Creato da Allure.Sensuelle il 12/01/2010

VerdeOro al Tramonto

curiosity killed the cat

 

« Quante volte ho guardato...CHE NE E' STATO DELLE MIE FOTO? »

La Sostenibile Illeggerezza Dell'Essere

Post n°27 pubblicato il 08 Novembre 2013 da Allure.Sensuelle

Da diverso tempo ormai si vedono, negli angoli più pittoreschi del Centro, strani omini in guisa di santoni che praticano impavidi, fra lo stupore degli astanti, una sorta di meditazione ieratica con tanto di levitazione..

Sono omini minuti, dallo sguardo profondo e dal colorito scuro messi in risalto dalle tuniche color arancio.

Sono distribuiti ovunque, dando spettacolo del loro particolare genio e raccogliendo invariabilmente, alla fine di ogni sessione, manciate di monete locali.

La prima volta che mi è capitato di assistere al fenomeno, erano in coppia. Il più robusto sosteneva con il volto impassibile il peso del compagno, raccolto nella posizione del loto a diverse spanne più in alto. Il secondo omino esile come un bimbo inappetente, sospeso in posizione aggraziata quanto ispirata, teneva una mano appoggiata al paletto che l’altro impugnava con mano ferma. Una forma di meditazione altamente energetica e visibilmente riuscita se consentiva un simile prodigio senza manifestare alcun segno di sforzo o sofferenza. Maliziosamente mi chiesi se, invertendo l’ordine dei pesi, il miracolo si sarebbe ripetuto con  forza di gravità invariata.

Fra bambini stupiti e adulti dall’anima innocente, un circolo di scettici puri ma incapaci di smascherare il trucco continuava a girare attorno, soppesando ogni dettaglio della scena alla ricerca della soluzione. L’inganno continuò a celarsi ai nostri occhi indagatori.

Qualche tempo dopo la svolta..

Camminavo per una viuzza del centro, in prossimità di piazza Navona, come sempre col naso all’insù, quando il mio sguardo fu attratto da un enorme sacco nero, come quelli della spazzatura per intenderci, che si contorceva in modo bizzarro emettendo suoni soffocati in una lingua sconosciuta.

Mi sono chiesta se stessi per assistere ad una epifania di alieni, se si trattasse di una candid camera che mi vedeva involontaria protagonista (e lì a studiare la fisionomia più acconcia alla circostanza) o alle manifestazioni gassose di un sacco pieno di spazzatura, esposto troppo a lungo alla calura romana. Incapace di dirimere razionalmente la questione mi dibattevo facendo la conta con una filastrocca infantile quando… il sacco si immobilizzò di colpo. Mi sentivo osservata da occhi invisibili e mi bloccai a mia volta, studiando alternativamente l’avversario e le vie di fuga. (sono anni (manciate di lustri?!) che non corro i 100 metri in un tempo decente; mi prenderanno alla seconda falcata. Ci puoi giurare!). L’entità misteriosa deve avere colto che probabilmente non si sarebbe liberata facilmente di me e decise di fare la prima mossa. Con un gran fruscio di plastica riciclata il mantello dell’invisibilità (leggasi il sacco nero) volò via e apparve una scultura umana che sulle prime mi fece pensare al marmoreo gruppo del Laocoonte..

Guardai meglio e, nella messa a fuoco più accurata, riconobbi due tizi in piedi, sudati per lo sforzo delle pratiche telepatiche messe in atto per allontanarmi e per il forsennato agitarsi dentro l’esiguo spazio del sacco di plastica benchè di formato XXXXL, che davano gli ultimi aggiustamenti alla composizione sospesa più sopra descritta.

Forse per la fretta, forse per la consapevolezza di aver richiamato l’attenzione di molti con quella singolare procedura, i ritocchi non furono accurati ed io… rimirando il gruppo che ripeteva il miracolo della levitazione, ebbi una illuminazione..

                                               

Da quel momento preferisco guardarmi attorno per cogliere  più sorprendenti (e comici) “effetti collaterali”..

 

P.S.: il mistero è svelato (se avete la pazienza di sopportare la pubblicità)  https://www.youtube.com/watch?v=yUbV-gkpEqE 

 


 

(Trovo più divertente appuntare l'attenzione sui due personaggi sullo sfondo immaginando lui sospeso in levitazione a leggere la guida e lei ad apprezzarne ammirata la performance)

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 

 
shopify visitor statistics