Blog
Un blog creato da BARITIME il 05/04/2013

Apulia Cinema

di Adriano Silvestri - Il Mondo del Cinema in Puglia Anno VIII

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

AREA PERSONALE

 

DIARI DI CINECLUB

Periodico di cultura cinematografica diretto da Angelo Tantaro

Puoi leggere l'ultimo fascicolo (di Aprile 2020): 

(scaricalo gratis - free download)

Clicca qui: Diari di Cineclub n. 82 – Aprile 2020


 

 

FILM IN LAVORAZIONE E POST PRODUZIONE IN PUGLIA

Alice non lo sa
At the Break of Dawn
Begin Again
Bheeshma
Ci Alzeremo all'Alba
Club 57 (Tv)
Cobra Bianco
Come with me
Cops. Una Banda di Poliziotti (Tv)
Dad's Name
Der Bozen Krimi (Tv)
Digiuno a due Voci
Di Notte, sul Mare
E invece Io
Gloria
Gramsci
Il Cerchio
Il Commissario Ricciardi (Tv)
Il Commissario Spiedone (Tv)
Il Giorno più Bello
Il Mio Corpo vi seppellirà
Il Pendolo
Il Respiro del Sud
Io & Tu (tv)
L’Amore al tempo del Selfie
L'Amore non si sa
La Cornice
La Ferocia
La Rivincita
La Vita davanti a sè
Le Idee non si spezzano mai
Le Quattro Colonne
Memorie di un Pesce Rosso
Miodesopsie
Mollami
My Rastafari Roots
Non Spegnere la Luna
Nuns An Italian Horror Story
Oltre il Confine
Polvere Rossa
Porselein
Quella Sporca Sacca Nera (Tv)
Rafael
Rumore
Sesso e altri inconvenienti
Spaccapietre
Stai Sereno! Stay Calm
Stratton
Terroir
The Food Club
The Man with the Answers
The Traker
Tutto Fumo e Niente Arrosto
Upside Down
Vibes (serie web).

 

PERSONAGGI NATI IN PUGLIA (A/K)

  • Dino Abbrescia
  • Giacomo Abbruzzese
  • Luigi Abiusi
  • Enrico Acciani
  • Diletta Acquaviva
  • Albano
  • Marco Giuseppe Albano
  • Gianpiero Alicchio
  • Giovanni Aloisio
  • Marcello Alongi
  • Donatella Altieri
  • Sabina Andrisano
  • Elio Angelini
  • Renzo Arbore
  • Raffaele Armenise
  • Vito Attolini
  • Maria Pia Autorino
  • Sabrina Balestra
  • Eugenio Barba
  • Adriano Barbano
  • Mino Barbarese
  • Davide Barletti
  • Teodosio Barresi
  • Daniele Basilio
  • Roberta Bellini
  • Tonino Bello (Don)
  • Vincenzo Bellomo
  • Carmelo Bene
  • Regina Bianchi
  • Nole Biz
  • Giuseppe Boccassini
  • Riccardo Boccuzzi
  • Lidia Bucci
  • Mario Bucci
  • Michele Campione
  • Ricciotto Canudo
  • Giulio Capani
  • Loredana Capone
  • Saverio Cappiello
  • Antonio Caprarica
  • Isabella Careccia
  • Gianluigi Carella
  • Antonella Carone
  • Cristel Carrisi
  • Donato Carrisi
  • Giancarlo Castellano
  • Lara Castrignanò
  • Ferruccio Castronuovo
  • Massimo Causo
  • Giorgia Cecere
  • Angelo Ceglie
  • Francesco Cerasi
  • Mino Chetta
  • Francesco Chiatante
  • Michele Alberto Chironi
  • Gianni Ciardo
  • Pietro Cinieri
  • Francesco Cippone
  • Nico Cirasola
  • Gianni Colaiemma
  • Gaetano Colella
  • Vincenzo Colucci
  • Pasquale Ino Conserva
  • Lorenzo Conte
  • Romeo Conte
  • Roberto Corradino
  • Caterina Costantini
  • Lucio Costantini
  • Andrea Costantino
  • Andrea Cramarossa
  • Nino Cramarossa
  • Leonardo Cruciano
  • Frank Crudele
  • Cosimo Damiano Damato
  • Dominga Damato
  • Eros D'Antona
  • Antonio Decaro
  • Bonaria Decorato
  • Roberto De Feo
  • Sandro De Feo
  • Lino Del Fra
  • Simonetta Dellomonaco
  • Luigi De Luca
  • Flavio De Marco
  • Daniele De Michele/ Don Pasta
  • Fabio De Nunzio
  • Domenico De Orsi
  • Mingo De Pasquale
  • Francesco De Robertis
  • Simona De Tullio
  • Raimondo Del Balzo
  • Anna Rita Del Piano
  • Fernando Di Leo
  • Martina Di Tommaso
  • Giuseppe Di Vittorio
  • Giulio Dilonardo
  • Francesco Dongiovanni
  • Rina Durante
  • Carlo Dursi
  • Mattia Epifani
  • Daniele Errico
  • Andrea Fabiano
  • Marinella Falca
  • Walter Fasano
  • Pierfrancesco Favino
  • Carlo Fenizi
  • Valeria Ferrari
  • Agostino Ferrente
  • Nino Fezza
  • Enzo Fiermonte
  • Brunella Filì
  • Mirella Foschi
  • Costantino Foschini
  • Cesare Fragnelli
  • Gianna Fratta
  • Gigi Frisini
  • Raffaello Fusaro
  • Antonella Gaeta
  • Manrico Gammarota
  • Carmine Garibaldi
  • Antonella Genga
  • Raffaele Gervasio
  • Irene Gianeselli
  • Gianni Giannotti
  • Lucio Giordano
  • Mauro Giuliani
  • Silvia Godelli
  • Carmelo Grassi
  • Emidio Greco
  • Simona Greco
  • Bianca Guaccero
  • Orazio Guarino
  • Daniela Guastamacchia
  • Chiara Idrusa Scrimieri
  • Luigi Iovane
  • Ivan Iusco
  • Kekkorè
  • Alba Kia
What do you want to do ?
New mailCopy
 

PERSONAGGI NATI IN PUGLIA (L/Z)

  • Rina La Gioia
  • Giuseppe La Selva
  • Licia Lanera
  • Gemma Lanzo
  • Felice Laudadio
  • Francesco Laudadio
  • Fabio Leli
  • Gianvito Leone
  • Paolo Lepore
  • Raffaele Licinio
  • Maresa Lippolis
  • Giuseppe Loconsole
  • Tiziana Loconsole
  • Letizia Lomartire
  • Luigi Lonigro
  • Francesco Lopez
  • Francesco Lotoro
  • Pinuccio Lovero
  • Giacinto Lucariello
  • Clara Magazzino
  • Mario Mancini
  • Mimmo Mancini
  • Cecilia Mangini
  • Lino Marcantonio
  • Nino Marchesini
  • Maria Marcone
  • Niko Maretti
  • Vito Marinelli
  • Dante Marmone
  • Alfonso Marrese
  • Azzurra Martino
  • Corinne Martino
  • Francesco Martino
  • Silvio Maselli
  • Augusto Masiello
  • Giulio Mastromauro
  • Sabino Matera
  • Vito Maurogiovanni
  • Giovanni Memola
  • Andrea Meneghelli
  • Pietro Mennea
  • Annalisa Mentana
  • Martino Meuli
  • Pippo Mezzapesa
  • Michele Mirabella
  • Annabella Miscuglio
  • Domenico Modugno
  • Lucio Montanaro
  • Luciano Montrone
  • Aldo Moro
  • Erica Mou
  • Giulio Neglia
  • Adriana Noviello
  • Gennaro Nunziante
  • Totò Onnis
  • Alan Palmieri
  • Vito Palmieri
  • Antonio Palumbo
  • Vito Palumbo
  • Alexa Elena Panait
  • Ivana Pantaleo
  • Leo Pantaleo
  • Antonio Parente
  • Pino Pascali
  • Valentina Pedicini
  • Davide Pepe
  • Viola Piccininni
  • Niccolò Piccinni
  • Enzo Piglionica
  • Nicola Pignataro
  • Anna Rita Pinto
  • Michele Pinto
  • Valeria Pinto
  • Pio e Amedeo
  • Paolo Pisanelli
  • Michele Placido
  • Francesco Posa
  • Fabio Prencipe
  • Mika Princi
  • Giovanni Princigalli
  • Domenico Procacci
  • Lorenzo Procacci Leone
  • Corrado Punzi
  • Armando Quaranta
  • Eiren Queen
  • Sergio Racanati
  • Francesco G. Raganato
  • Riccardo Riccardi
  • Francamaria Ricco
  • Fabrizio Rinaldi
  • Michele Riondino
  • Federico Rizzo
  • Rhomanife
  • Sergio Rubini
  • Renzo Rubino
  • Simona Rutigliano
  • Giò Sada
  • Simone Salvemini
  • Franco Salvia
  • Francesco Santalucia
  • Angela Bianca Saponari
  • Luca Sardella
  • Paolo Sassanelli
  • Lunetta Savino
  • Beppe Sbrocchi
  • Riccardo Scamarcio
  • Tiziana Schiavarelli
  • Carlo Michele Schirinzi
  • Vito Schirone
  • Giuseppe Sciarra
  • Maurizio Sciarra
  • Lorenzo Sepalone
  • Chiara Sgherza
  • Mirko Signorile
  • Vito Signorile
  • Doris Simone
  • Andrea Simonetti
  • Cristina Soldano
  • Emilio Solfrizzi
  • Sergio Spaccavento
  • Mimmo Spataro
  • Lorenzo Sportiello
  • Carlo Stragapede
  • Michele Suma
  • Liliana Tangorra
  • Angelo Tantaro
  • Massimiliano Tedeschi
  • Teo Teocoli
  • Cosimo Terlizzi
  • Luciano Toriello
  • Gianni Torres
  • Francesco Tota
  • Alfredo Traversa
  • Daniele Trevisi
  • Gianluigi Trevisi
  • Grazia Tricarico
  • Fabio Troiano
  • Pierfrancesco Uva
  • Giandomenico Vaccari
  • Salvatore Valecce
  • Alessandro Valenti
  • Giuseppe Valentino
  • Rodolfo Valentino
  • Angela Varvara
  • Maria Teresa Vassalli
  • Nichi Vendola
  • Carlo Veneziani
  • Carmela Vincenti
  • Ketty Volpe
  • Savino Zaba
  • Checco Zalone
  • Enzo Zambetta
  • Tony Zecca
  • Alessandro Zizzo
  • Mike Zonno.
 

