Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvQuartoProvvisoriopaco20000animegemelle20Quivisunusdepopulolegrin2marzianadgl12pasquale.troiaalosi1poljekprefazione09alecilcarla.bosso
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

 

VIESTE – All’alberghiero “Matteri” fiorisce la gardenia a sostegno della ricerca contro la sclerosi multipla Il Mag 24, 2022

Post n°29633 pubblicato il 25 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – All’alberghiero “Matteri” fiorisce la gardenia a sostegno della ricerca contro la sclerosi multipla 

 
342
 

Nel mese di maggio, tradizionalmente dedicato all’informazione e alla sensibilizzazione sulla sclerosi multipla, ecco che fiorisce la Gardenia, uno dei fiori simbolo della solidarietà che rappresenta la volontà di non arrenderci e di condividere il nostro impegno per fermare la sclerosi multipla.
In attesa della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla e della Settimana di informazione sulla malattia, è tornata nelle piazze italiane e presso l’IPEOA Vieste giovedì 19 maggio 2022 per sostenere la ricerca.
Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla (SM) è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni.
Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 133 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.600 nuovi casi ogni anno: 1 ogni 3 ore.
La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate, ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone.
Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica.

 
 
 

VIESTE – Campus riabilitativo alla Fondazione Filippo Turati per favorire benessere e svago Il Mag 24, 2022

Post n°29632 pubblicato il 24 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Campus riabilitativo alla Fondazione Filippo Turati per favorire benessere e svago 

 
126
 
 

Al via il campus riabilitativo alla Fondazione Filippo Turati di Vieste. Come ogni anno, infatti, il progetto si rinnova ed è ideato e realizzato appositamente per i ragazzi con disabilità fisiche, cognitive e psichiche, allo scopo di rispondere alle loro esigenze.
Il percorso si propone innanzitutto l’obiettivo di offrire una proposta utile a favorire il benessere e lo svago dei partecipanti attraverso un progetto specificatamente riabilitativo e al contempo con una serie di attività ludico-ricreative. Lo staff, che da alcuni anni progetta e realizza con competenza e passione l’iniziativa, coglie l’occasione per ringraziare le famiglie che in ogni estate affidano all’équipe multidisciplinare della Fondazione Turati la presa in cura dei propri ragazzi, dimostrando apprezzamento e grande fiducia.

 
 
 

VIESTE – “Labour market at school”, al Mattei imparare a fare impresa con Erasmus+ Ultimo aggiornamento Mag 24, 2022

Post n°29631 pubblicato il 24 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – “Labour market at school”, al Mattei imparare a fare impresa con Erasmus+ 

 
90
 

Dal 16 al 20 maggio l’IPEOA “Enrico Mattei” ha ospitato 27 alunni e 7 docenti provenienti dai 4 Paesi partner del progetto Erasmus+ “Labour Market at School”: Bulgaria, Portogallo, Grecia e Turchia. Il progetto mira a far conoscere l’economia locale dei Paesi partecipanti nonché lo studio e sviluppo di start-up nel settore delle tecnologie informatiche in Portogallo, aziende agricole in Grecia, aziende manifatturiere in Bulgaria, aziende della Bellezza in Turchia e, infine, a Vieste aziende con attività sportive e all’aria aperta.

 

La prima giornata è stata dedicata alla visita dell’istituto alberghiero e della città di Vieste. Dal martedì a venerdì il programma è stato intenso e proficuo poiché i ragazzi hanno acquisito le competenze per creare una start-up di successo nelle attività all’aria aperta e sportive assistendo a presentazioni e seminari: 1) Creazione di un LOGO (prof. Pasquale Gentile); 2) Creazione di un SITO WEB (prof. Siena Alessandro); 3) Presentazione della BOOK BOAT (Grazia Ceschini, che ha completato la presentazione della propria idea imprenditoriale offrendo gratuitamente un giro esperienziale in barca che ha incantato i partecipanti); Presentazione delle “Cantine Merinum” (Cinzia Quitadamo); 4) Seminario su “Funzione del Marketing nelle fasi di ideazione, realizzazione e promozione dell’impresa” (dott. Sante Calderisi). Un alunni di classi quinte, divisi in gruppi di lavoro internazionali, hanno ideato, sviluppato e presentato le proprie start-up.

  

Durante tutta la settima, la macchina organizzativa dell’IPEOA si è prodigata per deliziare i nostri ospiti con le specialità culinarie locali preparate e servite dagli studenti di Enogastronomia, settori Cucina e Sala, guidati dai loro docenti con grande professionalità. Ai nostri ospiti hanno non mancata l’occasione di conoscere da vicino l’attività di produzione del vino e dell’olio extravergine di oliva con la visita delle Cantine Merinum e dell’Oleificio F.lli Vieste, nonché le bellezze del nostro territorio, la necropoli della “Salata” e le grotte marine. Si è trattato dell’evento conclusivo del progetto, che era iniziato nel 2019 e che sarebbe dovuto terminare nel 2021. Purtroppo, le continue interruzioni causate dalle varie situazioni pandemiche degli ultimi due anni, hanno fatto sì che il termine del progetto si procrastinasse di un anno.

 

L’ottima riuscita dell’evento è stato il frutto di una perfetta sinergia con la Dirigente, Ettorina Tribò e lo staff della dirigenza scolastica, tutto il personale ATA e i docenti. In particolare, il prof. Dicandia, quale referente del progetto, la prof.ssa di Vieste, che grazie alla sua ultra-trentennale esperienza di insegnamento, è riuscita ad attivare il network di ex-allievi e oggi giovani imprenditori intervenuti per presentare le proprie esperienze imprenditoriali; e soprattutto la prof.ssa Antonella Rinaldi che ha messo a disposizione le sue elevate competenze linguistiche ed aziendali, grazie alle quali è stato possibile realizzare l’ambizioso progetto che ha consentito ai partecipanti di sviluppare competenze spendibili nel loro futuro professionale. Organizzazione, coordinamento e supervisione di tutte le fasi del progetto della prof.ssa Siena, referente degli 8 progetti Erasmus+ approvati all’IPEOA “Mattei” dal 2018 ad oggi.

 
 
 

“La Vieste en Rose” apre gli eventi dell’estate viestana Il Mag 24, 2022

Post n°29630 pubblicato il 24 Maggio 2022 da forddisseche

“La Vieste en Rose” apre gli eventi dell’estate viestana 

 
69
 

Si aprirà ufficialmente il prossimo mercoledì, 1 giugno, la stagione degli eventi estivi di Vieste, inseriti nel ricco cartellone messo a punto dall’Amministrazione comunale e diffuso con largo anticipo già nei mesi scorsi. A fare da apripista alle manifestazioni programmate, sarà “La Vieste en Rose”, kermesse enogastronomica dedicata ai vini rosati di Puglia. L’evento, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà nello scenario intrigante e suggestivo del suo splendido centro storico. Un’iniziativa, quella organizzata dal Comune di Vieste che punta a fondere due esigenze: svago e divertimento, ma anche cultura e crescita della conoscenza di questo mondo.

 

“Con la Vieste en Rose – spiega Rossella Falcone, assessore al Turismo di Vieste – non solo vogliamo dare ulteriore valore a un’autentica eccellenza del nostro territorio, ma vogliamo che questa eccellenza sia una chiave ulteriore per promuovere il brand Puglia e attirare un numero sempre maggiore di turisti, in un momento in cui l’estate è ancora all’inizio”.

  

L’evento è in programma a partire dalle ore 19, sarà possibile degustare vini dei più rinomati produttori pugliesi.  Ci saranno le cantine Alberto Longo di Lucera e Michele Biancardi di Cerignola, A-Mano di Noci e Vallone di Lecce, Attanasio di Manduria e Severino Garofano di Copertino, Barsento di Noci e Luca Attanasio di Manduria, Giancarlo Ceci di Andria e Cantine Kandea di Candela, Cantine Merinum di Vieste e Masseria Li Veli di Cellino San Marco, fino ad arrivare a Tenute Chiaromonte di Acquaviva delle Fonti, D’Alfonso del Sordo di San Severo e Tenute Il Mandrione di Vieste.

 

Nel corso della serata, peraltro, ci saranno masterclass organizzate dai produttori, momenti squisitamente formativi, finalizzati a far conoscere le virtù dei rosati pugliesi, possibilità di abbinamento, qualità organolettiche. Quasi dei piccoli corsi di perfezionamento, un’occasione per approcciarsi al vino in modo diverso, per coglierne appieno le specificità e riconoscerne il gusto anche “tecnicamente”. Come se non bastasse, le attività commerciali del centro storico proporranno menù a tema rosé, idee grazie alle quali food e beverage si sposeranno magnificamente. Anche questo è made in Puglia. Senza dimenticare la cultura. Gli angoli più belli del centro storico saranno caratterizzati dalla presenza di musicisti e artisti. Calice in mano, sotto le stelle, nello scenario incantevole di Vieste: difficile chiedere di meglio. In una notte di inizio estate, la Puglia è pronta a far sognare.

 

“Vogliamo offrire a turisti e visitatori un evento in grado di meravigliare – conclude Rossella Falcone –. Già nelle scorse edizioni siamo stati lieti di proporre un’iniziativa che ha riscosso univoci apprezzamenti. Quest’anno vogliamo fare ancora meglio, aprire l’estate viestana alla grande, con il ponte del 2 giugno che potrà persino essere uno stimolo in più a godersi le bellezze di Vieste. Perché ne siamo certi: scoprire Vieste significa non lasciarla più”.

