Max Kane

The Big Red Machine

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

Post N° 14

Post n°14 pubblicato il 15 Settembre 2011 da MaxKane
Foto di MaxKane

 
 
 

...Big Red Monster vs. Phenom La SToria Continua....

Post n°13 pubblicato il 29 Aprile 2011 da MaxKane

Il 2010 lo vede subito protagonista di un breve feud contro Dolph Ziggler, che però perde. Kane non riesce neppure a conquistare una title shot per il titolo ECW, che, il 12 gennaio, nel corso di una battle royal viene conquistata da Ezekiel Jackson. Il 31 gennaio Kane partecipa al Royal Rumble match ma viene ben presto eliminato da Triple H. Inizia poi un feud contro il campione intercontinentale Drew McIntyre, che lo sconfigge al PPV Elimination Chamber. Kane vince però un rematch con McIntyre il 26 febbraio a Smackdown e si qualifica per il Money in the Bank match di Wrestlemania. Il 22 marzo a Raw Shawn Michaels sconfigge per squalifica Kane dopo l’intervento di The Undertaker. In seguito al match Kane attacca il guest host di Raw Pete Rose, una sua nemesi del passato. A Wrestlemania Kane prende parte ad un 10-Man Money in the Bank Ladder match valido per una title shot ma il match viene vinto da Jack Swagger.

Il 2 aprile 2010 a Smackdown Kane affronta tutti ed otto i rookies della prima stagione di Raw in un handicap match e vince per squalifica. Il 6 aprile a NXT Kane batte Heath Slater e dieci giorni dopo a Smackdown viene sconfitto per squalifica da Drew McIntyre. Il 23 apile CM Punk e Luke Gallows sconfiggono Kane e Rey Mysterio. Il 26 aprile Kane prende parte a Raw al WWE Draft Special, lottando in una battle royal che viene, però, vinta da Ted DiBiase. Il 7 maggio Kane sconfigge il campione mondiale Jack Swagger per squalifica in un match non valido per il titolo. Il 23 maggio, a WWE Over the Limit, Kane aiuta Rey Mysterio a bloccare CM Punk per poi tagliargli i capelli.

CM Punk si prende una rivincita cinque giorni dopo, sconfiggendo Kane e qualificandosi per un match valido per il titolo di Swagger al PPV Fatal 4 Way. Il 4 giugno a Smackdown il General Manager Teddy Long annuncia che Kane ha trovato suo fratello Undertaker ridotto in uno stato vegetativo e Kane promette vendetta. Nelle settimane seguenti, Kane accusa praticamente tutti i principali wrestler del roster di aver assaltato Undertaker ed avvia una ricerca del colpevole.


CM Punk si prende una rivincita cinque giorni dopo, sconfiggendo Kane e qualificandosi per un match valido per il titolo di Swagger al PPV Fatal 4 Way. Il 4 giugno a Smackdown il General Manager Teddy Long annuncia che Kane ha trovato suo fratello Undertaker ridotto in uno stato vegetativo e Kane promette vendetta. Nelle settimane seguenti, Kane accusa praticamente tutti i principali wrestler del roster di aver assaltato Undertaker ed avvia una ricerca del colpevole. Il 20 giugno 2010, a WWE Fatal Four Way, Kane attacca CM Punk mentre questi sta lottando in un 4-WAY for the World Heavyweight title, costandogli il match. Kane, convinto che sia stata la Straight Edge Society ad attaccare il fratello, continua ad assaltare i suoi membri, CM Punk in primis.

Con il passare delle settimane, la SES convince Kane di non avere nulla a che fare con quanto successo ad Undertaker e la Big Red Machine sposta la sua attenzione su Jack Swagger. Il 18 luglio 2010 a WWE Money in the Bank Kane riesce a vincere una title shot per il World Heavyweight title, sconfiggendo Big Show, Kofi Kingston, Matt Hardy, Christian, Drew McIntyre, Dolph Ziggler e Cody Rhodes. Nella stessa serata Kane “incassa”, batte Rey Mysterio e diventa di nuovo campione del mondo.

Il 23 luglio Rey Mysterio batte Jack Swagger e diventa primo sfidante per il titolo detenuto da Kane, il quale dimostra subito, alla fine del match, di volerlo distruggere. Spiega il perché la settimana successiva, quando racconta che Undertaker si è risvegliato dal coma per qualche attimo svelando che è stato proprio Rey ad attaccarlo! Nelle settimane seguenti, qundi, Kane fa di tutto per massacrare Mysterio e lo sconfigge in un match uno contro uno a Summerslam 2010. Dopo il match comprare Undertaker, che chiede a Rey “perché lo hai fatto?”. Quando Mysterio gli dice di non essere stato lui, Taker risponde che gli crede e si gira verso Kane, il vero artefice dell’attacco ai suoi danni. I due fratelli cominciano una rissa ed è Kane ad avere la meglio.

Il 20 agosto 2010 a Smackdown Kane ammette l’assalto al fratello e spiega di averlo fatto per dimostrare di essere lui il migliore tra i due. Sette giorni dopo sconfigge di nuovo Rey Rey, stavolta in un match senza squalifica. Alla fine dell’incontro torna Undertaker che promette a Kane che non riposerà mai in pace. Il 19 settembre Kane affronta e sconfigge Undertaker a WWE Night of Champions. Il feud continua, ed il 3 ottobre Kane sconfigge di nuovo il fratello, stavolta in un brutale Hell in a Cell match nel corso dell’omonimo pay-per-view, grazie all’aiuto determinante del “padre” dei due, Paul Bearer, che ancora una volta tradisce Undertaker per stare dalla parte di Kane. Undertaker sfida quindi Kane per un terzo match, stavolta a WWE Bragging Rights ma è di nuovo la Big Red Machine a vincere, stavolta in un Buried Alive match grazie all’aiuto del Nexus, la stable capeggiata da Wade Barrett.

Kane deve, quindi, difendere la sua cintura di campione del mondo dagli attacchi del nuovo primo sfidante, Edge, il quale rapisce e tortura Paul Bearer per settimane come “ming game” contro Kane. Il 21 novembre 2010 a WWE Survivor Series il World Heavyweight champion Kane ed Edge si affrontano ma il match termina con un pareggio quando entrambi i lottatori finiscono con le spalle al tappeto fino al conteggio di tre da parte dell’arbitro. Edge chiede quindi un’altra title shot e Kane, pur di salvare il padre, gliela concede. Il 3 dicembre, a Smackdown, Edge batte Kane in un "Winner Chooses The Stipulation at TLC" match e sceglie proprio di affrontare il campione in un tables, ladder and chairs match.

Il 10 dicembre 2010, a Smackdown, Rey Mysterio ed Edge battono Kane ed Alberto Del Rio in una puntata che vede la fine della presenza di Bearer nella compagnia. La settimana seguente Edge e Rey Mysterio affrontano Alberto Del Rio e The Miz ma il match termina in no-contest dopo una interferenza di Kane. Del Rio e Mysterio vengono aggiunti al match per il titolo a WWE TLC, pay-per-view, il 19 dicembre, in cui Edge riesce a battere tutti e tre gli avversari riconquistando il titolo.

Kane chiede ed ottiene un rematch: il 7 gennaio 2011 Edge batte Kane in un Last Man Standing Match, mantenendo il suo World Heavyweight title. Alla Royal Rumble, Kane non riesce, suo malgrado, ad arrivare fino in fondo ed esce dal giro che conta. Il 4 febbraio si qualifica, battendo Chavo Guerrero, per l’Elimination Chamber di Smackdown nell’omonimo show, che viene poi vinto da Edge il 20 febbraio 2011.

Il 25 febbraio Kane affronta e viene sconfitto da Rey Mysterio. Il 4 marzo, a Smackdown, Big Show batte Kane per squalifica dopo un intervento di The Corre ed i due giganti si alleano per affrontare la stable heel. A sorpresa, quindi, Kane torna dalla parte dei face, alleandosi con Big Show, Santino Marella e Vladimir Kozlov per affrontare l’intero Corre a Wrestlemania 27.

 
 
 

..." E Vivo o Morto? "....

Post n°12 pubblicato il 29 Aprile 2011 da MaxKane

Il primo aprile, nel corso dello show della ECW Kane lotta in coppia con CM Punk e sconfigge Chavo Guerrero e Shelton Benjamin. Il 4 aprile a Smackdown The Undertaker affronta Kane, ma il match termina in no-contest dopo l’interferenza della stable de La Familia. Il 27 aprile 2008 a Backlash Kane batte facilmente Chavo Guerrero in un rematch di Wrestlemania e mantiene il suo ECW World title. Nelle settimane successive Kane continua ad affrontare membri de La Familia, a partire da Chavo Guerrero e Bam Neely, uscendone quasi sempre vittorioso. Kane fa sempre più spesso coppia con CM Punk, ma i due falliscono l’assalto ai titoli mondiali della WWE detenuti da John Morrison e The Miz a WWE Judgment Day 2008. Due giorni dopo Kane viene sconfitto per squalifica da The Miz, mentre il 27 maggio Kane batte sia Morrison che Miz per squalifica dopo l’intervento di CM Punk.

Il 3 giugno Kane affronta il suo tag team partner Punk in un no-title match e lo batte. Sette giorni dopo Kane e Punk falliscono un nuovo assalto alle cinture alla vita di Morrison e The Miz. Il 23 giugno 2008 Kane (insieme al suo ECW World Tilte) passa a Raw nel corso dell’annuale draft e poi, nella stessa sera, partecipa ad un match tra i tre brand che rappresenta il main event dello show, in rappresentanza del roster di Raw. La sera successiva Mark Henry sconfigge Kane in un non-title match nel corso dello show settimane della ECW. Henry conquista il titolo battendo Kane e Big Show in un three-way match a WWE Night of Champions.

Il 7 luglio 2008 a Raw Batista batte John Cena, JBL e Kane in un match valevole per designare il primo sfidante al titolo mondiale. Alla fine del match Kane comincia ad assumere un atteggiamento da psicopatico urlando “E’ vivo o morto? Ditemi se è vivo o morto” ed assalta i commentatori Michael Cole e Jerry Lawler. Sette giorni dopo Kane inizia ad arrivare a bordoring con un sacco, in cui è contenuto qualcosa legato al mistero che porta dentro di sì. Viene comunque sconfitto dal campione mondiale CM Punk in un match non valido per la cintura. Il 20 luglio a WWE Great American Bash un match tra CM Punk e Batista termina per no-contest quando interferisce Kane. Il 28 luglio a Raw Cena e Batista sconfiggono JBL e Kane. Il 2 agosto a Saturday Night’s Main Event JBL, Kane, Ted Di Biase e Cody Rhodes battono John Cena, Batista e Cryme Time. Il 4 agosto a Raw Kane sconfigge Matt Striker, poi mostra a tutti il sacco e grida “Non è vivo, è morto”, aggiungendo ulteriore incertezza alla storyline.

L’11 agosto a Raw Kane viene sconfitto da Chris Jericho. Alla fine dell’incontro il GM di Raw Mike Adamle chiede a Kane di svelare cosa ci sia nel sacco ed afferma che lì c’è solo la sua vecchia maschera e che Kane si riferisce a sé stesso quando dice “E’ morto, non è vivo”. Kane, tuttavia, risponde che nel sacco c’è sì una maschera, ma non la sua. Apre il sacco e tira fuori una maschera di Rey Mysterio, tra lo sconcerto del pubblico. Sette giorni dopo Kane spiega di aver assaltato Rey Mysterio alcune settimane prima, poi arriva Batista che inizia una rissa con lui. Il 25 agosto Batista sconfigge per squalifica dopo che Kane lo ha attaccato con una sedia. Il primo settembre Kane batte CM Punk, Batista e JBL in una mini-battle royal. Alla fine del match compare, però, Rey Mysterio, che attacca Kane.

Kane e Rey si scontrano in un match il 7 settembre 2008 a WWE Unforgiven: nel corso di uno scramble match valido per il World Heavyweight title Chris Jericho, sconfigge Batista, Rey Mysterio, John Bradshaw Layfield e Kane. Il 15 settembre Rey affronta Kane per squalifica dopo avergli tolto la maschera. A fine match arriva Evan Bourne a salvare Kane. Sette giorni dopo Kane affronta Bourne e lo sconfigge. Nelle settimane seguenti Kane torna a lottare match nel midcarding e viene deciso che a Cyber Sunday 2008 affronterà Rey Mysterio in un incontro la cui stipulazione speciale sarà decisa dai fans.

Al PPV interattivo (26 ottobre) i fan optano per un No Holds Barred Match, che ottiene il 39% delle preferenze davanti a Falls Count Anywhere Match (35%) e 2 Out Of 3 Falls Match (26%), e che viene vinto da Rey Mysterio. Il feud tra i due continua anche nel cammino verso Survivor Series, con Kane che assieme a Shelton Benjamin ed a MVP viene battuto da Rey Mysterio e dagli Hardy Boyz a Smackdown, ma vince a Raw il 3 novembre con Mark Henry contro Mr. 619 e Kofi Kingston. Il 10 a Raw tra i due si tiene un No Disqualification Match vinto da Mysterio, mentre la settimana dopo la Big Red Machine assieme a JBL ha la meglio sui Cryme Tyme. Si arriva così all’ultimo Big Four della stagione (23 novembre) con Kane che è nel Team JBL con Bradshaw, MVP, John Morrison & The Miz, e Mysterio che invece si schiera nel Team HBK con Shawn Michaels, i Cryme Tyme & Great Khali; a vincere è il Team HBK, nel quale sopravvivono Michaels, Mysterio e Khali, con Mr. 619 che elimina Kane.

La notte post-PPV a Raw, Kane affronta Kofi Kingston nel primo round di un torneo valido per l’assegnazione di una title shot alla cintura continentale, ma a vincere è il caraibico, mentre il primo dicembre a Raw il Big Red Monster viene battuto dal campione del mondo John Cena, nonostante l’interferenza in suo favore di Chris Jericho. Il resto di dicembre Kane lo passa in una storyline che lo vede innamorarsi di Kelly Kelly, dalla quale però non viene corrisposto, e negli ultimi due match della stagione subisce due sconfitte: da Shawn Michaels (22 dicembre) e dal quintetto John Cena/Rey Mysterio/Kofi Kingston/Cryme Tyme (29 dicembre, stando in squadra con Miz, Morrison, Dolph Ziggler e Mike Knox).

Il 2009 di Kane si apre con una dichiarazione di guerra a Randy Orton (Raw del 5 gennaio), ovvero colui che rappresenta l’oggetto dei desideri di Kelly Kelly, ma il Legend Killer il 12 lo sconfigge senza troppe difficoltà. Il 19 Kane partecipa ad una 6 Man Battle Royal con lo stesso Orton, Kofi Kingston, Santino Marella, Cody Rhodes e Ted DiBiase Jr., vinta alla fine da The Viper. Il 25 alla Royal Rumble la Big Red Machine entra con il numero 23, e fa in tempo ad eliminare Dolph Ziggler, Santino Marella e Finlay, prima di finire fuori dalla terza corda per mano dell’intera Legacy. Il giorno dopo a Raw lotta contro Kofi Kingston per l’ingresso nell’Elimination Chamber di No Way Out, PPV previsto per il 15 febbraio, ma viene sconfitto. Il 2 fa coppia con Mike Knox e torna finalmente alla vittoria battendo Mysterio e Kingston, e bissa sette giorni dopo con Chris Jericho e Mike Knox contro Cena, Mysterio e Kingston. Alla fine riesce anche a entrare nell’Elimination Chamber di No Way Out, ma anche in questo caso come alle Series termina fuori dalla contesa per mano di Rey Mysterio, ed alla fine la vittoria del match va a Edge.

Ventiquattro ore dopo a Raw, Kane sconfigge in appena 16” Jamie Noble, mentre il 2 marzo battendo Mike Knox e Rey Mysterio in un 3 Way Match entra nel Money In The Bank Ladder Match di Wrestlemania 25. Il Big Red Monster inizia così la sua personale marcia di avvicinamento al Grand Daddy Of’em All, tra Raw, Smackdown e la ECW, ottenendo complessivamente quattro vittorie e altrettante sconfitte. Le affermazioni giungono contro Boogeyman nella ECW, a Smackdown contro CM Punk, Kofi Kingston, MVP e Mark Henry (con Christian, Finlay e Shelton Benjamin), a Raw in una Battle Royal e poi nuovamente nella ECW in tag team con Mark Henry contro Christian e Finlay; le sconfitte invece arrivano tre a Raw (la prima contro Mysterio, Finlay e Christian in squadra con John Morrison e Miz; la seconda contro Punk, Kingston e MVP in squadra con Shelton Benjamin e Mark Henry; la terza contro Punk, Kingston, MVP e Christian in squadra con Benjamin, Finlay e Henry) ed una a SD contro Shawn Michaels.

Il 5 aprile arriva finalmente la volta di Wrestlemania 25 e del MITB Ladder Match; la contesa come ogni anno è spettacolare, e Kane fa di tutto per aggiudicarsela nonostante la stazza lo impedisca leggeremente in questa specifica tipologia di incontro, ma alla fine non ce la fa e la vittoria con annessa valigetta va a CM Punk. La notte seguente a Raw, Kane partecipa ad un 5 vs. 5 in team con Edge, Big Show, Chris Jericho e Matt Hardy, venendo sconfitto da Jeff Hardy, CM Punk, Rey Mysterio, John Cena e Ricky “The Dragon” Steamboat, mentre il 13 batte The Brian Kendrick; questa puntata di Raw, dedicata al Draft, sarà anche quella in cui il Big Red Monster nella roulette dei cambi passa in quel di Smackdown.

Il 20 Kane saluta Raw con una sconfitta da parte di CM Punk, mentre dopo la vittoria del 23 a Superstars con Big Show su Rey Mysterio e lo stesso Straight Edge, il 24 debutta a SD in tag team con Matt Hardy conquistando la vittoria su Jeff Hardy e Punk. Il 26 aprile torna finalmente dopo un anno esatto alla vittoria in PPV a Backlash battendo CM Punk (non vinceva dal medesimo PPV del 2008, quando mantenne il titolo ECW contro Chavo Guerrero), mentre il primo maggio partecipa ad un 4 Way Match valido per lo status di #1 Contender al titolo mondiale con Jeff Hardy, Rey Mysterio e Chris Jericho, vinto dal Rainbow Haired Warrior.

Dopo questa sconfitta la Big Red Machine si prende un periodo di riposo, e torna dopo circa due mesi il 28 giugno a The Bash interferendo nel No Disqualification Match tra Dolph Ziggler e Great Khali, vinto dal primo. Dal rientro di The Bash poi Kane sembra avere una marcia in più in quel di SD, dato che nelle puntate del 3, 10 e 17 luglio conquista tre vittorie consecutive rispettivamente contro Rey Mysterio, Jeff Hardy e R-Truth.

Kane si lancia quindi in un nuovo feud contro The Great Khali, che culmina a Summerslam con la vittoria della Big Red Machine. Il 28 agosto 2009 Rey Mysterio batte Kane per squalifica e dopo il match interviene di nuovo Khali, segno che il feud non è ancora finitio. Un nuovo scontro avviene a WWE Breaking Point, in un incontro in cui l’uso delle Singapore cane è legale ma vince di nuovo Kane. Il 18 settembre a Smackdown Kane infortuna ad una gamba The Great Khali, ponendo fine alla faida. Kane resta, quindi, senza avversari e lotta in match non inseriti in particolari storyline. Il 2 ottobre a Smackdown viene sconfitta da Batista.
Il primo aprile, nel corso dello show della ECW Kane lotta in coppia con CM Punk e sconfigge Chavo Guerrero e Shelton Benjamin. Il 4 aprile a Smackdown The Undertaker affronta Kane, ma il match termina in no-contest dopo l’interferenza della stable de La Familia. Il 27 aprile 2008 a Backlash Kane batte facilmente Chavo Guerrero in un rematch di Wrestlemania e mantiene il suo ECW World title. Nelle settimane successive Kane continua ad affrontare membri de La Familia, a partire da Chavo Guerrero e Bam Neely, uscendone quasi sempre vittorioso. Kane fa sempre più spesso coppia con CM Punk, ma i due falliscono l’assalto ai titoli mondiali della WWE detenuti da John Morrison e The Miz a WWE Judgment Day 2008. Due giorni dopo Kane viene sconfitto per squalifica da The Miz, mentre il 27 maggio Kane batte sia Morrison che Miz per squalifica dopo l’intervento di CM Punk.

Il 3 giugno Kane affronta il suo tag team partner Punk in un no-title match e lo batte. Sette giorni dopo Kane e Punk falliscono un nuovo assalto alle cinture alla vita di Morrison e The Miz. Il 23 giugno 2008 Kane (insieme al suo ECW World Tilte) passa a Raw nel corso dell’annuale draft e poi, nella stessa sera, partecipa ad un match tra i tre brand che rappresenta il main event dello show, in rappresentanza del roster di Raw. La sera successiva Mark Henry sconfigge Kane in un non-title match nel corso dello show settimane della ECW. Henry conquista il titolo battendo Kane e Big Show in un three-way match a WWE Night of Champions.

Il 7 luglio 2008 a Raw Batista batte John Cena, JBL e Kane in un match valevole per designare il primo sfidante al titolo mondiale. Alla fine del match Kane comincia ad assumere un atteggiamento da psicopatico urlando “E’ vivo o morto? Ditemi se è vivo o morto” ed assalta i commentatori Michael Cole e Jerry Lawler. Sette giorni dopo Kane inizia ad arrivare a bordoring con un sacco, in cui è contenuto qualcosa legato al mistero che porta dentro di sì. Viene comunque sconfitto dal campione mondiale CM Punk in un match non valido per la cintura. Il 20 luglio a WWE Great American Bash un match tra CM Punk e Batista termina per no-contest quando interferisce Kane. Il 28 luglio a Raw Cena e Batista sconfiggono JBL e Kane. Il 2 agosto a Saturday Night’s Main Event JBL, Kane, Ted Di Biase e Cody Rhodes battono John Cena, Batista e Cryme Time. Il 4 agosto a Raw Kane sconfigge Matt Striker, poi mostra a tutti il sacco e grida “Non è vivo, è morto”, aggiungendo ulteriore incertezza alla storyline.

L’11 agosto a Raw Kane viene sconfitto da Chris Jericho. Alla fine dell’incontro il GM di Raw Mike Adamle chiede a Kane di svelare cosa ci sia nel sacco ed afferma che lì c’è solo la sua vecchia maschera e che Kane si riferisce a sé stesso quando dice “E’ morto, non è vivo”. Kane, tuttavia, risponde che nel sacco c’è sì una maschera, ma non la sua. Apre il sacco e tira fuori una maschera di Rey Mysterio, tra lo sconcerto del pubblico. Sette giorni dopo Kane spiega di aver assaltato Rey Mysterio alcune settimane prima, poi arriva Batista che inizia una rissa con lui. Il 25 agosto Batista sconfigge per squalifica dopo che Kane lo ha attaccato con una sedia. Il primo settembre Kane batte CM Punk, Batista e JBL in una mini-battle royal. Alla fine del match compare, però, Rey Mysterio, che attacca Kane.

Kane e Rey si scontrano in un match il 7 settembre 2008 a WWE Unforgiven: nel corso di uno scramble match valido per il World Heavyweight title Chris Jericho, sconfigge Batista, Rey Mysterio, John Bradshaw Layfield e Kane. Il 15 settembre Rey affronta Kane per squalifica dopo avergli tolto la maschera. A fine match arriva Evan Bourne a salvare Kane. Sette giorni dopo Kane affronta Bourne e lo sconfigge. Nelle settimane seguenti Kane torna a lottare match nel midcarding e viene deciso che a Cyber Sunday 2008 affronterà Rey Mysterio in un incontro la cui stipulazione speciale sarà decisa dai fans.

Al PPV interattivo (26 ottobre) i fan optano per un No Holds Barred Match, che ottiene il 39% delle preferenze davanti a Falls Count Anywhere Match (35%) e 2 Out Of 3 Falls Match (26%), e che viene vinto da Rey Mysterio. Il feud tra i due continua anche nel cammino verso Survivor Series, con Kane che assieme a Shelton Benjamin ed a MVP viene battuto da Rey Mysterio e dagli Hardy Boyz a Smackdown, ma vince a Raw il 3 novembre con Mark Henry contro Mr. 619 e Kofi Kingston. Il 10 a Raw tra i due si tiene un No Disqualification Match vinto da Mysterio, mentre la settimana dopo la Big Red Machine assieme a JBL ha la meglio sui Cryme Tyme. Si arriva così all’ultimo Big Four della stagione (23 novembre) con Kane che è nel Team JBL con Bradshaw, MVP, John Morrison & The Miz, e Mysterio che invece si schiera nel Team HBK con Shawn Michaels, i Cryme Tyme & Great Khali; a vincere è il Team HBK, nel quale sopravvivono Michaels, Mysterio e Khali, con Mr. 619 che elimina Kane.

La notte post-PPV a Raw, Kane affronta Kofi Kingston nel primo round di un torneo valido per l’assegnazione di una title shot alla cintura continentale, ma a vincere è il caraibico, mentre il primo dicembre a Raw il Big Red Monster viene battuto dal campione del mondo John Cena, nonostante l’interferenza in suo favore di Chris Jericho. Il resto di dicembre Kane lo passa in una storyline che lo vede innamorarsi di Kelly Kelly, dalla quale però non viene corrisposto, e negli ultimi due match della stagione subisce due sconfitte: da Shawn Michaels (22 dicembre) e dal quintetto John Cena/Rey Mysterio/Kofi Kingston/Cryme Tyme (29 dicembre, stando in squadra con Miz, Morrison, Dolph Ziggler e Mike Knox).

Il 2009 di Kane si apre con una dichiarazione di guerra a Randy Orton (Raw del 5 gennaio), ovvero colui che rappresenta l’oggetto dei desideri di Kelly Kelly, ma il Legend Killer il 12 lo sconfigge senza troppe difficoltà. Il 19 Kane partecipa ad una 6 Man Battle Royal con lo stesso Orton, Kofi Kingston, Santino Marella, Cody Rhodes e Ted DiBiase Jr., vinta alla fine da The Viper. Il 25 alla Royal Rumble la Big Red Machine entra con il numero 23, e fa in tempo ad eliminare Dolph Ziggler, Santino Marella e Finlay, prima di finire fuori dalla terza corda per mano dell’intera Legacy. Il giorno dopo a Raw lotta contro Kofi Kingston per l’ingresso nell’Elimination Chamber di No Way Out, PPV previsto per il 15 febbraio, ma viene sconfitto. Il 2 fa coppia con Mike Knox e torna finalmente alla vittoria battendo Mysterio e Kingston, e bissa sette giorni dopo con Chris Jericho e Mike Knox contro Cena, Mysterio e Kingston. Alla fine riesce anche a entrare nell’Elimination Chamber di No Way Out, ma anche in questo caso come alle Series termina fuori dalla contesa per mano di Rey Mysterio, ed alla fine la vittoria del match va a Edge.

Ventiquattro ore dopo a Raw, Kane sconfigge in appena 16” Jamie Noble, mentre il 2 marzo battendo Mike Knox e Rey Mysterio in un 3 Way Match entra nel Money In The Bank Ladder Match di Wrestlemania 25. Il Big Red Monster inizia così la sua personale marcia di avvicinamento al Grand Daddy Of’em All, tra Raw, Smackdown e la ECW, ottenendo complessivamente quattro vittorie e altrettante sconfitte. Le affermazioni giungono contro Boogeyman nella ECW, a Smackdown contro CM Punk, Kofi Kingston, MVP e Mark Henry (con Christian, Finlay e Shelton Benjamin), a Raw in una Battle Royal e poi nuovamente nella ECW in tag team con Mark Henry contro Christian e Finlay; le sconfitte invece arrivano tre a Raw (la prima contro Mysterio, Finlay e Christian in squadra con John Morrison e Miz; la seconda contro Punk, Kingston e MVP in squadra con Shelton Benjamin e Mark Henry; la terza contro Punk, Kingston, MVP e Christian in squadra con Benjamin, Finlay e Henry) ed una a SD contro Shawn Michaels.

Il 5 aprile arriva finalmente la volta di Wrestlemania 25 e del MITB Ladder Match; la contesa come ogni anno è spettacolare, e Kane fa di tutto per aggiudicarsela nonostante la stazza lo impedisca leggeremente in questa specifica tipologia di incontro, ma alla fine non ce la fa e la vittoria con annessa valigetta va a CM Punk. La notte seguente a Raw, Kane partecipa ad un 5 vs. 5 in team con Edge, Big Show, Chris Jericho e Matt Hardy, venendo sconfitto da Jeff Hardy, CM Punk, Rey Mysterio, John Cena e Ricky “The Dragon” Steamboat, mentre il 13 batte The Brian Kendrick; questa puntata di Raw, dedicata al Draft, sarà anche quella in cui il Big Red Monster nella roulette dei cambi passa in quel di Smackdown.

Il 20 Kane saluta Raw con una sconfitta da parte di CM Punk, mentre dopo la vittoria del 23 a Superstars con Big Show su Rey Mysterio e lo stesso Straight Edge, il 24 debutta a SD in tag team con Matt Hardy conquistando la vittoria su Jeff Hardy e Punk. Il 26 aprile torna finalmente dopo un anno esatto alla vittoria in PPV a Backlash battendo CM Punk (non vinceva dal medesimo PPV del 2008, quando mantenne il titolo ECW contro Chavo Guerrero), mentre il primo maggio partecipa ad un 4 Way Match valido per lo status di #1 Contender al titolo mondiale con Jeff Hardy, Rey Mysterio e Chris Jericho, vinto dal Rainbow Haired Warrior.

Dopo questa sconfitta la Big Red Machine si prende un periodo di riposo, e torna dopo circa due mesi il 28 giugno a The Bash interferendo nel No Disqualification Match tra Dolph Ziggler e Great Khali, vinto dal primo. Dal rientro di The Bash poi Kane sembra avere una marcia in più in quel di SD, dato che nelle puntate del 3, 10 e 17 luglio conquista tre vittorie consecutive rispettivamente contro Rey Mysterio, Jeff Hardy e R-Truth.

Kane si lancia quindi in un nuovo feud contro The Great Khali, che culmina a Summerslam con la vittoria della Big Red Machine. Il 28 agosto 2009 Rey Mysterio batte Kane per squalifica e dopo il match interviene di nuovo Khali, segno che il feud non è ancora finitio. Un nuovo scontro avviene a WWE Breaking Point, in un incontro in cui l’uso delle Singapore cane è legale ma vince di nuovo Kane. Il 18 settembre a Smackdown Kane infortuna ad una gamba The Great Khali, ponendo fine alla faida. Kane resta, quindi, senza avversari e lotta in match non inseriti in particolari storyline. Il 2 ottobre a Smackdown viene sconfitta da Batista.

Il 16 ottobre Kane diventa co-capitano del Team Smackdown per le Survivor Series, insieme a Chris Jericho. Sette giorni dopo lui e Chris vengono sconfitti da Batista e Rey Mysterio. A Bragging Rights è proprio la loro squadra a vincere quando Big Show tradisce il Team di Raw. Il 23 ottobre Kane affronta Jericho per conquistare una title shot ma viene sconfitto. Kane si prende qualche settimana di pausa e quando torna affronta prima un match di coppia con Undertaker contro Jericho e Big Show, che termina in no contest, poi viene sconfitto da Batista in un match per una title shot. Vince, poi, un breve feud contro Mike Knox e durante tutto il resto del 2009 vivacchia nello show blu, lottando in match di scarso interesse.


Il 16 ottobre Kane diventa co-capitano del Team Smackdown per le Survivor Series, insieme a Chris Jericho. Sette giorni dopo lui e Chris vengono sconfitti da Batista e Rey Mysterio. A Bragging Rights è proprio la loro squadra a vincere quando Big Show tradisce il Team di Raw. Il 23 ottobre Kane affronta Jericho per conquistare una title shot ma viene sconfitto. Kane si prende qualche settimana di pausa e quando torna affronta prima un match di coppia con Undertaker contro Jericho e Big Show, che termina in no contest, poi viene sconfitto da Batista in un match per una title shot. Vince, poi, un breve feud contro Mike Knox e durante tutto il resto del 2009 vivacchia nello show blu, lottando in match di scarso interesse.

 
 
 

Campione Del Mondo ECW

Post n°10 pubblicato il 05 Febbraio 2009 da MaxKane





Nemmeno una settimana dopo e la big red machine approda a Smackdown,
come avversario misterioso di MVP, che peraltro decide di darsela a
gambe. La sua rivalità con MVP non solo va avanti, ma si incrocia anche
con quella fra Undertaker e Mister Kennedy, il che dà vita ad una
reunion dei Brothers of Destruction. Alle Survivor Series (27 novembre)
lotta in squadra con John Cena, Kane, Bobby Lashley, Rob Van Dam, e
Sabu, sconfiggendo Big Show, Finlay, MVP e Test; la big red machine è
eliminata da Big Show con la sua chokeslam, opo aver subito uno sleale
colpo di Finlay con il suo bastone.



La rivalità con MVP prosegue il 17 dicembre ad Armageddon, dove i due
si affrontano in un Inferno Match, gimmick riproposta dopo diversi anni
e che conferma tutta la sua spettacolarità. L’incontro viene vinto da
Kane, che riesce a far bruciare il costume del rivale dopo circa 9
minuti. Nel gennaio 2007 viene annunciato a Smackdown un beat the clock
contest: otto incontri, in palio una title shot al lottatore in grado
di vincere il proprio match nel minor tempo. Kane si sbarazza di Chavo
Guerrero in 7 minuti e 52 secondi, tempo che sarà successivamente
battuto sia da King Booker che dal vincitore finale, Mister Kennedy.
Alla Royal Rumble 2007 (28 gennaio) pesca il numero 10 e comincia alla
grande la sua rissa, eliminando Tommy Dreamer, Sandman e King Booker;
quest’ultimo però non ci sta e benchè già fuori elimina a sua volta la
Big Red Machine. I due continuano a darsele fino a rientrare nel
backstage, per quella che a tutti gli effetti è una nuova rivalità che
coinvolge i due.



I due si affrontano il 20 febbraio in un falls count anywhere match
valido per un posto nel Money in the Bank match di Wrestlemania, ed è
Booker a vincere grazie all’aiuto di Great Khali, che a sorpresa
attacca Kane e di fatto “si sceglie” il suo avverario per Wrestlemania.
Fra i due è lotta senza quartiere, con Khali che nel corso delle
successive settimane arriva a spaccare la fronte dell’avversario a
testate, mentre lo stesso Kane si vendica distruggendo il malcapitato
Daivari e rispolverando anche la celebre catena con uncino utilizzata
nel film See No Evil.



Kane e Khali interferiscono l’uno negli incontri dell’altro (il 9 marzo
a SD! il gigante indiano attacca la Big Red Machine dopo il suo match
perso contro Batista; tre giorni dopo a Raw è il fratello di Undertaker
ad attaccare Khali durante l’incontro tra questi e Jeff Hardy), finchè
il primo aprile non si arriva a Wrestlemania 23, dove va in scena la
definitiva resa dei conti tra i due. Il match tra i due è lento e molto
fisico, ed alla fine per Kane, nonostante un’incredibile bodyslam che
riesce ad eseguire su Great Khali, è quest’ultimo a portarsi a casa la
vittoria.



Terminato il feud con il gigante del Punjabi, Kane viene preso di mira
da Dave Taylor e William Regal, e con i due inglesi gli scontri vanno
avanti per tutti aprile e maggio, coinvolgendo anche MVP e Daivari al
fianco degli heel e Boogeyman e Little Boogeyman al fianco del Big Red
Monster. Alla fine di questa mini-rivalità il bilancio di Kane è in
attivo visto che vince quattro incontri (il 13 aprile contro Daivari,
il 27 assieme a Boogeyman contro Taylor e Regal, l’11 maggio contro il
solo Taylor, il 18 contro Regal) e ne perde solamente uno, il 4 maggio
a SD! contro MVP, che nell’occasione ovviamente viene aiutato dal
lavoro sporco dei due lottatori inglesi.



Queste affermazioni permettono a Kane di rilanciarsi e il 25 maggio ha
l’occasione di poter tornare a competere per il titolo mondiale visto
che con Batista, Finlay e Mark Henry si gioca lo spot di #1 Contender
alla cintura di campione del mondo: la Big Red Machine ce la mette
tutta ma non riesce a catturare la vittoria, che va a Batista. Il Fatal
4 Way porta però Kane ad inziare una rivalità con Mark Henry che si
rivelerà tutt’altro che fortunata. Il primo giugno a SD! il Silverback
ha la meglio per conteggio fuori dopo aver massacrato Kane giù dal
ring, e due giorni dopo in PPV a One Night Stand è sempre Henry ad
ottenere la vittoria, schienando la Big Red Machine in un Lumberjack
Match. Nel mezzo Kane riesce comunque ad ottenere una vittoria visto
che a Saturday Night’s Main Event batte in un incontro 3 vs. 3, assieme
a Doink The Clown e Eugene, il trio composto da Umaga, Kevin Thorn e
Viscera.



Tuttavia dopo la batosta di One Night Stand il fratello di Undertaker
impiega quasi un mese per tornare sul ring, ma quando lo fa vi riesce
con successo: il 29 giugno a SD! batte il campione US MVP. Purtroppo
per lui però l’incontro non è valevole per il titolo, e così la cintura
resta salda attorno alla vita di Montel Vontavious Porter. La settimana
successiva Kane è chiamato dal campione del mondo Edge a partecipare al
suo talk show, il “Cuttin’ Edge”, al termine del quale viene annunciato
per Great American Bash un match tra i due. La rivalità tra i due va
avanti anche nello SD! del 13 luglio, con la Rated R Superstar che
mette in scena una festa in stile Martedì Grasso; nel corso del party
però Kane esce allo scoperto da un costume e attacca violentemente
Edge, peraltro infortunandolo gravemente.



In seguito all’assalto di Kane il campione del mondo è costretto a
rendere vacante la sua cintura, che viene messa in palio dal management
in una Battle Royal che va in scena nella puntata di SD! successiva.
Alla contesa partecipa tutto il roster blu, Kane compreso ovviamente,
ma alla fine è Great Khali a restare solo sul ring e a diventare nuovo
world champion. Nello stesso show, essendo a soli due giorni da Great
American Bash, va in scena subito anche il match per decretare il primo
sfidante di Khali, e Kane è chiamato a giocarsi lo spot assieme a
Batista. L’incontro termina però in no contest, e così al PPV va in
scena un 3 Way Match per il titolo, che alla fine viene vinto dal
Punjabi Giant che si conferma campione mondiale.



Dopo la sconfitta subita a Great American Bash per Kane inizia un buon
periodo, costituito da tre vittorie consecutive a SD! contro Dave
Taylor, “The Masterpiece” Chris Masters e Sylvan Grenier. La serie
positiva si interrompe il 17 agosto a causa di Great Khali, che lo
batte in seguito alla sua Iron Claw; al termine della contesa inoltre
la Big Red Machine viene attaccata da Finlay, e ci vuole l’arrivo di
Batista per salvare la situazione. Questo episodio porta Kane a fare
coppia con l’Animal nel Saturday Night’s Main Event del giorno dopo, e
l’inedito tag team si porta a casa la vittoria contro Khali e l’Irish
Fighter. Nonostante questa vittoria in suo favore per Kane il feud con
Finlay è ben lungi dal terminare, visto che nel giro di un mese si
incontreranno altre quattro volte con il bilancio che termina in
parità. Kane infatti ottiene una prestigiosa vittoria a Summerslam (26
agosto) e a SD! il 7 settembre (in un re-match del suddetto SNME), ma
subisce anche due battute d’arresto di non poco conto, entrambe a SD!:
il 31 agosto nel primo round del Championship Competition Tournament ed
il 14 settembre in uno stupendo quanto violento Belfast Brawl Match.



Queste due pesanti sconfitte lasciano Kane fuori dai giochi per il PPV
Unforgiven, ma successivamente il Big Red Monster torna più arrabbiato
e deciso che mai, inanellando una serie impressionante di vittorie. La
winning streak inizia il 28 a SD! ai danni di MVP, e prosegue nelle due
settimane successive (5 e 12 ottobre) con Kenny Dykstra e MVP &
Matt Hardy, in coppia col fratello Undertaker; il 16 ottobre Kane
approda nella ECW ed insieme a CM Punk vince un 3 On 2 Handicap Match
battendo Big Daddy V, John Morrison e The Miz, mentre tre giorni dopo a
SD! ha la meglio su Great Khali ma solo per squalifica, venendo
peraltro attaccato a incontro terminato da Big Daddy V. A questo punto
Kane decide di tornare nuovamente nella ECW per scontrarsi con V, ed
anche in questo caso ottiene una vittoria via disqualification, causata
dall’assalto contemporaneo nei suoi confronti portato da Mark Henry e
Khali. Tra questi tre giganti Kane decide di prendere di mira Mark
Henry, ed i due combattono one on one a SD! il 26 ottobre, ed anche
stavolta è la Big Red Machine ad ottenere il pin vincente.



Sull’onda di queste sette vittorie consecutive Kane arriva al PPV Cyber
Sunday, dove con Khali e Mark Henry si gioca il match valido per il
titolo US contro il campione MVP; il pubblico sceglie Kane quasi
all’unanimità (67% contro il 24% del Punjabi Giant ed il 9% del World’s
Strongest Man), ed anche in questa occasione per lui arriva la
vittoria, purtroppo però non accompagnata alla conquista del titolo.
Porter infatti, in netta difficoltà nel fronteggiare il Big Red
Monster, si lascia contare fuori perdendo così il match ma conservando
da regolamento il titolo. Due notti dopo nella ECW si tiene una
speciale Monster Mash Battle Royal che coinvolge appunto i quattro
“mostri” della compagnia, ovvero Kane, Great Khali, Big Daddy V e Mark
Henry, con la vittoria che va a quest’ultimo e la serie positiva della
Big Red Machine che si interrompe così dopo otto affermazioni
consecutive.



La serie tuttavia riprende pochi giorni dopo (2 novembre) a SD! con la
vittoria netta, seppur in un non-title match, su MVP. Dopo il match
però Kane viene attaccato brutalmente dal solito Big Daddy V, che
somministra al Big Red Monster un Samoan Drop devastante. Kane decide
così di tornare nella ECW in cerca di V, ma trova sulla sua strada Mark
Henry che viene battuto per squalifica dopo che questi ha utilizzato
una sedia per colpire le costole infortunate di Kane, che torna nel
regno dell’estremo il 13 novembre sempre in cerca di Big Daddy V; lì
apprende però che il General Manager dello show Armando Alejandro
Estrada ha dato all’ex Viscera la serata libera, e così Kane riversa
tutta la sua rabbia sul mentore di quest’ultimo, Matt Striker, che
viene letteralmente massacrato dalla furia dell’ex campione del mondo
WWF.



Il 18 novembre nel frattempo è arrivato il momento di Survivor Series,
ultimo Big Four PPV del ’07 per la WWE, e Kane è coinvolto nel classico
match ad eliminazione 5 vs. 5 nel team capitanato da Triple H e che
comprende oltre a loro due Rey Mysterio, Jeff e Matt Hardy; l’altra
squadra, capitanata da Umaga, oltre al Samoan Bulldozer comprende anche
Finlay, Mr. Kennedy, MVP ed ovviamente anche Big Daddy V; purtroppo per
Kane l’incontro non va per il verso giusto visto che viene presto
eliminato dopo una prova incolore, anche se alla fine la vittoria va al
suo team, con The Game e Jeff Hardy che restano i soli sopravvissuti.



Due giorni dopo comunque Kane si prende la sua personale soddisfazione
contro Big Daddy V e Matt Striker sconfiggendoli nella ECW in un
Handicap Match, bissando poi il successo a SD! il 23 novembre contro il
solo Black Behemoth. Un terzo faccia a faccia consecutivo tra i due va
poi in scena nello show ECW del 27 novembre, e stavolta è V ad avere la
meglio in un Extreme Rules Match, anche se non riesce nell’impresa se
non grazie all’aiuto fondamentale di Mark Henry. A SD! il 30 Kane,
insieme a Rey Mysterio, torna alla vittoria contro il combo MVP/Big
Daddy V, mentre il 4 dicembre nella ECW anche se non combatte
interviene ugualmente a salvare CM Punk, violentemente attaccato da
Mark Henry e Big Daddy V dopo la sua vittoria con conseguente
conservazione del titolo ECW su Henry. Tre giorni dopo a SD! Kane se la
vede con Edge, e vince anche se solo per squalifica dovuta al
comportamento scorretto della Rated R Superstar che utilizza una sedia
per prendersi del vantaggio; alla fine la Big Red Machine è in
difficoltà contro Edge, e per lui a togliere le castagne dal fuoco
arriva Batista.



Una settimana dopo, sempre a SD!, Kane viene opposto a Batista in un
Last Man Standing Match nel quale perde, nonostante il campione
mondiale Edge intervenga per mettere in difficoltà The Animal. Due
giorni dopo a Pittsburgh, in Pennsylvania, va in scena l’ultimo PPV
dell’anno per la WWE, Armageddon, dove la Big Red Machine lotta in tag
team con CM Punk contro Big Daddy V e Mark Henry; lo strano tag team
formato da Kane e lo Straight Edge non riesce a sovrastare la potenza
fisica dei due bestioni accompagnati al ring da Matt Striker, tant’è
che alla fine V schiena Punk portando a casa la vittoria per il suo
combo. Il 21 a SD! Kane torna alla vittoria: con Rey Mysterio e CM Punk
batte il trio formato da Big Daddy V, Mark Henry e MVP. Kane è ormai
stabilmente nel midcarding della federazione di Stamford e anche alla
Royal Rumble 2008 dà vita ad una prestazione incolore: entra come
numero venti ma viene velocemente eliminato da Batista e Triple H.



Nelle settimane seguenti Kane non ottiene risultati di particolare
rilievo se si eccettua una vittoria contro Great Khali, il 22 febbraio
a Smackdown. Il 10 marzo, a Raw, Triple H batte Kane in un rematch di
Wrestlemania 15, poi viene impegnato in un breve feud contro Chuck
Palumbo, che non porta da nessuna parte né l’uno né l’altro. Il 30
marzo 2008, a Wrestlemania 24 Kane, però, vince una 24-men battle royal
e conquista una title shot all’ECW Championship. Nel corso della serata
Kane sfida il campione Chavo Guerrero e lo sconfigge in appena nove
secondi, laureandosi per la seconda volta nella sua carriera campione
mondiale all’interno della WWE.

 
 
 

Kane Vs. Kane

Post n°9 pubblicato il 05 Febbraio 2009 da MaxKane

l
17 gennaio a Raw va nuovamente in scena un match fra Kane e Snitsky,
questa volta un "No Holds Barred Match", che finisce in no contest
quando Kane porta Snitsky sullo stage ed esegue una Chokeslam
accompagnata, gettandosi insieme all'avversario sui tavoli e i cavi al
di sotto dello stage, che manda entrambi fuori combattimento. Il 24
gennaio Kane ribadisce la sua supremazia su Snitsky sconfiggendolo a
Raw, stavolta in un 3 Way Match che coinvolge anche Maven. Domenica 30
si svolge la Royal Rumble, e nel ppv Kane riesce ad essere comunque
protagonista, non tanto nella Rissa Reale, dove entra col 27 ma viene
presto eliminato da John Cena, ma più che altro nel match che coinvolge
suo fratello Undertaker, un Casket Match contro Heidenreich. La Big Red
Machine interviene infatti in favore del becchino, in difficoltà contro
Heidenreich, aiutato dall’accorrente Snitsky.



Tutto ciò porta a due incontri di coppia (1 e 6 febbraio) combattuti in
due supershow della WWE, il primo alle Hawaii ed il secondo in Alaska.
In entrambi i casi, i riuniti Brothers Of Destruction (Kane e
Undertaker) battono i pazzi Heidenreich e Snitsky. Nella puntata di Raw
precedente ai due suddetti house shows, Kane batte ancora una volta
Snitsky, stavolta in uno Steel Cage Match. In questo modo si chiude in
pratica il feud tra il Big Red Monster ed il Baby Killer, in favore del
primo. Nel mese successivo, dal 14 febbraio al 14 marzo, Kane ottiene a
Raw ben quattro vittorie consecutive, nell’ordine contro Simon Dean,
Tyson Tomko, Christian, e infine contro Captain Charisma e Tomko in un
Handicap Match. In questo periodo, succede qualcos’altro alla Big Red
Machine: il 7 marzo, dopo aver battuto Christian, viene colpito alla
testa con una scala da Tomko, mentre il 14 interviene in favore di
Batista, mentre The Animal è in difficoltà contro il suo avversario
Snitsky e gli accorrenti Triple H e Ric Flair. Tutto ciò fa scatenare
l’ira di HHH, che per decisione del General Manager Eric Bischoff ha il
potere di scegliere un avversario per Batista, e la sua scelta, per la
puntata successiva cade su Kane.



Dunque il 21 marzo Kane si trova sul ring opposto a Batista, per giunta
in un Lumberjack Match, dunque col bordo ring circondato da altri
wrestlers, tutti heel scelti da Triple H; Kane e Batista, non appena
finiscono fuori ring, vengono ripetutamente assaliti dagli altri
wrestlers, ed alla fine di una strenua battaglia, la Big Red Machine è
costretta a cedere alla potenza di Batista.

Nella puntata del 28 marzo Kane non lotta, ma ugualmente prende parte
allo show, e lo fa alla sua maniera: al termine del match Jericho,
Benoit, e Benjamin contro Edge, Christian, e Tomko, vinto dai face,
Kane arriva sul ring abbatte tutti con folle ferocia e poi sale fino in
cima alla scala, stagliandosi sui corpi esanimi degli altri 6
lottatori. Questo avvenimento è il preludio a Wrestlemania XXI, dove
Kane lotta in un 6 Man Ladder Match contro Benoit, Benjamin, Edge,
Christian, e Jericho, promotore quest’ultimo della contesa: in palio
una title shot al titolo mondiale, da utilizzare nell’arco di un anno.
Kane, nonostante la stipulazione dell’incontro non si addica alle sue
caratteristiche, lotta una fantastica contesa, dando vita ad ottimi
scambi soprattutto con Chris Benoit; nonostante tutto però, la vittoria
va ad Edge, il più furbo ad approfittare del caos della situazione.



Archiviata un’altra sfortunata edizione di Wrestlemania, la Big Red
Machine inizia un periodo di “stalking” nei confronti di Trish Stratus,
acerrima nemica di sua moglie Lita. Tutto ciò porta ad un match in ppv,
a Backlash (1 maggio), contro Viscera, propostosi nella situazione come
bodyguard della bionda canadese. Per Kane non è molto difficile avere
la meglio su Big Vis ed aggiudicarsi così la contesa. Il giorno
seguente a Raw, il GM Eric Bischoff indice un torneo per decretare un
nuovo #1 contender al world title di Batista, e tra i partecipanti
figura anche Kane, che nel primo round del tournament (denominato “Gold
Rush”) batte agevolmente Christian. Il 9 maggio Kane batte anche Chris
Benoit, e vola in finale assieme ad Edge. La settimana seguente si
svolge la finalissima, e per Kane è in arrivo una brutta beffa: sua
moglie Lita lo tradisce nel bel mezzo dell’incontro, favorendo la
vittoria di Edge. In più Kane vede il suo cuore spezzarsi
definitivamente quando Lita bacia Edge sullo stage a fine match.



Inizia un periodo difficile per Kane, che viene continuamente preso in
giro dai perfidi Edge e Lita, che addirittura il 30 maggio, mentre Kane
è sul ring, getta nel water la fede del loro matrimonio. Il 13 giugno
Kane sfoga tutta la sua rabbia e frustrazione in un incontro con
Sylvain Grenier, che viene letteralmente demolito dalla furia della Big
Red Machine. Alla fine di quell’incontro, un’altra beffa è in arrivo
per Kane: Edge e Lita annunciano il loro matrimonio per la settimana
seguente.



Dunque il 20 giugno, Lita ed Edge stanno per convolare a giuste nozze,
ma la cerimonia viene interrotta da un demoniaco Kane, che fa scappare
a gambe levate i due sposini, distrugge l’altare, e come se non
bastasse, somministra una chokeslam al prete che stava officiando la
cerimonia. A Vengeance, Kane ha l’occasione di prendersi la rivincita,
e non se la lascia scappare: batte Edge, nonostante le continue
interferenze del solito Gene Snitsky.



Il giorno seguente a Raw, Kane è protagonista di un match di coppia,
contro Edge e Snitsky, in tag con la quarta scelta della draft lottery,
che si rivelerà essere The Big Show. Il match per Kane termina presto,
dal momento che inizia per lui un folle inseguimento alle calcagna di
Lita ed Edge. La fuga di Lita finisce però male, dal momento che Kane
riesce ad abbrancarla, e tenendola per la gola le giura che renderà la
sua vita un inferno. Il 4 luglio si recupera il match suddetto, ovvero
il tag team match tra Kane e Big Show contro Edge e Snitsky, durante il
quale prima la Big Red Machine fa fuggire una terrorizzata Lita negli
spogliatoi e poi porta a casa la vittoria per il suo team, spazzando
via il Baby Killer con una devastante Chokeslam. 11 luglio, East
Rutherford, New Jersey: va in scena il re-match di Vengeance tra Kane
ed Edge. Prima del match, Edge viene attaccato da Matt Hardy, al suo
rientro nello show del lunedì sera dopo il suo chiacchieratissimo
licenziamento, mentre durante l’incontro è il solito Snitsky ad
interferire in favore del biondo canadese, causandone la squalifica.
Successivamente, Kane si lancia all’inseguimento di Snitsky, mentre
Edge sul ring viene nuovamente colto di sorpresa da Matt Hardy che lo
assale.



La settimana seguente va in scena uno Steel Cage Match fra Kane e Edge.
E' quest'ultimo a prevalere dopo aver colpito più volte Kane con la sua
valigetta. Terminata la storyline con Edge, abbandona temporaneamente
la federazione per impegni cinematografici, che come vedremo saranno
debitamente "considerati" all'interno delle storyline. Il suo ritorno
viene annunciato con una vignetta nella puntata di Raw del 10 ottobre,
ed avviene sempre a Raw sette giorni dopo, vincendo una battle royal
con 18 partecipanti, e conquistando quindi il diritto ad essere uno dei
tre partecipanti al voto del pubblico per scegliere uno dei tre
partecipanti (insieme a John Cena e Kurt Angle) del main event di Taboo
Tuesday.



Sfortunatamente per la Big Red Machine, che pure riesce ad ottenere un
sorprendete 38% di voti il pubblico gli preferisce Shawn Michaels (46%)
, relegando lui e l'altro sconfitto dal voto, ovvero the Big Show
(16%), ad affrontare i campioni di coppia, ovvero Lance Cade e Trevor
Murdoch. I due giganti non hanno eccessive difficoltà ad imporre la
loro enorme forza, e portano a casa la contesa e le cinture in poco
meno di otto minuti. Si forma quasi per caso, dunque, uno dei tag team
più devastanti di tutta la storia della federazione, team che
costituisce forse il miglior sbocco possibile per due lottatori di
primissimo livello che tuttavia non trovano molto spazio nella
categoria dei singoli.



Non ha esito diverso il match di rivincita, disputato a Raw il 7 novembre con regole hardcore.



La sera successiva a Smackdown, i due giganti accorrono a sorpresa in
aiuto di Edge, spedito a SD per punizione dopo essersi rifiutato di
difendere i colori dello show "rosso", e mettono al tappeto sia Batista
sia diversi lottatori del roster "blu" accorsi in sua difesa. Il 13
novembre a Raw, nella giornata speciale di commemorazione per Eddie
Guerrero, i due sconfiggono gli MNM, campioni di coppia per Smackdown.
Nella stessa settimana prendono parte al tour italiano di Smackdown per
sostituire alcuni componenti del suddetto roster restati in America per
il funerale di Eddie, ed in tutte e tre le occasioni (Milano,Roma e
Bolzano) sconfiggono la coppia formata da Gene Snitsky e Tyson Tomko.
Il 21 novembre a Raw, nel pieno scontro fra i due roster prima di
Survivor Series, attaccano nuovamente Batista e lo scaraventano sul
cofano di una macchina con una stereo chokeslam.



Il 27 novembre alle survivor series è uno dei membri del team di Raw
insieme a Shawn Michaels, Chris Masters, Carlito Caribbean Cool e Big
Show. I cinque vengono sconfitti dal team di Smackdown (Batista, Randy
Orton, John Bradshaw Layfield, Bobby Lashley e Rey Mysterio): Kane
contribuisce all'eliminazione di Lashley colpendolo dall'apron ring con
la chokeslam, ma viene eliminato poco dopo da Batista con una spine
buster. L'animale subisce subito dopo una sleale vendetta, poichè Kane
non abbandona il ring, e mette a segno insieme a Big Show la stereo
chokeslam che gli costa l'eliminazione. La faida con smackdown prosegue
però anche ad Armageddon (18 dicembre) dove in un match non valido per
nessuno dei due titoli, i campioni di Raw Kane e Big Show affrontano i
campioni di Smackdown, Batista e Rey Mysterio. La vittoria arriva
grazie ad una chokeslam di Kane su Mysterio.



Il 26 dicembre a Raw è impegnato in un beat the clock match, con in
palio la possibilità di prendere parte all'Elimination Chamber di New
Year's Revolution valido per il titolo detenuto da John Cena:
sconfiggendo gli Heart Trobs in appena 27 secondi, guadagna anche la
possibilità di essere l'ultimo partecipante del suddetto match. Il 2
gennaio 2006 sconfigge a Raw Shawn Michaels (che sarebbe stato
squalificato in caso di utilizzo del suo superkick), in piena guerra
con il chairman Vince McMahon. L'elimination chamber di New Year's
Revolution (8 gennaio) non ha un esito felice: kane viene eliminato
quando Masters solleva Carlito e lo scaraventa su di lui, per poi
unirsi nello schienamento.



La sera successiva a Raw spazza via Snitksy in un minuto,
qualificandosi per la Royal Rumble (29 gennaio): il suo numero di
ingresso non è buonissimo (il nove), ed avviene quando sul ring c'è già
il suo compagno di coppia Big Show. I due prima eliminano Lashley, poi
si affrontano fra loro, facendosi sorprendere da Triple H che li
elimina entrambi. In totale, dunque, la sua permanenza sul ring non
supera i cinque minuti. Restano in ogni caso le cinture di coppia da
difendere, e a tal proposito nace una rivalità con Carlito e Chris
Masters, sconfitti una prima volta a Raw il 30 gennaio. Il 6 febbraio
nel Road to Wrestlemania tournament, il torneo per determinare lo
sfidante per il titolo a Wrestlemania, viene sconfitto da Chris
Masters, che tuttavia si appoggia illegalmente alle corde durante lo
schienamento, senza essere visto dall'arbitro.



Il feud si chiude a Wrestlemania (2 aprile) dove il match fra le due
coppie ha l’onore di aprire lo show più importante dell’anno: la
vittoria va a Kane e Big Show dopo poco più di sei minuti, ed al
termine della contesa i due sfidanti hanno anche un acceso diverbio fra
loro, diverbio che di fatto provocherà la scissione della coppia.
Respinta con grande autorità anche la minaccia costituita da Masters e
Carlito, Kane e Big Show praticamente non hanno più avversari, e il
titolo di coppia appare destinato a rimanere alle loro vite per molto
tempo; appena 24 ore dopo a Raw, tuttavia, con una clamorosa sorpresa
la Spirit Squad (in particolare Kenny e Mickey) riesce a mettere al
tappeto Big Show (naturalmente in modo sleale) e conquistare le cinture
di coppia. E oltre alla perdita delle cinture, per la coppia arriva un
inaspettato e clamoroso declino, dovuto principalmente all’uscita del
film “See no Evil”, thriller che vede Kane fra gli interpreti: la Big
Red Machine comincia a dare segni di evidente squilibrio mentale,
squilibrio legato in particolare alla data di uscita del film, il 19
maggio. Chiunque nomini il 19 maggio cercando di capire cosa possa
succedere in tale data, provoca in Kane una reazione incontrollata; ne
fa le spese proprio Big Show, che il 10 aprile a Raw al termine match
di rivincita contro la Spirit Squad (vinto da questi ultimi per
squalifica dopo che lo stesso Kane era impazzito e aveva lanciato delle
sedie nel ring) viene steso da una chokeslam, pagando il semplice
tentativo di far rinsavire l’amico. Tra i due, quindi, viene fissato un
match per Backlash (30 aprile).



Ma anche a Backlash il tema del 19 maggio diventa protagonista, con il
match che termina in no contest proprio quando nell’arena risuona la
voce dello stesso Kane che ricorda che ciò che accadrà il 19 maggio non
può passare inosservato. Kane appare sofferente per questa voce, fino a
quando Big Show a scopo “terapeutico” lo colpisce al volto con una
sedia, facendo interrompere la voce e tornare la luce. I problemi
legati a questa data continuano anche nelle successive puntate di Raw e
SD, fino proprio al 19 maggio, dove appare a Smackdown “chiamato” da
JBL per affrontare Rey Mysterio.



La spiegazione di tutta la storyline viene fornita a Raw il 22 maggio:
sua madre e tutta la sua famiglia adottiva sono stati uccisi proprio il
19 maggio, e dunque in occasione di quella data il dolore ritorna
implacabile in lui. La Big Red Machine crede di poter chiudere e
superare definitivamente la cosa, ma più avanti nella puntata dopo una
facile vittoria contro Trevor Murdoch appare sul titantron un altro
Kane, versione mascherata di diversi anni prima, a ribadire che il
tormento non gli darà mai pace.



La settimana successiva questo Kane mascherato si materializza a Raw,
interrompendo l’incontro fra il suo alterego ed il campione
intercontinentale Shelton Benjamin. Il tutto sfocia dunque in una
rivalità kane vs kane: i due si affrontano a Vangeance il 25 giugno, ed
è il falso Kane a vincere. La storyline viene in ogni caso
frettolosamente accantonata sin dalla sera successiva, a causa dello
scarsissimo interesse suscitato nel pubblico. Il falso Kane viene
smascherato durante una feroce lotta, per non riapparire mai più. Il 25
luglio viene sconfitto da Big Show in un extreme rules match valevole
per il titolo ECW. A partire dall’estate è coinvolto in una rivalità
con uno dei personaggi emergenti del momento, ovvero l’imbattuto Umaga.
Il primo scontro importante fra i due è ad Unforgiven (17 settembre), e
termina con un doppio count out. L’8 ottobre a Raw i due si affrontano
nuovamente ma con una posta in palio decisamente più alta, poiché lo
sconfitto avrebbe dovuto abbandonare il roster di Raw. La vittoria và
ad Umaga, e dunque Kane, sebbene inneggiato dal pubblico, è costretto a
lasciare il principale brand della federazione.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: MaxKane
Data di creazione: 04/10/2007
 

KANE ENTRANCE SONG

 
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

ULTIMI COMMENTI

sono stata abbastanza cattiva con te,non te lo meriti...
Inviato da: jessika76xxx
il 25/06/2011 alle 21:43
 
Un salutino veloce.
Inviato da: stellina_1973_s
il 20/11/2009 alle 23:26
 
Hallo!!!!!!!!
Inviato da: krizia1973
il 24/05/2009 alle 13:52
 
LA NOTTE DOVE I SOGNI SI REALIZZANO...WRESTLEMANIA...
Inviato da: metrlor
il 05/04/2009 alle 18:17
 
Ciao maxkane,come stai? Il tuo profilo dovè? Sei...
Inviato da: krizia1973
il 12/03/2009 alle 17:44