CORTOMETRAGGI

10 Minuti con il Doppiatore
16 Ottobre 1943
18 mq.
37° 4 S
A Bag
A Foggia non esist skitt u Pallon
A Noi!
Acquario
Albatro
Alle Corde
An Italian Horror Story
Amira
Appunti di Viaggio
Away. Immagini del Mio Paese
Babbo Natale
Bad Dream
Bari Graffiti
Bella di Papà
Bibliothèque
Blasé
Boule de Neige. Una Nuova Vita
Brainstorming
Carlo e Clara
Carnesola
Child K
Ciao Piccola mia
Come again Mr. Babylon
Concetta
Corri Giulio Corri
Dal Tramonto all'Album
Dentro il Mare
Domani
Dove il silenzio fa molto rumore
È Nato scemo
Emoticon
Encounter
Fantasticherie di un Passeggiatore solitario
Figli di Madre Terra
Fireworks
Francesco Padre
Fuecu e Cirasi
Fuga di un'anima
Gagarin mi mancherai
Genesi
Gloria
I Colori delle Falene
I Naufragi di Don Chisciotte
I Super abili 2013
Iaco
Icaro
Ihs Italian Horror Story
Il Cantastorie
Il Circo della Farfalla
Il Compleanno di Alice
Il Fiume Giovane
Il Gioco del Re
Il Mondiale in Piazza
Il Quarto giorno di scuola
Il Riparatore di Santi
Il Rumore del mio Sogno
Il Secondo cerchio
Il Turco e il Santo
In Like (Donald Trump)
In Nomine Patris, et Filii
In the Rainbow
Io e Manfredi
Io Volo
It's Not the End
Ius Maris
Japigia Gagi
Je n’en peux plu
Just about my fingers
Keplero 452 B
Kid's auto races at Venice
L'Acqua di Marco
L'Animattore
La Baracca
La Carna trist
la Figlia di Mazinga
La Foresta Melograno
La Fuitina
La Giornata
La Luna è sveglia
La Mela rossa. La Pomme rouge
La Morte del Sarago
La Passione del Miracolo
La Ricotta e il caffè
La Signora delle dodici notti
La Storia di Sonia
La Visita
La Zona Avvelenata
Laura
Leaning
Lezuo
LiberEroi
Ligia
Lo chiamano Amore
L'Ombra di Caino
Lontano da casa
L'Ultimo Scirocco
Mare d'Argento
Mare Nostrum
Marry Me
Masciarae
Matilde
Mica Scemo
MigrAzioni
Mouth of Horror
More than two hours
Nan'e'el by Nanaaleo
Natura senza tempo
Nella Tana dei Lupi
Nel Silenzio
Nessun Dorma
Niente
Non Dimenticare
Non Gioco Più
Non Temere
Non Voltarti
Not anymore, A story of revolution
Nuvola
Odiare
Opere
Orbit
Ore Cutane
Papaveri e Papere
Payada pa' Satàn
Pensieri sospesi
Persefone
Phantasma
Polis Nea
Pòppitu
Pretexto Andaluso
Principessa
Promiseland
Puglia Scenes to explore
Red Carpet
Remind
Resistent SoulAnimo resistente
Rinoceronti
Road to Trip
Rumore Bianco
Salsa Time Killer
Seaduction
Second Wind
Senza Velo
SettanTA
Sindrome
Space Metropoliz
Storia d'amore di calcio e di rigore
Stripes
Tama Kelen
Taras 2050
Tarek che guardava nel Sole
Temple  Bar
Tempo
Temporary Road (Una) Vita
Tentazione Universale
The Burning Sun
The Course of the Crying Child
The Italian Dust. Polvere
The Last Day
The Millionairs
The Social Network
The Tin Hat
Thriller
Tutto su Madeleine
U Moschettieri
Uerra
Un solo attimo
Un Uccello molto serio
Una Bugatti a Vico del Gargano
Una Mattina spesa bene
Una Storia Normale
Una Vita da social
Uno Sguardo raro
Vasco Rossi. Questa storia qua
Vetrinfranti. Stop the Apocalypse
Via dell'Arte
Viaggiare Dentro
Via Tempio Antico
Vite Spezzate.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

angelocampacarloreomeo0maurodecillisprefazione09CUCCIOL83foreverfashion84fotopalazzotupac.1simona_77rmPapermoon68sanvassPaolinosonoiopscalettarisj.parro84trabbi_548
 

FILM/PRODUZIONI ITALIANE (A/B)

007 No Time No Die. Bond 25
5 è il Numero Perfetto
6 Underground
7 Fratelli Cervi, I
7 Minuti
8 1/2
9 Doigts
10 Giorni senza Mamma
11 Settembre 1683
17 Anni (e come uscirne Vivi)
18 Regali
365, Paolo Fresu
2061 Un anno eccezionale
A.N.I.M.A.
A Bigger Splash
A Casa Tutti Bene
A Mano disarmata
A Napoli non piove mai
A Tr della Monaca non piove mai
A un passo dal sogno
Abbraccialo per me
Achille Tarallo
Achtung! Banditi!
Acrobate, Le
Addio Fottuti Musi Verdi
Adius. Piero Ciampi
Aeffetto Domino
Afrikan Express
Agadah
Al Posto Tuo
Alaska
Albakiara. Il Film
Albania Blues
Albero di Trasmissione, L'
Alcolista
Alfredo Alfredo
Agenzia dei Bugiardi, L'
Alina
Allacciate le cinture
Alla Rivoluzione sulla Due Cavalli
Allarmi, siam fascisti
Allegro non troppo
All'Improvviso Komir
Amante del Male, L'
Amanti
Amarcord
Ameluk
Amica Geniale, L' (Serie Tv)
Amiche da morire
Amici come Noi
Amici come prima
Amici miei
Amico di famiglia, L'
Ammore e Malavita
Ammutta Muddica
Amore così Grande, Un
Amore è imperfetto, L’
Amore non perdona, L'
Amore ritorna, L'
Amore Rubato
Amoreodio
Amori che non sanno stare al Mondo
Amori e Metamorfosi
Amori elementari
Anche senza di Te
Andiamo a Quel Paese
Andrea Camilleri. Conversazione...
Angelina
Angelo Bianco, il Ragioniere della mafia
Anima Attesa, L’
Anima Gemella, L'
Anima Persa
Anime Nere
Animeland
Anita B
Anni Amari, Gli
Anni Felici
Anni più Belli 
Anni Ruggenti, Gli
Anno prossimo vado a letto alle 10
Antonia
Aquadro
Appartamento ad Atene
Appena un Minuto
Aquile Randagie
Arance e Martello
Arbitro, L'
Aria Salata, L'
Armata Brancaleone, L'
Arrivano i Prof
Arte della felicità, L'
Arte non è cosa da Ricchi, L'
Asino vola
Aspirante Vedovo
Aspromonte
Assedio, L'
Assolo
Attenti al Gorilla
Attesa, L'/ Pritja
Attesa e Cambiamenti.
B & B Frayelli Canestrella
Babbo Natale non viene da Nord
Babylon Sisters
Babysitter, I
Baciato dal Sole (Tv)
Bacio, Un
Bacio Azzurro, Il
Bagno Turco, Il
Bambini sanno, I
Banana
Banat. Il Viaggio
Banchiere Anarchico, Il
Bangla
Bar Giuseppe
Bari Regina della Puglia (Tv)
Bartolo Longo
Basilicata Coast to Coast
Basta un paio di Baffi
Bastardi
Battaglia di Algeri, La
Beata Ignoranza
Befana vien di Notte, La
Bell'Antonio, Il
Bella e Perduta
Bella Gente, La
Bellas Mariposas
Bellezza del Somaro, La
Belli di Papà
Bellissima
Belluscone. Una storia Siciliana
Bene. Ma non Benissimo
Bene Mio, Il
Benedetta Follia
Bentornato Presidente!
Berlinguer Ti voglio bene
Bernini
Bestia nel cuore, La
Bianchi Cavalli d'Agosto
Bianconeri. Juventus Story
Bidonata, La
Biuti Quin Olivia
Bix
Black Star
Blue Kids
Bob & Marys. Criminali a Domicilio
Bolgia Totale
Bomber
Boris. Il Film
Borsalino City
Boss, Il
Boss in salotto, Un 
Braccialetti Rossi (Tv)
Branco, Il
Brave Ragazze
Brigante di Tacca del Lupo, Il
Briganti.Amori, passioni, tragedia, I
Brucia Ragazzo Brucia
Brutti e Cattivi
Brutti Sporchi e Cattivi
Buca, La
Burqa
Buoni a Nulla
Buono, il Brutto, il Cattivo, Il.

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (CA/CO)

Caccia al Tesoro
Cadaveri Eccellenti
Cado dalle nubi
Caffe'
Caina
Calcolo infinitesimale
Calcutta. Tutti in piedi
Callas Forever
Calmapparente
Cam Girl
Campione, Il
Campo de' Fiori
Canova
Cantastorie, I
Capitano Maria, Il
Capitale umano, Il
Capri Revolution
Caraktiras
Carica eroica
Carta Bianca
Casa : 2 = Risate
Casa di Famiglia, La
Casa Ricordi
Casanova '70
Casotto
Cena dei Cretini, La
Cena di Natale, La
C'è Tempo
C'era una volta il West
C'eravamo tanto amati
Certi Bambini
Cesare deve morire
Cetto c'è Senzadubbiamente
Cha cha cha
Che bella giornata
Che strano chiamarsi Federico
Che vuoi che sia
Chi m'ha Visto
Chiamami col Tuo Nome
Chiamatemi Francesco
Chiara Ferragni Unposted
Ci vediamo domani
Ci vorrebbe un Miracolo
Ci vuole un fisico
Ciao Brother
Ciao Nannarella
Cimap. Cento Italiani Matti a Pechino
Ciò che mi nutre mi distrugge
Città si difende, La
Cittadino del Mondo. Naz
Classe operaia va in Paradiso, La
Classe Z
Cloro
Col fiato sospeso
Colore dell'Erba, Il
Colore Nascosto delle Cose, Il
Colour from the dark
Colpi di fortuna
Colpo del cane, Il
Come Dio comanda
Come Diventare grandi nonostante i genitori
Come il vento
Come saltano i pesci
Come te nessuno mai
Come un gatto in Tangenziale
Commare secca, La
Commissario Montalbano, Il
Commissario Pepe, Il
Compagni di scuola
Complimenti per la Festa
Compromessi Sposi
Con Tutto l'amore che ho
Confessioni, Le
Confusi e Felici
Contagio, Il
Contromano
Controra. The house of Shadows
Copperman
Coppia dei Campioni, La
Corona Spezzata, La
Corpi estranei, I
Corrispondenza, La
Cosa fai a Capodanno?
Cose Belle, Le
(Continua nella ultima colonna a destra, in alto).

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Lecce Film Fest. Aperte le Iscrizioni

Post n°21118 pubblicato il 16 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

Sono aperte le iscrizioni alla quindicesima edizione del "Lecce Film Fest", concorso internazionale per lungometraggi e cortometraggi. Possono partecipare fiction, documentari, animazioni e film sperimentali, a tema libero, realizzati tra il 2018 e il 2020.

Il Festival proporrà diverse iniziative mensili, legate al cinema classico, alla musica rock e alla fotografia, e culminerà nella sezione competitiva, che si svolgerà tra Dicembre 2020 e Gennaio 2021. Per la fase finale saranno selezionati film nelle sezioni dedicate al cinema mondiale, al cinema italiano e alle opere girate in Puglia o realizzate da registi pugliesi.

Le candidature possono essere presentate fino al 30 Settembre 2020, inviando il lavoro a: entry@leccefilmfest.it o registrandosi sulle piattaforme Filmfreeway, Click for Festival e Festhome. Quota di partecipazione: € 10.

Iiniziativa realizzata da Associazione Cineclub Fiori di Fuoco, in collaborazione con Unione Italiana Circoli del Cinema, Polo Biblio-Museale di Lecce e Coop Alleanza 3.0, e con il patrocinio del Mibact. Bando e modulo d'iscrizione sul sito www.leccefilmfest.it

 
 
 

Accadde Oggi. Idillio Infranto (1931) termina la lavorazione ad Acquaviva delle Fonti

Post n°21117 pubblicato il 16 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 16 Aprile 1931, data in cui terminano le riprese del film Idillio Infranto, "Film folkloristico Pugliese" diretto dal regista marchigiano Nello Mauri.

«È la storia di un amore contrastato, tra la figlia di un contadino, che poi andrà sposa ad un fattore, e il figlio di proprietari terrieri. La vicenda si svolge ad Acquaviva delle Fonti e in alcune zone caratteristiche della terra di Puglia.»

Si tratta - allo stesso tempo - di una delle prime pellicole girate nella regione, ma anche di uno degli ultimi film muti realizzati in Italia. La protagonista femminile di questa commedia (ovviamente in bianco e nero) è la moglie del regista, la attrice e diva Ida Mantovani. Il protagonista maschile è Michele Silecchia. Completano il cast: Dirce Greselin, Filippo Libello, Pasquale Jacobellis, e lo stesso regista, accreditato come Mario Passi.

Produttore e direttore generale è Orazio Campanella, un ricco possidente di trenta anni, benestante, fotografo per hobby e fondatore della casa di produzione "Apulia Cine". La troupe è costituita in loco con maestranze del paese. Operatore è Raul Perugini. I macchinari per lo sviluppo e la stampa vengono montati nel Convitto di Acquaviva delle Fonti. Gli interni vengono girati nel Teatro Comunale (in piazza Vittorio Emanuele), da poco pavimentato e non ancora completato.

Il film è ambientato e girato, negli anni tra il 1930 e il 1931, soprattutto ad Acquaviva delle Fonti, con riprese effettuate anche ad Alberobello nella zona dei Trulli, e (per una piccola parte) anche nella città di Bari, tra via Sparano e corso Vittorio Emanuele. Altre scene vengono filmate nelle campagne della Murgia, tra Gioia del Colle, Cassano delle Murge (anche al Convento) e Santeramo in Colle.

Alla sceneggiatura avrebbe partecipato Sebastiano Arturo Luciani, nativo di Acquaviva delle Fonti, a cui sarà intitolato proprio il Teatro Comunale (dal 1952 convertito nel Cinema Teatro Cosmo). Luciani sarà definito dall'Enciclopedia Treccani uno fra i più acuti e lungimiranti teorici italiani delle prime fasi del cinema; uno dei più lucidi critici, individuandone i tratti più specifici e le affinità espressive con la musica.

