differenza fra realtà e favole (probabilmente a causa di limiti culturali), non può che portare al fanatismo cieco. Osho non era un maestro, aveva fondato una setta (ti consiglio un buon vocabolario per conoscere il significato vero di questa parola) e se un articolo della gatto trocchi (ma sai chi era almeno?) che sicuramente sapeva di osho molto più di me e te messi insieme, non ti basta ti consiglio di informarti bene, da fonti serie però. Ciauz! ;)
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
anna il 20/07/10 alle 11:35 via WEB
Neccessari i blog dove si dà una svegliata a chi compera i feticci di qualche finta santona, sputtanandosi chissà quanti stipendi..ma su tanti aspetti c'è da VERIFICARE un pò meglio..Osho o Gesù CristO (non era forse un santone anche Lui?)..Su certi personaggi ci sarebbe da verificare di persona per poi poterci scrivere sopra, una "via esperienziale"...
 
shantiom0
shantiom0 il 29/09/07 alle 15:46 via WEB
Se ti piace giuocare al detective,non perdere mai per strada il rispetto nei confronti di chi......nellla sua vita HA dato tanto a costo di dover aver a che fare con persone.....come te,che indagano in modo spicciolo senza mettere altri articoli per par-condicio! Sparare verbalmente,con uno stupido articolo...non ti fà nessun onore;prima studia,poi documentati seriamente e poi....si vedrà!!
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 29/09/07 alle 17:51 via WEB
Eheh .. ti faccio notare che diffondere notizie reali su qualcuno è esattamente rispetto per tutti. E, per fortuna mia, io non possiedo alcun tipo di rispetto reverenziale bambinesco nei confronti di nessun tipo di figura maestro-autorità-superiore-bla-bla (Freud avrebbe da dire qualcosa a proposito di queste forme di reverenza esenti da critica). Ritengo anche molto probabile che il sottoscritto conosca osho meglio di te .. semplicemente non si lascia incantare delle apparenze. Quanto al documentarsi seriamente, all'onore, alla par condicio: primo, è evidente che questo non è un blog cui interessa diffondere per par condicio le bubbole di questi finti mestri, anche perchè la par condicio, come saprai, sottostà alla giusta regola del diffondere notizie vere, non pseudoteorie per abbindolare la gente; secondo, sul mio onore non discuterò con chi passa di qui a non dire nulla di propositivo (ma vedo che tu dici stupido, quindi forse dovresti pensare al tuo di onore): sarebbe stato più utile per tutti (e qui inglobo il terzo punto) se tu avessi controbattuto con argomentazioni valide e circostanziate anzichè con l'invettiva isterica, cosa che però forse non hai fatto proprio perchè ti mancano i dati reali ed hai solo la tua fede mal riposta. Ti auguro buona fortuna, cmq, di cuore! ;)
 
shantiom0
shantiom0 il 29/09/07 alle 20:02 via WEB
Continui a dire che conosci Osho meglio di me e sicuramente sarà possibile ma questo ti autorizza a dire o raccogliere solo testimonianze da chi ti appllaude!ne parli e si capisce che non l'hai stimato,quindi non ho da dare nessun buon proposito di dialogo soprattutto dove ci siano persone che hanno già decretato la sentenza;passo perchè,pensando ad Osho mi viene da sorridere....e vadooooooo
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 30/09/07 alle 23:59 via WEB
Ahahahahaha! Ma io il week mika c'ho tempo da perdere con osho!! Anzi guarda mi cospargo il capo di cenere di fronte al bistrattato perfettissimo guru-buddha-osho dalle mille rolls royce! Ahahahahahahahaha!! Ma non ti chiedi mai che se ne faceva un presunto illuminato delle rolls? Mi fate morì voi fanatici, che non metteta mai in discussione nulla esattamente come fanno i bambini piccoli di fronte al grande genitore-padre-potentissimo-e-perfettissimo! Ma cmq, io al gioco della vita ci sto (diversamente dai mistificatori che insegnano a fuggire dalla vita e dalla realtà) e quindi ti risponderò benchè il commento continui ad essere sull'isterico. Parli di applausi, evidentemente citando il classico atteggiamento proprio dei guru da setta, o forse pensando a che cosa vorresti tu. Personalmente semmai plaudo a quanti come la Gatto Trocchi o altri spendono il loro tempo perchè la verità su questi imbroglioni venga a galla. Poi è facile nascondersi dietro un dito come fai tu e dire "no io con te non ci parlo perchè hai un cervello che pensa da solo". Cmq, visto che dici che passi e vai .. ti faccio notare una cosa: lo sai si che il tuo osho riderebbe di te per questo tuo accanimento vero? Ahahahaha, ti ringrazio, sei veramente troppo simpatica! Ciao ;) P.S.: Guarda che il buddhismo, quello vero, e in genere le tradizioni religiose di tutto l'oriente sono molto più belle e sensate di tutta questa paccottiglia new-age alla osho, e sono anche diverse, solo che tocca fare la fatica di studiare un pò ;)
 