 
 
 

VIESTE – Iscrizione al servizio di asilo nido periodo luglio – agosto 2022 Il Mag 23, 2022

Post n°29629 pubblicato il 24 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Iscrizione al servizio di asilo nido periodo luglio – agosto 2022 

 
108
 

Si comunica che con delibera di G. C. n. 157 del 19/05/2022, sono aperte le iscrizioni relative al servizio di Asilo Nido Comunale per il periodo luglio/agosto 2022.
Il servizio Asilo Nido Comunale osserverà il seguente orario:
dalle ore 7,30 alle ore 16,00 – dal lunedì al sabato – con servizio mensa.
L’ingresso è fissato dalle ore 7,30 dal 1° luglio al 31 agosto 2022.
La capacità ricettiva del Servizio di Asilo Nido espressa in termini di presenza giornaliera è complessivamente di 30 bambini.
Sono destinatari del Servizio i/le bambini/e di età compresa tra i 3 e i 36 mesi di nuclei familiari residenti nel Comune di Vieste, in possesso dei seguenti requisiti:
cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di una nazione non facente parte dell’Unione Europea, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno;
con carico di figli minori di età compresa tra i 3 e i 36 mesi conviventi, anche adottati e/o in affido e che abbiano fatto richiesta di accesso al Servizio tramite gli appositi moduli allegati al presente Avviso.
I bambini già iscritti per l’anno educativo 2021/2022 che compiono 3 anni entro il 31/08/2022 e che regolarmente frequentano l’Asilo Nido avranno priorità di accesso, qualora ancora interessati, per garantire la continuità educativa fino al 31/08/2022.
L’accesso al Servizio prevede una compartecipazione economica a carico delle famiglie, come da successiva tabella (cfr sezione TARIFFE) ed è subordinato al possesso dei requisiti di ammissibilità.
La gestione amministrativa delle procedure di selezione e accesso degli utenti al servizio di Asilo Nido (istruttoria delle domande, formazione e approvazione delle graduatorie, ammissioni, ecc.) compete all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Vieste.
Modalità di iscrizione, tariffe e altre notizie sul sito istituzionale del Comune di Vieste www.comunedivieste.it.

 
 
 

Eolico off shore, la Regione Puglia individua le aree: c’è anche la provincia di Foggia, al largo di Manfredonia

Post n°29628 pubblicato il 23 Maggio 2022 da forddisseche

Eolico off shore, la Regione Puglia individua le aree: c’è anche la provincia di Foggia, al largo di Manfredonia

 

La delibera di Giunta illustrata nella commissione consiliare competente. Ecco la Pianificazione dello spazio marittimo dell’area Adriatico e Ionio e Mediterraneo Centrale

  
 

Sono tre le aree, al largo dei porti di Bari, Brindisi e Manfredonia, individuate dalla Regione Puglia in cui si potranno installare impianti off shore per la produzione di energia. È quanto emerge dalla delibera di Giunta illustrata oggi nella commissione consiliare competente e che contiene la Pianificazione dello spazio marittimo dell’area Adriatico e Ionio e Mediterraneo Centrale.

L’individuazione delle tre aree non significa che altre zone siano interdette, perché la competenza in materia resta sempre in capo al governo nazionale che decide le aree dopo una Valutazione d’impatto ambientale.

Per quanto riguarda la fascia adriatica, entro le tre miglia nautiche, il Piano pugliese individua l’uso prioritario turistico, paesaggistico e naturalistico. Per l’area a mare distante oltre le 3 miglia e all’interno delle 12 miglia sono state individuate, sulla base di considerazioni di natura paesaggistica, le zone del Gargano e del Salento come aree su cui rafforzare la tutela dal punto di vista paesaggistico per scoraggiare l’insediamento di infrastrutture off shore per la produzione di energia. Al di fuori di tali aree sono state individuate delle fasce a distanza compresa tra le 10 e le 12 miglia alle quali è stato attribuito l’uso generico e che potranno essere destinate a insediamenti off shore per la produzione di energia. “La delibera sullo spazio marittimo – dichiara il presidente della Commissione Bilancio, Fabiano Amati – non decide i luoghi ove è vietato installare gli impianti di eolico offshore, per la ragione molto semplice che non può farlo. E questo è stato detto con chiarezza oggi in Commissione dai dirigenti regionali”. (Ansa).

 
 
 

Vieste premia l’olio d’oliva più buono del Gargano, ma serve sbocco sul mercato nazionale Il Mag 23, 2022

Post n°29627 pubblicato il 23 Maggio 2022 da forddisseche

Vieste premia l’olio d’oliva più buono del Gargano, ma serve sbocco sul mercato nazionale 

 
54
 

Si è conclusa a Vieste la prima edizione di ExtraGargano, il concorso dedicato all’olio extravergine di oliva del Promontorio. La manifestazione, organizzata dall’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Vieste, è nata con il chiaro intento di valorizzare le produzioni garganiche di oli extra vergini di oliva attraverso il confronto tra le produzioni olivicole garganiche e avviare, nello stesso tempo, un percorso di scambi culturali, scientifici e di conoscenza. Un altro obiettivo è quello di sostenere e utilizzare al meglio le professionalità operanti nel settore dell’analisi sensoriale degli oli di oliva. L’iniziativa, mira anche a sensibilizzare tutta la filiera produttiva garganica per il miglioramento della qualità dell’olio. Ad affiancare il Direttore del concorso, Nicolangelo Marsicani, nella coordinazione delle attività, Sabrina Pupillo, tecnologa alimentare specializzata nel settore degli oli da olive e assaggiatrice professionista di oli vergini di oliva nonchè coordinatrice de La Settimana dell’olio, evento organizzato dal Comune di Vieste. A guidare e coordinare il gruppo di assaggiatori professionisti che hanno valutato gli oli pervenuti al concorso, la Capo Panel Maria Grazia Barone, Vice capo Panel e coordinatrice del Panel professionale AIPOL 1 (Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi) di Brescia, Presidente di giuria di concorsi oleari, membro di giuria di concorsi nazionali e internazionali, docente in corsi professionali sulla cultura olivicolo-olearia e sull’assaggio dell’olio da olive. Il gruppo panel, composto da assaggiatori provenienti da diverse parti d’Italia, ha emesso il seguente verdetto:
Primo premio sezione fruttato intenso all’olio della varietà ogliarola garganica dell’Azienda Agalliu Eralda di Vieste; secondo premio fruttato intenso, all’olio EX UA dell’azienda agricola Giuliani di Poggio Imperiale.
Primo premio sezione fruttato medio, all’olio monocultivar Coratina prodotto dall’azienda agricola Serrilli di San Marco in Lamis; secondo premio all’olio monocultivar Coratina dell’azienda Bio Orto di Apricena; terzo premio all’olio Don Ignazio monocultivar Ogliarola Garganica della soc. coop. agricola Copparossa di Carpino.
Primo premio sezione Fruttato leggero, all’olio dell’ azienda agricola Terre di Giano di Cagnano Varano; secondo premio all’olio della varietà ogliarola garganica prodotto dall’azienda agricola Serrilli di San Marco in Lamis; terzo premio all’olio Il Giannino della varietà Ogliarola Garganica prodotto dall’azienda Giovanni Trombetta di Carpino.
Premio speciale “Roberto Di Rodi” per il miglior olio prodotto a Vieste, all’azienda agricola Agalliu Eralda. Premio speciale per il miglior olio biologico in concorso all’azienda agricola Serrilli di San Marco in Lamis. Premio speciale Extracittà al comune di Carpino.
Menzioni di merito alle aziende Serrilli, Gargaloca, Bio Orto, Aria di Vico, Oleificio Fratelli Vieste, Tenute Donna Vittoria.
“Alla prima edizione – ha affermato il direttore del concorso ExtraGargano, Nicola Marsicani – avere oltre settanta campioni di olio in area di dodici comuni è già un ottimo risultato. Ripeto, questo concorso ha una sola finalità: quella di mettere a confronto le realtà locali per migliorare la qualità in un’ottica di conquista dei mercati internazionali. L’olio del Gargano è buono, ma deve essere ulteriormente migliorata, perché l’olio prodotto a Vieste o a carpino o a San Giovanni Rotondo ha una rilevanza strettamente territoriale. Le aziende Garganiche non vedono sbocchi commerciali nel resto dell’Italia o in Europa, tranne forse qualche imbottigliatore. Per far si che l’olio Garganico sia apprezzato dal consumatore contemporaneo, credo che un passo successivo vada fatto. No basta dire quest’olio è prodotto da me ed è il più buono. Questa bontà deve essere riconosciuta a livello unanime”.
“Personalmente – ha aggiunto la coordinatrice del concorso, Sabrina Pupillo – temevo un’eventuale carenza di adesioni e invece sono rimasta piacevolmente stupita: 44 aziende da 15 paesi del Gargano per un totale di 69 oli; non male per un territorio fatto di piccoli Comuni. La partecipazione è segno della forte importanza che riveste l’olivicoltura sul Gargano e sulla apertura e capacità di mettersi in gioco delle aziende locali. Come ho detto anche ieri durante il mio intervento, questo concorso, anche per i vincitori, non deve essere visto come un punto di arrivo ma come punto di partenza per poter crescere, tutti insieme”.
Il più soddisfatto l’assessore Dario Carlino. “Non ci aspettavamo un risultato così importante. Le aziende del territorio hanno capito la necessità di confrontarsi per migliorare la qualità e per conquistare nuovi mercati. Non ci fermiamo e pensiamo ad incrementare il nostro lavoro attraverso la creazione a Vieste di un’aula Panel per poi arrivare ad una carta degli oli garganici”.

 
 
 

Scontro tra due aerei in cielo. L’impatto tra Trani e Corato: due morti e un ferito di Redazione 22 Maggio 2022 0 994 Share

Post n°29626 pubblicato il 22 Maggio 2022 da forddisseche

Scontro tra due aerei in cielo. L’impatto tra Trani e Corato: due morti e un ferito
 
 
 

È di due morti ed un ferito il bilancio della collisione in volo tra due ultraleggeri verificatasi stamattina nelle campagne di Trani, a circa 50 chilometri a nord di Bari. Un velivolo è precipitato e le due persone a bordo sono morte; l’altro ha compiuto un atterraggio di emergenza su un terreno agricolo a poca distanza dal primo: il pilota è stato portato in ospedale dove è ricoverato in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita.

 

Entrambi erano partiti dall’aviosuperficie del Gargano che si trova in contrada Macerone, a San Giovanni Rotondo (Foggia), ed erano diretti a Lecce. Un ultraleggero con due persone a bordo è precipitato nelle campagne di Trani. Un altro ultraleggero ha compiuto un atterraggio di emergenza su uno sterrato nei pressi dei caselli autostradali tra Trani e Corato. Il pilota di quest’ultimo velivolo è stato soccorso e portato in ospedale.

 

Sono accorsi i soccorritori che temono che i due occupanti del velivolo siano deceduti. Sul posto con le squadre dei Vigili del Fuoco di Corato, il 118, Carabinieri e Polizia di Stato che stanno conducendo le indagini. L’area è stata interdetta e sul posto stanno giungendo mezzi di recupero del soccorso stradale Scaringella, con due autogru.

 

Gli investigatori sono al lavoro per capire se ci sia stata una collisione tra il velivolo che si è schiantato al suolo e quello che ha compiuto l’atterraggio di emergenza. Nei pressi del luogo dell’incidente, vicino a Castel del Monte, c’è un’aviosuperficie dalla quale probabilmente i due ultraleggeri erano decollati. La Procura di Trani, subito informata, ha aperto un’indagine per accertare le cause dell’incidente.

 

Gli aerei sarebbero partiti per un giro turistico. Non si conosce la loro cittadinanza.

 

A cura di V.C.

 
 
 

Da 5 a 10 per cento pazienti Puglia soffre di Long Covid. I sintomi più diffusi: stanchezza cronica e “nebbia cerebrale”

Post n°29625 pubblicato il 22 Maggio 2022 da forddisseche

Da 5 a 10 per cento pazienti Puglia soffre di Long Covid. I sintomi più diffusi: stanchezza cronica e “nebbia cerebrale”

 

A fotografare lo stato di affanno della rete ospedaliera della Puglia nell’era post-emergenza è la Survey lanciata da Fadoi, la Federazione dei medici internisti ospedalieri

  
 

In Puglia il “Long Covid” colpisce dopo la guarigione tra il 5 e il 10% dei pazienti ma “i servizi dedicati per prestare assistenza però sono insufficienti”. A fotografare lo stato di affanno della rete ospedaliera della Puglia nell’era post-emergenza è la Survey lanciata da Fadoi, la Federazione dei medici internisti ospedalieri durante il suo congresso in corso a Roma.

“Anche se la fine dello stato di emergenza non ha cancellato il virus – si legge nel report – ha ridotto la paura nei suoi confronti e gli assistiti sono tornati a bussare alle porte degli ospedali, mettendo a nudo i problemi di sempre: carenza di personale e difficoltà organizzative. Il tutto con le problematiche poste dalla necessità di conciliare i percorsi dei pazienti Covid con quelli non Covid, che comunque distraggono personale e letti, mettendo in difficoltà le strutture”. In media, è calcolato, quasi un paziente su dieci è afflitto dal Long Covid. “I sintomi più diffusi restano quello della stanchezza cronica e dalla cosiddetta ‘nebbia cerebrale’. L’età media dei casi è tra i 30 e i 60 anni”, si legge ancora.

“Diverse Unità operative di Medicina Interna sono state coinvolte nell’assistenza ai pazienti Covid ed alcune non sono state ancora restituite all’attività ordinaria. Esiste un problema di smaltimento delle liste di attesa sia per i ricoveri che per le attività ambulatoriali”, spiega Franco Mastroianni, presidente regionale Fadoi e direttore di Medicina dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti. “I percorsi per la gestione dei pazienti Covid – prosegue – all’interno degli ospedali non sono ancora stati aggiornati. Bisogna far convivere i soggetti positivi con i soggetti negativi al fine di garantire assistenza appropriata ad entrambi. L’istituzione di stanze di isolamento, operative solo in alcuni ospedali, potrebbe essere una soluzione ma devono essere incrementate”. (Ansa).

 
 
 

Per cause in corso di accertamento, due aerei da turismo, tipo Piper, si sono scontrati sul cielo della Bat, intorno alle ore

Post n°29624 pubblicato il 22 Maggio 2022 da forddisseche

 
 
 

Per cause in corso di accertamento, due aerei da turismo, tipo Piper, si sono scontrati sul cielo della Bat, intorno alle ore 10.30, da primissime notizie nei territori del nord barese, tra Trani e Corato. Un ultraleggero con due persone a bordo è precipitato nelle campagne di Trani. Un altro ultraleggero, per cause in corso di accertamento, ha compiuto un atterraggio di emergenza su uno sterrato nei pressi dei caselli autostradali tra Trani e Corato. Il pilota di quest’ultimo velivolo è stato soccorso e portato in ospedale.

 

Sono accorsi i soccorritori che temono che i due occupanti del velivolo siano deceduti. Sul posto con le squadre dei Vigili del fuoco, il 118, Carabinieri e Polizia di Stato che stanno conducendo le indagini. L’area è stata interdetta e sul posto stanno giungendo mezzi di recupero del soccorso stradale Scaringella, con due autogru.

 

Sul posto sono accorsi i soccorritori che temono che i due occupanti del velivolo siano deceduti.

 

Gli aerei sarebbero partiti dall’Aeroclub di Bari ed erano impegnati in un giro turistico. Non si conosce la loro cittadinanza.

 

A cura di V.C.