Il film viene proiettato in Anteprima ad Acquaviva delle Fonti nel 1931 e poi (a partire da Febbraio 1933) in diverse sale della Puglia, tra cui quelle di Conversano ed Alberobello. La pellicola originale del film sarà ritrovata nel 1989. Il suo manifesto, a due colori di stampa, impaginato artigianalmente con caratteri di scatola (di legno) e senza immagini, perverrà - integro - alla Mediateca Regionale Pugliese ed è attualmente esposto nei corridoi della struttura.

Film sonorizzato con musiche originali composte da Nico Girasole: colonna sonora per solisti, coro, concertino folk, concertino jazz e orchestra "Sinfonia delle stagioni e degli amori" (60’22’’). Dopo una riedizione del 1995 curata da Trans Tv, sarà proiettato in diverse occasioni. La prima volta, durante una serata di gala, al cinema Palazzo di Bari (3 Maggio 1996) con le musiche eseguite dal vivo con la direzione di Luigi Morleo. Nel 2006 sarà visionato a Istanbul all'Istituto italiano di cultura.

Poi restaurato nel 2010, a cura di Angelo Amoroso d'Aragona, in collaborazione con la Teca del Mediterraneo e il Centro sperimentale di cinematografia di Roma e proiettato a Luglio 2014 a Santo Spirito, a Settembre 2014 ad Adelfia, e nel 2016 a Santeramo in Colle.

Il compianto Vito Attolini ricorderà che all'epoca delle riprese ne parlò "La Gazzetta del Mezzogiorno" ed anche un giornale di Torino. La Pagina di Wikipedia di Idillio Infranto fu aperta dal sottoscritto il 19 luglio 2009.

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. Beautiful, girato in Puglia, in onda su Canale 5

Post n°21116 pubblicato il 15 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 15 Aprile 2013, giorno in cui va in onda su "Canale 5" l'episodio numero 6340 di Beautiful, girato interamente in Puglia. Gli attori presenti sono: Ronn Moss, Katherine Kelly Lang, Don Diamont, Kim Matula, Jaqueline Macinnes Wood e Scott Clifton.

 

Una promozione eccezionale per i luoghi turistici della Puglia, trasmessa in Italia nel periodo giusto (quello delle prenotazioni), che si aggiunge alla propaganda a favore della Regione, fatta in diverse date, in tutti i Paesi del Mondo, dove la soap opera è stata trasmessa e che - a lungo termine - ha offerto un contributo positivo al turismo.

Gli spettatori possono vedere i primi minuti della fiction dedicati alla Puglia. In una sequenza i protagonisti guardano le immagini su internet - con uliveti e panorami - e dichiarano che «Alberobello è una città della Puglia, che si trova a sud dell’Italia ed è così bella.»

 

 

Poi l’arrivo alla Masseria San Domenico di una Ferrari scoperta, con gli sposi Hope e Liam, ed una Mercedes, con Steffy e Ridge, entrambi ricevuti da Francesco, figlio della (vera) proprietaria. Qualche scorcio della strada, che costeggia il mare a Savelletri di Fasano, e poi la puntata finisce. Tra una scena e l’altra vanno in onda, intervallate, foto, cartoline e qualche breve ripresa della Puglia.

 

Il secondo episodio parte con una sequenza sulla stessa Masseria, poi una veduta dalla terrazza e un paio di scene in piscina. Ecco qualche scorcio della strada che costeggia il mare a Savelletri. Nella terza puntata compare finalmente il mare, con i due futuri sposi seduti sulla massicciata. La coppia Ridge e Logan passeggia per qualche secondo tra gli alberi d’olivo e Steffy e Bill si siedono in giardino.

 

I protagonisti si avventurano nei racconti delle dominazioni straniere (Cavalieri di Malta, saraceni, bizantini e longobardi; mancano i normanni) e sottolineano la produzione di olio d'oliva («Questa zona è la maggior produttrice di olio del paese, alcune di queste piante sono centenarie.»). Riassumiamo e passiamo all’ottavo episodio, che fa vedere, dopo un giro tra le campagne di Hope in abito da sposa, sistemata nel cassone di un Ape, la cittadina di Alberobello, con le strade in cui corre a piedi la ragazza.

 

La penultima puntata è tutta girata in riva al mare, alla discesa della scalinata: il prete si lancia in una frase «di fronte agli abitanti di Polignano a Mare» e la ripete un paio di volte durante la cerimonia di nozze, con bacio degli sposi, discorsi, applausi, ritornello Volare, cantato in coro, aquiloni che volteggiano nel cielo (come nella festa del Paese), campane che suonano, statua di Modugno che assiste dall’alto alla scena. Nel frattempo Steffy gira il paese, dal bar della piazza, alle terrazze a picco sul mare e finisce in mare (tutta vestita) per un bagno fuori programma.

 

Canale 5 termina il 3 Maggio 2013 la trasmissione delle dodici puntate consecutive di Beautiful, la soap opera, diretta da Michael Stich, per una produzione «Bell Philipp Television Productions» di William J. Bell e Lee Phillip Bell, con produzione esecutiva delle puntate girate in Puglia di Ivan D’Ambrosio della Dinamo Film di Bari, con il contributo di Apulia Film Commission.

Le immagini erano state girate in Puglia dal 7 al giorno 11 Maggio 2012, tra Polignano a Mare, Alberobello e Fasano. Va ricordato che le puntate avrebbero dovuto essere dieci e che inizialmente era previsto di registrarle a Vieste, ma - a causa degli eccessivi costi di viaggio - la produzione dirottò il tutto sulle suddette località. Poi il girato, sempre per motivi di budget, è stato ripartito in dodici episodi consecutivi. 

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. Visita del Re d'Italia in Grecia in un documentario di Luigi Roatto

Post n°21115 pubblicato il 14 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 14 Aprile 1907, data di copertina de «La Domenica del Corriere» che illustra il viaggio di Vittorio Emanuele III di Savoia in Grecia, ove fu accolto ad Atene, visitò piazza della Costituzione e il Museo, e con il corteo percorse la via dello stadio.

A questo evento è dedicato un documentario che si intitola «Visita del Re d'Italia in Grecia» realizzato e diretto da un pioniere della cinematografia, Luigi Roatto, nativo di Canosa di Puglia. Luigi nasce il 14 Marzo 1870 da padre veneto e da Adelaide Gamba, in una famiglia di panoramisti viaggianti che organizzano spettacoli. A Parigi entra in amicizia con i fratelli Lumière e a Bucarest conosce Bernardo Wechsler, di cui egli si dichiarerà il successore. 

La tecnologia procede a piccoli passi. Nascono i film «sincronizzati», con sincronismo fra suono e immagini e Roatto vende ai cinematografi i macchinari costruiti per ottenere questo effetto. Baracconi, padiglioni, tende e strutture mobili, attrezzate per le proiezioni, raggiungono le città, in particolare a Bologna, ove Roatto installa un Museo artistico, un Circolo Aletoscopico e poi rileva il The American Bioscop», ove - nell'intermezzo delle proiezioni - suona una orchestra di 30 elementi. 

Sposerà Anita Albanese e prenderà domicilio a Venezia. Gestirà cinematografi e sarà tra i primi in Italia ad occuparsi della distribuzione di film nelle sale. Curerà riprese, regia e produzione di film. Diventerà presidente della società fondata da Gugliemo Cattaneo e, sotto la sua direzione, il periodico «L'Aurora» di Monza si trasformerà in una pubblicazione di cinema, tra le prime in Italia. 

Tutto ciò sarà possibile grazie alla partecipazione di tutti i fratelli, tra cui Domenico (nato a Bari il 13 Marzo 1868 e deceduto a Venezia il 4 Ottobre 1948), mentre il fratello Maggiore, Almerico, costituisce con Luigi la Ditta «Fratelli Roatto», che produrrà e distribuirà quaranta diversi titoli, tra lungometraggi di finzione, cortometraggi e documentari. I primi sono girati e ambientati in Veneto: «Disgraziate avventure della signora Marieta da Belluno» e «Disgrazie de sior Bartolo».

Dopo il viaggio al seguito del Re in Grecia, nel 1908 Luigi fonda l'Unica di Venezia, entra nella Saffi di Milano e possiede il cinematografo «Al Festival» e poi a Bologna il «Cine-Parlato Roatto». I Fratelli producono e distribuiscono vari documentari: Commemorazione dell'uscita di Marghera-Mestre; Incontro delle loro Maestà il Re d'Italia e gli Imperiali di Germania a Venezia splendida (con immagini del Kaiser Wilhelm II e del Re Vittorio Emanuele III); La piena dell'Adige a Verona; Concorso ippico al lido di Venezia; Pattinaggio a Treviso; Le regate a Murano.

Aumenta la produzione di documentari girati a Venezia: per la processione del Corpus Domini; la festa del Redentore; l'arrivo dei Reali e visita all'Esposizione; l'arrivo dell'Imperatore Guglielmo di Germania; il Ricovero; la rivista militare; l'Esposizione artistica; le gare di nuoto; la neve e il Processo dei russi. E poi Chioggia e dintorni; Corse ciclistiche e podistiche di Udine e i funerali dell'onorevole Andrea Costa a Bologna.

Roatto si concentra sulla gestione di cinematografi a Venezia, Udine, Verona, Asti, Brescia, Bologna e Ferrara ed apre una succursale ad Alessandria d'Egitto. I Fratelli producono film di finzione: «Il Baratro» e «Sotto a chi tocca!». Ma, a causa della situazione creatasi con la guerra, nel 1914 fallisce la ditta avviata da Luigi Roatto. I Fratelli Roatto riprendono, allora, la produzione di film: «Ernani» (I e II parte) e «La Favorita» e di documentari, girati a Ferrara, Murano,Venezia, Burano, Torcello e Ferrara.

Durante la guerra Roatto diviene operatore del Comando Supremo e gira le pellicole della Marina: «Fra i nostri combattenti al fronte per una più grande Italia», con didascalie di Gabriele D'Annunzio e «La nostra Marina da Guerra opera per la vittoria e la gloria d'Italia». I Fratelli, dopo il conflitto, realizzano la ultima opera filmica: «Capriole del cuore» per la regia di Luigi.

Nel 1920 Luigi si trasferisce a Milano, lavora come operatore cinematografico e realizza cinegiornali e documentari. Infine cura le riprese de «La Dama dal profumo d'ambra rosa», con regia di Carlo Zambonelli, l'ultimo titolo di cui rimarrà notizia. 

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. La Monaca Musulmana (1974)

Post n°21114 pubblicato il 13 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 13 Aprile 1974, giorno in cui esce nelle sale il film di genere erotico La Monaca Musulmana (Italia/ Francia 1974, 105’), poi in riedizione con il titolo: «La Belva del Campo dei dannati». Regia di Gianfranco Mingozzi, che collabora alla sceneggiatura. Film vietato ai minori di anni 18, sequestrato e poi dissequestrato.

 

Le truppe musulmane sbarcano ad Otranto e mettono la città a ferro e fuoco. È da queste vicende che prende l'avvio questo che è il primo lungometraggio che si gira a Trani. Appare la dicitura «Puglia -Sud Italia, intorno al 1400» e inizia la storia di Flavia Gaetani, una donna realmente esistita a Otranto, dalla cui vicenda storica prende avvio il film. La protagonista è Florinda Bolkan, che a cavallo affronta un fante spadaccino e si nota come nelle scene di equitazione non abbia controfigura, poichè è un'ottima cavalerizza.

 

Titoli di testa: la Bolkan è Flavia Gaetani (doppiata da Vittoria Fabbri); la Casares è Sorella Agata, doppiata da Lydia Simoneschi, Cassanelli è Abraham; Anthony Corlan è Ahmed. Infine Spiros Focas. Nel cast: Rayka Juri; Jill Pratt; Laura De Marchi, Valentino Macchi; Eduardo Filippone e Franca Grey.

 

Ricorderà il compianto professor Raffaele Licinio: «Durante una delle tante incursioni saracene sulle coste italiane, la piccola Flavia assiste alla decapitazione di un giovane cavaliere turco, che poco prima le aveva salvato la vita. Alcuni anni dopo Flavia entra in convento, seguita per volere del padre dal giovane ebreo Abraham, come segretario e uomo di fiducia. Gli orrori del mondo, visibili anche in convento, induriscono Flavia e la inducono e proclanare la superiorità delle donne sugli uomini, spesso vili e imbelli. La monaca si allea con Achmet, un capo saraceno, gli concede il suo amore e ottiene da lui il possesso della contrada. In seguito ella conduce i saraceni attraverso un passaggio segreto, nell'interno di un cittadella assediata. Ne segue un massacro, durante il quale Abraham viene ucciso e Flavia perde i sensi. Al risveglio si ritrova sola sulla spiaggia deserta. I saraceni sono scomparsi e Flavia catturata da armati cristiani, si avvia, vestita della bianca tunica e con la croce che le pende sul petto, verso il colle della morte dove l'aspetta il supplizio, ormai insensibile a tutto quello che la circonda».

 

Ambientato in Puglia e girato nella Città di Trani, con la Cattedrale (ben riconoscibile, anche nelle locandine) ed al Monastero di Santa Maria di Colonna, con alcune scene girate nel cortile del castello di Barletta (la battaglia finale e la tortura), mentre l’esterno appartiene ad un altro castello in collina, e alcune riprese ci portano nelle campagne di Ostuni. Altre immagini girate nel Viterbese, a Tarquinia e Castel Sant’Elia.

 

Produzione Roc di Parigi e Pac di Roma, che cura anche la distribuzione in Italia. Musiche di Nicola Piovani, edite da Bixio Sam Milano. Sergio Tau sceneggiatura e soggetto; Raniero Di Giovanbattista soggetto e produttore esecutivo; soggetto: Francesco Veltri; sceneggiatura: Fabrizio Onofri; fotografia: Alfio Contini; montaggio: Ruggero Mastroianni; scenografia e costumi: Guido Josia. Technicolor.

 

Il manifesto del film, a tutta parete, campeggia all’interno della Mediateca di Bari: è il più grande tra i tanti esposti, nella bella mostra curata alcuni anni fa da Annalisa Colucci. Disegnato da Ezio Tarantelli, stampato da Selenia Fotolito di Roma.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Buona Pasqua!

Post n°21113 pubblicato il 12 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

Oggi è una Pasqua diversa dalle altre. Ed è molto differente dal passato anche per il Mondo del Cinema, che si è fermato, come tutta l'Italia.

 

Una volta per molti la Festa era l'occasione di andare al cinema, per altri proprio il cinema era l'occasione per riunire tutta la famiglia. Ma oggi sono chiuse le sale e le multisale e anche i Cinema parrocchiali, che aspettavano questo giorno per le grandi programmazioni (e per gli incassi).

Adesso tutta la filiera del Cinema, completamente ferma, pensa a come ri-organizzarsi, per riprendersi in tutte le sue componenti, sperando nella riapertura delle sale (sanificate e - ove possibile - rimesse a nuovo), e con la programmazione di titoli significativi, adeguatamente sostenuti dalla promotion.

 

Sugli altri fronti si cerca di definire al più presto le nuove date, da parte dagli organizzatori dei festival e delle rassegne cinematografiche; e si attende la ripresa della lavorazione di opere filmiche e audiovisive, con i relativi casting, anche in Puglia.

 

In questo clima e con queste prospettive, giungano a Tutti Voi gli Auguri per una Santa Pasqua!.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. Una Bugatti a Vico del Gargano in un film di Ferruccio Castronuovo

Post n°21112 pubblicato il 12 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 12 Aprile 2014, giorno in cui Ferruccio Castronuovo ha presentato in Anteprima a Bari il suo documentario Che ci fa una Bugatti a Vico del Gargano?. Questo piccolo Paese, uno dei borghi più belli d’Italia, nel quale era nata la sua mamma, è quello dove il regista barese si è trasferito per vivere ed al quale ha dedicato questo film.

Risale al 1934 la foto che ritrae - a bordo di questa vettura di gran lusso - i genitori del regista, i quali proprio non potevano permettersela. Ma c’è uno zio (Michelino Locatelli, fratello della madre) che è in rapporti con la Michelin e questa industria francese, per provare pneumatici sulle strade sterrate, sceglie il territorio pugliese e gli affida il veicolo per un paio di settimane. Nessuno resiste alla tentazione di farsi fotografare a Vico del Gargano, che all’epoca è un centro più popoloso di oggi.

Nasce, così, questo film autobiografico, di cui Castronuovo cura anche il testo e il montaggio, e partecipa anche alle riprese ed alle musiche. Si passa in rassegna il Gargano di altri tempi, con le immagini della ultima emigrazione, prima della guerra mondiale, in Eritrea (1938), viaggio in cui Castronuovo è coinvolto con i genitori. Ma ecco in bianco e nero il castello del Paese, poi l’arrivo della corriera, e le donne forti che lavano i panni alle sorgenti d’acqua fuori porta.

Dopo un ricordo del bombardamento di Foggia, arriviamo al 1959 e - facendo il verso ai fratelli Lumiere - appare il trenino in stile FarWest che, a ferragosto, arriva nella piccola stazione di San Menaio, e ne scendono altre donne, più fortunate, che fanno il bagno in sottana alla spiaggia di Calenella.

Non manca la caratteristica pesca al "trabucco", nella zona di Monte Pucci a Peschici, ritratta nel 1962 con il cigolio degli argani e con la voce concitata dei pescatori all'opera a San Menaio. Le donne all’alba svuotano i maleodoranti "prisi" da notte nei carribotte, che attraversano il Paese al suono di una trombetta, ancora nel 1966. E - dulcis in fundo - il film si chiude con il laboratorio di pasticceria di Rosetta.

L’opera filmica contiene alcuni documenti d’epoca, nonché il "girato" in pellicole 8mm, Super8, 16 millimetri, video Hi8, ma anche in digitale hd, con altre riprese di Antonio Spagnoli, Maurizio Manduzio, Marcello Esposito; fonico è Pietro Fiore. Il suono è stato ricostruito, con aggiunte di musiche di Matteo Salvatore (che appare nelle serate nella enoteca di Peschici) e di Nino Rota e con le immancabili canzoni "Se potessi avere mille lire al mese" e "Faccetta nera".

Ferruccio Castronuovo è sempre un signore simpatico e comunicativo, sorridente e molto documentato, ma anche modesto e disponibile: si aggira con i suoi baffi grigi tra le sale del Multicinema Galleria, il pomeriggio della proiezione nell'ambito del Bif&st 2014.

Lo invito a sedersi e subito si avvicinano Maurizio Di Rienzo e Angelo Amoroso d’Aragona, che lo abbracciano. Lui tira fuori, dalle ampie tasche, un depliant a colori della famosa Bugatti e chiarisce come questa auto - negli anni del regime - costituisse un veicolo più raro, e più caro, di quanto oggi sarebbe una Ferrari.

Appare impossibile riuscire a raccontare tutta la esperienza cinematografica di Castronuovo, dai cartoni animati con Zac al Folkstudio, dai cabaret di Parigi e Barcellona alla pubblicità, dalle immagini girate a Valle Giulia nel ’68 al Maggio Francese.

E poi i suoi accurati lavori per Alberto Moravia, Pierpaolo Pasolini, Ugo Gregoretti, Ettore Scola, Guseppe De Santis, i fratelli Taviani, Nanny Loi, Luigi Zampa, Maurizio Costanzo, Sergio Leone, Anton Giulio Maiano, fino a dieci anni di stretta collaborazione con Federico Fellini.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Trani in un Video della Agenzia Ideando Adv. Da condividere per solidarietà

Post n°21111 pubblicato il 11 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

I fondatori della Agenzia di comunicazione “Ideando Adv” di Trani hanno avviato una nuova iniziativa, che mette insieme la condivisione sui social media, di un video emozionale (1'18'') dedicato a Trani, e la solidarietà verso le famiglie in difficoltà in questi momenti di emergenza.

 

Il video comunica le parole della speranza, con la musica dell'aria “Nessun dorma” della Turandot e già registra molte visualizzazioni. L'Agenzia donerà un euro, attraverso il fondo istituito dal Comune di Trani, per ogni condivisione del video su facebook, con l’hashtag #Prontiaripartire, mettiamo il virus alla porta.

 

Ideando Adv, che opera da anni con professionalità, studia strategie e programmi media tradizionali e social media, organizza eventi e cura la comunicazione del Festival del Tango di Trani. Condivisioni: QUI.

 
 
 

Accadde Oggi. La Memoria del Rione San Paolo di Bari in un film di Rosa Ferro

Post n°21110 pubblicato il 11 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 11 Aprile 2014, giorno in cui è presentato al Bif&st il documentario Non per scelta (Italia 2013, 52’) di Rosa Ferro, in una sala piena del Cinema Galleria di Bari.

Non succede spesso che film nati in un contesto sociale riescano a passare in un festival. Qui si tratta della memoria storica del San Paolo, un quartiere giovane di Bari, progettato dagli Americani nel dopoguerra, e nato poi nel 1961 all'estrema periferia della città, per alloggiare le famiglie numerose e povere provenienti (deportate?) da Torre Tresca, Marisabella e altre zone. Sorto senza criteri urbanistici e senza un progetto di vita per migliaia di persone.

Ricostruisce lo sviluppo (e la scomparsa) del "Comitato di Solidarietà del San Paolo", che - tra la fine degli Anni’80 e la metà degli Anni ’90 - aveva dato vita ad una stagione di trasformazione culturale e sociale in uno dei quartieri più emarginati della periferia. Tra ricordi e nostalgie, fanno capolino le immagini di Nino, allora undicenne protagonista di Cep (un film di Antonio Capuano girato tra le case del rione) e che, a distanza di vent’anni, chiede rispetto e impegno.

Contiene materiale fornito da Arturo Cucciolla e da altri cittadini, con articolate interviste a cura della stessa Rosa Ferro e di Donatella Sparapano, a Don Nicola Bonerba, Angelo Nitti, Rosaria Lopedote, Don Ambrogio Avelluto, Piero Montefusco, Nino Lorusso, Ugo Castorina. Riprese: Edoardo Nicoletti, Gennaro Di Pinto; Montaggio: Studio Eidolab. Prodotto da Cooperativa «Il Nuovo Fantarca» .

Rosa Ferro - che ha curato anche soggetto e sceneggiatura del documentario - è stata animatrice, per quasi vent’anni, del "Cine Teatro Fantarca" (ora non più esistente nel quartiere), si occupa di cinema per ragazzi e dell’uso delle arti audiovisive come strumento arte terapeutico. Ha realizzato decine di corti e medio metraggi tra cui: Dade (1998) docu-fiction nel primo campo rom di Bari e Rifugiati (2003) nel Salento, su progetto dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Apulia Film Fund. I Progetti finanziati da Regione Puglia

Post n°21109 pubblicato il 10 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

Regione Puglia e Fondazione Apulia film commission comunicano gli esiti della valutazione dei progetti relativi alla terza e quarta Sessione 2019 dell’Avviso Pubblico “Apulia Film Fund 2018/ 2020”.

Per la terza sessione 2019 questi gli otto progetti finanziati: Fascinazione (produzione Ht Film) del pugliese Domenico Emanuele De Feudis; la serie tv Gli orologi del diavolo di Alessandro Angelini; il documentario The best day (produzione pugliese Beagle Media) di Ivica Vidanovic; la puntata pilota della serie Rosso (produzione Mediterraneo Cinematografica) di Lorenzo Punzoni.

Quattro cortometraggi: Super Jesus (produzione pugliese Sviluppo Apulia Imprese) del regista pugliese Vito Palumbo; Di notte sul mare (produzione pugliese Altre Storie) di Francesca Schirru; 40 Cent (produzione Bedeschi Film) di Alberto Poli; Il tocco dello sciamano (produzione pugliese Draka Production) della regista pugliese Serena Porta.

Per la quarta sessione 2019, vengono finanziati tutti i 13 progetti filmici ammessi in graduatoria, a iniziare dalle due co-produzioni internazionali di lungometraggi: In un mattino quasi limpido (produzione Tea Time Film) di Bruno Dumont e Street Food (produzione Tempesta Film) di Victoria Thomas.

Seguono le seguenti opere filmiche: Ciccio Paradiso (produzione Lebowski Film) di Rocco Ricciardulli; L’invenzione della neve (produzione 50 Notturno) di Vittorio Moroni; Oltre il confine (produzione pugliese Scirocco Film) del regista pugliese Alessandro Valenti; Generazione Neet - La banda della Marana (produzione Cydia) di Andrea Biglione; Bentornato papà (produzione pugliese Altre Storie) di Domenico Fortunato.

Due documentari: Il violoncello rubato (produzione Aki Film) di Esmeralda Calabria e Mirko Pincelli; Il tempo dei giganti (produzione pugliese Dinamo Film) dei registi pugliesi Davide Barletti e Lorenzo Conte.

Tre cortometraggi: Pluto (produzione pugliese Clickom) del regista pugliese Ivan Saudelli; L’estate di Virna (produzione Santa Ponsa Film) del regista pugliese Alessandro Zizzo; Senza nome (produzione pugliese Oz Film) di Gisella Gobbi. Infine, la serie pilota Willy & Nilly - L’orologio senza ora (produzione pugliese Dibidi World) di Andrea Castellani.

La Fondazione Apulia film commission fa presente che, alle misure finanziarie a sostegno delle imprese della filiera audiovisiva, si aggiungono quelle contenute nella Delibera n. 343 del 10 marzo 2020 che ha disposto - per i beneficiari che ne faranno richiesta - il rinvio di 12 mesi degli adempimenti prescritti e connessi agli investimenti co-finanziati dalla Regione Puglia nell’ambito dell'Avviso Pubblico Apulia Film Fund 2017 e 2018/ 2020. I beneficiari potranno richiedere il rinvio di adempimenti previsti da bando e disciplinare.

Contestualmente, al fine di agevolare gli adempimenti e velocizzare le liquidazioni ai beneficiari del fondo, è stata realizzata una ricognizione su tutte le produzioni beneficiare dei contributi del Film Fund dal 2016 al 2020.

 

Adr.S.

 
 
 

Misure Straordinarie di Apulia film commission per imprese e lavoratori dell'Audiovisivo

Post n°21108 pubblicato il 10 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

Misure ed azioni straordinarie sono annunciate dalla Fondazione Apulia film commission per imprese e lavoratori del cinema e dell'audiovisivo, messe in atto congiuntamente con la Regione Puglia per sostenere il settore, con aiuti alle imprese, sostegno per gli autori e iniziative per il pubblico. Ecco i dettagli in sintesi.

 

Apulia Film Fund = ha una dotazione di cinque milioni di euro, per agevolare le produzioni che intendono venire in Puglia, a partire dalla ripresa delle attività di shooting e Apulia film commission è Organismo intermedio per gestire in forma più efficace e veloce il fondo.

 

Apulia Development Fund = Sviluppo 15 nuovi progetti ammessi in favore degli autori, sulla base dei punteggi ottenuti, considerato il momento difficile per il settore, il Consiglio di amministrazione ha deliberato di sostenere tutti i progetti ammissibili per la prima sessione, incrementando la dotazione finanziaria dell’Avviso. Per la seconda sessione le domande potranno essere presentate dal 15 Aprile al 15 Maggio 2020.

 

Social Film Fund = si è deciso di rifinanziare il progetto e procedere alla nuova edizione del bando a sostegno degli autori, dopo i sorprendenti risultati della prima edizione. Le attività congiunte fra autori, produzioni e associazioni no profit previste dal bando potranno aprire a nuove visioni.

 

Apulia Shorts & Digital Fund = In relazione alle produzioni innovative, si sta elaborando un nuovo bando con specifici strumenti per i nuovi formati digitali, il gaming e l’animazione per proposte incentrate sui nuovi formati, anche in relazione alle modalità di consumo e fruizione digitale.

 

Attività rivolte al grande pubblico = Apulia film commission programma per il futuro attività di fruizione digitale, messa in onda di prodotti made in Puglia su canali ed emittenti televisive nazionali e regionali, su piattaforme on-line e sul canale Youtube della Fondazione. Diffusione on-line di prodotti originali, produzioni audiovisive, masterclass e altro.

 

Esercizio Cinematografico Puglia = riserva di un primo utilizzo dei prodotti audiovisivi originali Apulia film commission, con un’apposita piattaforma di diffusione in rete, al mondo dell’esercizio cinematografico in grande sofferenza, che ha bisogno di non smarrire la relazione con il pubblico. Realizzazione e diffusione in streaming di rassegne cinematografiche e contenuti d’Autore digital.

 

Apulia Film House = Insieme a imprese e professionisti del settore, Apulia film commission sta promuovendo un Polo produttivo del digitale. per la nascita di una rete di imprese (Animation, Gaming, contenuti cross-mediali e post produzione). La apertura della nuova struttura, in Fiera del Levante, è stata rinviata per l’emergenza sanitaria.

 

Teatri di Posa, Water Tank, Cineporti = Per favorire la ripresa produttiva dell’industria audiovisiva in Puglia, è stato affidato all’agenzia regionale Asset lo studio di fattibilità e sostenibilità relativo alla realizzazione di infrastrutture innovative e mira a concepire nuovi spazi, adeguati ai sopravvenuti standard produttivi e di sicurezza cui la stessa industria dovrà misurarsi.

 

Cassa Integrazione in Deroga = la Regione Puglia, per sostenere i lavoratori intermittenti della filiera audiovisiva, ha attivato la piattaforma sul sistema Sintesi per la presentazione delle domande di Cassa Integrazione in Deroga anche nel settore del cinema e dell’audiovisivo, misura che si aggiunge al bonus Inps (D. L.18/ 2020).

 

Fondo per la Tv e il Cinema Netflix e Italia film commission= Per i lavoratori pugliesi colpiti dalla crisi, il fondo di un milione di euro sarà utilizzato per il sostegno alle maestranze del comparto: elettricisti, fonici, montatori, truccatori, ecc.

 

Adr.S.

 
 
 

Accadde Oggi. Nel 1979 viene a mancare Nino Rota

Post n°21107 pubblicato il 10 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al 10 Aprile 1979, giorno in cui è venuto a mancare Nino Rota. La carriera del Maestro è legata a doppio filo alla Puglia, regione in cui ha svolto una lunga attività di compositore, maestro e divulgatore.

Prima come insegnante di teoria e solfeggio al Liceo Musicale di Taranto e poi, dal 1937, direttore artistico dell'Istituto barese, che diventerà il «Liceo Musicale Niccolò Piccinni» in via Melo. Infine nella nuova sede all’extramurale (inaugurata nel 1958 da Aldo Moro) con il Liceo che sarà elevato a Conservatorio di Musica di Stato.

Mario Monicelli vorrà dedicargli il documentario L'Amico Magico: il Maestro Nino Rota e spiegherà: «Era un personaggio particolare, curioso, molto lunare, sembrava che stesse sempre tra le nuvole. Era amico di mia madre, siamo sempre stati in contatto. Ho voluto realizzare un piccolo ritratto, con l'intenzione di ricordarlo per com'era realmente...»

Nino Rota ha musicato tanti film di successo. Le prime colonne sonore: Treno popolare (1933); Giorno di nozze (1942) e Il Birichino di papà (1943), tutti di Raffaello Matarazzo; poi Zazà e La Donna della montagna, entrambi usciti nel 1944 per la regia di Renato Castellani, e l'anno seguente tre titoli: La Freccia nel fianco di Alberto Lattuada; Lo Sbaglio di essere vivo di Carlo Ludovico Bragaglia e Le Miserie del signor Travet di Mario Soldati. Nel 1946 musica il film Vanità del regista andriese Giorgio Pàstina; nel 1949 I Pirati di Capri è il primo film girato in Puglia che sia stato musicato dal Maestro.

Ma veniamo ai giorni d'oggi. Nel 2014 una giornata è stata dedicata all'opera di Nino Rota, in collaborazione tra Mediateca, Teatro Petruzzelli e Conservatorio Piccinni. Poi, nel 2017 la Città di Bari intitola al Maestro il largo al lato destro del Teatro Petruzzelli, a seguito di una petizione di Ambiente Puglia, presieduta da Paolo Lepore (che fu allievo del Conservatorio Piccinni), quale riconoscimento al compositore musicale tra i più influenti e prolifici della storia del cinema.

È stata poi presentata in Agosto 2019 la prima edizione del Premio "Nino Rota" della Città di Bari, il quale sarà incentrato sul recente cinema italiano, con attenzione ai giovani compositori, che si sono messi in luce per il grado di innovazione. Il direttore artistico Gianluigi Trevisi spiega: «Il Premio prenderà in considerazione la musica realizzata per cinema, serie televisive e videogiochi. Con l’arrivo dei grandi prodotti americani, anche i nostri standard si sono adeguati, e abbiamo pensato di istituire il primo premio in Italia che prenda in considerazione la musica per immagini.»

La manifestazione è partita da Torre a Mare, dove il Maestro ha vissuto e ha composto molte sue colonne sonore e opere. In data 8 Settembre nella piazzetta si è tenuto un concerto delle partiture originali de Il Commissario Montalbano, con l’orchestra della Fondazione Teatro Petruzzelli, diretta da Franco Piersanti, che è stato anche assistente di Rota. Ora tutto è pronto per il Premio.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Foggia Film Festival. Aperte le iscrizioni alla decima edizione

Post n°21106 pubblicato il 09 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

Sono aperte le iscrizioni alla decima edizione del Foggia Film Festival, che si terrà a Foggia dal 15 al 21 Novembre 2020, aperto a lungometraggi, documentari e cortometraggi (preferibilmente opere prime e seconde), di qualsiasi nazionalità, purché sottotitolati in italiano.

Il Festival, con iniziative di formazione, convegni, seminari di studio, laboratori, workshop e attività editoriali, promuove il linguaggio audiovisivo del cinema internazionale, favorisce la conoscenza di nuovi autori e la circolazione del documentario italiano, sostiene la visibilità delle opere sperimentali che non trovano adeguata distribuzione, con attenzione alle cinematografie e tendenze artistiche emergenti.

Confermata la sezione Student Film Fest, concorso dedicato agli studenti di età compresa tra 16 e 30 anni, iscritti a Università, Accademie di Cinematografia e di Belle Arti, Scuole secondarie di secondo grado; ai vincitori saranno conferiti i riconoscimenti “University Award” e “High School Award”.

Festival co-organizzato da La Bottega dell’Attore-Teatro-Sudio Dauno e Assessorato Cultura di Foggia, in collaborazione con Mediafarm, Apulia Film Commission, Apulia Digital Maker. Eventi presso l’Auditorium Santa Chiara, il Cineporto di Foggia di Apulia Film Commission ed in altri luoghi della Città.

 

In costanza di emergenza sanitaria, il Festival guarda ai prossimi mesi con fiducia e ottimismo, e - in ragione di questa aspettativa - apre le iscrizione alla X Edizione. Le richieste dovranno inviarsi a mezzo mail entro le ore 13:00 del 24 Luglio 2020. il Bando di partecipazione è disponibile sul sito www.foggiafilmfestival.it

 
 
 

Accadde Oggi. Vogue Brisées. Film con Ivana Pantaleo a Tunisi

Post n°21105 pubblicato il 09 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica "Accadde Oggi" è dedicata al giorno 9 Aprile 2018, quando arriva nelle sale il film Vogue Brisées (Nella Foto) di Habib Mestiri, con protagonista l'attrice barese Ivana Pantaleo, la quale lo ha presentato la sera precedente alla 28.ma edizione del Carthage Film Festival, in Anterprima Mondiale a Tunisi (al Cinema Le Colisée).

«Prima Guerra Mondiale: oltre 50mila soldati tunisini ingaggiati nell'Armata della Francia. Seconda Guerra Mondiale e Guerra dell'Indocina: più di 45mila altri partecipano al conflitto. E queste truppe liberano alcune Città: Siena in Italia (Luglio 1944) e Marsiglia in Francia (Agosto 1944)...»

Il film ha come sottotitolo: «Et si l’on pouvait refaire l’Histoire!» e come titolo per il mercato internazionale: Shattered Waves. Nel cast: Ahmed El Hafienne e Fatma Nasser; con Mohamed Sayari, Hedi Sioud e con la partecipazione straordinaria di Atef Ben Assine. Musica di Fabrizio Belli.

Ivana è una donna poliedrica: attrice, cantante, danzatrice e stilista. Ha al suo attivo anche spot e videoclip musicali, scrive per il teatro, è regista ed interprete dei propri testi. Laureata in arti e scienze dello spettacolo a La Sapienza, parla francese, inglese e spagnolo, e conosce i dialetti pugliese, napoletano, veneto, siciliano, romanesco, toscano.

Come attrice e cantante è protagonista negli ultimi film di Elisabetta Sgarbi (Racconti d'amore, Quando i tedeschi non sapevano nuotare, I Nomi del Signor Sulčič) e di Andrés Arce Maldonado (Inside, Pirrula pirrula e Dentro). Aveva debuttato ne La Casa delle Donne di Mimmo Mongelli.

Come stilista, è ideatrice del progetto "Clotherapy", ha fondato la linea di moda "Nana'e'el by Nanaaleo", con abiti eco-sostenibili, capi sartoriali, pezzi unici e da cerimonia presentati a Roma, Bogotà, Praga, Dubai e in diverse trasmissioni televisive (Porta a porta, Unomattina, geo&geo, l'Italia che va, Coltivare il futuro).

P.S.: Ho conosciuto Ivana alla kermesse «Maisons. Le Case della Moda», a Polignano a Mare, in un happening tra case di moda, case cinematografiche e ...case del Paese. Tra i diversi stilisti, ispirati da altrettanti registi, che "vestono" i palazzi antichi, e allestiscono alcuni set a fine Agosto 2013, ho incontrato questa giovane donna - nata a Capurso e abbinata addirittura a Ridley Scott - nel Museo Pino Pascali e poi nel Palazzo San Giuseppe. E da allora la seguo in tutte le sue iniziative...

Adriano Silvestri

 
 
 

Milk Cine Blog nasce a Lecce

Post n°21104 pubblicato il 08 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

È nato a Lecce Milk Cine Blog, un blog che parla di cinema, a cinema chiusi, con lo slogan: «Blog per un cinema a lunga conservazione.»

 

La nuova iniziativa si basa sulla esperienza di comunità culturale del Cinema Teatro Db d’Essai (Nella FOTO), sulle passioni coltivate e dai percorsi annuali con i giovani, e si affaccia Oggi sul web per parlare di cinema in uno spazio che non è la sala, ma nasce nella sala.

 

La direzione del Db lo presenta così: «Le porte chiuse del Db, le poltrone sigillate con il nastro da cantiere, i nostri ragazzi tutti a casa, il proiettore spento, non fermano le passioni e i desideri, anzi forse li rendono più forti! Il gruppo di autori nato nella comunità culturale - diversi tra loro per gusti, età, stili di vita - cureranno ciascuno una rubrica personale, un punto di vista unico, come unico è lo spettatore che viene in sala, vede un film ed esprime il proprio pensiero.»

 

Benvenuto Milk Cine Blog, un blog per un cinema a lunga (lunghissima!) conservazione, sviluppato da Bit.Arts. Il Blog Apulia Cinema, che da sette anni segue ogni giorno la programmazione e le diverse iniziative del Db, formula i migliori auguri allo sStaff ed invita tutti i visitatori a consultare Milk Cine Blog, su: www.dbdessai.it/milk

 

Adr.S.

 
 
 

Accadde Oggi. Il Venditore di Medicine. Film in Anteprima a Bari

Post n°21103 pubblicato il 08 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica «Accadde Oggi» è dedicata al giorno 8 Aprile 2014, data della prima proiezione al pubblico del film Il Venditore di Medicine (Italia/ Svizzera. 2013, 108’. NELLA FOTO) di Antonio Morabito, girato interamente a Bari.

Protagonisti: Claudio Santamaria e Isabella Ferrari. Nel cast: Ignazio Oliva, Evita Ciri, Giorgio Gobbi, Pierpaolo Lovino, Roberto De Francesco, Paolo De Vita, Alessia Barela e Leonardo Nigro e con la partecipazione di Marco Travaglio.

«Le dinamiche sociali e di potere, tipiche dell’Italia, attraverso le vicende di un informatore medico disposto a tutto, a corrompere, a ingannare, a tradire la fiducia delle persone a lui più vicine, pur di mantenere il suo posto di lavoro e il suo stile di vita agiato. Bruno é il risultato della società che lo circonda: incarna le contraddizioni, l’ansia, la corruzione, l’impunità. Giorgia è il suo capo-area, che guida le riunioni dei venditori e dei propagandisti.»

Le riprese sono state effettuate in gran parte a Bari, tra lo Stadio San Nicola, Parchitello, l'Ospedale Oncologico, il CTO, mentre il navigatore satellitare inquadra la pianta della città, con via Tridente, eccetera...

Presentato così al Bif&st da Isabella Ferrari: «Leggendo la sceneggiatura, non mi sembrava nemmeno possibile che fosse reale; mi sono documentata; una opera prima e io resto sempre affascinata dalle opere prime. Un tema che tutti sanno e nessuno ne parla. Per una volta non c’è zucchero».

Sceneggiatura: Antonio Morabito, Michele Pellegrini, Amedeo Pagani; musiche: Andrea Guerra; montaggio: Francesca Bracci; fotografia: Duccio Cimattii; scenografia: Isabella Angelini; costumi: Sabrina Beretta. Film prodotto da Amedeo Pagani per Classic, Peacock Film, con Rai Cinema. Distribuzione Istituto Luce Cinecittà. Il film esce poi nelle sale il giorno 30 Aprile (a Bari al Cinema Armenise).

 

Adriano Silvestri

 
 
 

The Next Generation Short Film Festival. Edizione 2020

Post n°21102 pubblicato il 07 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

The Next Generation Short Film Festival lancia la quinta edizione del concorso, aperta a registi emergenti, autori e collettivi di cortometraggi ed anche (novità di quest’anno) ad artisti visivi, con opere del circuito art film, in collaborazione con Asolo Art Film Festival.

Il tema proposto è «Untitled»: un invito ad ampliare l’orizzonte dei linguaggi audiovisivi e alle derive possibili nel campo della sperimentazione cinematografica. Ai registi e alle opere il compito di stimolare nello spettatore una visione libera da convenzioni e da strutture, da regole e da codici. 

Un festival di ricerca, di scouting e di sostegno nel panorama del cinema italiano. Le opere e i corti possono includere le forme più libere di narrazione: documentari, fiction, film d’artista, opere ibride (max 30'). Le opere vincitrici saranno decretate e proiettate a Bari nella serata finale a Novembre. Il concorso mette in palio premi per 5000 euro e scade il 30 Settembre. 

Diretto da Tita Tummillo De Palo e Velia Polito, è promosso da Fondazione Pasquale Battista, diretta da Annalisa Zito, e da Alice in cammino e le arti, sostenuto da Levigas, in collaborazione con Alice Are arti espressive, Accademia Cinema Ragazzi, Apulia film commission, con patrocinio di Regione Puglia e Comune di Bari. Scheda di partecipazione e Bando sulla piattaforma Film Free Way e sul sito fondazionepasqualebattista.it

 
 
 

Accadde Oggi. Il Giorno che verrà, Docufilm di Simone Salvemini

Post n°21101 pubblicato il 07 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

La rubrica «Accadde Oggi» è dedicata al 7 Aprile 2014, data della prima proiezione al pubblico del docufilm Il Giorno che verrà (Italia 2013), di Simone Salvemini, avvenuta a Taranto al Cinema Bellarmino, dopo la presentazione ai festival, tra cui il Green Sound Festival (nell'Agosto precedente) a San Cataldo di Lecce.

 

Il film parla dell’emergenza ambientale del territorio di Brindisi. L’impegno civico e le storie di Daniela, Paola, Pierpaolo e Gianni si intrecciano con l’immobilismo delle istituzioni territoriali, rispetto allo stato di crisi sanitaria della Città, denunciato da alcuni medici, da una parte della società civile e da importanti organizzazioni internazionali.

 

Il regista brindisino lo presenta così: «Finalmente il mio lavoro trova una giusta collocazione, in un contest intercontinentale di libero accesso, pensato per promuovere il rispetto globale dell’ambiente e la consapevolezza di dover difendere la Terra, dall’aggressione di attività economiche, mirate all’esclusivo raggiungimento del profitto, a scapito di una equilibrio sociale ecosostenibile.»

 

Il docufilm, prodotto da La Kinebottega, Aiace Brindisi e Metaluna Productions, ha ottenuto riconoscimenti a livello internazionale, tra cui: Clermont Ferrand Film Fest, Cinemambiente Torino, Eco Fest Bucarest, Contro Sguardi San Paolo del Brasile, Bif&st e Festival del Cinema Europeo di Lecce. Supportato da Apulia film commission e Salento Film Fund della Provincia di Lecce.

 

Simone Salvemini (Nella Foto) è anche autore de L'Approdo delle Anime Migranti (Italia 2013, 28’) in cui presenta la tragica vicenda della motovedetta Albanese «Kater I Rades», a bordo della quale morirono 81 migranti a Marzo 1997. Film premiato al Tirana International Film Festival 2013.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. Ricordo di Francesco Laudadio

Post n°21100 pubblicato il 06 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

 

La rubrica «Accadde Oggi» è dedicata al 6 Aprile 2018, data della giornata di ricordo di Francesco Laudadio, tenuta a Bari a mezzo secolo dal '68.

 

E proprio oggi sono trascorsi esattamente quindici anni dalla sua prematura scomparsa, dopo una lunga malattia (Mola di Bari 1950 - Bentivoglio, Bologna 2005). In particolare è stato rivissuto il momento in cui Francesco lascia la città di Bari, dove è stato leader del movimento studentesco «di massa» ed è funzionario del Pci, e si trasferisce a Roma per iniziare una vita nuova nel Mondo del Cinema.

 

Sin da giovanissimo studia e parla la lingua inglese. A dodici anni entra nella Federazione Giovanile, che è a due passi da casa, in via Trevisani. Legge “L'Unità”, ma anche altri giornali e soprattutto libri. Frequenta il Cinema Enel di via Napoli. Viaggia in treno e autostop in tutta Europa, da solo o, dal '68 con la compagna Silvia Napolitano, poi sceneggiatrice.

 

I suoi riferimenti sono il Segretario regionale Alfredo Reichlin (già direttore proprio del quotidiano del Partito) e il responsabile provinciale Tommaso Sicolo, mentre a capo del Pci c'è Enrico Berlinguer. Poi nel 1975 dà un taglio netto al lavoro politico, con base a Gioia del Colle, proprio nel momento della grande avanzata del Pci. Ma avviene anche il rovesciamento del rapporto tra città e campagna. E cambia il mondo del lavoro; si modifica il ruolo del funzionario di Partito, a contatto con gli operai: diventa un «mestiere», che a lui non piace più.

 

Poi Francesco contatta Monicelli e si offre come suo collaboratore. E, finalmente, un giorno arriva la telefonata della segretaria di produzione del film Caro Michele, la quale lo convoca per il primo set del film che uscirà nel 1976. Ne seguiranno altri con i Maestri Ettore Scola, Sergio Leone, Luigi Comencini, Luigi Magni, Alberto Sordi, Pasquale Squitieri.

 

Questo profilo è emerso dagli interventi di Pasquale Martino, Piercarlo Melchiorre, Ferdinando Pappalardo, Sara Acquaviva, Franco Cassano, Piero Di Siena e Felice Laudadio (suo fratello maggiore) al seminario di studi tenuto a Bari nell'ex Palazzo delle Poste, organizzato da Anpi e Link.

 

È stato presentato il suo libro dal titolo «La Sirena delle 10. Cronaca dell'organizzazione degli scioperi operai del Marzo 1943 a Torino», edito (postumo) dalla Fondazione Francesco Laudadio, che si apre con la prefazione di Maurizio Landini, la introduzione di Alexander Hoebel e una nota di Piero di Siena. Un racconto - quasi il trattamento di una sceneggiatura - che ricostruisce la preparazione della Resistenza da parte degli operai e degli studenti, nella Torino degli ultimi anni di guerra. Laudadio avrebbe voluto trarre da questi scritti un film. Lo stava preparando, ma non ne ebbe il tempo.

 

Fortunatamente ci ha lasciato alcune sue opere filmiche, tra cui La Riffa (soggetto, sceneggiatura e regia), che segna nel 1991 il debutto al cinema di Monica Bellucci e, al suo fianco, c'è anche il futuro presidente di Apulia Film Commission, Maurizio Sciarra, che - nel film girato interamente a Bari – interpreta il ruolo dell’avvocato Di Cillo.

 

Ma il primo titolo era stato Grog nel 1982 (David di Donatello per il miglior regista esordiente). Poi Fatto su Misura (sulla inseminazione artificiale, criticato da “L'Osservatore Romano”) e Topo Galileo (con protagonista un giovane Beppe Grillo). A seguire: Persone perbene e L'Ultimo Concerto (1995), con Manuela Arcuri, Daniel Erzalow e Anna Bonaiuto, telefilm realizzato per la serie «Diversi» di Rai 2. Quindi: Inviati speciali (2001) e tre episodi della serie tv «Il Mastino», infine Signora (2004) con Angela Finocchiaro.

 

Nella Mediateca Regionale Pugliese è conservato il carteggio del fondo «Francesco Laudadio» con vecchie fotografie, gli scritti originali delle sceneggiature di film non fatti, e anche le lettere di Wim Wenders a Michelangelo Antonioni. Il sottoscritto - che lo ha conosciuto bene e lo ha seguito nelle manifestazioni antifasciste dei giovani baresi - rivive ancora oggi con una certa emozione questo ricordo, tra cortei e bandiere, congressi e manifestazioni degli Anni '60 e '70 a Bari e in provincia.

 

Adriano Silvestri

 
 
 

Accadde Oggi. Quando Mariela Castro, la nipote di Fidel, venne a Bari

Post n°21099 pubblicato il 05 Aprile 2020 da BARITIME
Foto di BARITIME

La rubrica «Accadde Oggi» è dedicata al giorno 5 Aprile 2014, data della proiezione a Bari del documentario Unique, presentato dalla protagonista Mariela Castro, figlia di Raul Castro e di Vilma Espin, e nipote di Fidel.

L'attivista Lgbt arriva a Bari già il giorno precedente, per presentare - nell'aula di Giurisprudenza - la proiezione, come Evento speciale all’apertura del Bif&st, del documentario di Gianni Torres: «Abbiamo la voglia la capacità il desiderio di cambiare il mondo. Ora è il momento!».

La accompagna Carina Soto Agüero, Ambasciatore di Cuba in Italia, e con lei arriva anche la giornalista Susanna Napolitano; ad accoglierli Silvia Godelli, che è stata docente di questo Ateneo, il giovane Alessandro Taurino, Antonella Gaeta e Silvio Maselli. Più indietro i musicisti Alessandro Palmitessa e Mirko Signorile.

Spetta a Nichi Vendola introdurre la donna, che indossa un maglione nero con disegni geometrici grigi: si tocca i capelli lunghi, con volto sorridente, si rivela subito rivoluzionaria come Fidel. Parla molto bene l’italiano, con una scioltezza e una certa velocità di esposizione, intervalla «bueno», «plena», «todo», «historia». Cita Marx, Lenin, il socialismo, il Partito comunista.

I temi a lei più cari sono - però - quelli della parità di genere: «La donna da Noi guadagna lo stesso salario dell’uomo; può interrompere la gravidanza con costi a carico del servizio sanitario» e, naturalmente, l’omofobia: «Resta un problema non risolto, anche se la giornata mondiale contro l’omofobia a Cuba è durata tutto il mese di Maggio; c‘è ancora oggi la problematica della sessualità nel mio Paese. Molti cambiamenti ci sono stati, grazie alle associazioni femminili; la gente è molto sensibile quando si parla di problematiche sociali; il popolo di Cuba lotta contro tutti i tipi di ingiustizia».

Il regista di Polignano a Mare racconta nel documentario cinque vicende per comprendere il presente e il futuro del transgenderismo. La cantante lirica Emily De Salve, il chirurgo plastico thailandese Preecha Tiewtranon (tecnica di riassegnazione chirurgica del sesso), lo psichiatra infantile Domenico Di Ceglie (clinica per minori transgender) e l'imprenditore Peter Chan (Compagnia aerea con assistenti di volo transgender).

Mariela Castro (nella Foto), sessuologa, direttrice del Cenesex e leader dei movimenti Lgbt, è protagonista dell’ultimo episodio del documentario, nel quale si racconta la rivoluzione nella rivoluzione, da lei attuata, per abbattere pregiudizi e discriminazioni a Cuba. Il documentario è prodotto da Altre Produzioni, con il sostegno di Apulia film commission e del Comune di Polignano a Mare.

 

Adriano Silvestri

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (CR/FA)

(Per i titoli con A/CO vedi colonna a sinistra, in basso)
Craj
Crazy for FootBall
Creed'c
Crimen
Crimine non va in pensione, Il
Cristian e Palletta contro tutti
Croce e Delizia
Cronaca di una Passione
Cronaca Familiare
Cuoca del Presidente, La
Cuori Puri
Cura del Gorilla, La
Da che parte stai
Da Da Dreams (web)
Dagli Occhi dell'Amore
Daitona
Davanti all'Altro
Dei
Denti
Destino degli Uomini, Il
Detective per Caso
Diabolik sono Io
Diario di un maniaco perbene
Diavolo in corpo
Die in one Day
Diec. Il Miracolo di Illegio
Dinosaurs
Divo, Il
Divorzio all'Italiana
Dobbiamo parlare
Dogman
Dolce Vita, La
Dolceroma
Dolcissime
Domani è un altro giorno
Domenica del Diavolo, La
Donna per amica, Una
Donne Senza Nome. Le Insediderabili
Dove cadono le Ombre
Dove chi entra urla
Dove il silenzio fa molto rumore
Dove non ho mai abitato
Dramma della gelosia. Tutti i particolari in cronaca
Drive Me Home
Due Piccoli Italiani
Due un po' così
Duisborg. Linea di Sangue 
E fu sera e fu mattina
E Fuori nevica
È stato il figlio
East End
Eccezzziunale... veramente: Capitolo secondo... Me
Ed è subito Sera
Edhel
Edipo Re
Educazione Affettiva, L'
Effedià. Sulla mia cattiva strada
Effetti Indesiderati
Ella & John. The Leisure Seeker
Emergency Exit
Equilibrio, L'
Equivoci e Segreti
Era d'Estate
Era Giovane e aveva gli occhi chiari
Esigenza di unirmi ogni volta con te
Estate Addosso, L'
Estrella Fugaz
Età d'Oro, L'
Età Imperfetta, L'
Euforia
Fabrizio De Andrè. Principe Libero
Fai Bei Sogni
Falchi
Fame Chimica
Famiglia Passaguai, La
Fango Bollente
Fango e Gloria. La Grande Guerra
Fantasma d'Amore
Fantasma della mala, Il
Fantasmi del Mare
Fantastico via vai, Un
Fantozzi
Favola.

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (FE/L)

Fedele alla linea
Felice chi è diverso
Felicità è un Sistema complesso, La
Fermate il Mondo... Voglio scendere
Ferroviere, Il
Festa Esagerata, Una
Fiamma sul Ghiaccio, La
Fidanzati della Morte, I
Fidanzato per mia moglie
Figli
Figli della Notte, I
Figlia Mia
Figlio a Tutti i Costi, Un
Finalmente Sposi
Fine è il mio inizio, La
Fino a qui tutto bene
Fino all'Inferno
Fiore
Fitzcarraldo
Flauto, Il
Flauto Magico, Il
Flavia la Monaca musulmana
Focaccia Blues
Forever Young
Forse è solo Mal di mare
Fortapàsc
Fortunata
Fortunella (Fellini)
Franco. Un uomo in piedi e...
Fratelli Coltelli
Fratelli Unici
Fraulein. Una Fiaba d'Inverno
Frida Viva la Vida
Fuga da Reuma Park
Fuga di Cervelli
Fuga di Martha, La
Fuitina Sbagliata, La
Fuori c'è un Mondo
Fuori di Me
Freakbeat
Freccia Azzurra, La
Frida
Friends forever in love
Frise Ignoranti, Le
Gabbianella e il Gatto, La
Galantuomini
Gallo de Panama (Musical)
Gambe d'oro
Game Therapy
Gatta Cenerentola
Gemello, Il
Genitori quasi perfetti
Gente che sta bene, La
Gesù è morto per i peccati degli altri
Giallo a Milano
Giardino dei Finzi Contini
Giornata particolare, Una
Giorni dell'Abbandono, I
Giorni della vendemmia, I
Giorno che verrà, Il
Giorno Perfetto, Un
Giorno più bello, Il
Giorno più Bello del Mondo, Il
Giovane Favoloso, Il
Giovane Pertini, Il
Giovane Toscanini, Il
Girasoli, I
Girotondo
Gloria
Gomorra 3. La Serie
Gomorroide
Goodbye Darling. I'm off to fight
Good bye Mr. President
Grande Abbuffata, La
Grande Bellezza, La
Grande Guerra, La
Grande Salto, Il
Grande Spirito, Il
Grandi Magazzini, I
Grida del Silenzio, Le
Grido della Terra, Il
Grotto
Guarda in Alto
Guardie e Ladri
Guerra dei Cafoni, La
Habitat. Note personali
Hammamet
Hannah
Happy Days Motel
Ho Ucciso Napoleone
Idillio infranto
Ieri Oggi Domani
Il Permesso. 48 Ore Fuori
Il più bel giorno della mia vita
Il più Grande Sogno
Il Ragazzo più felice del Mondo
Il Signor Diavolo
Immortale, L'
In Alto
In Bici senza Sella
In Fondo al Bosco
In Grazia di Dio
In Guerra per Amore
In Nome del Popolo Italiano
In Nomine Satan
In un Posto Bellissimo
In Viaggio con Adele
In Vino Veritas (Web)
Incredibile storia di Santa Scorese
Indagine su di un cittadino al di sopra...
Index Zero
Indifferenti, Gli
Indivisibili
Indovina chi viene a Natale?
Infame
Inferno
Intervallo, L'
Intervista di Fellini
Intrepido, L'
Intrusa, L'
Invisibile Essenza dell'Anima, L'
Io c'è
Io che amo solo Te
Io e Lei
Io Leonardo
Io non ho paura
Io non mi arrendo (Tv)
Io Rom Romantica
Io Sono Li
Io Sono Tempesta
Io Speriamo che me la cavo
Iqbal. I Bambini senza Paura
Italia al tempo della Peste
Italia in pigiama, L'
Italian Movies
Italian Punk Hardcore
Italian Sud Est
Italiano Medio
Italo
Italy amore mio
Italy in a day
Joyce Davvero Libera
Kean. Genio e Sregolatezza
Klimt e Schiele. Eros e Psiche
Ladro di Giorni, Il
Legge Violenta Squadra Anticrimine, La
Lo Chiamavano Jeeg Robot
Lola+Jeremy
Lontano Lontano
Looking for Kadja
L'Oriana
Loro 1/ Loro 2
Loro Chi?
Low Tide
Lu Sposaliziu...Na Fiata
Lucania Terra Sangue Magia
Luce dell'Ombra, La.

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (M/N)

Ma che bella sorpresa
Ma Cosa Dice il Cervello?
Ma quando arrivano le ragazze?
Ma Tu di che segno 6?
Macchinazione, La
Madama Butterfly
Made in Italy
Maestro
Mafia uccide solo d'estate, La
Mala ordina, La
Malati di Sesso
Maldamore
Maledetto Imbroglio, Un
Mamma + Mamma
Mamma o Papà?
Mangiatore di Pietre, Il
Mani sulla Città, Le
Maraviglioso Boccaccio
Mare chiuso
Mare d'Argento
Mare di Grano
Maria Maddalena
Marina (Musical)
Marpiccolo
Martin Eden
Martino Dove sei?
Maschera e il Volto, La
Masseria delle Allodole, La
Maternity Blues
Matricola, La
Matrimoni
Matrimonio all'Italiana
Matrimonio al Sud
Matrimonio da favola, Un
Mattatore, Il
Mauro c'ha da fare
Me contro Te. Il Film
Medeas
Meno Male che c'è il Mare
Meraviglie, Le
Meravigliosa Stagione Fallimentare
Metti la Nonna in freezer
Metti una sera a cena
Mi chiedo quando ti mancherò
Mi rifaccio vivo
Mia Banda suona il Pop, La
Mia Bella Famiglia Italiana, La (Tv)
Mia Classe, La
Mia Madre
Mia Martini. Io sono Mia
Mia Thule, La
Mia Vita... Amore per sempre
Miami Beach
Michelangelo Infinito
Micropàlv
Midnight Blue
Migliore Offerta, La
Mignon è partita
Milano Calibro 9
Milionari
Mine
Mine Vaganti
Mini Cuccioli. Le 4 Stagioni
Ministro, Il
Mio Cognato
Mio Dio, come sono caduta in basso
Mio Domani, Il
Mio Fratello rincorre i Dinosauri
Mio Nome è Thomas, Il
Mio Papà
Mio Uomo Perfetto. Il
Miracolo, Il
Miracolo di Marcellino, Il
Missionario, Il
Mister Felicità
Mistero di Dante, Il
MMA Love Never Dies
Mo' Vi Mento. Lira di Achille
Modalità Aereo
Moglie del sarto, La
Moglie e Marito
Momenti di trascurabile felicità
Mondo Nuovo, Un
Mondo perduto, Il
Monolith
Montedoro
Morissey 25 Live (Musical)
Morte di un matematico napoletano
Moschettieri del Re
Mossa del Pinguino, La
Mostri, I
Mouth of Horror
Mundial dimenticato, Il
Musica del Silenzio, La
My Father Jack
My Generation
My Name is Adil
N - Capace
Napoli Velata
Napolislam
Natale a Londra
Natale al Sud, Un
Natale col Boss
Natale da Chef
Natale della mamma imperfetta, Il
Natale Soddisfacente, Un
Nave Bianca, La
Nè Giulietta nè Romeo
Nel più alto dei Cieli
Nemiche per la pelle
Nemico che Ti vuole Bene, Un
Nessuno come Noi
Nessuno si salva da solo
Nevermind
Nicola, lì dove sorge il sole
Niente Paura
Nine Poems in Basilicata
Nobile Causa, Una
Noi 4
Noi ci proviamo
Noi Donne siamo fatte così
Noi e la Giulia
Noi non siamo come James Bond
Noi siamo infinito
Noi siamo Francesco
Noi Zagor
Nolite timere
Nome del Figlio, Il
Nome di Donna
Nomi del Signor Sulcic, I
Nomi e Cognomi
Non c'è 2 senza Te
Non c'è Campo
Non c'è più Religione
Non ci è stato regalato niente
Non ci resta che il crimine
Non ci resta che piangere
Non ci resta che Ridere
Non è un Paese per Giovani
Non è Vero, ma ci credo
Non essere Cattivo
Non me lo dire
Non si ruba in casa dei Ladri
Non sono un assassino
Nostra Signora dei Turchi
Nostra Terra, La
Nostri ragazzi, I
Notte dei morti viventi, La
Notti Magiche
Nove Lune e Mezza
Nuns. An Italian Horror Story
Nuovi Mostri, I
Nuovomondo.
What do you want to do ?

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (O/Q)

Occhiali d'Oro, Gli
Odio l'Estate
Odore di Pioggia
Oggi Insieme. Domani Anche
Ogni maledetto Natale
Ogni volta che parlo con me
Ombre della Sera
Omicidio all'Italiana
On Air
Onda su Onda
Onde Road
Ora Legale, L'
Ordine delle Cose, L'
Orecchie
Ormai è fatta!
Oro di Roma, L’
Otranto 1480 
Otzi e i Misteri del Tempo
Ovunque Tu Sarai
Padre
Padre Pio tra Cielo e Terra
Padri e Figlie
Paese delle Spose infelici, Il
Paese del Sesso selvaggio, Il
Paese di Calabria, Un
Paese dove gli Alberi volano, Il
Paese quasi pefetto, Un
Pane e Burlesque
Pane e Cioccolata
Pane e Libertà
Papa Ciro 
Pap'occhio, Il
Paranza dei Bambini, La
Parlami di Lucy
Parrucchiera, La
Partita, La
Pasolini
Passato è una terra straniera, Il
Passeggeri Notturni (Tv)
Pasticciere, Il
Paziente, Il
Pazza Gioia, La
Peace Love Freedom
Peggiori, I
Pelle di bandito
Pensavo fosse amore... 
Per altri occhi
Per Amor Vostro
Per qualche Dollaro in più
Per un pugno di Dollari
Perez.
Perfetti Sconosciuti
Pericle il Nero
Permesso, Il
Permette? Alberto Sordi
Piazza delle Cinque Lune
Picciridda con i piedi...
Piccoli Crimini Coniugali
Pietro Mennea. La Freccia del Sud
PIIGS
Pinocchio
Pinuccio Lovero
Pipì Pipù e Rosmarina
Pirula Pirula
Più Buio di Mezzanotte
Piuma
Pizzicata
Point Break
Poli Opposti
Poliziotta, La
Polvere di Stelle
Portiere di Notte
Postino, Il
Posto Sicuro, Un
Poveri Ma Ricchi
Poveri Ma Ricchissimi
Pranzo della Domenica, Il
Premio, Il
Prete e il Bambino
Prigioniero della mia Libertà
Prima di Lunedì
Prima Luce 
Prima Neve 
Prima Pietra 
Prima Volta di mia figlia
Primo Amore 
Primo incarico
Primo Natale
Primo Re
Principe Demetrio Capuzzimati
Priso
Professione: Reporter
Professione Vacanze
Professor Cenerentolo
Profezia dell'Armadillo
Profumo di donna
Promesse di Marinaio
Puccini
Pugni in tasca
Pulce non c’è
Puoi Baciare lo Sposo
Qualcosa di Nuovo
Quando corre Nuvolari
Quanto Basta
Quasi amici
Quattro carogne a Malopasso
Quattro giornate di Napoli
Quel Bravo Ragazzo
Quel Venerdì 30 Dicembre
Quelli dell'Ariamara
Quello che conta
Questi Giorni
Questione di Cuore
Questione di Karma
Questione Privata, Una
Questo è il mio Paese
Qui non è il Paradiso
Quijote
Quo Vado
Quore Spinato. 

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (R/S)

Rabbia Furiosa. Er Canaro
Racconti d'amore
Racconti dell'Orso
Racconto dei Racconti
Radio Cortile
Ragazza Carla
Ragazza con la pistola
Ragazza dei miei sogni
Ragazza del Mondo
Ragazza nella Nebbia
Ragazzi della Marina
Ragazzo della Giudecca
Ragazzo d'Oro, Un
Ragazzo invisibile
Ragazzo invisibile 2
Rapiscimi. Vivi l'estremo
Rapsodia Satanica
Razzabastarda
Respiro
Restiamo Amici
Rex 7
Riccardo va all'Inferno
Ricchi di Fantasia
Ricco, il Povero, il Maggiordomo
Ricomincio da tre
Ricordi?
Ride
Rinaldo in Campo
Risate di Gioia
Riso Amaro
Ritals. Domani me ne vado
Ritmo Sbilenco
Rocco
Rocco e i suoi Fratelli
Roma 
Roma Città aperta
Romeo e Giulietta (Musical)
Rose del Deserto, Le
Rossini! Rossini!
Rosso come il cielo
Rosso e il Blu, Il
Rosso Istanbul
Rudy Valentino
Ruggine
Sabbia negli Occhi, La
Salò o le 120 giornate di Sodoma
Salvatore Giuliano
Salvo
San Valentino Stories
Sangue
Sangue del mio Sangue
Sangue vivo
Sapore di Te
Sara e Marti. Il Film
Sarà un Mondo migliore
Sarà un Paese
Saremo Giovani e Bellissimi
Sbandati, Gli
Sbatti il mostro in prima pagina
Scappo a Casa
Sceicco Bianco
Scelta
Sciuscià
Sconnessi
Scuola più bella del Mondo
Scusate se esisto!
Sdraiati, Gli
Sdramma
Se chiudo gli occhi non sono più qui
Se Dio Vuole
Se mi lasci non vale
Se sei così, ti dico di si
Se son Rose
Seconda Notte di Nozze 
Seconda Primavera
Secondo Tragico Fantozzi 
Sedia della felicità 
Sedotta e abbandonata
Segno di Venere
Sei mai stata sulla Luna?
Sembra Mio Figlio
Semina il Vento
Seminarista
Senso della Bellezza
Senza arte nè parte
Senza lasciare traccia
Senza nessuna pietà
Senza Pietà
Settima Onda 
Short Skin
Si Accettano Miracoli
Si Muore Tutti Democristiani
Si può fare l’amore vestititi?
Si sedes non is
Si Vive una volta sola
Sicilian Ghost Story
Signore & Signori
Signore e Signori, Buonanotte
Silicio Nero
Sils Maria
Sindrome di Antonio 
Sistema
Situazione
Slam. Tutto per una Ragazza
Sleeping around
Smetto quando voglio
Soap Opera
Sogno di Francesco 
Soldado
Soldato di ventura 
Sole a catinelle
Sole Cuore Amore
Sole dei Cattivi
Sole dentro 
Soledad
Solino
Solita Commedia 
Soliti Ignoti
Solo Cose Belle
Solo No
Solo per il Weekend
Something Good
Song 'e Napule
Sono Positivo
Sono Solo Fantasmi
Sono Tornato
Sorpasso, Il
Sorpresa, La
Sotto il Segno della Vittoria
Sotto una buona stella
Spietato
Sp1ral
Spaghetti Story, The
Splendori e Miserie di Madame Royal
Sposa di San Paolo
Spreco della Vita
Spring
Stai lontana da me
Stanza dello Scirocco
Stazione
Stella Cadente
Stella Nera
Stelle inquiete
Still Life
Stoffa dei Sogni
Storia di Renata Fonte
Storia Sbagliata
Storia senza Nome
Storie Sospese
Strada
Strada dei Samouni
Straziami, ma di baci saziami
Su re
Suburra
Succede
Sud è niente
Sulla Mia Pelle
Supertestimone
Supervacanze di Natale
Suspiria
Sweet Democracy. 

 

FILM / PRODUZIONI ITALIANE (T/Z)

Take five
Taranta on the Road
Taras 2050 (web)
Teen Star Academy
Tempi Felici verranno presto
Tempo instabile... con probabili schiarite
Temporary Road
Tenerezza
Terapia di Coppia per Amanti
Terra
Terra dei Santi
Terra dell'Abbastanza
Terrazza
Terre Rosse
Terrorista
Testimone invisibile
The Answer. La risposta sei Tu
The Broken Key
The Crow, Shreds of Memory
The Elevator
The End? L'Inferno Fuori
The Latin Dream
The Little Crusader
The Nest. Il Nido
The Pills. Sempre meglio che lavorare
The Place
The Start Up
Third Person
This is Maneskin
Ti presento Sofia
Ti ricordi di me?
Ti Sposo ma non troppo
Ti voglio bene Eugenio
Timoni al Vento
Tiramisù
Tiro Libero
Tito e gli Alieni
Todo Modo
Tolgo il Disturbo
Tolo Tolo
Tommaso
Tonno Spiaggiato
Torneranno i prati
Torno indietro e cambio vita
Tosca, La
Totò Peppino e la Malafemmina
Totò Sceicco
Toxic Jungle
Traditore
Traduttore
Tramite
Tramontana
Tramonto a Mezzogiorno
Trappola d'Autore
Trattativa, La
Tre Fratelli
Troppa Grazia
Troppo Napoletano
Tu mi nascondi Qualcosa
Tu non c'eri
Tulipani
Tutta colpa di Freud
Tutta la vita davanti
Tutte lo vogliono
Tutti contro Tutti
Tuttofare
Tutto il mio folle amore
Tutto l'amore che c'è
Tutto molto bello
Tutto parla di te
Tutto quello che vuoi
Tutto Sua madre
Ultima Carrozzella
Ultima Fermata
Ultima ruota del carro
Ultime Cose
Ultimi saranno ultimi
Ultimo Imperatore
Ultimo Pulcinella
Ulysses. A Dark Odyssey
Un Giorno all'Improvviso
Un Giorno Donna
Una Diecimila Lire
Una Famiglia
Un'Avventura
Unione falla Forse
Uno. Anzi Due
Uno di Famiglia
Uomini d'Oro, Gli
Uomo che verrà
Uomo del Labirinto
Uomo doppio
Uomo per bene
Ustica
Vacanze ai Caraibi
Vacanze d'inverno
Vangelo secondo Matteo
Variabile umana
Varichina
Vasco. Tutto in una Notte
vega 80. The Musical
Vegetale
Veleni
Veloce come il Vento
Venditore di medicine
Vengo anch'Io
Vergine Giurata
Verità sta in Cielo
Verità sulla morte di Pasolini
Viaggio della sposa
Viaggio in Italia
Viaggio sola
Vie del Signore sono finite
Vietnam sera Libre
Villaggio di cartone
Villeggianti
Villetta con Ospiti
Vinicio Capossela. Nel Paese...
Vista Mare
Vita Cuore Battito
Vita difficile
Vita in Comune
Vita oscena
Vita possibile
Vita promessa (Tv)
Vita Segreta di Maria Capasso
Vita Spericolata, Una
Vitelloni
Viva la libertà
Vivere alla Grande
Viviamo in un incantesimo
Vizio della Speranza
Vogliamo anche le rose
Vogliamo i Colonnelli
Volevo Nascondermi
Volare. D. Modugno
Volo
Xolo
Youth. La Giovinezza
Youtipia
Walking on Sunshine. Holiday's (Musical)
Wax. We are the X
Wine to Love
White Pop Jesus
Wonder Woman
Zerovskij. Solo per Amore
Zeta. Il Film
Zio Angelo e i Tempi Moderni
Zoitë
Zoran il mio nipote scemo
Zuppa del Demonio.