   
shantiom0
shantiom0 il 01/10/07 alle 15:19 via WEB
Peccato,continui a ripeterti,dici sempre le stesse cose^^ Non sei aggiornato,forse non sei di questo mondo....i figli non vedono più..genitori perfetti e inattaccabili e tanto meno potentissinmi....ma l'esatto contrario.. Ho sempre vissuto una vita REALE e non di favole come dici,ti arroghi tu il diritto(come hai già fatto)di sentenziare senza sapere nulla di me e fino a quà,dico per fortuna!! Non sò dove continui a sentire dell'isterismo perchè se ti dovessi dire le sensazioni che ho di te,non basterebbe una pagina! Per me sei uno dei tanti che la pensa così,ma non sei...la verità e non lo puoi essere che per te stesso!! Hai fatto la fatica di studiare..tu???complimenti ..risultato sorprendente il tuo,tuo personale e sei proprio tu che non accetta di discuterne ma.....lascio e sorrido come daltronde ho fatto ieri chiudendo il messaggio Osho riderebbe ed io con lui,non da isterici ma per compassione ahahhhhhaaahhhhhhaaahh pace
 
     
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 01/10/07 alle 18:25 via WEB
Ahahahahahahaha!! Passi e vai, eppure ancora qui stai!! Sei troppo una sagoma!! Quasi quasi mi viene da pensare che tu sia un troll internettiamo più che una devota coi paraocchi a cui non piace sentire sbugiardato il suo guru. Ma siccome voglio prenderti sul serio, ti risponderò ancora una volta. Di sicuro, contrariamente a tanti ciarlatani che si fingono illuminati per spillare soldi o stima, io non conosco la verità assoluta (per fortuna!!), ma conosco per lo meno alcuni fatti. Detto questo, ti faccio notare che tu continui a vedere te stessa nelle mie parole, quando in realtà i miei discorsi sono generali, su un cera tipologia di persone e mentalità, non certo incentrati su di te che non conosco e che sei semplicemente uno dei tanti nick che passano per il web. Naturalmente se ti senti di ribadire che la tua vita è reale, che non c'è alcuna adesione esente da critica e bla bla bla .. probabilmente è perchè qualcosa di ciò che dico qui deve essere pur vero. E ti contraddici anche: prima affermi di non voler sprecare con me nessuna argomentazione reale, poi dici che sono io che non voglio discutere .. ehm .. idee confuse? Ma la cosa più strana è che usi il termine compassione nell'accezione sbagliata. Ha ragione Premanand quando parla della mentalità dei credenti e dell'attaccamento alla superstizione. E queste erano solo 4 righe su osho. Chissà che succederà quando parlerò di altri guru!!!! Ahahahahhahaahahahahah!!!!!! Ti ringrazio, mi stai facendo fare veramente delle risate di cuore, non su di te, ma con te. Ciao ;)
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
anna il 20/07/10 alle 11:39 via WEB
Budda che cosa è la verità? La verità è ciò che funziona
 
shantiom0
shantiom0 il 01/10/07 alle 19:51 via WEB
"""""considera soltanto ciò,che gli altri pensano di te,non ciò che DICONO """""""" (G.I.Gurdjieff)
 
 
Acchiappa_Guru
Acchiappa_Guru il 01/10/07 alle 20:28 via WEB
Si, così cadi nella peggiore trappola: solo tu puoi sapere e dire chi sei e qual'è il tuo vero io, ed è l'unica verità che puoi affermare con certezza; il resto è fumo senza arrosto, specialmente quando qualcuno pretende di riverlare ad altri verità metafisiche ;)
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
anna il 20/07/10 alle 11:41 via WEB
Che bello anch'io stamattina ho tanto tempo per fare un c..
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
monia cimino il 14/11/10 alle 18:08 via WEB
e quindi?
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
monia cimino il 14/11/10 alle 18:18 via WEB
... e quindi? chi se ne frega di qnt rolls roice aveva o di che faceva quest essere! ho letto la sua Autobiografia,è da non perdere...x me lui non ingannava la gente, cm poteva ingannare qualcuno se ti lasciava la libertà di fare cio che senti...ma noi siamo abituati a sentirci dire quello che DOBBIAMO FARE e quindi è ANORMALE sentirci dire l esatto contrario! è un pazzo! x me è un pazzo chi vuole dirmi cosa fare della mia vita! lui diceva l esatto contrario,e lo si giudica e condanna -senza vedere e sentire dietro al verbo qll che ci vuole trasmettere... sono favorevolissima a tutte qst tecniche orientali e ad ogni meditazione...bisogna provare prima di giudicare...non credete?
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
francesco il 11/12/10 alle 16:42 via WEB
se riuscite a mettere da parte anche solo per un attimo,il vostro ego, e svegliarvi solo un pochino, mettendo da parte dogmi e tradizioni, impossibile non sentire che OSHO E' AMORE....vi abbraccio.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Amelio il 06/07/11 alle 13:34 via WEB
"Che tu lo creda o meno, avrai sempre ragione" (Henry Ford) E' solo una tua opinione. Osho non può piacere a tutti.Tante cose che piacciono a te sicuramente a me faranno storcere il naso. Chi sei tu per sputtanare qualcuno? Chi sei tu per dire che gli altri sbagliano a leggere i suoi scritti? Chi sei tu per giudicare quindi chi ama questo personaggio? Non sei nessuno. Nemmeno Osho lo era. Osho era il primo a dire che lui si contraddiceva spesso. Ma nei punti piu' importanti lui era sempre dello stesso pensiero. La differenza qual'è però. Osho non pretendeva di essere seguito. Lui semplicemente diceva,poi chi lo seguiva veniva accolto. Tu invece scrivi questi post con la presunzione del "so tutto io" :D Ma vuoi vedere che non sai niente? Bah..... Segui la tua strada ma evita di avere questo atteggiamento. Tu di Osho non sai niente. Soprattutto quando si parla di spiritualità per interiorizzarla devi sentirne il bisogno. Dal di fuori non puoi capirla. Gia questo era un qualcosa che tu dovevi sapere, ma evidentemente ancora devi capirlo. Quindi che vuoi acchiappare ? :D E il bello è che non sono un seguace di Osho, ma molti suoi scritti sono stati manna per me. Quando vuoi fare lo scopritore di Guru falsi, usa il cuore. Evita la mente. P.s. Osho non ha mai disdegnato il materialismo, lui ha sempre voluto coniugare occidente ed oriente. Quindi non vedo tutta questa critica sulle sue macchine...chiamalo scemo!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
frino il 06/10/11 alle 10:11 via WEB
penso umilmente questo..conoscere e studiare ha un valore altissimo..ma vivere un'esperienza ed assaporare veramente ciò di cui una persona saggia si fa portatore, è tutt'altro..non si dovrebbe giudicare ciò di cui non si ha esperienza..solo perchè non li si ha avuta..ciò che fai in fondo e ciò di cui osho stesso parla..DUBITARE.i maestri possono essere esempi DA COGLIERE PER ALCUNI,ma solo tu sarai il tuo maestro..il tuo ricercare "per smascherare" in fondo non è che bisogno,alla fine,di trovare qualcuno o qualcosa che ti convinca.ne senti il bisogno forse.. le rolls royce???ahahah smettiamola di aggrapparci al concetto si saggio solo perche ricoperto di stracci..pace a tutti
 
 
roberta766
roberta766 il 25/11/12 alle 18:18 via WEB
...mah!!!!!!!!!!! rimango basita...ma non e' che ognuno puo' pensare e credere quello che vuole?? Osho non e' certo la verita' assoluta,sta all'intelligenza delle persone che leggono i suoi libri capire quali dei concetti che esprime possono essere veri per se stesse....tutto il resto di cui avete parlato sono solo chiacchiere da bar....
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
alberto marini il 24/01/13 alle 01:17 via WEB
Io c'ero, in parte. La morte di Osho Bhagwan Rajneesh per Valium, Protossido di Azoto,e antidolorifici e forse per Hiv lento. Quel tardo pomeriggio ero tra quelli in fondo al corteo che passava per calle polverose e strette, in una calura tremenda, con i fiori che ricoprivano le sue spoglie, in una processione lunga e silenziosa, che certamente deve essere sembrata molto pittoresca per le genti del posto. Era l'ultimo viaggio terreno, che molti credevano di fare con il loro maestro. Personalmente, assieme ad altri, non facevo parte della comunità di Poona o Pune, semplicemente ci trascorrevo diverse settimane all'anno, ma sempre standomene a distanza, e non poca, dal momento che prendevamo un taxi mezzo scassato per raggiungerla, con ben 25 chilometri di polverosa e accidentata strada, per poi far ritorno al nostro parco e spartano (a dir poco, direi anche un poco lercio) alloggio. Oltretutto, non solo presso Osho ci fermavamo, ma ci recavamo sempre una volta sugli altipiani, con un piccolo e pericoloso charter, dove si respirava un'aria differente in tutti i sensi, senza maestri o autorità di alcun tipo. Il posto stesso, a quasi tremila metri, faceva cambiare la mente di noi poveri cercatori. Ripensavamo, in quel periodo, alla sua morte, guardando in basso, quasi come a voler scrutare in lontananza un impossibile villaggio da cui eravamo partiti. Non è un articolo di ricordo, non di rivendicazione, ma semplicemente un appunto di quanto mi ricordo, di quello che mi ha colpito o ferito, se preferite, senza acredine, mai con odio, ma con amorosa indifferenza e distacco, ora che la mia strada si fa più corta e il tempo sembra stringermisi addosso, affido a queste elettroniche frasi, qualche spunto di riflessione, per chi lo vorrà leggere e conservare, che tanto a farlo scolorire e sbiadire, ci penserà il Tempo. Ma di cosa è veramente morto Osho? Voglio dire, possibile che sia passata quella storiella dell'avvelenamento da Tallio ad opera di imprecisati agenti governativi americani? Devo usare la mia mente e facoltà (ottenebrate ormai), oppure lasciarmi adagiare sulle voci ufficiali, le storielle dei media, o meglio dei suoi seguaci ed ex seguaci, o adepti e simili? Sheela, la capa, il suo braccio destro, Sheela detta Tette Dure, che dopo aver eseguito un piano e cercato di avvelenare la popolazione vicino Antelope e assassinare il governatore dello stato dell'Oregon, la ricca di famiglia Sheela, piena di brame di potere e di possesso materiali, si impossessa del milionario bottino nelle casse della comunità e se la svigna lasciando il suo adorato maestro ai suoi guai. Ma come se tutto non contasse, dopo l'arresto e la prigione di Bhagwan, che poi si cambia il nome in Osho, dopo il processo di Sheela e altri membri, per cospirazione ed evasione fiscale, oltre ad altri reati statali, dopo il rilascio su cauzione con espatrio immediato, cosa è accaduto? Che il nuovo Maestro, cambia nome, ritorna da dove è partito, a Poone o Pune, dove era uscito anche per evitare una indagine delle autorità federali Indiane per evasione fiscale sui diritti e altri amuleti che fruttavano ingenti profitti, oltre alle decine di persone ricche occidentali, figli e figlie di ricchi quanto vituperati mercanti, che donavano alla comune ingenti poteri e denari, sempre senza alcuna denuncia al fisco indiano. Rientrati a Poone, ecco che al cambio del nome poi tutto viene passato in secondo piano, tutto riprende come prima, con un Cerchio magico delle solite 3 o 4 figure preminenti, e altre tragiche figure come Christine Wolf, aka Vivek, sua fedelissima amante, compagna, seguace e curatrice dei suoi bisogni ed esigenze corporali, sempre più pressanti per le continue e costanti condizioni disastrate di salute di Osho. Come se nulla fosse, si va avanti con nuovi lasciti e donazioni dei ricchi seguaci americani, australiani e inglesi, si va avanti negli stessi modi, con Osho che pontifica sempre più raramente, ornai in preda a farmaci, medici e altre figure strette. Infine, siamo a poche settimane dalla morte, Vivek si suicida con una iniezione di eroina e per lei, tutta quella gente vigliacca non ascoltò quelli come noi che volevamo una processione di alto livello, come aveva meritato nei 30 anni a fianco di Bhagwan. E invece, da lontano abbiamo visto il furgone portarla alla pila funeraria, di sera, col bui, di nascosto, senza nessuna esequie particolare, non corone di fiori, canti, cori ed offerte per la fedele Vivek, che mi indussero me e i miei pochi compagni che seguivamo di nascosto e da lontano, a piangere sommessamente. Una commozione che divenne pochi giorni dopo una rabbia sorda, quando sapemmo che dentro il villaggio Osho aveva ricordato Vivek spiegandone la morte tragica, in solitudine, a causa delle sue condizioni psichiche, fragili, inclini alla instabilità e avvolta dalla depressione. Tutti noi ricordavamo l'instancabile, serena e sorridente Vivek, e l'abbiamo sempre ammirata e amata (alcuni di noi anche fisicamente), e posso dire che era tutto, e lo dico da psichiatra, meno che una persona incline alla depressione. La verità è che la buona , mite, serena Vivek, fedele e silenziosa, era ormai consapevole delle condizioni fisiche di Osho, delle sue dipendenze da Valium e da Perossido di Azoto (detto gas esilarante, potente anestetico fisico), nonché sotto continua pratica di massaggi, cure di ogni tipo (tutte ben occidentali) per alleviare il suo stato di Sensibilità Chimica multipla (ne soffriva da almeno 25 anni) e Cfs (sindrome della fatica cronica).....continua... Ricordati di parlare solo di quello di cui hai esperienza, la ragione, da sola spesso non basta. al
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
francesco il 07/03/16 alle 14:28 via WEB
poro osho e poveri i sannyasin....sono diventato sannyasin nel 1986 quando la religione arancione era finita. Invidiavo chi nato nei 40-50 aveva vissuto la rivoluzione dei 60 e 70 e poona uno... a conti fatti devo dire che proprio grazie a loro abbiamo ora questo schifo di società....per i piu è stato solo una moda come del resto farsi arancione... bhagwan(osho non mi piace)era doppio e ambiguo come lo siamo tutti noi. lo amo e lo odio...era incredibilmente furbo e intelligente ma è anche un tossico ma sembra che leggendo i suoi libri e guardando i suoi video emani purezza e santità viceversa non si puo dire del suo stile di vita e dietro le quinte quindi come si dice in bergamasco OSHO?OCHO
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
gurucontemporaneo il 22/06/13 alle 21:33 via WEB
ho letto buona parte dei post di questo blog.....mi meraviglio che ancora esista gente che creda che un uomo possa essere un "maestro di vita"se osho era tale...beh...posso dire di avere tutti gli elementi affinchè io possa essere considerato come tale....in più io ho anche vissuto la morte....mica da tutti!!! La cosa davvero triste è che esistono centinaia di personaggi che sono stati "illuminati" da osho e continuano a predicarne il verbo....alcuni si vantano anche di avere superpoteri tali da riuscire anche a guarire tumori.....beh che dire....tutto questo mi da da pensare,le persone che circondano questa gente sono suddivise in due categorie,gli organizzatori e i seguaci.Gli organizzatori generalmente sono persone lucide senza problemi che vivono in maniera adagiata nonostante svolgano lavori veramente futili...i seguaci,invece,sono tutte persone disagiate,persone con squilibri psicologici o che hanno avuto traumi nel passato,persone che cercano forza laddove tutto è consentito,purtroppo ho vissuto sulle mie spalle il mondo sanyasi e vi posso assicurare che si tratta solo ed esclusivamente di un business che viaggia di pari passo con quello di maghi e fattucchiere.....per quando riguarda le persone che si avvicinano a questo mondo non posso far altro che dirvi.....il paese dei balocchi è il frutto della fantasia di un grande scrittore fa parte di una bella fiaba ma rimane tale....a tutti coloro che si sono messi nelle mani di questi illuminati posso solo dire fate attenzione!!!Mi piacerebbe farvi fare una prova,frequentate un campo di meditazione e provate a dire....no,oggi non mi sento.....oppure non ho il denaro per pagare ma vorrei lo stesso partecipare...da questi due comportamenti vi si apriranno le porte del vero mondo di questi illuminati....provate Namastè!!
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Sei cretino il 17/09/14 alle 10:58 via WEB
fammi capire a proposito di squilibri psicologici oggi nella società moderna e frenetica CHI È CHE NON NE HA??OSHO era un maestro perché aveva raggiunto l illuminazione e la consapevolezza ma era un uomo con pregi e difetti come tutti gli altri esseri umani della terra, non si è mai dichiarato ne santone ne guru, anzi rifiutava l appellativo di leader religioso!!! Era contro tutte le religioni esistenti!!! Quanto al business fammi capire tu come vivi di spirito santo??? Il lavoro stesso è business , senza soldi non si mangia né si va avanti nella vita, quindi non essere ipocrita!!! Almeno i campi di meditazione e nemmeno questo mondo di cui tu per primo hai fatto parte non sono ipocriti, Osho ha sempre detto dall inizio che non si vergognava delle sue ricchezze che erano spesso regali fatti dai suoi discepoli. L importante è l atteggiamento che tu hai nei confronti di queste ricchezze, di distacco consapevole e non di attaccamento morboso e avido. Il problema è l avidità di denaro, non la ricchezza in se.
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
sei cretino il 17/09/14 alle 11:06 via WEB
Quanto a maghi e fattucchiere quelli sono IMBROGLIONI E TRUFFATORI... osho non ha mai fatto miracoli ne guarito nessuno!!! anzi denunciava come truffe le religioni superstiziose e gli dei immaginari delle varie religioni... Diceva solo di credere in se stessi. Punto.
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Attila il 31/07/17 alle 06:28 via WEB
E qui si sbaglia: legga il libro di Dharm Jyoti, con testimonianze di parecchie guarigioni avvenute per intervento di Osho, tra cui la scrittrice stessa miracolata da un tumore al seno. Osho negò sempre di aver compiuto miracoli e guarigioni (in questo simile a Nisargadatta, il Maharshi ecc.) ma le testimonianze ci sono, e non di adebti del gruppo di Rajneesh. Cari saluti.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ariz il 24/11/13 alle 20:16 via WEB
osho è entrato nella mia esistenza circa 18anni fa.provo per lui grande amore e profonda gratitudine.le sue parole all'inizio sono state disturbo per la mia mente e dolore per la mia pancia,adesso sono la musica che accompagna la mia vita.sperimentare le sue tecniche è stato una rivoluzione in tutti i sensi per la mia vita,uno sconvolgimento totale,che puoi comprendere solo se ti dai la possibilità di esserci,lì,in quel momento.osho semplicemente ha detto che tutti abbiamo il diritto di essere se stessi,e a chi lo ha voluto ha consigliato degli strumenti che erano stati utili a lui.ricordando a tutti che nessuno poteva darti l'illuminazione e che tu eri l'unico responsabile della tua vita,inferno o paradiso che fosse.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Luk il 18/12/13 alle 15:42 via WEB
Che dire: pro-osho, contro-osho...alla fine siete tutti qui a dibattere come galline in un pollaio..mentre la vita è là fuori..purtroppo è una prassi diffusa quella di voler istruire gli altri..e ci sono tanti che non aspettano altro se non qualcuno che gli dica ciò che vogliono sentirsi dire..
 
camoos
camoos il 10/02/14 alle 19:26 via WEB
Perchè tu dove sei?
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Zio Gurlu il 10/02/14 alle 20:14 via WEB
secondo me te sei un po invidioso dell'Oshone .. eh non me la conti giusta, te le volevi te e tutte per te quelle belle macchinone .. dai dai confessa tutto a Zio Gurlu e magari anche i dindini di Osho ti farebbero comodo.. INVIDIOSO !! e .. GELOSONE dei beni altrui
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
marta cannella il 28/08/14 alle 11:45 via WEB
E' stato interessante leggere il post ed i vari commenti. E' da quando ho 13 anni che leggo Osho, l'ho letto per circa 10 anni della mia vita. Poi un giorno ho buttato i suoi libri perché tornando da un viaggio avevo dei chili da smaltire all'aeroporto. Quando ero adolescente in effetti in un certo senso lo ammiravo con una certa devozione, sempre ironicamente in realtà e con leggero distacco. Il suo messaggio mi è sempre piaciuto, il fatto che avesse una vita che contraddiceva i suoi discorsi (ricordiamoci che lui non ha mai scritto) mi faceva dubitare . In tutti i casi ho studiato filosofia, pedagogia e varie teorie sull'esistenza che dicono in parte quello che lui sostiene magari sono meno accessibili alla massa. Osho si esprime per un vasto pubblico, ha un linguaggio semplice che i più possono comprendere. E' nella natura umana convincere gli altri per sentirci nel giusto, per sentirci sicuri e lui l'ha fatto anche se diceva di non averne bisogno. Io lo vedo come un uomo come gli altri, e se quello che mi ha insegnato è di accettare la realtà io l'accetto,lo critico e leggo con piacere le critiche che gli vengono fatte ma l'accetto come essere umano. Tutto qui.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Nefir il 12/02/15 alle 17:54 via WEB
Sono sempre stato contrario a questi santoni contemporanei, sopratutto personaggi come Sai Baba e quel parassita pidocchioso di osho che hanno contribuito a sfasciare la società, lui e quell'altro demente di manuele dalcesti. Appoggio in pieno il tuo sito
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Valentina Pede il 22/03/18 alle 12:21 via WEB
Che tristezza....
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

FEED RSS

L'Acchiappa Guru

 

site statistics
 

 

"Protoni e neutroni non imbrogliano... gli uomini sì."

Martin Gardner
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Acchiappa_Guru
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 109
Prov: EE
 

TAG

 

SOFTWARE


 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

PERCHE'

 "Alcuni sostengono:
«Perché non ignorare
semplicemente questi
propalatori di falsità e
illusioni e gli sciocchi
che li seguono?»
Ma facendo così si
trascura la loro forza
e l'influenza che la
pseudoscienza esercita
sulla società e sulla
politica. Ci si dimentica
di come, in passato,
teorie
pseudoscientifiche
fornirono a dittatori e a
nuovi guru argomenti per
stermini e suicidi di massa".


MARGHERITA HACK
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

DINAMICHE SOCIALI

"L'attuale circolazione delle
informazioni sul paranormale
non solo è una prova di
scarso senso critico,
ma è
soprattutto una
«educazione» del pubblico
alla irrazionalità, alla
stregoneria, alla magia".

SILVIO GARATTINI

"Disgraziatamente,
nei periodi di crisi quali
l'attuale riaffiorano
queste forme di rifiuto
delle capacità cognitive
del nostro cervello".
RITA LEVI MONTALCINI
 
 

CREDENZE

« Le credenza e i comportamenti popolari sono più influenzati dalle immagini che dai fatti dimostrabili. »
Roslynn Doris Haynes - 1994

« Una tecnologia sufficientemente sofisticata è indistinguibile dalla magia »
 
Arthur C. Clarke

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ganibarcri.furrioloEditriceilSirentemazza.margheritafluddenifrancescascarano1966sabina1971PABDGTalbertopb63veronica833barpennygalasso_raffaeleYANI62leogiubileiEliax68
 

ULTIMI COMMENTI

Che tristezza....
Inviato da: Valentina Pede
il 22/03/2018 alle 12:21
 
E qui si sbaglia: legga il libro di Dharm Jyoti, con...
Inviato da: Attila
il 31/07/2017 alle 06:28
 
poro osho e poveri i sannyasin....sono diventato sannyasin...
Inviato da: francesco
il 07/03/2016 alle 14:28
 
forse è solo frutto di un'errata comprensione. è che...
Inviato da: esternoluce
il 05/10/2015 alle 12:07
 
forse è solo frutto di un'errata comprensione. è che...
Inviato da: esternoluce
il 05/10/2015 alle 12:07
 
 

ACCHIAPPA - LINK!!


















 

LINK - ACCHIAPPA!!













 
 

FLYING SPAGHETTI MONSTER

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.