Creato da Le.Arabe.Felici il 03/11/2005
Riteniamo lo scambismo semplice tradimento ad amministrazione controllata e il bang bussing il modo ideale per un viaggio di piacere

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 202
 

Ultime visite al Blog

 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« STASERA CI TROVATE QUI.Arabe Felici: candidate ... »

Bello il post di Cristiano, ma…

Post n°2608 pubblicato il 17 Settembre 2006 da Le.Arabe.Felici
Foto di Le.Arabe.Felici

Bello il post di Cristiano, ma l’ultima Oriana non mi piace proprio, nei suoi ultimi libri troviamo solo distillato d’odio verso tutto e tutti ed in questo momento non ne abbiamo proprio bisogno, in ogni caso onore all’Oriana prima di quello stramaledetto 11 settembre, del resto, caso forse unico nella storia, che si ricordi un'intera epoca con una semplice e infausta data.

………. stanno passando da un “sano” panarabismo socialista nasseriano a il panislamismo e ciò è molto pericoloso.

Lo “scontro fra civiltà” ieri ha segnato una nuova tappa nella sconsiderata reazione di molti soggetti in merito alle parole del Papa. Stiamo tutti vivendo una stagione di gran confusione, sia noi occidentali che quelli “dell’altra sponda”. Se da noi c’è gente che in nome di un malcelato razzismo tira fuori argomentazioni e atteggiamenti da crociata anche dall’altra sponda non scherzano. Essi stessi vivono in una grande confusione… in effetti spesso mi trovo a dire provocatoriamente che l’Islam non esiste, nel senso che non esiste una unica dottrina musulmana. La Chiesa di Roma spesso è stata giudicata feroce nell’imporre, a volte innalzando roghi, una dottrina; oggi però tanto accanimento ha dato i suoi frutti in quanto tutto ciò che la chiesa dice, che piaccia o no, è asseverato, e non arriverà mai nessun papa a riportare, per esempio, la messa obbligatoriamente in latino. La religione musulmana, invece, in questo senso è più “democratica”, ogni mufti, cioè gli studiosi che interpretano il Corano, che in molti paesi è legge (chiamasi Sharia) dicono ognuno cose diverse su diversi e importanti argomenti. Per cui i cristiani per alcuni sono, insieme agli ebrei, “il popolo del libro”, quindi degni di rispetto in quando adorano il Dio unico e comune (anche se non musulmani), per altri sono kafirun cioè miscredenti. Aggiungendoci poi che il Corano è di difficile interpretazione la situazione si fa sempre più ingarbugliata. Allora basta che il Papa affermi a ragion veduta, che Jihad vuol dire si guerra santa, ma guerra di difesa (esiste in arabo un altro vocabolo per definire guerra di conquista) che venga interpretato come una offesa all’Islam, semplicemente perché afferma che fare la guerra in nome di Dio è assurdo (se non quando strettamente necessario, vedi Jihad, appunto) e che imporre una religione non è cosa giusta davanti a Dio. Oppure basta che un cretino che mi trovai in casa mi criticò perché avevo un Corano e secondo lui, che era musulmano, io ero impuro, essendo cristiano, e non potevo toccare il Corano. L’ipocrita ignora che il Corano dice che non bisogna toccare i testi sacri con mani sporche… e basta; e l’ipocrita, in quanto tale, faceva tutto quello che non doveva fare un buon musulmano.

Le reazioni contro il Papa sono state tante, molteplici e curiose:

- il primo ministro turco si erge a difensore dell’Islam e pretende le scuse del Papa, ma a braccetto con lo stato di Israele non ci vado io ma il suo paese; secondo la loro legislazione alle donne è proibito, eccetto in moschea, di mettersi il velo, imposizione pensata da chi voleva far progredire la Turchia, ma l’imposizione rimane…. e poco islamica oltretutto;

- curiosa è la reazione dell’Iran nel quale il primo ministro Ahmadinejad proclama l’Islam come la più bella religione del mondo, non discuto l’affermazione, ma i toni bambineschi;

- molte chiese, in alcuni paesi arabi, sono state date alle fiamme… peccato però, che oltre il danno la beffa, in quanto erano tutte chiese ortodosse o protestanti, quindi aliene alle affermazioni del Papa;

- il presidente della Malesia che attacca duramente il Papa dicendo che non si è mai interessato della causa palestinese! La Santa Sede è l’unico stato che si permette di criticare Israele e gli USA ed ha sempre avuto rapporti ottimi con la Palestina. Forse è meglio che la Malesia curi i suoi problemi (visto che da quelle parti esistono ancora i pirati) e che prima di parlare si informi su quello che accade dall’altra parte del mondo;

- l’affermazione più bella è stata quella del New York Times che invita il Papa a scusarsi e affermava che Ratzinger ha sempre fatto affermazioni contro i musulmani… in effetti gli USA, da sempre fanno una politica di pace e di amicizia verso il mondo arabo…..

Il problema adesso si porrà a casa nostra dove qualche represso (vedi anche certi libri della Fallaci) inneggiare all’idiozia in risposta ad altra idiozia, senza capire che il “forte” è colui che sta calmo, perché a incazzarsi sono buoni tutti.

UDM

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog