Creato da Uncerchioblu il 27/08/2008

Io.. Il mio viaggio

Se un giorno ti verrà rimproverato che il tuo lavoro non è stato fatto con professionalità, rispondi: che l'Arca di Noè è stata costruita da dilettanti e il Titanic da professionisti....

 

 

........

Post n°18 pubblicato il 23 Luglio 2009 da Uncerchioblu

E CHE PALLE !!!!

 
 
 

Teoria sugli stupidi

Post n°17 pubblicato il 20 Luglio 2009 da Uncerchioblu

 

Le cinque leggi fondamentali della stupidità:
  
- Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
- La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
- Una persona è stupida se causa un danno a un’altra persona o ad un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno.
- Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide; dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, e in qualunque circostanza, trattare o associarsi con individui stupidi costituisce infallibilmente un costoso errore.
- La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Mi viene quasi da piangere, da queste leggi sembrerebbe una battaglia persa, quella contro la stupidità, ma sopratutto, non sono così certo di essere schierato dalla parte giusta.
E questo fa ritornare alla domanda originale e dolorosa: sono stupido? Ho superato vari test di coefficiente di intelligenza con buoni risultati. Sfortunatamente, so come funzionano questi test e che non dimostrano niente.
Varie persone mi hanno detto che sono intelligente. Però neanche questo dimostra niente. Queste persone possono essere forse molto considerate per dirmi la verità. O al contrario potrebbero star tentando di usare la mia stupidità per trarne vantaggio. O potrebbero essere tanto stupidi quanto me.
Mi fermo con una piccola speranza: sono cosciente di quanto sono (o sono stato) stupido. 
E questo indica che non sono completamente stupido.

 
 
 

Diversamente gnocche...

Post n°16 pubblicato il 25 Aprile 2009 da Uncerchioblu

Diario mediatico di un giorno di crisi. Apro il giornale e leggo di una donna inglese con la voce d’angelo e la faccia da rospo che a cinquant’anni emerge dal cono d’ombra in cui l’aspetto fisico l’aveva reclusa e diventa una stella della tv. Sulla copertina di una rivista spunta il volto da geroglifico di Rita Levi Montalcini, immortalata alla vigilia dei suoi primi cento anni. Su un’altra resistono la Bellucci e la Herzigova, però fotografate senza trucco: sempre belle, non più irraggiungibili. In televisione la rivelazione sanremese Arisa gioca con la sua goffaggine, mentre scorre la pubblicità di un uomo di 102 anni che affida a una pronipote in fasce la nuova parola d’ordine: non più «ricchezza», «benessere» e neppure «ottimismo», ma «felicità».

Potrei andare avanti: la vecchiaia e la bruttezza non avevano mai goduto di tanta fortuna. E fa un certo effetto ritrovarle esaltate proprio in quelle cattedrali della visibilità che negli ultimi decenni avevano imposto l’eterna bellezza e l’eterna giovinezza come valori assoluti, ma così assoluti che per ottenerli si era disposti a sacrificare anche l’intelligenza sull’altare dell’eterna idiozia. Poiché il sistema della comunicazione non ha mutato missione sociale - vendere - si deve parlare di un cambio di strategia. La sostanza ricomincia a prevalere sull’apparenza. Qualcuno ne darà il merito alla crisi che sforbicia l’effimero e si concentra su ciò che è essenziale: la saggezza, il talento, la sobrietà. Per ora sembrano i postumi di una sbornia. Speriamo di non risvegliarci con il mal di testa.

 
 
 

Ma il cielo è sempre piu' blu

Post n°15 pubblicato il 22 Aprile 2009 da Uncerchioblu

Chi affitta una stanza a Torre Maura (Roma Casilino-Prenestino) a 400 euro, si alza alle sei e va fare ricerca di laboratorio gratis. Chi credeva di avere un futuro, aveva il fuoco sacro e dice all’Italia: ”Mi puoi plasmare come vuoi e invece che fai? Mi fai andare via”. Ma il cielo è sempre più blu. Chi va al ricevimento con il docente della Bocconi con la mamma. Chi a Verona, laureato, non vuole guadagnare meno dei colleghi con la scuola dell’obbligo. Ma il cielo è sempre più blu. Chi non vorrebbe partire. Chi va in Australia. Chi rimane perché sembra che stavolta la borsa di studio la vince, ma poi cade il governo e non si capisce più niente. Chi va a Londra e poi a Bercellona e non tornerà mai più. Ma il cielo è sempre più blu. Chi fa carriera nel maggior partito italiano perché è sì laureata, ma soprattutto bella, bella bella. Chi viene candidata nel secondo partito italiano perché sì impegnata, ma soprattutto volto nuovo nuovo nuovo. Ma il cielo è sempre più blu. Chi resta al Sud di nessun Nord, sempre lo stesso Sud gramo e senza futuro. Chi viene sfruttato dagli avvocati e nei tribunali. Chi prende 500 euro. Chi torna in famiglia. Chi non se ne è mai andato. Ma il cielo è sempre più blu. Chi chatta di notte e poi va dallo psicologo. Chi vive da single e poi si accorge che non è una scelta. Chi ha 300 amici su Facebook e neanche uno con cui bere una birra. Chi non ha i soldi nenache per una birra. Ma il cielo è sempre più blu. Chi non ce la fa più, chi è stanco dell’Italia, chi si arrende, chi scopre che tutti gli altri mondi fuori dall’Italia sono migliori del nostro mondo possibile. Ma il cielo è sempre più blu.

 
 
 

Paura di dormire sotto un tetto

Post n°14 pubblicato il 19 Aprile 2009 da Uncerchioblu

Si sente un profumo intenso di carne alla brace. Sui gradoni della tribuna in cemento della pista di atletica fumano i barbecue. "In certi momenti - dice Cristina - sembra proprio di essere in un campeggio. Ci sono famiglie che hanno recuperato la griglia e un po' di carbone e si preparano il pranzo. Peccato che qui all'Aquila un campeggio non ci sia mai stato. Fa troppo freddo. Lo senti appena fa scuro o appena le nuvole oscurano il sole". Cristina e Diego hanno mille cose da fare. Oggi, domenica, è un giorno importante: il progetto è quello di andare a Pescara, un paio di giorni, a fare una prova: quella di vivere per qualche ora in una casa di pietre e cemento.

"Ci stiamo preparando, anche mentalmente. Per fortuna non si sta fermi un attimo e così non pensi troppo. Si fa anche lo shopping, qui alla tendopoli. I ragazzi dell'Unitalsi sono meravigliosi. Il loro 'mercato' è sempre più ricco. Vedi, io e Diego riusciamo a cambiare e lavare i nostri abiti ma le bambine giocano con la sabbia, si rotolano per terra e hanno bisogno di un 'guardaroba' più ricco. E allora, quando non abbiamo più nulla di pulito in tenda, andiamo all'Unitalsi. Troviamo vestitini, magliette, felpe, tutto... Si è sparsa la voce, qui all'Aquila e dintorni. Si è saputo di questo mercato dove non si paga - adesso hanno anche abiti 'firmati', con felpe da 150 euro donate dalle aziende - e c'è chi si presenta come terremotato. E' anche per questo che tutti noi della tendopoli di piazza d'Armi adesso abbiamo un tesserino. Si deve mostrare quando si entra e quando si esce. E' giusto così. Non posso pensare che ci sia chi riesce a fingere di avere subito la disgrazia di un terremoto pur di avere una felpa gratis".

Oggi iniziano i due giorni di "prova". "Un amico di Diego ci dà la sua casa, al primo piano di una palazzina di Pescara. Io ho capito che devo provare a vivere fra quattro mura. Le scosse arrivano ancora, so che le sentiremo anche là, ma mio zio che è a Pescara ci dice che ormai non fanno più tanta paura. Abbiamo parlato a lungo, io e Diego. Lui voleva andare via già una settimana fa. Io ho detto no. Ma adesso capisco che non possiamo vivere come invalidi da terremoto, non possiamo permettere che le scosse ci rubino la vita. Già riesco a entrare nel mio studio da psicoterapeuta, che è qui accanto alla tendopoli. Porto le bambine in bagno, le lavo... Stanotte, per la prima volta, salvo ripensamenti o paure dell'ultima ora, proverò a dormire sotto un tetto... Ma sapere che a un'ora di macchina, in caso di bisogno, potremmo ritrovare il nostro posto in tenda, mi dà sicurezza".

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

strong_passionloricap2012Ferr.Negrianeesh_cauaslesaabcdaeioumei_lingMo.ilgabbo81beniamino.santibarhjamaikadiesa76sam_81cinziacammareremate17
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom