Creato da AussieAle il 18/04/2007

Aussie Life

Bagatelle dall'altra parte del globo, cronache di vita australiana

 

 

« Più della destinazione, ...- 1 giorno »

Suddently, end comes. Actually, is the beginning

Post n°140 pubblicato il 24 Febbraio 2008 da AussieAle

Sono partito che ero un ragazzo con tanta ambizione, sicuro di se stesso e così confidente nelle sue possibilità da essere inconsapevolmente senza grosse paure.. E con una convinzione, quella che chiunque può avere il mondo in mano. E così sono andato in cerca di qualche mezzo in più.

Quando sono arrivato ho cercato di imparare il più possibile, e di capire come le cose funzionano. Ho cercato le opportunità senza paura ne riguardo. Con la solita supponenza credo di essermele meritate perchè alla prima ho dato tutto per dimostrare il mio meglio e così fino all’ultimo giorno. E per un semplice fatto: quello di aver sempre cercato un dubbio da risolvere. Il che porta ad imparare qualcosa di nuovo ogni volta e cercarne ancora un’altra.

Fino a che, non è venuto il momento di mettere in discussione i sentimenti. La mancanza di questi molte volte ha giustificato molti miei raggiungimenti. Alla fine, però è stato il passo più duro... attraversare un continente non è stato difficile come mettere in discussione tutto, della mia vita, per amore. L’amore non ha vinto, ma ha fatto la sua partita, facendomi venire tanti dubbi e portandomi un nuovo obiettivo, o meglio, un’altro.

La ricchezza di questa esperienza non è stata nei posti che ho visto, e non importa quanto geograficamente lontano sia andato. La vera ricchezza sta tutta nel modo in cui ho rivalutato il proprio cuore e quello che ci è passato attraverso.

Alla fine volevo anche scrivere una Bottom Line della mia esperienza. Da quando sono partito ho riguardato la situazione attuale, realizzato come gran parte della mia generazione e di quella degli oggi 30enni sia impreparata a questo mondo, a come sia una generazione incapace di prendersi responsabilità o rischiare. E sopratutto del piacevole senso che prova nel farsi consolare piuttosto che farsi ispirare. Le persone che ammiro e di cui ho letto, da cui ho imparato o conosciute sono tutte persone che non sono andate in cerca di una terra dove stare meglio, ma semplicemente avevano voglia di riuscire, di combattere per le proprie aspirazione e scontrarsi con la grandezza delle proprie ambizioni.

Ho ricevuto molte mail in questi mesi di persone che vogliono emigrare per migliorare la propria situazione. Il discorso è che i nostri nonni son venuti qui per scappare dalla fame. Le persone che oggi vogliono andare in Australia solamente in cerca di una condizione non migliore, ma più facile. Il fatto è che è la terra del compromesso, c’è un’opportunità per tutti, ma in cambio non avrete molte delle cose che avete qui. L’insoddisfazione ve la riporterete dietro anche in Australia, perchè ci sarà sempre qualcosa di cui lamentarsi. L’Australia è certamente una terra bellissima, non scorderò mai cosa ho visto in tutto questo tempo, ma è molto più povera di anima di quel che sembra. Personalmente dopo essere stato qui mi sono reso conto della fortuna di essere cresciuto in un contesto complesso come quello italiano, e di esserci tornato.

Sono contento delle persone che mi hanno scritto. C’è chi ha detto di essere stato ispirato da me per fare qualcosa. C’è chi ha cambiato il lavoro buttandosi nella rischiosa quanto desiderata avventura di mettersi in proprio, chi ha deciso di terminare una relazione che annaspava da tempo e c’è stato chi non ha smesso di credere che il lavoro non lo si trova ma lo si cerca. Questo è stato il regalo più grande

Sono stati 10 mesi intensi. Tiro un sospiro, son sicuro che i prossimi, non importa quanto, avranno ancora di più da dare. Il fatto è che la parola Fine richiama sempre qualcosa di brutto, forse per il retaggio cristiano che ci fa pensare alla morte. Io preferisco pensarla all'Induista, in cui fine e morte coincide con il principio di rinascita. E così mi butto in nuove avventure, con l'animo sereno, positivo ed ottimista, perchè ho cercato e trovato l’opportunità di scegliere il lavoro per il mio futuro, e che ci crediate o no... in Italia (anche se comunque potrei finire oltre qualche oceano).

Anyway, grazie a tutti quelli che mi hanno seguito. Qui finisce il mio racconto di questo periodo della mia vita. Sono già in Italia, in attesa di prendere la direzione del mio futuro. Grazie a tutti.

Ale.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ALE ON THE NET

Immagini da sydney

Ale @ Flickr

 

son anche sulla rete estesa

Ale @ mySpace

 

LIVE FROM HERE

Meteo / Ora

immagine

Bondi Beach

Webcam Bondi Beach - Oceania, Australia, Daceyville

Sydney Harbour

Webcam Sydney - Oceania, Australia, Sydney

 

immagine

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

ULTIMI COMMENTI