 
 
 

PESCHICI – Al via l’organizzazione della festa di Sant’Antonio nell’omonima parrocchia Ultimo aggiornamento Mag 21, 2022

Post n°29623 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

PESCHICI – Al via l’organizzazione della festa di Sant’Antonio nell’omonima parrocchia 

 
119
 


La Parrocchia di Sant’Antonio di Padova in Peschici, in vista dell’imminente Festività del 12-13 giugno, sta organizzando e preparando il Programma Religioso e Civile. Camminiamo insieme per confermare, rinnovare la tradizione ma c’è bisogno di ascolto per essere innovativi etc… dopo 2 anni di stop. Con l’aiuto e la partecipazione dei Fedeli torneremo ad animare i Riti e nn solo, oltretutto, per me sarà la prima ricorrenza per e con voi tutti carissimo popolo di Peschici.
Per dare ulteriore lustro a quanto sopra riportato ho accettato la loro disponibilità, oltre che di colonne storiche, anche di Giovani volontari, disponibili e capaci per aiutarmi in questa bella festa parrocchiale. È doveroso precisare che è un gruppo spontaneo di supporto, autorizzato dalla Parrocchia, ma nulla di paragonabile ad un comitato o associazione.
Per la raccolta delle offerte:
– In concomitanza con la Messa, già in questo fine settimana e nel prossimo, presenzierà il “banchetto”, per poi prolungarsi dal 31 maggio, con la “Tredicina di Sant’Antonio”;
– Il Gruppo intercederà fondi tra le attività commerciali, strutture ricettive e aziende varie;
– Nessuno è autorizzato a fare il “porta a porta nelle case”: i fedeli potranno recarsi al “banchetto” o nell’ufficio del Parroco.
Qui di seguito i nominativi dei soggetti coinvolti nell’organizzazione:
– Leonardo Biscotti
– Luciano Biscotti
– Francesco D’arenzo
– Alessandro Delli Muti
– Mimì La Torre
– Mimì Martella
– Pierpaolo Olivieri
– Matteo Petrilli
Ci sono tante idee in cantiere, che per realizzarle c’è bisogno dell’aiuto di tutti Nn soltanto economico. Vi aspettiamo!
Don Michele e Consiglio Pastorale

 
 
 

VIESTE – Progetto “Mare Garganum”, domani informazioni a cittadini residenti e turisti Il Mag 21, 2022

Post n°29622 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Progetto “Mare Garganum”, domani informazioni a cittadini residenti e turisti 

 
75
 
 

Domani, domenica 22 maggio, il progetto “Mare Garganum” avvierà, dopo l’informazione nelle scuole, quella ai cittadini residenti e turisti, con l’allestimento di una area informativa presso Marina Piccola, dalle ore 10,30 alle 12,30.

 
 
 

VIESTE – Interruzione energia elettrica il 24 e 25 maggio in alcune vie cittadine Il Mag 21, 2022

Post n°29621 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Interruzione energia elettrica il 24 e 25 maggio in alcune vie cittadine 

 
262
 

Enel Distribuzione comunica che l’energia elettrica verrà interrotta, per effettuare lavori sui propri impianti, nei seguenti giorni e vie cittadine:

 

Martedì 24 maggio 2022 – dalle ore 08:30 alle ore 12:30
Lung. E.Mattei * 6a, 12, 42, 5a, sn, sn2, sn3, sn5, sn 8, sn13, vodaf, pole
Via Giolitti * da 2 a 4, da 6c a 12, 7, 11, da 15 a 19, 23, sn1
Rvr Spiagia Castello* sn, sn1, sn2, sn4, sn5, sn6, sn7
Via Pizzomunno * 13, 29a, acurb
Via Spadolini * sn1, sn2

  

Mercoledì 25 maggio 2022 – dalle ore 08:30 alle ore 13:30
P.za S. Maria Grazie* 2, da 16 a 18/b, 38, 18/6, 18/9, 18/12, 18/18, 18/23, 18/24, da 1 a 3,
da 11b a 17, 23
Via Bonghi * 6, 14, da 18 a 22, 26, 5, da 5 b a 5/c, da 15 a 17c, fo1
Via Dalla Chiesa 12, 12e, 7, sn, lt c, lt b, cn1, sn2
Via Bovio * 14, 22, da 5 a 7, sn1
Via Madonna della Libera* da 41 a 45, quint
Via Pizzomunno * 16, da 24 a 30
Via Giannone * 42, da 5 a 19
Via Croce * da 1 a 1aVia De Gasperi * da 3 a 7
Via Tantimonaco * 1, app 11

 

Durante i lavori l’erogazione dell’energia elettrica potrebbe essere momentaneamente riattivata, pertanto si invitano i cittadini a non commettere imprudenze e comunque di non utilizzare gli ascensori.

 
 
 

VIESTE – Progetto “Mare Garganum”, domani informazioni a cittadini residenti e turisti Il Mag 21, 2022

Post n°29620 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Progetto “Mare Garganum”, domani informazioni a cittadini residenti e turisti 

 
65
 
 


Domani, domenica 22 maggio, il progetto “Mare Garganum” avvierà, dopo l’informazione nelle scuole, quella ai cittadini residenti e turisti, con l’allestimento di una area informativa presso Marina Piccola, dalle ore 10,30 alle 12,30.

 
 
 

VIESTE – Stage di atletica leggera all’Omnisport, giovani leve in pista Il Mag 21, 2022

Post n°29619 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Stage di atletica leggera all’Omnisport, giovani leve in pista 

 
126
 
 

L’importante manifestazione sportiva dedicata alle categorie giovanili, voluta dal “Comitato Provinciale FIDAL Foggia”, si è svolta presso la pista di atletica leggera dell’Omni-Sport a Vieste nel pomeriggio di mercoledì, 19 maggio 2022.
L’evento, con il patrocinio del Comune di Vieste, è stato presenziato dall’assessore allo sport prof. Dario Carlino e organizzato dall’ASD Vieste Runners che con i suoi associati ha partecipato attivamente nella gestione complessiva delle attività; inoltre, altrettanto importante è stata la collaborazione dei docenti di scienze motorie degli Istituti Scolastici locali per il coinvolgimento degli alunni e per la buona riuscita del programma previsto.
In questo 2° Stage sul Gargano (il 1° Stage fatto a metà aprile scorso a Peschici) si sono tenute lezioni di tecniche e pratiche sportive proprie dell’atletica leggera a cura del prof. Sante Martella, tecnico specialista FIDAL e delegato provinciale scuola, coadiuvato da Luca Bosco, studente universitario viestano e atleta del CUS Foggia, impegnati con un numeroso gruppo di atleti delle categorie giovanili, esordienti, ragazzi e cadetti tesserati per le “ASD Vieste Runners” e “ASD Runners Gymnasium Ischitella” e con la partnership dell’Istituto Comprensivo “Rodari-Alighieri-Spalatro” di Vieste che ha fatto intervenire un gruppo di alunni frequentanti il terzo anno della scuola superiore di primo grado.
Le dimostrazioni svolte in pista hanno previsto una prima fase teorica e successivamente le attività pratiche, in successione il giro di pista i 400 mt piani, poi i 200 mt e i 100 mt piani e infine la corsa con gli ostacoli che ha riscosso molto successo ed entusiasmo tra i giovani atleti che si sono cimentati con impegno, divertimento e una sana competizione sportiva.
Per la FIDAL di Foggia l’iniziativa aveva come obiettivo principale organizzare uno “Stage” di tipo promozionale, per far conoscere lo sport di qualità e appassionare i giovani alle diverse discipline dell’atletica leggera e nello specifico agli sport di velocità sulle varie distanze.
La FIDAL è presente sul territorio nella sede istituzionale di Foggia e anche per suo tramite rappresentata da una rete di associazioni podistiche nelle diverse cittadine della nostra Provincia, che organizzano, durante l’anno, gare su strada di diverse distanze, per coinvolgere i tanti appassionati runners di tutte le età con categorie maschili e femminili ed è possibile consultare le varie informazioni e le attività in calendario sul relativo sito internet www.fidalfoggia.com
Al termine dello “Stage” sono state tutte positive le considerazioni finali e nel sentire le discussioni tra i giovani atleti e gli stessi tecnici intervenuti, l’iniziativa è stata davvero coinvolgente ed interessante, e sono trascorse intensamente 3 ore all’insegna del sano sport, dell’amicizia e della socializzazione sul campo dell’Omni-Sport di Vieste.
L’auspicio è quello di poter organizzare al più presto altri eventi sportivi anche di maggior portata in questa
eccellente location.
Si ringrazia per l’iniziativa proposta e voluta dal “Comitato Provinciale FIDAL Foggia” per tramite del suo Presidente Avv. Romeo Tigre che con determinazione ha spronato tutti i soggetti coinvolti al non semplice obiettivo di riportare sul Gargano eventi di atletica leggera.
IL PRESIDENTE DELL’ASD VIESTE RUNNERS
NICOLA RINALDI

 
 
 

“Zemanlandia, quando il Foggia insegnò al mondo a giocare a calcio”. È il libro scritto dal giornalista Domenico Carella e corr.

Post n°29618 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

“Zemanlandia, quando il Foggia insegnò al mondo a giocare a calcio”. È il libro scritto dal giornalista Domenico Carella e corredato dalle foto di Ernesto Tufo e Giuseppe Panniello, edito da Sinkronia, un volume unico in edizione limitata con oltre cinquecento foto dei migliori highlights di sempre.

Un racconto di uno dei momenti più belli del calcio foggiano e italiano dal fascino intramontabile e forse, irripetibile. Il testo è impreziosito dalla prefazione di Zdenek Zeman e dai testi di Peppino Pavone e Franco Altamura.

 
 
 

VIESTE – Con Stefano Bordiglioni si conclude la “Settimana della letteratura per ragazzi” Il Mag 20, 2022

Post n°29617 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Con Stefano Bordiglioni si conclude la “Settimana della letteratura per ragazzi” 

 
78
 
 

Avvicinare le nuove generazioni alla lettura, per poter rileggere la storia – e il contemporaneo – con occhio critico e ragionato, senza dimenticare l’importanza di coltivare fantasia e creatività per approcciarsi alla realtà. È un percorso dedicato ai giovani, quello offerto dal “Libro Possibile Winter” con la ‘Settimana della letteratura per ragazzi’, che si conclude domani, sabato 21 maggio con un racconto illustrato che ci riporta alla preistoria. Con inizio alle ore 10, Stefano Bordiglioni porta a Vieste “Storie prima della storia” (Einaudi Editore). Pagine il cui incipit sembrerebbe appartenere ai giorni nostri: “Un fuoco acceso sotto un cielo stellato e uomini seduti intorno a riscaldarsi. Un nonno racconta e un bambino ascolta attento”. In realtà i presenti indossano pelli di animali, le costellazioni in cielo sono quelle di un milione di anni fa e le storie appartengono all’età della pietra.

 
 
 

VIESTE – Completati i lavori di riqualificazione del “belvedere del ponte” Il Mag 20, 2022

Post n°29616 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Completati i lavori di riqualificazione del “belvedere del ponte” 

 
804
 

Completati i lavori di riqualificazione e recupero del “Belvedere del ponte”, uno dei punti più panoramici e spettacolari del Gargano. Certamente tra i più belli del Promontorio.

  

Grazie ad una donazione del Gruppo “Marcegaglia” del Centro vacanze di Pugnochiuso, è stato possibile abbellire e rendere più fruibile la location dove in tantissimi sostano per fotografare il bellissimo panorama che da quel punto si gode. Anche se negli ultimi anni, con interventi da parte dell’assessorato ai Lavori Pubblici, la location è stata di molto migliorata (dopo anni di evidente abbandono, nonostante la sua particolarissima esposizione), ora quel suggestivo e panoramico angolo della costa di Vieste è stato ulteriormente impreziosito con semplici accorgimenti architettonici e di arredo. I lavori, infatti, hanno riguardato la sistemazione della ringhiera (con intonaci e pietra locale), la realizzazione di una seduta in pietra lungo tutto il bordo dello slargo che lo separa dal ciglio stradale e che impedirà anche il parcheggio selvaggio, la sistemazione del calpestio con brecciolino, la realizzazione di due piazzole per parcheggio momentaneo, la sistemazione del verde naturale circostante, l’installazione di panchine in pietra, di una rastrelliera per biciclette, e cestone portarifiuti, sempre in pietra.

 

Un adeguamento, in sostanza, alla bellezza del sito ove tantissimi, come detto, d’estate e d’inverso, si fermano per ammirare lo splendido panorama che da lassù si può gustare, con lo sfondo di Vieste che appare sempre più bella e accogliente.

 
 
 

Tremiti, Vieste, Manfredonia nel progetto regionale sull’utilizzo di idrovolanti turistici Il Mag 20, 2022

Post n°29615 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

Tremiti, Vieste, Manfredonia nel progetto regionale sull’utilizzo di idrovolanti turistici 

 
228
 

Si è tenuta, nella sala Di Jeso degli uffici di Presidenza della Regione Puglia, una giornata di studio sugli idroscali storici d’Italia alla presenza di numerose autorità civili e militari. Ad aprire i lavori è stato l’assessore regionale al Turismo Gianfranco Lopane secondo il quale gli idroscali “possono rappresentare un’opportunità e un elemento di diversificazione per l’offerta turistica della Puglia
A illustrare i termini dello sviluppo del recupero del volo con gli idrovolanti è stato il direttore generale di Asset, Elio Sannicandro: “Possiamo immaginare uno sviluppo futuro degli idroscali per vari impieghi grazie alla facilità di ammarare senza infrastrutture. Considerata la dimensione delle nostre coste e della nostra regione, gli idrovolanti potrebbero dimostrarsi ottimali per i collegamenti di corto raggio. Faremo una sperimentazione per ipotizzare voli a scopo turistico, ma anche culturale, sportivo, ricreativo, tra i vari scali immaginati nel progetto: Tremiti, Vieste, Manfredonia, Bari, Brindisi, Santa Maria di Leuca, Brindisi e Taranto”. “Il tavolo tecnico è già stato avviato in maniera informale tra le autorità aeronautiche e marittime – ha aggiunto Sannicandro – e servirà a ipotizzare il recupero dei collegamenti con gli idrovolanti e a definire l’iter per consentire i voli in sicurezza tenendo conto del parere di Enac ed Enav. Un progetto ambizioso che potrebbe realizzarsi intercettando finanziamenti europei per lo sviluppo turistico procedendo all’acquisto di alcuni idrovolanti di dimensioni medio/grandi per l’avvio di un’attività stabile”. “La Puglia può candidarsi a diventare l’hub di un tipo di turismo che affonda le sue radici nella storia dell’aviazione, caratterizzato da economicità e flessibilità”, ha commentato il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi.

 
 
 

“Nello sport si vince senza uccidere, in guerra si uccide senza vincere” (Shimon Peres)

Post n°29614 pubblicato il 21 Maggio 2022 da forddisseche

“Nello sport si vince senza uccidere,

 

in guerra si uccide senza vincere”

 

(Shimon Peres)

 
 
 
Successivi »